Attraversamento Alpi svizzere con Zoe

Spazio adibito all'organizzazione, alla segnalazione o descrizione di raduni, flash mob, incontri, viaggi ecc.
Avatar utente
ErosLazzarini
Messaggi: 578
Iscritto il: 03/02/2017, 12:29
Località: Cremona

Attraversamento Alpi svizzere con Zoe

Messaggioda ErosLazzarini » 05/01/2019, 8:23

Ho avuto l'occasione di passare il fine anno in Francia per un raduno di famiglia: qua ha preso casa il marito di mia nipote Paolo che ora lavora per la General Electric a Belfort (quartier generale europea GE Energy, turbine a vapore usate in tutte le centrali elettriche, dal metano al nucleare).
da bellinzona a belfort.jpg
da bellinzona a belfort.jpg (271.3 KiB) Visto 700 volte

Partendo da Cremona sono 566km e si taglia tutta la Svizzera con la loro "autostrada del sole" da nord a sud, la A2. Partito da casa alle 8:40, alle 19:12 ero al centro commerciale a Belfort: un viaggio epico tutto compreso di oltre 11ore pure in un giorno senza traffico. Velocità max 100km/h essendo una EV.
Con una classe C a gasolio Paolo ci mette circa 6h30 contro i teorici 5h30 di maps, tirandoci dentro quando possibile che sul San Gottardo si fanno gli 80km/h, senza pasti, 2 brevi fermate.

Io con Zoe ho sperimentato cosa succede in questo viaggio di attraversamento Alpi e con la rete di ricarica autostradale Svizzera, attraverso la storica galleria del San Gottardo che il passo in inverno è chiuso :-)

Qua la cartina del solo percorso svizzero. L'esperienza non è stata il massimo: in autostrada hanno le colonnine fast ma ci sono ancora ampi spazi di miglioramento anche qua. Per le EV comuni, no Tesla che ha i SC.
Nella sola ANDATA ho individuato 4 possibili tappe svizzere ed una ricarica fast all'arrivo in Francia per muovermi con i parenti.
Speravo di fare solo 2 tappe (a Bellinzona ed un'altra) ma purtroppo non sono riuscito.
1) da Cremona a Bellinzona sono poco meno di 200km, avrei dovuto farcela ma strada facendo causa freddo e percorso autostradale se ci arrivavo alla Fast con 15km di autonomia era buona! Troppa ansia per la mia compagna di viaggio! Ho fatto un rabbocco uscendo dalla A2 a Chiasso ma ci ho perso mezz'ora.
2) A2 fast stazione vicino Bellinzona su colonnina AET durante il pranzo. Notato un significativo calo potenza disponibile quando al ritorno all'auto la colonnina serviva una seconda EV in DC.
3) A2 fast stazione vicino Airolo rabbocco prima del tunnel del San Gottardo che già avevo consumato molto per il percorso autostradale montano e freddo. Nonostante la stazione sembrasse potente in realtà CanZe mi dava una Available charging power di 26.7kW, altro che fast!
4) A2 fast stazione Gunzgen Nord, colonnina grossa ma "strana" e vista poi altre volte nel viaggio. Il cavo atteso per la AC 43kW eroga in realtà DC (penso unicamente per le Tesla...) ma c'è sopra una presa tipo 2 cui ho attaccato mio cavo. Ma è una accellerata 22kW!
All'arrivo a Belfort una unica stazione fast pubblica esistente vicino ad un centro commerciale, la peggiore di tutte le fast mai viste! Anche se al solito in Europa sono ben descritte come cofinanziate dalla UE, non è in roaming, la ricarica costa uno sbanderlo, ha problemi di SW e HW...

-continua (forse) con il RITORNO-

3 NEI visti sia all'andata che al ritorno:
A) tutte le fast (o meno...) provate erano con erogazione "a tempo" che "aiuta" a liberare gli stalli ma costano e non invogliano certo ad aspettare il 100% della carica. La peggiore penso sia stata una sessione sulla Sodetrel-Mobilite di Belfort (FR) con 14,3euri per circa 20kWh. E' demenziale per un turista di passaggio: va ottenuto un codice di attivazione email o sms e si digitano ogni volta tutti i dati della carta di credito, con preautorizzazione 50€,...)
B) tutte sono in roaming ma la tariffazione è a tempo ed eccessiva rispetto agli altri combustibili. Partite con RFID plugsurfing o new motion, non ho più provato evway dopo che alla prima non è andata.
C) pur essendo segnalate sui cartelli delle stazioni di servizio (assieme a LPG CNG c'è EV) spesso sono uniche, ancora fuori servizio, non multistandard (batterie di IONITY CCS2 a 8CHF fisse ma desolatamente inusabili per molti autisti di EV)

https://drive.google.com/open?id=1TpSzj ... 6DF5-W2Gdo
Ultima modifica di ErosLazzarini il 15/01/2019, 0:13, modificato 1 volta in totale.


Zoe Q210 dal 2016 con upgrade 41kWh, prima Jazz Hybrid dal 2011


Diego
Messaggi: 674
Iscritto il: 30/11/2017, 3:17

Re: Attraversamento Alpi svizzere con Zoe

Messaggioda Diego » 05/01/2019, 10:23

complimenti per il viaggio!!!
FV 12.24 kWp + accumulo 6.6 kWh > Bici elettrica CMS-F16 (3.000 km/anno) > C-Zero del 2015 (12.000 km/anno) > Model 3 LR AWD (45.000 km/anno)

valbui
Messaggi: 279
Iscritto il: 16/11/2018, 18:24
Veicolo: Nissan Leaf 30 kWh

Re: Attraversamento Alpi svizzere con Zoe

Messaggioda valbui » 05/01/2019, 14:00

Ciao Eros,
i complimenti anche da parte mia.
Nel mio piccolo mi sbatto tanto per dei viaggetti da 200-250 km andata e ritorno, poi ci sono tante persone come te che dimostrano la fattibilità di viaggi molto più impegnativi.

A presto
^-^-^ --- ^-^-^
I miei "elettrodomestici":
- 20 moduli Isofoton 150 Wp + 1 Sunny Boy 3000 SMA
- Atlantic Explorer 200L (pompa di calore per ACS)
- Nissan Leaf 30 kWh

Avatar utente
ErosLazzarini
Messaggi: 578
Iscritto il: 03/02/2017, 12:29
Località: Cremona

Re: Attraversamento Alpi svizzere con Zoe

Messaggioda ErosLazzarini » 05/01/2019, 18:16

valbui ha scritto:Ciao Eros,
i complimenti anche da parte mia.
Nel mio piccolo mi sbatto tanto per dei viaggetti da 200-250 km andata e ritorno, poi ci sono tante persone come te che dimostrano la fattibilità di viaggi molto più impegnativi.

A presto


Grazie a diego e valbui ma non è un problema, ci vuole solo tanta pazienza e provare per sapere a che punto è l'usabilità.
Come avete sperimentato anche voi con i vostri mezzi la tecnica e l'affidabilità ora consentono viaggi in EV anche lunghi e la corrente c'è ovunque. Può solo migliorare la capacità delle batterie e la disponibilità dei punti di ricarica per rendere analogo alle ICE e meno penalizzante l'uso delle EV anche su lunghe distanze. Purtroppo "mancano gli sponsor" o meglio remano contro. Guardate questo attuale report sulla situazione nei vari stati europei che si chiude sulla Svizzera
https://www.enelx.com/it/it/news-and-me ... ici-europa
Zoe Q210 dal 2016 con upgrade 41kWh, prima Jazz Hybrid dal 2011

Avatar utente
davide
Messaggi: 846
Iscritto il: 05/11/2016, 18:21
Località: Parma

Re: Attraversamento Alpi svizzere con Zoe

Messaggioda davide » 05/01/2019, 22:07

ErosLazzarini ha scritto:
valbui ha scritto:Ciao Eros,
i complimenti anche da parte mia.
Nel mio piccolo mi sbatto tanto per dei viaggetti da 200-250 km andata e ritorno, poi ci sono tante persone come te che dimostrano la fattibilità di viaggi molto più impegnativi.

A presto


Grazie a diego e valbui ma non è un problema, ci vuole solo tanta pazienza e provare per sapere a che punto è l'usabilità.
Come avete sperimentato anche voi con i vostri mezzi la tecnica e l'affidabilità ora consentono viaggi in EV anche lunghi e la corrente c'è ovunque. Può solo migliorare la capacità delle batterie e la disponibilità dei punti di ricarica per rendere analogo alle ICE e meno penalizzante l'uso delle EV anche su lunghe distanze. Purtroppo "mancano gli sponsor" o meglio remano contro. Guardate questo attuale report sulla situazione nei vari stati europei che si chiude sulla Svizzera
https://www.enelx.com/it/it/news-and-me ... ici-europa


bel viaggio Eros.
Anch'io ho riscontrato che i viaggi lunghi sono fattibili ma con tempi di percorenza circa doppi rispetto ad un ICE (causa medie autostradali più basse e soste per ricarica). Se non sono frequenti e gestibili da "turista" ci sta ugualmente il conto.
Io sto facendo un pensierino per un viaggio da Parma a Friedrichshafen......chissà.....mai dire mai...
Kia Soul ev 27 kWh.

Butta la marmitta anche tu. Smetti di seminare in giro veleni.
L'auto elettrica cambia la vita a te ed al tuo prossimo ! (in meglio). Provare per credere. ;)



Torna a “Raduni e Viaggi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite