Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

L'autovettura di Segmento B a propulsione elettrica prodotta a partire dal 2013 dalla Casa automobilistica tedesca BMW.
Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 9323
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda marco » 13/01/2019, 20:22

Secondo me se parte carica e attacca quando rientra a casa, con tutte le comodità del caso durante il viaggio (tipo climatizzazione) ed una discreta autonomia residua, problemi zero (parlo per esperienza, pure la nostra la usa mia moglie... anche se in effetti le mogli non sono tutte uguali :-))
In questo caso è tutto più facile rispetto ad un'auto normale, senza cambio, molta coppia, nessun benzinaio, non si spegne al semaforo o nelle partenze in salita... :lol:

Diverso invece se si devono programmare delle ricariche, quindi card, tessere, app... ecc.


Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


floreanipaolo
Messaggi: 14
Iscritto il: 22/12/2018, 19:22

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda floreanipaolo » 13/01/2019, 21:43

Ciao alodirizzini, ti posso portare la mia esperienza in merito. Nel 2015 mi sono convinto nel prendere un'auto elettrica che intendevo usare all'incirca come hai indicato tu e come seconda auto, in attesa di prendere la Tesla Model 3 che stava per essere presentata e che veniva indicata in produzione dopo un anno (poi le cose non sono andate secondo previsione e si sono avuti diversi ritardi. Ero molto ideciso tra la BMW i3 e la Mercedes B 250e che all'ora consideravo le migliori (al di fuori delle Tesla) anche se costavano oltre 40.000€. Poi ho deciso per la Mercedes per diversi motivi. Prima di tutto la Mercedes aveva tutta la parte elettrica, compreso il pacco batterie, realizzata dalla Tesla, e questo mi sembrava un'ottima garanzia (tra l'altro con garanzia di 8 anni). Poi, il resto era del tutto uguale alla Classe B termica e quindi con ricambi facilmente reperibili e facilmente riparabile in caso di incidente. La BMW realizzata prevalentemente in carbonio e alluminio, anche se dava vantaggi di leggerezza, era sicuramente più complicata da riparare (con il dubbio della della riparabilità in caso di incidente importante). Inoltre il pacco batterie non era sicuramente all'altezza delle batterie Tesla (tieni presente che dopo tre anni e 70.000 km non ho notato diminuzioni nell'autonomia). Poi, provando le due auto, la Mercedes mi ha dato subito una migliore sensazione di guidare un'auto di pregio e con miglior confort. Inoltre aveva un'autonomia maggiore (almeno la versione di tre anni fa). Quindi ho deciso per la Mercedes, anche per altri motivi secondari. Per quanto riguarda l'usato delle auto elettriche in genere non ti devi preoccupare, anche se hanno un chilometraggio elevato. Tieni presente che hanno una meccanica molto semplice e praticamente esenti da usura. Quindi hanno una manutenzione minima e molto semplice. Ad esempio, nel mio caso, ho fatto tutta la manutenzione programmata, consegnando l'auto al concessionario Mercedes e ritirandola dopo un'ora di lavorazione (il lavoro principale era la sostituzione del filtro dell'impianto di climatizzazione del pacco batterie che va sostituito annualmente per non invalidare la garanzia di 8 anni) il tutto con un costo medio di 180 € per anno.
Potrei continuare con altre cose ma temo di risultare noioso, basta dire che l'auto elettrica è diventata l'auto principale e la termica la uso pochissimo, generalmente quando in famiglia servono due auto contemporaneamente. Capirai che non prenderò altre auto termiche. Finalmente l'altra settimana mi hanno chiamato dalla Tesla per informarmi che la Model 3, che avevo prenotato nel lontano 31 mqrzo 2016, me la consegneranno i primi giorni di marzo prossimo. A questo punto ho messo in vendita la Mercedes che è visibile in questo forum nel "Mercatino e annunci". E' ancora disponibile.

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 9323
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda marco » 14/01/2019, 8:37

floreanipaolo ha scritto:la Model 3, che avevo prenotato nel lontano 31 mqrzo 2016, me la consegneranno i primi giorni di marzo prossimo


Cavoli, tre anni di pazienza: i miei complimenti per la tenacia. Devi credere veramente in Tesla, come non darti ragione d'altronde? Non fosse per loro, col cavolo che si comincerebbe a parlare di mobilità elettrica, saremmo decenni indietro.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

alodirizzini
Messaggi: 4
Iscritto il: 12/01/2019, 10:41

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda alodirizzini » 14/01/2019, 10:40

Salve; in effetti mia moglie non è molto convinta anche in relazione alla sua poca predisposizione alle cose nuove.
L'intento era prima di capire io stesso le ragioni per fare la scelta dell'auto elettrica per poi convincere lei; in effetti forse è meglio far viaggiare le due cose parallelamente.
Grazie

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 9323
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda marco » 14/01/2019, 11:34

Fatevi un qualche noleggio: provate un'auto elettrica ed una prova vale di più di mille parole. Come quasi tutti gli utenti del forum, dopo non tornerete più indietro :-)
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


Kermit
Messaggi: 30
Iscritto il: 09/02/2019, 13:45
Località: Roma
Veicolo: i3 / iPace

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda Kermit » 09/02/2019, 13:55

alodirizzini ha scritto:Salve; in effetti mia moglie non è molto convinta anche in relazione alla sua poca predisposizione alle cose nuove.
L'intento era prima di capire io stesso le ragioni per fare la scelta dell'auto elettrica per poi convincere lei; in effetti forse è meglio far viaggiare le due cose parallelamente.
Grazie


Mia moglie più o meno aveva lo stesso atteggiamento. Ora è un anno e mezzo che guida la "sua" i3 e quando ha vauto per 3 giorni una panda in sostituzione per un piccolo intervento di carrozeria voleva morire ... :D Guai a chi gliela tocca ora. L'unica cosa oggettivamente socnoda della i3 solo le portiere posteriori, però dopo un po' ci fai l'abitudine. Per il resto, soprattutto in città o sul misto è fantastica.

Considerazione sul fast charge: io non l'ho preso, era un optional da 1600 euro e avendo la possibilità di caricare la macchina a casa mi sembrano troppi. In primavera/autunno si fanno facilmente 200/220 km (modello 94h con 33 kWh di batteria) mentre in inverno o in estate con il condizionatore è difficile scendere sotto i 180km. Se le tue percorrenze sono compatibili con questi chilometraggi forse il CCS te lo puoi risparmiare (che tra l'altro non è che fa molto bene alle batterie).

sunday
Messaggi: 8
Iscritto il: 15/02/2019, 13:43

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda sunday » 15/02/2019, 15:21

Mi aggancio a questo discussione senza aprirne un'altra. Sono nuovo del forum e mi sono appena presentato.
Anch'io sto seriamente valutando un i3, dopo averla provata (da un conoscente) sono rimasto affascinato. Per quanto abbia letto in internet e qui sul forum, non ho capito ancora tanto il discorso delle cariche...provo a buttare qualche domanda :
- per ricaricare a casa in tempi "brevi" di cosa ho bisogno? Che differenza c'è tra le varie prese es tipo2, tipo3, combo, ccs ecc...(scusate ma non mi è chiaro)
- quanto dovrebbero durare le batterie prima di avere un calo di prestazioni? Ipotizzando di acquistare un' i3 con 60/70mila km, dovrei stare tranquillo? Oppure le batterie sono già fase di calo di prestazioni?

Grazie anticipatamente!

Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 1773
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Veicolo: Leaf Acenta 24kwh
Contatta:

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda gianni.ga » 15/02/2019, 18:02

Dovresti dedicare qualche ora alla lettura del forum.
Ci sono tante sezioni specifiche che rispondono alle tue domande.
Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp, caldaia ibrida Rotex 9kw, pdc acs 300 l schuco.

sunday
Messaggi: 8
Iscritto il: 15/02/2019, 13:43

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda sunday » 15/02/2019, 18:43

gianni.ga ha scritto:Dovresti dedicare qualche ora alla lettura del forum.
Ci sono tante sezioni specifiche che rispondono alle tue domande.


Si Gianni, hai ragione al 100%, appena ho un attimo lo farò! Purtroppo al giorno d'oggi anche qualche ora è difficile ritagliarsela (lavorando anche il sabato e la domenica)...nel caso qualche anima pia voglia darmi un consiglio, sarà ben accetto! Grazie

Ps : ho provato a chiedere in concessionaria ma sono meno preparati di me....

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 9323
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Cosa considerare nell'acquisto di una BMW i3 usata

Messaggioda marco » 15/02/2019, 22:39

sunday ha scritto:nel caso qualche anima pia voglia darmi un consiglio, sarà ben accetto!


Ci vorrebbe un libro :-)
Parti da qui > faq-frequency-ask-question-t1810.html , e poi approfondisci i punti che non ti sono chiari, domandando nelle sezioni più corrette e con un titolo chiaro, e sempre affrontando un solo argomento per discussione.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp



Torna a “BMW i3”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti