È normale un andamento a picchi nei consumi della PdC?

Macchina termica in grado di trasferire energia termica da una sorgente a temperatura più bassa a una sorgente a temperatura più alta.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
Diego
★★★ Intenditore
Messaggi: 708
Iscritto il: 30/11/2017, 3:17

È normale un andamento a picchi nei consumi della PdC?

Messaggioda Diego » 08/11/2022, 14:18

ciao a tutti,
ho da poco installato una pdc aria acqua su abitazione 200 mq anni 60 ristrutturata anni 80 senza cappotto ma con controparete (quindi non ben isolata). il riscaldamento è con caloriferi in ghisa. l attivazione della pdc è per mezzo di 2 termostati che regolano zona giorno zona notte, al momento settati a 19.5 giorno e 18.5 notte. zona pianura padana provincia di brescia

la pdc funziona x ora solo per il riscaldamento mentre l acqua sanitaria non è usata al momento.

bene, la mia domanda/confronto è per capire se sia normale il funzionamento della pdc guardando il grafico. la linea dei consumi è la azzurra con timeframe 5 minuti. i consumi della pdc sono quelli prossimi a 1.5-2.0 kw, mentre quelli a 4-5-6 kw sono del caricamento auto quindi focalizzarsi solo sulla parte di 1.5-2.0 kw
ho dei continui picchi, ovvero quando il termostato zona giorno va a 19.4 la pdc si attiva, appena il termostato sale a 19.6 si spegne...mantenendo così la temp della casa a 19.5.
mi è stata settata con mandata a 60° ma negli ultimi 2 gg ho provato a 55° e il tepore sui caloriferi è pressochè lo stesso. (dato che precedentemente era installato un idrocamino e poi una caldaia a pellet, la mandata era sempre inferiore e 60° senza problemi). il funzionamento a picchi così è normale? oppure è anormale e potrei fare dei settaggi nei menù della pdc per ridurre i picchi in numero?

grazie a tutti

8.png
8.png (44.83 KiB) Visto 473 volte
6.png
6.png (54.3 KiB) Visto 473 volte
7.png
7.png (54.1 KiB) Visto 473 volte


FV 12.24 kWp + accumulo 6.6 kWh > Bici elettrica CMS-F16 (3.000 km/anno) > C-Zero del 2015 (15.000 km/anno) > Model 3 LR AWD (50.000 km/anno)


cicco
★★★ Intenditore
Messaggi: 615
Iscritto il: 20/10/2020, 15:35
Veicolo: Tesla Model 3 LR 21

Re: È normale un andamento a picchi nei consumi della PdC?

Messaggioda cicco » 08/11/2022, 14:41

Stai facendo un disastro :)

La pdc non è una caldaia, deve lavorare più ore possibile alla minor mandata possibile. Togli subito la programmazione dal termostato che ti sta facendo soltanto on/off con solo consumi di picco e maggior usura della macchina. Abbassa la mandata e allunga le ore, non è importante che i caloriferi siano caldi come eri abituato. A occhio e croce mi sembra una situazione 110%, giusto?

Diego
★★★ Intenditore
Messaggi: 708
Iscritto il: 30/11/2017, 3:17

Re: È normale un andamento a picchi nei consumi della PdC?

Messaggioda Diego » 08/11/2022, 15:16

grazie per la risposta. è un 110. è la prima pdc per me e non sono stato istruito, sono le prime prove. potresti esser + specifico sui settaggi che dovrei impostare per favore?

sotto il settaggio "controllo" che credo sia quello a cui tu fai riferimento?!?


cicco ha scritto:Stai facendo un disastro :)

La pdc non è una caldaia, deve lavorare più ore possibile alla minor mandata possibile. Togli subito la programmazione dal termostato che ti sta facendo soltanto on/off con solo consumi di picco e maggior usura della macchina. Abbassa la mandata e allunga le ore, non è importante che i caloriferi siano caldi come eri abituato. A occhio e croce mi sembra una situazione 110%, giusto?


aaa.png
aaa.png (428.98 KiB) Visto 445 volte
FV 12.24 kWp + accumulo 6.6 kWh > Bici elettrica CMS-F16 (3.000 km/anno) > C-Zero del 2015 (15.000 km/anno) > Model 3 LR AWD (50.000 km/anno)

cicco
★★★ Intenditore
Messaggi: 615
Iscritto il: 20/10/2020, 15:35
Veicolo: Tesla Model 3 LR 21

Re: È normale un andamento a picchi nei consumi della PdC?

Messaggioda cicco » 08/11/2022, 15:39

la questione non è solo essere istruiti o meno, bisogna prima capire se hanno lavorato bene o se hanno messo una pdc giusto per sbloccare il 110 e poi i problemi sono tuoi. nel 90% dei casi è la seconda strada quella che prendono...

io posso dirti quali sono i principi generali, poi quello che devi fare devi vederlo tu in base alla tua situazione specifica ed al modello della pdc.

la pdc deve lavorare h24 e deve essere lei a decidere come gestirsi le temperature, quindi o lo togli oppure impsta il termostato a 35° in modo tale che sia sempre aperto. L'ottimale sarebbe far lavorare in climatica la pdc, ma bisogna vedere se la pdc ha il sensore esterno. in alternativa devi capire tu (sempre in base al modello) come impostare la macchina regolando mandata/ritorno e delta temperatura. lo scopo è abbassare la mandata più possibile allungandone le ore di funzionamento... tu ora invece hai tutte microattivazioni in cui la macchina parte a palla e poi la spegni con consumi molto più alti e usura precoce. Vedendola così ho anche la sensazione che la macchina si sovraddimensionata e se così fosse sarebbe molto più complicata da gestire.

Avatar utente
Paul The Rock
★★★★ Esperto
Messaggi: 2159
Iscritto il: 04/03/2019, 22:07
Località: Varese
Veicolo: Kona 64kWh XPrime

Re: È normale un andamento a picchi nei consumi della PdC?

Messaggioda Paul The Rock » 08/11/2022, 16:23

Però io resto dell'idea che gli installatori delle PDC dovrebbero spiegare (e magari impostare loro all'inizio) l'impianto per funzionare nella maniera corretta. Non è la prima volta che leggo di impianti che vengono fatti funzionare come le vecchie caldaie con quindi utilizzo sbagliato e negativo per la PDC...
Però mi chiedo, a questo punto se i termostati per la temperatura in casa sono negativi perché li mettono? Ad esempio un mio amico ha un termostato per singola camera e a sto punto mi chiedo come faccia a gestire il funzionamento della pompa (e da quanto mi dice non è che gli hanno spiegato molto e quindi credo che lui non faccia altro che impostare i termostati delle camere e basta...)
Bye Bye - Paul The Rock - Running on Hyundai Kona Electric MY18 64kWh XPrime powered at home by MyEnergi Zappi 2 7,2kW 32A


cicco
★★★ Intenditore
Messaggi: 615
Iscritto il: 20/10/2020, 15:35
Veicolo: Tesla Model 3 LR 21

Re: È normale un andamento a picchi nei consumi della PdC?

Messaggioda cicco » 08/11/2022, 16:35

purtroppo questa è la logica che è stata dietro alla stragrande maggioranza dei 110%. ti mettono la pdc per accedere al 110, ti vendono pdc/fotovoltaico/batteria a prezzi stragonfiati e loro ci si fanno delle belle risate. mettono una pdc molto sovraddimensionata così non puoi lamentarti che non scalda o che non hai acqua calda, mettono i termostati così tu continui a usarla come se fosse una caldaia e loro non hanno problemi. poi i consumi elettrici sono affar tuo, mica è un problema loro... esattamente come se tra 4 anni ti sei giocato il compressore e devi ricomprare la pdc, sei fuori garanzia ed il problema è tuo.

lo scopo è accedere al 110 e venderti un pacchetto che loro fatturano decine di migliaia di euro. componenti standard, installazioni semplici e soprattutto veloci per poter installare lo stesso pacchetto a più persone possibili e guadagnare cifre impensabili qualche tempo fa.
ovviamente non saranno tutti così, ma la maggior parte di quelli che ho visto/sentito sì.

Il discorso di solito è diverso (o almeno lo era fino a prima del 110) se chiedevi una pdc ad un installatore

MaxVe
★★★ Intenditore
Messaggi: 764
Iscritto il: 26/07/2021, 15:27
Località: Veneto
Veicolo: Renault Zoe R135

Re: È normale un andamento a picchi nei consumi della PdC?

Messaggioda MaxVe » 08/11/2022, 16:57

Conosci marca e modello della PDC ?
Io inizierei regolando i termostati qualche grado sopra alla temperatura che vuoi ottenere per "salvarti" in caso le altre regolazioni siano ancora eccessive.
Aumento l'isteresi della temperatura a 0.5°C
Poi togli orari vari se li hai impostati e inizia ad abbassare la temperatura di mandata.
Continua a scendere finché non vedi che il consumo è più o meno costante nell'arco della giornata.
Con il modello della PDC si può capire quali altre impostazioni puoi fare.
Renault Zoe 135 Intens - Fotovoltaico Pannelli Rec Alpha 8,88 Kw Inverter SolarEdge con Ottimizzatori 6Kw e accumulo LG Chem Resu 10H - Climatizzazione casa Brofer HPU600

Avatar utente
Paul The Rock
★★★★ Esperto
Messaggi: 2159
Iscritto il: 04/03/2019, 22:07
Località: Varese
Veicolo: Kona 64kWh XPrime

Re: È normale un andamento a picchi nei consumi della PdC?

Messaggioda Paul The Rock » 08/11/2022, 17:08

cicco ha scritto:purtroppo questa è la logica che è stata dietro alla stragrande maggioranza dei 110%. ti mettono la pdc per accedere al 110...


La solita fregatura quindi...
Però a sto punto uno cosa dovrebbe fare visto che hai l'impianto che è collegato ai termostati? Come fai a gestire la temperatura della casa se i termostati gestiscono la richiesta per mantenere la temperatura della casa a quanto impostato?
Cioè alla fine quando arrivi alla temperatura in casa il termostato ti stacca la PDC per forza... capisco di abbassare la temperatura di mandata, ma come fai a farla andare per tante ore continuata? L'unica è non arrivare mai alla temperatura voluta...
Bye Bye - Paul The Rock - Running on Hyundai Kona Electric MY18 64kWh XPrime powered at home by MyEnergi Zappi 2 7,2kW 32A

cicco
★★★ Intenditore
Messaggi: 615
Iscritto il: 20/10/2020, 15:35
Veicolo: Tesla Model 3 LR 21

Re: È normale un andamento a picchi nei consumi della PdC?

Messaggioda cicco » 08/11/2022, 17:10

Esatto, metti il termostato a 30 gradi in modo che non stacchi mai e così è come non averli. A quel punto poi devi impostare la pdc

Avatar utente
Paul The Rock
★★★★ Esperto
Messaggi: 2159
Iscritto il: 04/03/2019, 22:07
Località: Varese
Veicolo: Kona 64kWh XPrime

Re: È normale un andamento a picchi nei consumi della PdC?

Messaggioda Paul The Rock » 08/11/2022, 17:24

Ok, quindi di fatto la forzi a lavorare h24 e fissi una temperatura di mandata che non ti porti mai alla temperatura voluta e fai le prove sino a quando hai la temperatura che vuoi in casa cambiando le temperature di mandata.
Il mio amico ha visto che la sua PDC dovrebbe avere il tutto per funzionare in climatica, ma a sto punto deve capire come impostarla per farla andare in tal senso specie coi termostati di mezzo.
Bye Bye - Paul The Rock - Running on Hyundai Kona Electric MY18 64kWh XPrime powered at home by MyEnergi Zappi 2 7,2kW 32A



Torna a “Pompe di Calore”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti