Mi conviene FV con batteria al 110% o classico SSP al 50%?

Sfruttare l'energia solare incidente per produrre energia elettrica mediante effetto fotovoltaico,
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
marcober
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 11216
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Mi conviene FV con batteria al 110% o classico SSP al 50%?

Messaggioda marcober » 04/04/2021, 9:37

Ma si infatti... lo scrivevo prima..se una cosa è "regalata"..hai voglia a pensare che una che devi pagare per metà, possa convenire, anche se magari genera un risparmio annua simile o leggerissimamente superiore.

Con 2 osservazioni:

- Una a favore dello SSP nel caso uno abbia una pdc e un consumo invernale "robusto"..ed è il mio caso..in cui in inverno consumo anche 7000 kwh per scaldarmi..è ovvio che in inverno il mio fv (pur da 15 kw) produce comunque poco e dunque "scambiare" 7000 kwh con inverno mi genera 7-800 euro di introito GSE, che mi abbatte la bolletta invernale. Nessuna batteria potrebbe mai scambiare energia estiva con fabbisogno invernale, dunque se produzione e consumo sono sbilanciati oltre le 24-48 ore..lo SSP resta valida alternativa...specie se impianto è grande e consumo invernale è grande.

- Una a favore del 110%..che comunque remunera anche immesso in rete (anche se al PUN e anche se in teoria andrebbe tassato) e dunque se uno ha tanto tetto, puo comunque mettere 10-20 kw gratis e produrre sino a 25.000 kwh anno..se ne usa 5000, ne immette 20 mila che valgono comunque 1000 euro anno.
Ma se uno mette 20 kw, anche in inverno rischia di essere assolutamente autonomo, perche un 20 kw in inverno salvo se piove produce magari 20-30 kwh...e se uno ha un consumo di 10 kwh al giorno e ha 30 kwh di accumulo..è coperto 2-3 gg...e a maggior ragione in estate non preleverà nulla. Dunque avrà a fine anno bolletta zero..e avrà introitato 1000 euro per la vendita dell'eccesso..che sono un utile netto, dato che ha pagato zero impianto.
Ovvio non tutto hanno spazio per sparare 20 kw di FV..ma insomma..chi ha la classica villetta con giardino e garage..spesso può arrivare facilmente a fare anche 10 kw...e un certo esubero remunerato lo hai comunque, che compensa con margine eventuale bolletta dei mesi invernali, e chiudi comunque a zero su 12 mesi.
Insomma..si torna sempre li..se la roba è regalata e limite è 20 kw..vince a mani basse accumulo.
Se uno deve pagarselo anche solo al 50%..no..perche sei spinto a dimensionare in base ai reali consumi e non "a tutto tetto"
Ultima modifica di marcober il 04/04/2021, 10:48, modificato 1 volta in totale.


ZOE Q90 - FV: 15 kW Sunpower - Riscaldamento: PDC - Se non la conosci scarica https://www.needtocharge.com/


Gabri79
★★★ Intenditore
Messaggi: 115
Iscritto il: 21/02/2020, 14:13
Località: Provincia Granda

Re: Mi conviene FV con batteria al 110% o classico SSP al 50%?

Messaggioda Gabri79 » 04/04/2021, 9:55

Ste-d ha scritto:
Gabri79 ha scritto:Lungi da me andare a sindacare troppo le tue scelte che sicuramente saranno ragionate... ma con superbonus ti conviene puntare comunque al massimo possibile dei lavori e quindi pensa seriamente a mettere pompa di calore così elimini il solare termico e riempi di pannelli le tre falde... magari arrivi anche a 12kw. Altrimenti, proprio per quello ti facevo prima le domande sui consumi... se non hai al momento auto elettrica, pdc, etc. magari ti conviene effettivamente fare un impianto più piccolo senza 110% e senza batterie con ssp e poi eventualmente in futuro lo ampli... anche se non si sa che incentivi ci saranno nei prossimi anni.


Sono già fuori dai massimali con l'impianto termico fatto con caldaia, per la PDC si parla di oltre 10-12 mila€ in più e ricordo che la differenza non è incentivabile in nessun modo. All'inizio avevo messo PDC ibrida e ventilconvettori abbinati al radiante ma a conti fatti la differenza di spesa è clamorosa complicando inoltre di parecchio l'installazione con lavori edili veramente invasivi (tracce ovunque, nessuno le considera ma anche quelle costano). Ripeto non voglio star qui a disquisire sulla PDC perchè credetemi che le cose le ho ragionate e a 30 anni con famiglia da costruire è già parecchio poter fare questi lavori. Direi che a un certo punto conviene accontentarsi di quel che si ha anche se non è il massimo e vedere di modificare qualcosa in futuro. Tra 10 anni magari ci saranno PDC che assorbono la metà oppure chissà cosa!


Scusami ma faccio fatica a pensare che la differenza di prezzo tra caldaia a condensazione e PDC per una villetta della metratura di cui parli... in toscana... balli di 12K euro... c'è qualcosa che non torna. secondo me si deve aggirare nei 4-5k massimo che comunque sarebbero possibile portarne in detrazione il 50%.

Ste-d
★★ Apprendista
Messaggi: 15
Iscritto il: 03/04/2021, 8:41
Località: Lucca

Re: Mi conviene FV con batteria al 110% o classico SSP al 50%?

Messaggioda Ste-d » 05/04/2021, 12:03

Ales83 ha scritto:Io, per curiosità, ho abbozzato un file excell, in realtà in maniera molto easy... e, anche se quasi non servirebbe, ho notato una cosa "interessante" quindi ve lo sottopongo:

praticamente, per semplificare, ho considerato:
- un consumo di 4000kwh/anno e una produzione pari al consumo,
- di fare 200 cicli di carica completa della batteria (credo siano tanti ma poco importa),
- un autoconsumo di 1500kwh

vien fuori che con una batteria da 10kwh si "guadagnano" (non ho considerato la perdita di corrente generata dalla batteria perchè col 110% do per scontato che uno faccia l'impianto almeno un 30-40% più grande) 75€/anno rispetto allo scambio, mentre con una batteria da solo 5kwh se ne perdono 125€... in entrambi i casi direi che possiamo facilmente concludere che anche perdendo 125€/anno ci vorrebbero circa 30 anni per recuperare la mancata spesa del 50% del costo dell'impianto in questione.


Grazie per la simulazione! Voglio provare a mettere dentro qualche numero più reale secondo delle stime che proverò a fare in questi giorni sui consumi, più che altro per dimensionare la taglia corretta della batteria. Anche se a questo punto potrei anche metterla da 15kWh rientrando comunque tranquillamente nei massimali di spesa.

marcober ha scritto:La vmc non si mette solo perché migliora aria che entra filtrandola ...ma perché devi buttare fuori la co2 che emetti tu...e farlo o pensare di farlo con le finestre....fa sorridere..però diciamo che è coerente con metano, radiante, termico ..siamo fermi a 20 anni fa , ma pace.


Guarda tralascio l'ironia sull'impianto perchè, torno a ripetere, non conosci la situazione nei dettagli e capisco che sia molto facile giudicare. Io in primis sono convinto che non sia la situazione ottimale, e allora? Sono comunque contento di averti rallegrato la giornata! Possiamo evitare di tornarci ancora sopra per cortesia?

marcober ha scritto:Ma si infatti... lo scrivevo prima..se una cosa è "regalata"..hai voglia a pensare che una che devi pagare per metà, possa convenire, anche se magari genera un risparmio annua simile o leggerissimamente superiore.

Con 2 osservazioni:

- Una a favore dello SSP nel caso uno abbia una pdc e un consumo invernale "robusto"..ed è il mio caso..in cui in inverno consumo anche 7000 kwh per scaldarmi..è ovvio che in inverno il mio fv (pur da 15 kw) produce comunque poco e dunque "scambiare" 7000 kwh con inverno mi genera 7-800 euro di introito GSE, che mi abbatte la bolletta invernale. Nessuna batteria potrebbe mai scambiare energia estiva con fabbisogno invernale, dunque se produzione e consumo sono sbilanciati oltre le 24-48 ore..lo SSP resta valida alternativa...specie se impianto è grande e consumo invernale è grande.

- Una a favore del 110%..che comunque remunera anche immesso in rete (anche se al PUN e anche se in teoria andrebbe tassato) e dunque se uno ha tanto tetto, puo comunque mettere 10-20 kw gratis e produrre sino a 25.000 kwh anno..se ne usa 5000, ne immette 20 mila che valgono comunque 1000 euro anno.
Ma se uno mette 20 kw, anche in inverno rischia di essere assolutamente autonomo, perche un 20 kw in inverno salvo se piove produce magari 20-30 kwh...e se uno ha un consumo di 10 kwh al giorno e ha 30 kwh di accumulo..è coperto 2-3 gg...e a maggior ragione in estate non preleverà nulla. Dunque avrà a fine anno bolletta zero..e avrà introitato 1000 euro per la vendita dell'eccesso..che sono un utile netto, dato che ha pagato zero impianto.
Ovvio non tutto hanno spazio per sparare 20 kw di FV..ma insomma..chi ha la classica villetta con giardino e garage..spesso può arrivare facilmente a fare anche 10 kw...e un certo esubero remunerato lo hai comunque, che compensa con margine eventuale bolletta dei mesi invernali, e chiudi comunque a zero su 12 mesi.
Insomma..si torna sempre li..se la roba è regalata e limite è 20 kw..vince a mani basse accumulo.
Se uno deve pagarselo anche solo al 50%..no..perche sei spinto a dimensionare in base ai reali consumi e non "a tutto tetto"


Ecco, queste sono le considerazioni che cercavo ;)
In questi giorni ho fatto il seguente ragionamento: l'obiettivo nell'immediato è riqualificare la casa cercando il miglior compromesso in modo che possa andare ad abitarci presto e sistemarmi. L'intervento non sarà quello definitivo perchè come detto manca la riqualificazione del piano terra. In futuro, quando sarà il momento di rifare anche questo piano, potrò rivedere l'impianto andando totalmente in elettrico con PDC e annessi e connessi... visto inoltre che il tetto non è mai stato rifatto, fra 10-15 anni potrei pensare di intervenire anche su questo magari con le tegole fotovoltaiche che nel futuro penso prendano campo. Chissà lo sviluppo tecnologico dove ci porterà... anche con i generatori di calore.
Nell'immediato quindi, per le mie esigenze, penso che la soluzione migliore sia un impianto da almeno 6 kWp (vedo di fare qualche stima sui consumi) e batteria da almeno 10kWh sfruttando il 110%. L'investimento sullo SSP nel mio caso "transitorio" penso non abbia senso.

Gabri79 ha scritto:Scusami ma faccio fatica a pensare che la differenza di prezzo tra caldaia a condensazione e PDC per una villetta della metratura di cui parli... in toscana... balli di 12K euro... c'è qualcosa che non torna. secondo me si deve aggirare nei 4-5k massimo che comunque sarebbero possibile portarne in detrazione il 50%.


Preventivi alla mano non è come dici. L'impianto con PDC comporta altre spese accessorie e il delta è quello. Tra caldaia + Daikin multisplit e PDC + raffrescamento idronico la differenza è quella. In più dovrei aggiungerci il lavoro di tracciatura pareti per fare le calate ai ventil convettori che non è trascurabile e si va a sommare al delta sopra.
Piccola digressione sui massimali Superbonus... sapete che sono comprensivi di IVA, posa in opera e spese tecniche vero? Perchè 30.000€ di spesa massima ammissibile si tramutano in molti meno € netti da spendere nell'impianto. Togliamoci subito 3000€ di IVA calcolata al 10% e le spese di progetto che possiamo stimarle in altri 2000€. Siamo già a 25.000€. Poi l'elettricista ti chiede altri 2000€ di lavoro per la sua parte e vai ancora a togliere... siamo già a 23.000€. Insomma al netto di tutto rimane poca roba e normalmente sforano tutti se la casa è grande. La differenza oltre il massimale NON E' DETRAIBILE IN ALTRI MODI a meno di giochetti tipo "metto meno di qua e carico più di là". Puoi farlo entro un certo limite ma poi comunque devi dimostrare con le fatture i lavori svolti sull'impianto termico. Io voglio prendere l'incentivo senza dare adito a contestazioni da parte di ADE.

marcober
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 11216
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Mi conviene FV con batteria al 110% o classico SSP al 50%?

Messaggioda marcober » 05/04/2021, 16:03

10 kwh di accumulo per 6 di FV sono pochini...almeno li dove il massimale è 48 mila....rompi gli indugi!
ZOE Q90 - FV: 15 kW Sunpower - Riscaldamento: PDC - Se non la conosci scarica https://www.needtocharge.com/

wallace&gromit
★★ Apprendista
Messaggi: 96
Iscritto il: 18/01/2021, 11:50
Località: Svizzera
Veicolo: Kona 64 kWh

Re: Mi conviene FV con batteria al 110% o classico SSP al 50%?

Messaggioda wallace&gromit » 06/04/2021, 9:02

marcober ha scritto:....rompi gli indugi!
Quoto!
Ste-d ha scritto:Io voglio prendere l'incentivo senza dare adito a contestazioni da parte di ADE.
Economicamente fai probabilmente bene a ragionare così, ma non ci troverai mai consenzienti sul fatto che per farlo ricorri a vecchie tecnologie basate su energie fossili. Se siamo tutti passati all'auto elettrica è proprio perché crediamo fortemente nella necessità di abbattere le emissioni di CO2, se non lo facciamo noi che possiamo, come ci permettiamo di pretenderlo dai più poveri? E comunque lo abbiamo fatto a ragion veduta anche dal punto di vista economico: gli alti investimenti che richiedono FV, PDC e auto elettrica si pagano in pochi anni e saranno sempre più redditizi in vista dei futuri inevitabili aumenti dei costi delle energie fossili.
Hyundai Kona bluelink 64 kWh


Ste-d
★★ Apprendista
Messaggi: 15
Iscritto il: 03/04/2021, 8:41
Località: Lucca

Re: Mi conviene FV con batteria al 110% o classico SSP al 50%?

Messaggioda Ste-d » 06/04/2021, 21:18

marcober ha scritto:10 kwh di accumulo per 6 di FV sono pochini...almeno li dove il massimale è 48 mila....rompi gli indugi!


Hai ragione, sono piuttosto convinto che 15 kWh sia la cosa migliore. Adesso sto aspettando un altro preventivo, vediamo un po'...

wallace&gromit ha scritto:Economicamente fai probabilmente bene a ragionare così, ma non ci troverai mai consenzienti sul fatto che per farlo ricorri a vecchie tecnologie basate su energie fossili. Se siamo tutti passati all'auto elettrica è proprio perché crediamo fortemente nella necessità di abbattere le emissioni di CO2, se non lo facciamo noi che possiamo, come ci permettiamo di pretenderlo dai più poveri? E comunque lo abbiamo fatto a ragion veduta anche dal punto di vista economico: gli alti investimenti che richiedono FV, PDC e auto elettrica si pagano in pochi anni e saranno sempre più redditizi in vista dei futuri inevitabili aumenti dei costi delle energie fossili.


Concordo non mi fraintendete, non pretendo di convincervi del contrario ma chiedo solamente di non insistere perchè io in primis sono conscio che si va verso l'elettrico.

Cambiando discorso, qualcuno potrebbe darmi gentilmente una mano a stimare la produzione annua dei pannelli? Ho visto il tool di JRC ma non capisco come gestire l'orentamento dei pannelli... grazie!

marcober
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 11216
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Mi conviene FV con batteria al 110% o classico SSP al 50%?

Messaggioda marcober » 07/04/2021, 9:01

A Lucca ..senza ombre...esposizione buona...metti 1200 kwh anno per kw installato
ZOE Q90 - FV: 15 kW Sunpower - Riscaldamento: PDC - Se non la conosci scarica https://www.needtocharge.com/

paskyu
★★★★ Esperto
Messaggi: 1230
Iscritto il: 26/03/2020, 14:51
Località: Bodio Lomnago (VA)
Veicolo: e-Up 2020

Re: Mi conviene FV con batteria al 110% o classico SSP al 50%?

Messaggioda paskyu » 07/04/2021, 18:51

Ste-d ha scritto:Ho visto il tool di JRC ma non capisco come gestire l'orentamento dei pannelli... grazie!


Dando per scontato che hai puntato direttamente la tua casa, così il sistema gestisce perfettamente albe e tramonti e media climatica, l’orientamento a sud preciso sono 0gradi. Quindi ti sposti in positivo , verso sud-ovest ed in negativo verso sud-est.
Per l’inclinazione, devi mettere quella della falda del tuo tetto, se non la conosci, prova guardando il tetto di profilo, e confronta l’inclinazione con una squadra da disegno, sai quelle con angoli di 90-60-30 gradi? Comunque indicativamente sarai sui 25-30 gradi.

Ciao
Casa passiva, VMC e PdC per ACS - e-Up 2020 Costa Azul +WP e SP; ID.3 in arrivo - FV da 8,2kWp ed inverter da 6kW + accumulo da 10kWh

Ste-d
★★ Apprendista
Messaggi: 15
Iscritto il: 03/04/2021, 8:41
Località: Lucca

Re: Mi conviene FV con batteria al 110% o classico SSP al 50%?

Messaggioda Ste-d » 07/04/2021, 21:50

paskyu ha scritto:Dando per scontato che hai puntato direttamente la tua casa, così il sistema gestisce perfettamente albe e tramonti e media climatica, l’orientamento a sud preciso sono 0gradi. Quindi ti sposti in positivo , verso sud-ovest ed in negativo verso sud-est.
Per l’inclinazione, devi mettere quella della falda del tuo tetto, se non la conosci, prova guardando il tetto di profilo, e confronta l’inclinazione con una squadra da disegno, sai quelle con angoli di 90-60-30 gradi? Comunque indicativamente sarai sui 25-30 gradi.


Ciao, dai disegni le falde sono 12-13° circa... mi sembra strano ma può darsi perché sono piuttosto grandi e il sottotetto non è molto spiovente in effetti. Controllerò per scrupolo con una livella digitale giusto per curiosità. Dal tool vedo che 6 kWp esposti a est o ovest sono indifferenti e erogano circa 6600 kWh annui. Purtroppo il tool non riesce a simulare una doppia esposizione est-ovest ma credo che in questa configurazione la produzione salga per via della maggior esposizione dei pannelli ai raggi solari durante il giorno (prima di mezzogiorno sarà favorita la falda a est poi dopo mezzogiorno quella a ovest).

Nel frattempo mi è arrivato un altro preventivo:
- N°16 pannelli Hyundai VG 400W PERC Shingled (HiE-S400-VG, Black Frame) 6.4 kWp
- N°16 ottimizzatori Solaredge
- inverter Solaredge HD WAVE SE 6000 H
12.500€

- Batteria BYD monofase da13.8 kW con funzione backup
14.000€

Totale 26.500€ + iva (posa in opera e pratiche incluse)

Rispetto al preventivo in prima pagina (batteria a parte) mi sembra più caro. Intanto ho richiesto quotazione anche per la batteria Huawei da 10 e da 15 kWh perchè la 5 kWh è davvero troppo piccola per le mie esigenze e rapportata alla produzione teorica dell'impianto.

paskyu
★★★★ Esperto
Messaggi: 1230
Iscritto il: 26/03/2020, 14:51
Località: Bodio Lomnago (VA)
Veicolo: e-Up 2020

Re: Mi conviene FV con batteria al 110% o classico SSP al 50%?

Messaggioda paskyu » 07/04/2021, 23:42

Se fai il 110%, metti più pannelli, ricorda che il se6000H gestisce fino a 9,3kWp di pannelli unica falda.
A questo punto, metti su 3 falde e riempi la falda sud, in inverno rende molto.
E facendo su 3 falde, probabilmente puoi passare i 10kWp di pannelli.
Di all’installatore di fare un progetto con il designer di SE.
12500€ è caro, ma se con 110% purtroppo sembra essere nella norma.
Casa passiva, VMC e PdC per ACS - e-Up 2020 Costa Azul +WP e SP; ID.3 in arrivo - FV da 8,2kWp ed inverter da 6kW + accumulo da 10kWh



Torna a “Impianti Fotovoltaici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti