Bus elettrico e senza batterie il segreto sta nel condensatore

Avatar utente
renatoponzzo
Messaggi: 227
Iscritto il: 28/04/2018, 14:18

Bus elettrico e senza batterie il segreto sta nel condensatore

Messaggioda renatoponzzo » 02/12/2018, 18:50

https://www.autobusweb.com/smartbus-aut ... densatore/

Trattasi di mezzi elettrici innovativi a ricarica veloce con ultra capacitori senza batterie. La sperimentazione di SmartBus in Liguria costituisce il primo vero esercizio di bus elettrici che si caricano durante la sosta al terminale in 5 minuti con un pantografo. L’innovazione risiede nel sistema di accumulo ad elevata densità energetica in grado di recuperare energia in frenata. Un sistema che evita la necessità di batterie, che pesano e costano molto.I veicoli circolano da inizio aprile a La Spezia,ho visto oggi un servizio in tv.





Avatar utente
Papons
Messaggi: 169
Iscritto il: 26/04/2018, 3:21
Località: Pistoia

Re: Bus elettrico e senza batterie il segreto sta nel condensatore

Messaggioda Papons » 03/12/2018, 11:51

interessante questa cosa dei supercondensatori
l'avremo anche sulle nostre auto?

Avatar utente
selidori
Messaggi: 3600
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Contatta:

Re: Bus elettrico e senza batterie il segreto sta nel condensatore

Messaggioda selidori » 03/12/2018, 12:06

In verità è una di quelle cose di cui sento parlare da che ne ho memoria....
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 7127
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Contatta:

Re: Bus elettrico e senza batterie il segreto sta nel condensatore

Messaggioda marco » 03/12/2018, 12:25

selidori ha scritto:In verità è una di quelle cose di cui sento parlare da che ne ho memoria....


Questo autobus però sta circolando da qualche mese e pare abbia un'autonomia di 22 km, ovvero circa una capacità energetica di 22 kWh (visto che poco prima dicono che fa 1 km al kWh): progetto da tenere monitorato, secondo me.
Nissan Leaf 24 kWh 2012 > Zero FX 5,7 kWh 2015 > Ninebot One 320 Wh 2017


Avatar utente
AndreaBertani
Messaggi: 76
Iscritto il: 04/04/2018, 11:55

Re: Bus elettrico e senza batterie il segreto sta nel condensatore

Messaggioda AndreaBertani » 03/12/2018, 16:33

La vedo molto dura.
I condensatori non trasformano l'energia da elettrica a chimica e viceversa, come fanno le batterie, ma la immagazzinano come energia potenziale elettrica.
Questo ha come vantaggio il fatto che la carica sia ultra rapida e praticamente senza perdite di efficienza.
Ma hai due svantaggi niente affatto trascurabili e difficilmente superabili. La prima è che il condensatore deve avere una dimensione maggiore rispetto a batterie di uguale capacità.
La seconda è che l'energia potenziale elettrica è altamente pericolosa. In caso di incidente che danneggiasse il condensatore, si scaricherebbe istantaneamente, tipo un fulmine, con risultati potenzialmente esplosivi
Renault Zoe R90 - FV 6Kwp con accumulo

marcober
Messaggi: 2026
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59

Re: Bus elettrico e senza batterie il segreto sta nel condensatore

Messaggioda marcober » 03/12/2018, 16:37

http://www.eco-hev.com/e-co-progetti/progetti-smartbus/

qui un filmato un po piu tecnico
il peso sembra ancora notevole (500 kg per 22 kwh) e anche ingombro sembra importante.
Si parla anche di ricarica a 150-700 kw..un po generico..ma comuque elevato, anche in rapporto ai kwh immagazzinati..caricare a 150 kw su 22 kwh non è affatto male.
Se magari hanno vantaggi di costo...evitano componenti rari (cobalto)..non soffrono freddo e caldo...durano a lungo..allora potrebbero essere davvero un'alternativa.
Speriamo che i tecnici che frequentano il forum ci illuminino..

Avatar utente
claudio.amadori
Messaggi: 441
Iscritto il: 01/03/2016, 16:27

Re: Bus elettrico e senza batterie il segreto sta nel condensatore

Messaggioda claudio.amadori » 03/12/2018, 17:09

selidori ha scritto:In verità è una di quelle cose di cui sento parlare da che ne ho memoria....


Vero. Non è il primo e non sarà l'ultimo bus a supercondensatori. Un esempio famoso è il TOSA di ABB in servizio a Ginevra da qualche anno.

Siamo in un caso classico di tecnologie concorrenti. Nonostante si tratti di una tecnologia ormai in commercio da anni, stenta a decollare. Il mercato oggi preferisce la batteria tradizionale anche perché aumenta continuamente il rapporto prestazioni/costi. Ma questo trend potrebbe cambiare.

Avatar utente
selidori
Messaggi: 3600
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Contatta:

Re: Bus elettrico e senza batterie il segreto sta nel condensatore

Messaggioda selidori » 03/12/2018, 20:38

Chissà se si uniranno i mondi e si faranno batterie ibride con 2 o più tecnologie.
Considerando i pregi ed i difetti di tutte... (ad esempio un supercondensatore potrebbe fare un prelievo ultrarapido e poi scaricarsi con calma nella batterie a litio anche durante la marcia una volta lasciata la colonnina oppure il contrario: in caso di carica lentissima si caricano le celle al piombo della stessa batteria, ecc).
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |



Torna a “Bus Elettrici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti