Andare a sciare in elettrico: ovvero in treno

Spazio adibito all'organizzazione, alla segnalazione o descrizione di raduni, flash mob, incontri, viaggi ecc.
Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 10628
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Andare a sciare in elettrico: ovvero in treno

Messaggioda marco » 14/01/2016, 12:37

Buondì,
oggi voglio parlarvi della nostra prima vacanza sciistica organizzata col treno: l'autonomia ridotta dell'auto elettrica (ma più che altro la scarsità attuale di colonnine di ricarica veloci) non è uno scoglio insormontabile, basta organizzarsi e l'auto se ne può stare tranquillamente a casa.

Siamo partiti da casa a piedi alla volta della fermata del tram:
a.jpg
a.jpg (205.56 KiB) Visto 449 volte


Arrivati in stazione a Reggio Emilia, direzione Bologna:
b.jpg
b.jpg (222.63 KiB) Visto 449 volte


E da Bologna, a Trento:
c.jpg
c.jpg (235.08 KiB) Visto 449 volte


Arrivati a Trento, l'ultima tratta si fa con il Dolomiti Express, che ci porta alla stazione di Daolasa: unico caso in Italia (insieme a Marilleva, due fermate dopo) dove la fermata del treno coincide con la partenza della cabinovia.
d1.jpg
d1.jpg (207.4 KiB) Visto 449 volte

d2.jpg
d2.jpg (194.55 KiB) Visto 449 volte

d3.jpg
d3.jpg (183.38 KiB) Visto 449 volte


Lì e ci viene a prendere il pulmino dell'Hotel, ubicato a poche centinaia di metri dalla fermata (solo perchè abbiamo le valigie, dal giorno dopo infatti si farà tutto a piedi).

Il giorno dopo si sale:
e.jpg
e.jpg (302.33 KiB) Visto 449 volte


E la vacanza ha inizio, senza stress:
f.jpg
f.jpg (284.06 KiB) Visto 449 volte


Numerosi sono stati i romani conosciuti in vacanza e venuti anche loro in treno, con un diretto Roma - Trento (quindi senza cambio a Bologna come invece abbiamo fatto noi) e poi Dolomiti Express: scelte dettate da precedenti esperienze dove al rientro, avvenivano puntualmente imbottigliamenti nel traffico.

Questa è l'ennesima dimostrazione, se mai ce ne fosse bisogno, che si può fare a meno delle inquinanti auto a motore termico, anche per andare in vacanza.
Ricordo inoltre che la percorrenza meda giornaliera in Emilia Romagna è di 37km/giorno, che con una normale auto elettrica di ultima generazione si coprirebbe dalle 3 alle 5 volte, con un solo pieno.

Come prima esperienza, è piaciuta a tutti i componenti: costi simili, tempi simili, ma più ecologici, senza rischi e senza stress.
2016-01-09-10h11m00.jpg
2016-01-09-10h11m00.jpg (197.46 KiB) Visto 449 volte


Tanti saluti e alla prossima


Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 10628
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Andare a sciare in elettrico: ovvero in treno

Messaggioda marco » 02/02/2016, 9:07

Un aggiornamento per chi volesse replicare un viaggio simile.

Qui trovate gli orari delle linee urbane (parliamo di Reggio Emilia, ogni città ha il suo gestore)
http://www.setaweb.it/azienda/linee_re.php

Per i biglietti del treno, ovviamente il sito di Trenitalia (dalla vostra città, a Trento)
http://www.trenitalia.com/

A fianco della stazione di Trento, vi è il capolinea della stazione FTM.
Per consultare gli orari potete andare sul sito della Val Di Sole http://www.valdisole.net/it/Dolomiti-Ex ... no-e-Bici/ o direttamente sul gestore Trentino Trasporti Esercizio http://www.ttesercizio.it/tteservizi/179-Treno_Sci.aspx

I biglietti dell'autobus li potete prendere qualche giorno prima e convalidare al momento; quelli del treno FS prenotateli qualche settimana prima perchè poi i posti esauriscono, mentre quelli del FTM li potete fare direttamente sul posto, al vostro arrivo a Trento.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

polianto
Messaggi: 1246
Iscritto il: 22/09/2016, 12:05

Re: Andare a sciare in elettrico: ovvero in treno

Messaggioda polianto » 30/09/2016, 18:04

Ottima iniziativa, anche a me piace molto fare i viaggi lunghi in treno, per ora però non ci sono ancora mai andato a sciare.

Aggiungerei che Doalsa e Marilleva in Trentino non sono le uniche due stazioni in Italia con la cabinovia che parte a fianco del treno, in Alto Adige c’è anche la stazione di Perca – Plan de Corones, aperta nel 2011.
Un po’ più avanti, sempre in Val Pusteria, nel 2014 è stata aperta la stazione di Versciaco – Monte Elmo vicinissima alla partenza degli impianti.
http://www.skipustertal.com/it/

C’è pure in progetto la sostituzione dell’attuale funivia Rio Pusteria – Maranza con una cabinovia che arrivi direttamente agli impianti partendo vicino alla stazione:

Inoltre ci sono anche le stazioni sciistiche di Limone Piemonte, Bardonecchia e Aosta – Pila che sono facilmente raggiungibili in treno, probabilmente in modo meno efficace rispetto all’Alto Adige e sicuramente non per una sciata in giornata.

Ciao a tutti Antonio
VW e-UP! detta EPPA



Torna a “Raduni e Viaggi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite