Sostituzione caldaia metano di 15 anni con caldaia elettrica

Macchina termica in grado di trasferire energia termica da una sorgente a temperatura più bassa a una sorgente a temperatura più alta.
Pierluigi Cogliati
Messaggi: 3
Iscritto il: 10/10/2019, 16:20
Località: Bosisio Parini (Lecco)
Veicolo: Renault Zoe

Sostituzione caldaia metano di 15 anni con caldaia elettrica

Messaggioda Pierluigi Cogliati » 13/10/2019, 16:53

Ciao, faccio riferimento all'invito ricevuto in sede di presentazione: "Benvenuto. Parlaci nella sezione casa efficiente del tuo impianto di riscaldamento. È lì che si hanno i veri risparmi, non certo nella piastra ad induzione." per parlarvi brevemente delle mie scelte.
Per prima cosa chiedo scusa se non ho selezionato l'icona dell'argomento (casa efficiente) perché, mea culpa, non sono riuscito a trovare la legenda delle icone. Inoltre chiedo anche scusa a chi si aspetta una dissertazione su dati tecnici che sinceramente non mastico fidandomi del mio installatore.
Come già detto sono partito dal 2014 con l'impianto fotovoltaico da 4,2 kWp che produce, ho una perfetto esposizione a sud e un'ottimale inclinazione del tetto, 5.000 kWh annui a cui ho subito aggiunto la Zoe che ricarico esclusivamente a casa (km. 20.000 annui concentrati sopratutto nel periodo settembre-giugno). Poi piano piano, a seguito dell'usura di vari elettrodomestici della casa ho aggiunto il boiler elettrico e la piastra a induzione. Da ultimo, ottobre 2016, ho sostituito la caldaia a metano di 15 anni con con una caldaia elettrica aumentando contemporaneamente, a scanso d'equivoci, il contratto di fornitura d'energia elettrica da fonti rinnovabili a 6kW. Occorre precisare che l'utilizzo della caldaia elettrica avviene senza l'utilizzo della resistenza al fine di mantenere in casa una temperatura di 15-16 grandi perché da fine ottobre e fine marzo ci ritiriamo in taverna scaldata con stufa in pietra ollare.
Alle fine di tutto a gennaio 2019, mese più costoso, ho pagato € 252 di energia elettrica, € di gas (in taverna non ho la piastra di induzione, e € 40 di legna. A luglio 2019 ho pagato € 40 di energia elettrica.
Considerato il notevole uso di energia elettrica non ho ritenuto di installare delle batterie di accumulo in quanto, ricevendo dal Gse circa € 230 per l'energia immessa in rete. Dato il costo attuale delle batterie di accumulo, anche considerando gli incentivi della Regione Lombardia per la loro installazione, il periodo di ammortamento sarebbe in ogni caso superiore alla durata delle batterie stesse.
Grazie per la pazienza, Pierluigi.




Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 2674
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Veicolo: Leaf Acenta 24kwh
Contatta:

Re: Sostituzione caldaia metano di 15 anni con caldaia elettrica

Messaggioda gianni.ga » 14/10/2019, 8:11

Se ci dici marca e modello ce la studiamo noi. ;)
Il boiler è a resistenza?
Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp, caldaia ibrida Rotex 9kw, pdc acs 300 l schuco.
XM 1998, C5 2008, C5 2013.

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 12224
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Sostituzione caldaia metano di 15 anni con caldaia elettrica

Messaggioda marco » 14/10/2019, 17:21

Scusa, ma per caldaia elettrica intendi una pompa di calore, giusto? Leggo che scrivi senza resistenza. E poi cosa sarebbe la pietra ollare? Quella mi sa che non è mica tanto elettrica, o sbaglio? :-)
PS: ho rinominato il thread e spostato nella sezione suggerita da gianni
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Pierluigi Cogliati
Messaggi: 3
Iscritto il: 10/10/2019, 16:20
Località: Bosisio Parini (Lecco)
Veicolo: Renault Zoe

Re: Sostituzione caldaia metano di 15 anni con caldaia elettrica

Messaggioda Pierluigi Cogliati » 14/10/2019, 18:06

Spero di accontentarvi. La Caldaia in questione è una Rotex Daikin modello unità interna EHBH08CB3V unità esterna ERLQ006CAV3. L'installatore la chiama anche pompa di calore. La resistenza è presente ma non è stata attivata perché non ho la necessità di portare l'acqua a una temperatura tale da avere 20 gradi in casa (con la temperatura dell'acqua a 46 gradi che si raggiunge senza la resistenza scaldo la casa a 16 gradi d'inverno e raggiungo i 18 gradi a marzo). La pietra ollare non centra nulla con l'elettricità. E' un particolare tipo di pietra azzurra che si trova anche in Valtellina, in quantità molto limitata, ma sopratutto nei paesi nordici. La mia stufa è una Tulikivi finlandese. La proprietà di questa pietra è quella di scaldarsi con la carica di legna e di rilasciare poi il calore. Io carico la stufa una volta al giorno, la carica di legna brucia in circa 50 minuti e la stufa mantiene caldo la taverna (30 mq.) per 24 ore.
Non so se sono stato esaustivo ma se non abitate lontano potete venire a vedere il tutto senza problemi. Io abito a Bosisio Parini provincia di Lecco al confine con la provincia di Como.



Torna a “Pompe di Calore”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti