Carica residua che al 16% "scompare" su Askoll eS3

Il nuovo Scooter di casa Askoll che promette ben 96 Km di autonomia e prestazioni brillanti.
Lucagoa
Messaggi: 1
Iscritto il: 20/05/2019, 11:20

Carica residua che al 16% "scompare" su Askoll eS3

Messaggioda Lucagoa » 20/05/2019, 11:28

Ciao a tutti,

mi presento. Sono Luca ed ho acquistato per mia moglie un Askoll ES3 che sto "testando" (finora circa 100 km fatti). Lo scooter è carino e devo dire che, nonostante io sia un peso "massimo" mi "porta" elegantemente.
Ho però una perplessità circa l'autonomia. Premetto che questo è avvenuto prima della prima ricarica.
L'indicatore Km residui indicava circa 20 in modalità eco e conseguentemente meno nelle altre due modalità. Tacche batterie 16%. Ho dovuto affrontare una salita (circa 150 metri) non particolarmente ripida. In modalità "eco" il motorino si fermava. Ho quindi cambiato su normale e quindi su power. Sono riuscito a fare la salita (con fatica) ma alla fine entrambe le batterie davano 0%. Ho spento lo scooter ed aspettato un pò ma nulla, le batterie erano a zero.
Ora la mia domanda è: come ci si può regolare con la carica residua se poi per una salita la carica al 16% "scompare"? VOi che esperienza avete?
Grazie
Luca




Avatar utente
codex
Messaggi: 34
Iscritto il: 13/10/2018, 18:17
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Leaf Tekna 2017

Re: Carica residua che al 16% "scompare" su Askoll eS3

Messaggioda codex » 20/05/2019, 11:59

Non ho esperienza con moto elettriche ma penso sia tipo la mia è bike, o più semplicemente come un cellulare. Non ti capita mai che hai il 10% fai partire un video e si spegne ?
La carica residua è sempre riferita a condizioni medie di utilizzo. Quando non esistono, come nelle nostre macchine software che calcolano anche tenendo conto dello stile di guida del pilota; che però di fronte ad una salita del 10% improvvisa vanno subito in tilt.

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 10628
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Carica residua che al 16% "scompare" su Askoll eS3

Messaggioda marco » 20/05/2019, 12:15

Pure la mia moto quando arriva prossima allo zero, fa un salto arrivando a 0 prima del previsto ed anche se la moto va ancora: idem per l'auto, che non ti indica più l'autonomia (quindi zero km residui) e anche se in realtà ne fa ancora diversi.

E' una sorta di avvertimento preventivo, per evitare di farti rimanere a piedi (che è sicuramente peggio che vedere scritto 0 km residui :-)
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Revac
Messaggi: 10
Iscritto il: 14/05/2019, 0:49
Località: Campania
Veicolo: Askoll es3

Re: Carica residua che al 16% "scompare" su Askoll eS3

Messaggioda Revac » 21/05/2019, 10:57

Ciao
La prima cosa che devi fare è quella di controllare i collegamenti elettrici dei connettori delle batterie. Assicurati che sono inseriti fino in fondo e che lo sportellino a molla sia nella giusta posizione in modo da non permettere al connettore durante la marcia di sganciarsi.

Fatto questo, effettua 3-4 cicli di carica e scarica.

Praticamente carichi le 2 batterie al 100% (devi settare il caricabatteria in modo che si accendano tutti i led), e utilizzi lo scooter facendo scaricare le batterie portandole quanto più prossime allo zero %.

Come detto sopra, questa operazione la devi fare per 3-4 volte

Ciò ti permette di equalizzare al meglio le batterie.
Spero di esserti stato d'aiuto.

Saluti Revac

tobia
Messaggi: 2
Iscritto il: 15/06/2019, 14:18
Località: Padova

Re: Carica residua che al 16% "scompare" su Askoll eS3

Messaggioda tobia » 15/06/2019, 14:47

Ciao a tutti

Io non ho ancora un veicolo elettrico (sto valutando di prendere un Askoll) ma ne so qualcosa di batterie ricaricabili.

Per rispondere a Lucagoa, il problema che hai riscontrato è dovuto a un aspetto normale di tutte le batterie, ricaricabili o no, dalle Duracell a quelle della Tesla:

  • Tecnicamente non è possibile sapere quanta energia (J o Wh) rimane in una batteria, ma solamente quanta differenza di potenziale (V) e quanta potenza (W) sta riuscendo ad erogare in un dato momento.
  • Quindi tutti i dispositivi con batterie ricaricabili, dal telefonino all'auto elettrica, usano varie formule matematiche e algoritmi software per provare a stimare quanta energia rimanga nella batteria.
  • Ma la potenza erogata in un dato momento da una batteria dipende da molti fattori, ad es. la temperatura ambiente; quanto è surriscaldata; quanto è vecchia; quanto la stai "stressando" (es. salita ripida), eccetera. Quindi l'indicatore di carica residua (in % o in km) è per sua stessa natura molto approssimativo.
  • Mano a mano che la batteria viene usata, in particolare ogni volta che viene usata fino all'ultima goccia e poi ricaricata fino al 100%, l'algoritmo si calibra, ovvero "impara" a convertire meglio i V e W della tua particolare batteria in % e km. Ma se l'hai appena acquistata, o se la lasci ferma a lungo, la calibrazione sarà necessariamente falsata.
Quindi non mi stupisce che un 10% o 15% di uno scooter appena acquistato scompaiano nel nulla facendo una salita ripida.

Riguardo all'ultimo punto e riguardo al suggerimento di altri (scaricare fino allo 0% e ricaricare al 100%) è vero che serve a calibrare l'indicatore di carica residua, ma riduce la vita della batteria. Per mantenere una batteria al litio in vita il più a lungo possibile, andrebbe usata solo fino al 40% circa e ricaricata solo fino al 90%. Inoltre non andrebbero fatti cicli di ricarica inutili (ad es. se è scesa al 70%, non va ricaricata subito, ma va usata possibilmente fino al 40% circa e poi ricaricata fino al 90%). Ogni 30 cicli di ricarica parziali (40% - 90%) la si può usare una volta fino allo 0% e poi ricaricarla fino al 100%, in modo da ricalibrare l'indicatore di carica. Infine, se la si lascia inutilizzata per mesi (es. in vacanza o d'inverno) andrebbe lasciata al 40% di carica e a temperatura ambiente 20° (quindi portarla in casa, non lasciarla al freddo.)

Ovviamente queste sono indicazioni di massima, che vanno piegate alle necessità di utilizzo dello scooter (o del telefono, computer, etc.) Inoltre, poiché le batterie e carica-batterie moderni sono strumenti molto complessi, se il libretto di uso e manutenzione dovesse differire da ciò che ho detto, segui sempre le indicazioni del produttore.



Torna a “Askoll eS3”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti