Previste molte colonnine Ionity in Europa i prossimi anni

Joint venture fondata da BMW, Daimler, Ford e Volkswagen per costruire un network di stazioni di ricarica per veicoli elettrici per lunghe distanze.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
aventuri
Messaggi: 2149
Iscritto il: 11/09/2018, 13:45
Veicolo: eGolf

Re: Previste molte colonnine Ionity in Europa i prossimi anni

Messaggioda aventuri » 25/11/2019, 14:59

JacobLocke ha scritto:
se pensiamo che dobbiamo per forza e sempre e solo ADATTARE la tecnologia e le risorse naturali alla ns comodità e piacere e volontà..senza mai mettere in discussione di essere noi a modificare i ns stili di vita , comodità e pensieri..non ci potremo mai salvare.
E se anche un proprietario di Ev lo conferma e riconferma con convinzione..allora c'è veramente tantissima strada da fare.


Una persona quando fa un lungo viaggio spesso lo fa perché è in ferie, l’ultima cosa che vuoi in ferie è trovarti la rottura di scatole di avere imprevisti e perdite di tempo del tipo che fanno le auto elettriche oggi sulle lunghe percorrenze.


se il tuo problema è avere l'ultima parola, ok! io mi arrendo.

pero' il problema che sollevi sulla batteria capacità /velocità di carica NON sufficienti per la massa è un problema SECONDARIO oggi! magari fra cinque anni ne riparliamo.

Il problema di oggi, in Italia è mettere in testa (e nel portafoglio..) alla gente che Zoe, eUp e sorelle, Czero e sorelle, 208 e Corsa sono già veicoli adatti per il 100% delle esigenze di mobilità (principalmente urbana ma non solo..).

per il 10% della popolazione, pari a 3.7 milioni di veicoli (la densità di veicoli per abitanti sta ANCORA aumendo, a leggere qui!)


driving VW eGolf.. so happy and hopeful that i've got VWAG shares too!!
SO BEWARE my opinion on VW, i'm an interested party! :-)


Gieffe
Messaggi: 349
Iscritto il: 28/06/2019, 9:37
Località: Roma
Veicolo: Hyundai Ioniq PHEV

Re: Previste molte colonnine Ionity in Europa i prossimi anni

Messaggioda Gieffe » 25/11/2019, 15:17

secondo me in questo momento il freno alla diffusione elettrica non è tanto nelle infrastrutture per i viaggi lunghi ma nella scarsa capacità di ricarica domestica.

In Lombardia ad esempio una city car elettrica finisce per costare quanto se non meno di una termica. Se ci fossero più garage e autorimesse condominiali già predisposte, le persone sarebbero più invogliate. Fare conto sulla ricarica pubblica crea invece qualche apprensione condivisibile, oggi ci sono più colonnine che EV, ma tra due anni?

Poi c'è il tema che le EV di piccole dimensioni e a prezzi contenuti sono arrivate da poco sul mercato. Secondo me nei prossimi mesi assisteremo a un aumento dei volumi soprattutto nei segmenti bassi, e come è successo per le auto in generale saranno loro che traineranno.

marcober
Messaggi: 10774
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Previste molte colonnine Ionity in Europa i prossimi anni

Messaggioda marcober » 25/11/2019, 15:23

JacobLocke ha scritto: Perché quando ci saranno milioni di auto in autostrada servirà fare il pieno veloce, non puoi metterci 30-40 minuti. .


ma infatti..e proprio perche chi deve fare un uso autostradale avra auto che hanno carica veloce...non servira manco per loro sovraccaricarsi di kwh pesanti da trasportare..dunque ci sarnno auto adatte a chi deve fare tabta strafda ..70-80 kwh e carica a 200 kw...MA anche tante auto per chi le usa in citta ..che se UNA o DUE volte anno deve fare lunga trasferta..se la dovra prendre con calma..perche di questo il clima ha bisogno

Se inbvece pensiamo che possiamo andare in giro 260 gg anno con inutili batterie costose e inquinanti..perche per 5 gg le sfrutteremo..non abbaimo capito molto dello spirito che salverà il pianeta..e di quest forum
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC
Se non la conosci scarica https://www.needtocharge.com/

Avatar utente
carlo.marchesini
Messaggi: 1042
Iscritto il: 23/05/2018, 18:34

Re: Previste molte colonnine Ionity in Europa i prossimi anni

Messaggioda carlo.marchesini » 25/11/2019, 15:35

...giusto anche questo...il downsizing elettrico per inquinare meno...un altro punto per la id3 66 kWh...a me servirebbe due volte l'anno in effetti

marcober
Messaggi: 10774
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Previste molte colonnine Ionity in Europa i prossimi anni

Messaggioda marcober » 25/11/2019, 16:34

Gieffe ha scritto:secondo me in questo momento il freno alla diffusione elettrica non è tanto nelle infrastrutture per i viaggi lunghi ma nella scarsa capacità di ricarica domestica..


se ti riferisci al cpsto e alla burocrazia per adeguare un garage privato ma all'interno di una autorimessa condominiale..hai perfettamente ragione..pochi si prendono un mal di pancia del genere...servirebbe una norma nazionale che lo renda piu facile..meno costoso..incentivato...obbligatorio se un condomino fa richiesta.
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC
Se non la conosci scarica https://www.needtocharge.com/


Avatar utente
JacobLocke
Messaggi: 1997
Iscritto il: 30/06/2019, 3:59
Località: Germania
Veicolo: Renault Zoe 41 kWh

Re: Previste molte colonnine Ionity in Europa i prossimi anni

Messaggioda JacobLocke » 25/11/2019, 18:00

ma infatti..e proprio perche chi deve fare un uso autostradale avra auto che hanno carica veloce...non servira manco per loro sovraccaricarsi di kwh pesanti da trasportare..dunque ci sarnno auto adatte a chi deve fare tabta strafda ..70-80 kwh e carica a 200 kw...MA anche tante auto per chi le usa in citta ..che se UNA o DUE volte anno deve fare lunga trasferta..se la dovra prendre con calma..perche di questo il clima ha bisogno

Se inbvece pensiamo che possiamo andare in giro 260 gg anno con inutili batterie costose e inquinanti..perche per 5 gg le sfrutteremo..non abbaimo capito molto dello spirito che salverà il pianeta..e di quest forum


In ogni caso le endotermiche fanno 500-600 kilometri di media in qualsiasi condizione e le carichi in 2-5 minuti, e costano prezzi accettabili, chi vuole Audi spende 50-60 mila, chi vuole Tesla spende 50-60 mila e come uso grazie alla rete di ricarica tesla è i 75-100 kWh permette che ci sia una differenza nulla o quasi tra le 2.

Diverso il discorso dei segmenti inferiori.., una panda o una Clio ti fa il pieno in 2-5 minuti costa 15 mila€ e vai ovunque e fai in media 5-6 cento kilometri prima di far il pieno.

Qui non c’è una Zoe che costa cifra equivalente che fa altrettanto, carica veloce in pochi minuti e autonomia di un certo tipo... no la forbice tra le 2 anche se son auto simili si allarga di molto.

Finché quella forbice di cui io parlo non si abbasserà abbastanza anche nei segmenti inferiori mila gente continuerà a prender la Clio che paga intanto di meno ma che se anche costassero uguale esempio perfetto la E-Golf e la Golf ora non verrebbe comunque preferita alla versione termica per tutte le scomodità che comporta rispetto alla versione classica. Così è per la massa, quindi dovranno cambiare le batterie e trovare il modo se no uno si tiene l’auto con cui sa che va ovunque e fa il pieno velocemente, e non che spende ad oggi in media di più e poi si trova un sacco di problemi connessi.

La velocità di ricarica quando le EV saranno tante dovrà essere veloce, sta cosa non sarà negoziabile perche il nuovo sistema di EV di massa funzioni.

Uno non può avere 2 macchine, una per la città e una per i lunghi viaggi. Chi ha 20 mila€ l’anno di entrata e ci deve vivere si prende una Clio a 15 mila€ che usa in ogni condizione e fa anche all’occorrenza 700 kilometri senza problemi.. no che compra na Zoe che anche se costerà uguale in futuro al primo viaggio impegnativo devi star fermo un ora per caricare.

Poi se pensi che la massa si adatterà per salvare il pianeta ok vediamo il tempo se dara ragione a te o a me.

non abbaimo capito molto dello spirito che salverà il pianeta..e di quest forum


Le EV diventeranno preferibili alle macchine classiche quando diventeranno utilizzabili in ogni condizione senza paticolari rotture ed ora le auto che corrispondono più a ste esigenze sono tesla perché hanno batterie molto grandi, infatti uno tende a prendere 75 kWh e non 50 nella M3 e la model S son molte da 100 kWh così da stare tranquilli.

Chi qui dentro ha na model 3 da 75 kWh non ha lo spirito giusto secondo te perché per inquinare meno doveva prendere la Tesla con la batteria più piccola se ho capito bene il tuo ragionamento.

Infine “di questo forum” qui mica tutti la pensano come te, molti la penseranno diversamente e alcuni penseranno che hai ragione o che ho ragione io... il forum esiste per parlare di cose legate al mondo elettrico e non per dire che tutti dobbiamo per amor del pianeta “adattarci a usare auto con 30 kWh da caricare in tempi lunghi anche in grandi viaggi” perché così non si inquina con batterie giganti pesanti eccetera eccetera.

Uno che ha EV compra le long range perché vuole la comodità, secondo te perché le batterie di Leaf e Zoe sono aumentate con ogni aggiornamento? Perché la gente vuole avere un certo margine è una certa velocità nel caricare.

Quindi le batterie attuali non possono soddisfare le esigenze del mercato per battere le termiche e far preferire le EV? Bene allora devono trovare nuovi tipi di batterie e le auto che usiamo ora con batterie al litio verranno superate da qualcosa di migliore.

Se no il problema che col petrolio che si esaurirà prima o poi ci capiterà col cobalto e i componenti delle batterie attuali che scarseggerebbero se le milioni di auto che circolano diventassero piano piano tutte EV.

Alla fine diventerebbe anche un problema di materie prime oltre che di gente che a testa bassa accetta se non ha i soldi di prendersi un EV economica con una batteria non adatta ai lunghi viaggi.

“Chi si accontenta gode” non la prenderà nessuno come filosofia per le EV quando con una termica possono fare molto meglio in termini di comodità rispetto a come farebbero se dovessero fare il cambio verso l’elettrico.

Almeno penso io eh magari sbaglierò ma penso che la massa la pensi così.

Kimera
Messaggi: 3453
Iscritto il: 27/12/2018, 14:30

Re: Previste molte colonnine Ionity in Europa i prossimi anni

Messaggioda Kimera » 25/11/2019, 18:41

aventuri ha scritto:in Italia è mettere in testa (e nel portafoglio..) alla gente che Zoe, eUp e sorelle, Czero e sorelle, 208 e Corsa sono già veicoli adatti per il 100% delle esigenze di mobilità

Non vorrei alimentare questa polemica però alla lettura di questa affermazione, non sono riuscito a trattenermi dal ridere :lol:

Nel tuo 100% non ci rientro di sicuro io.
Ho bisogno di percorrere (4-6 volte/anno) 600Km e con una batteria piccola (22kWh) e carica lenta (1:40 per avere il 95%) ci impiego 15h per arrivare a destinazione, questo SENZA alcun tipo di imprevisto >(colonnine funzionanti e libere; no traffico), ok?

Non ci si pensa mai che la batteria più piccola, IMPONE anche velocità da crociera molto basse e infatti con la mia Zoe, sono costretto ad andare a 92km/h di tachimetro per non vedermi dimezzare l'autonomia già risicata.
Quindi non prendiamoci in giro.

Con una 41kWh non cambia molto dato che, finiti i 250km circa di autonomia in autostrada, dovrei fermarmi comunque almeno 2 volte per 2 ore e mezza quindi, senza una carica veloce, i tempi quelli sono e non si discostano molto dalle 15h per un viaggio che con la termica durava 7h (andando piano: Tra i 100-110km/h).
Questa è la dimostrazione che non serve tantissimo una batteria enorme ma, una carica davvero veloce assolutamente sì.

Es. Sempre con la Zoe 41kWh, se caricassi in 30 minuti anche solo 200Km, mi fermerei solo 2 volte e il viaggio mi durerebbe "solo" 1h in più rispetto al termico e non il doppio.
C'è un abisso, come facciamo a non rendecene conto?

Poi vabbè, non dico quando ho letto che nel 100% delle esigenze soddisfatte ci hai fatto rientrare anche la C-Zero :lol:
L'ho avuta ed è una gran bella macchina davvero intelligente che ho apprezzato/amato tanto ma, per tratte anche normalissime, sopratutto in inverno con riscaldamento a resistenza che ti faceva crollare l'autonomia a 75Km reali, meglio che mi censuri!!! :evil:
(ex) C-Zero - AFFIDABILISSIMA
(ex) Renault Zoe R240 Intens, 2016
Opel Corsa-e: Amazing! :shock:

aventuri
Messaggi: 2149
Iscritto il: 11/09/2018, 13:45
Veicolo: eGolf

Re: Previste molte colonnine Ionity in Europa i prossimi anni

Messaggioda aventuri » 25/11/2019, 18:55

Kimera ha scritto:
aventuri ha scritto:in Italia è mettere in testa (e nel portafoglio..) alla gente che Zoe, eUp e sorelle, Czero e sorelle, 208 e Corsa sono già veicoli adatti per il 100% delle esigenze di mobilità

Non vorrei alimentare questa polemica però alla lettura di questa affermazione, non sono riuscito a trattenermi dal ridere :lol:

Nel tuo 100% non ci rientro di sicuro io

Ho bisogno di percorrere (4-6 volte/anno) 600Km e con una batteria piccola (22kWh) e carica lenta (1:40 per avere il 95%) ci impiego 15h per arrivare a destinazione, questo SENZA alcun tipo di imprevisto >(colonnine funzionanti e libere; no traffico), ok?


Mi sarò spiegato (molto) male io.. ma avevo scritto od il senso era "..soddisfare il 100% delle esigenze di Mobilità del 10% dei veicoli presenti sul territorio italiano".

Che sono 3.7 milioni!!

Tu NON rientri tra questi.. col tuo profilo!

Comprati la tesla.. anzi te la pago io ed i miei concittadini se la regione ER al prossimo giro, prima delle elezioni, ti darà 10mila€ di incentivi!! :-)
driving VW eGolf.. so happy and hopeful that i've got VWAG shares too!!
SO BEWARE my opinion on VW, i'm an interested party! :-)

Avatar utente
carlo.marchesini
Messaggi: 1042
Iscritto il: 23/05/2018, 18:34

Re: Previste molte colonnine Ionity in Europa i prossimi anni

Messaggioda carlo.marchesini » 25/11/2019, 19:17

A me della ragione non interessa...neanche delle auto a combustione di cui non voglio sentir parlare...per non sentirmi in alcun modo complice dell'inquinamento urbano e delle truffe sulle immissioni illecite perpetrate da tutti costruttori...inqualificabili...per aumentare il profitto poi...a danno della collettività...ma a ne che me ne importa se un diesel, con un pieno, fa 1.200 km...senza rifornimenti....zero...null!
Ogni valutazione a monte sulla scelta dell'auto elettrica è stata attentamente ponderata e non è ora negoziabile. Non serve alcuna comparazione...neanche ipotetica.
Dicevamo 66 kWh o 77km...una differenza tutto sommato trascurabile...

aventuri
Messaggi: 2149
Iscritto il: 11/09/2018, 13:45
Veicolo: eGolf

Re: Previste molte colonnine Ionity in Europa i prossimi anni

Messaggioda aventuri » 25/11/2019, 19:31

carlo.marchesini ha scritto:...
Dicevamo 66 kWh o 77km...una differenza tutto sommato trascurabile...


Ho fatto il tuo stesso ragionamento..

ora parto con la eGolf di cui sono assolutamente consapevole dei "limiti" (teorici rispetto alla "fumosa"^W"famosa" Golf Turbodiesel GTI che potevo tranquillamente prendere in alternativa..)

se nei prossimi 3 anni scoprirò che IN PRATICA soddisfa già le mie esigenze, me la terrò,

se sarà troppo "faticoso", grazie al "progetto valore VW" opterò anche io per una ID.3 (o come si chiamerà.) che avrà fatto la sua "gavetta".

semplice e lineare.. però NON si poteva più "procrastinare" il cambiamento all'EV, PER ME!
driving VW eGolf.. so happy and hopeful that i've got VWAG shares too!!
SO BEWARE my opinion on VW, i'm an interested party! :-)



Torna a “Ionity”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti