Articolo de Il Fatto Quotidiano volto alle negatività delle EV

Lo spazio giusto ove postare argomenti curiosi sul mondo della mobilità elettrica: passato, presente e futuro.
mandaro
Messaggi: 253
Iscritto il: 24/10/2019, 9:59

Re: Articolo de Il Fatto Quotidiano volto alle negatività delle EV

Messaggioda mandaro » 12/02/2020, 18:36

Comparsa ha scritto:Sia chiaro, l'auto elettrica NON è conveniente, tranne pochi casi particolari.

Non è conveniente (per ora) SE si considera l'aspetto strettamente economico.
Se invece si intende la convenienza in altri modi, il discorso può cambiare assai.

Comparsa ha scritto:Esistono però altre chiavi di lettura, probabilmente più importanti ...

Appunto: esistono altre chiavi di lettura, assai eterogenee e sempre legittime, in quanto soggettive e basate sulle personali preferenze.
Su quali siano le più (o meno) "importanti" si potrebbe discutere all'infinito, perché anche lì si ha a che fare con le soggettive opinioni, preferenze, abitudini, ambizioni ecc. ecc.

In ogni caso, sarebbe davvero bello se le "notizie" non strettamente pubblicitarie (ammesso che ne esistano) relative alle auto elettriche venissero fornite con una certa uniformità di competenza e obiettività tecnica, SENZA forzature "di parte", senza enfatiche apoteosi o denigrazioni e così via. Sarebbe davvero bello e anche assai utile, ma forse è impossibile. :]




alby62
Messaggi: 61
Iscritto il: 19/12/2019, 8:16
Località: gorla maggiore
Veicolo: ZERO DS 13 KW

Re: Articolo de Il Fatto Quotidiano volto alle negatività delle EV

Messaggioda alby62 » 12/02/2020, 19:08

se ognuno che ha un impianto fv si acquista una Ev queste risulterebbero 600000 pezzi .... pochi casi particolari....... alla faccia per non dire sti ....i
Zero ds 13 kwh 2017

Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 3122
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Veicolo: Leaf Acenta 24kwh
Contatta:

Re: Articolo de Il Fatto Quotidiano volto alle negatività delle EV

Messaggioda gianni.ga » 12/02/2020, 20:30

Qui la fonte sul numero di impianti sotto i 20 kwp
https://www.sorgenia.it/guida-energia/m ... ZkQAvD_BwE
Infatti appena installato l'impianto mi è venuto in mente di comprare una EV.
La rottura del cambio della punto di mia figlia me ne ha dato l'occasione.
Risparmio sui costi di esercizio 1000 euro all'anno.
Fermi auto in due anni 0.
Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp, caldaia ibrida Rotex 9kw, pdc acs 300 l schuco.
XM 1998, C5 2008, C5 2013.

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 13909
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Articolo de Il Fatto Quotidiano volto alle negatività delle EV

Messaggioda marco » 13/02/2020, 6:19

baxxx73 ha scritto:Il dato dei 0,79€/kWh è vero, ma è riferito alla rete ionity ultrafast. Se ti “accontenti” di meno velocità c’è enelX che sulle fast costa 0,50€/kWh


In realtà pare che se alle Ionity usi app Enel X, paghi sempre 0,50 €/kWh... ma qui siamo OT, nel caso approfondiamo nelle apposite sezioni.
Nissan Leaf 24 kWh ( waiting Opel Corsa-e) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Avatar utente
andbad
Messaggi: 1774
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57
Località: Massa (MS)
Veicolo: Nissan Leaf 30kWh

Re: Articolo de Il Fatto Quotidiano volto alle negatività delle EV

Messaggioda andbad » 13/02/2020, 8:43

mandaro ha scritto:Non è conveniente (per ora) SE si considera l'aspetto strettamente economico.
Se invece si intende la convenienza in altri modi, il discorso può cambiare assai.


Ma sai... mica vero. ;)
Io non ho FV (anche se ci sto pensando), eppure con la EV andrò a rientrare del maggiore investimento in circa 4-5 anni. Conto di tenerla il doppio (più avanti come seconda auto).
Certo, col FV farei prima :D

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control


mandaro
Messaggi: 253
Iscritto il: 24/10/2019, 9:59

Re: Articolo de Il Fatto Quotidiano volto alle negatività delle EV

Messaggioda mandaro » 13/02/2020, 19:21

andbad ha scritto:Ma sai... mica vero. ;)
Io non ho FV (anche se ci sto pensando), eppure con la EV andrò a rientrare del maggiore investimento in circa 4-5 anni. ...

Appunto. Se uno guarda l'aspetto strettamente economico, la necessità di aspettare 4-5 anni prima di "rientrare" (se tutto va bene) corrisponde proprio a... NON convenienza.
La convenienza diventa ancora minore, inoltre, mettendo in conto anche il fatto che, se anche solo la metà degli onnipresenti "annunci" è da considerarsi veritiera, molto prima di 4-5 anni l'offerta commerciale dovrebbe pullulare di auto elettriche che, rispetto alle (poche) odierne, saranno più belle ed efficienti, più versatili, più adatte all'utente medio, meno costose, dotate di batterie meno pesanti e ingombranti, ecc. ecc. (con relativa inevitabile ricaduta sul valore commerciale dei "primi" usati).

SE invece mettiamo in conto, anche in piccola misura, ALTRI fattori come ad es. la soddisfazione personale, la passione per la tecnologia, il divertimento o persino il capriccioso piacere di possedere ed esibire, innanzitutto a sé stessi, un... giocattolo(ne) nuovo (tutte cose assai legittime e degne di rispetto), allora il discorso può cambiare anche in maniera drastica.
È un po' quello che è accaduto, per dire, a chi ha installato un impianto FV 10-12 anni fa, pagandolo (magari di tasca propria, senza dilazioni o altro) una cifra spropositata, con la quale avrebbe potuto coprire ben più di dieci anni di bollette, oltre tutto... a rate bimestrali. La convenienza economica NON c'era affatto, neanche un po', MA c'erano evidentemente altre motivazioni, tali da mettere il denaro in secondo piano.
D'altronde è una cosa che facciamo continuamente, ogni volta che ad es. compriamo qualcosa che oggettivamente è "in più" rispetto allo stretto necessario (un televisore più grande, un'auto più bella e potente, un viaggio di piacere...): sacrifichiamo l'aspetto prettamente economico a favore di altri aspetti, che dal NOSTRO punto di vista meritano priorità. Se poi riusciamo ad... abbinare alla scelta una qualche motivazione "nobile", che possa far apparire la spesa (ai nostri stessi occhi, in primo luogo) NON solo come un capriccio MA anche come un atto lodevole se non addirittura doveroso (il nuovo televisore consuma meno energia, la nuova auto inquina meno ed è più sicura e così via), tanto meglio... :]

Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 3122
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Veicolo: Leaf Acenta 24kwh
Contatta:

Re: Articolo de Il Fatto Quotidiano volto alle negatività delle EV

Messaggioda gianni.ga » 13/02/2020, 19:34

L'esempio del fotovoltaico non quadra.
10 anni fa c'era il primo conto energia e ti pagavano 49 cent per ogni kwh prodotto più 20 cent per ogni kwh consumato.
Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp, caldaia ibrida Rotex 9kw, pdc acs 300 l schuco.
XM 1998, C5 2008, C5 2013.

mandaro
Messaggi: 253
Iscritto il: 24/10/2019, 9:59

Re: Articolo de Il Fatto Quotidiano volto alle negatività delle EV

Messaggioda mandaro » 14/02/2020, 8:11

L'esempio quadra nel senso della stretta convenienza economica, che appunto non c'era.
Chi installava un impianto doveva sborsare una cifra enorme che poi, molto lentamente, sarebbe stata recuperata (per lo meno sulla carta) mediante il conto energia nel giro di almeno 10-12 anni.
Con in più le incognite relative all'impianto stesso (pannelli + cablaggi + inverter), di cui allora erano poco note, per ovvie mancanze di esperienza diffusa, le esigenze in termini di manutenzione e le oggettive aspettative di efficienza e affidabilità.
Aspettando solo qualche anno le cose sarebbero cambiate nettamente e l'operazione sarebbe stata molto meno onerosa, sia dal punto di vista della spesa iniziale che da quello dei tempi necessari per il "recupero".
Però appunto, come si diceva, chi era spinto da motivazioni "altre" (rispetto alla pura convenienza economica) comprò e installò gli impianti ugualmente.

Comunque 10 anni era in vigore (e prossimo alla scadenza) il secondo conto energia, non il primo.

Avatar utente
renatoponzzo
Messaggi: 591
Iscritto il: 28/04/2018, 14:18

Re: Articolo de Il Fatto Quotidiano volto alle negatività delle EV

Messaggioda renatoponzzo » 14/02/2020, 8:26

quelli che parlan male dell'elettrico perchè inquina comunque, mi ricordano l'osservazione secondo la quale i ciclisti inquinano quando,pur pedalando, creano il buco dell'ozono perchè saltuariamente scorreggiano...

Avatar utente
andbad
Messaggi: 1774
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57
Località: Massa (MS)
Veicolo: Nissan Leaf 30kWh

Re: Articolo de Il Fatto Quotidiano volto alle negatività delle EV

Messaggioda andbad » 14/02/2020, 9:28

mandaro ha scritto:L'esempio quadra nel senso della stretta convenienza economica, che appunto non c'era.
Chi installava un impianto doveva sborsare una cifra enorme che poi, molto lentamente, sarebbe stata recuperata (per lo meno sulla carta) mediante il conto energia nel giro di almeno 10-12 anni.


Non sono d'accordo. La convenienza economica va considerata nell'arco in cui si utilizza un bene. Altrimenti parli solo di convenienza all'acquisto. Ma a quel punto l'unica cosa conveniente è una Panda dell'89 a metano.

Se consideri l'intero orizzonte temporale in cui godi del bene (che sia FV o EV), oltre a spendere meno dell'alternativa, ne godi di tutti i vantaggi nel frattempo.

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control



Torna a “Curiosità e Stranezze”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti