Le colonnine in centro a Milano sono abusate dalle plug-in

Spazio dedicato alla segnalazione di occupazioni abusive delle stazioni di ricarica e/o malfunzionamenti.
luctun
★★★★ Esperto
Messaggi: 1688
Iscritto il: 11/08/2017, 10:10
Località: Alba-Asti

Re: Le colonnine in centro a Milano sono abusate dalle plug-in

Messaggioda luctun » 23/11/2021, 16:30

johnhardening ha scritto: basterebbero delle shuko da 16A senza scomodare la Type2

Non si può, e direi anche giustamente


Zoe Intens bianca 2014 Q210->Q90 immagino full optional :mrgreen: - Le mie soluzioni di ricarica: Flat Duferco 300 kWh, credito su tessera Nextcharge (per le emergenze), SIM Vodafone per carica SMS su Duferco (finché dura)


pepo154
★★★★ Esperto
Messaggi: 2359
Iscritto il: 19/10/2019, 19:20
Località: Prov di Milano
Veicolo: Corsa-e MY21

Re: Le colonnine in centro a Milano sono abusate dalle plug-in

Messaggioda pepo154 » 23/11/2021, 16:32

johnhardening ha scritto:Come soluzione, oltre a prevedere come già detto, l'installazione di massa di prese a bassa potenza, basterebbero delle shuko da 16A senza scomodare la Type2, e tassare pesantemente chi lascia ferma l'auto in carica dopo un tempo congruo che potrebbero essere le 3 ore per le quick ed 1 ora per le fast per esempio, chi ha necessità di caricare molti kw per un viaggio deve imparare che ha le fast per questo, le quick devono servire per biberonare, non serve avere la batteria al 100% ogni mattina.

Ebbene ci sarà anche chi ha bisogno del 100%, cosa fai, glielo impedisci? Lo costringi ad andare a una fast fuori città prima di partire?
Poi alla fast c'è qualcun altro che mugugna perché prende il 100% e gli dice di andare a una lenta :lol:

In più nelle città, più che nelle province, ci sarà un sacco di gente che lascerà la macchina ore perché così è fatta la città, le macchine sostano anche ore per i più svariati motivi.

Quindi ritorno della mia idea: AC a tappeto e contestuale rimozione del divieto di sosta. Quando ci saranno abbastanza AC nei parcheggi allora si riuscirà a servire un po' tutti. Chi vede da fuori il mondo elettrico guarda le fast e le conta sulle dita di una mano, non capisce il ruolo delle AC. Anche molti automobilisti elettrici guardano solo le fast. In realtà le AC saranno il metodo privilegiato in contesti come questi.

In più le colonnine devono essere messe con criterio: ad esempio AC che possano essere accessibili anche a chi parcheggia di fianco o a lato rispetto a quel posto auto, così se c'è una termica perlomeno il cavo arriva. Colonnine fast dove se uno deve caricare in AC ha il suo posto e non va a occupare una DC, colonnine con 3 prese e 3 posteggi (e non è uno scherzo, perché a volte ci sono 3 prese e 2 posteggi...) e così via.
Corsa-e Elegance Orange OBC 11 kW Immagine - e-Up 2021 Immagine

red69
★★★★ Esperto
Messaggi: 1221
Iscritto il: 02/11/2020, 16:09
Località: milano e sicilia
Veicolo: twingo ze

Re: Le colonnine in centro a Milano sono abusate dalle plug-in

Messaggioda red69 » 23/11/2021, 16:48

johnhardening ha scritto:
Per i pagamenti mi sembra che stiate andando verso soluzioni futuristiche e di difficile soluzione, che devono dare accesso ad un sacco di società a vostri dati sensibili.


Tecnicamente l'autenticazione dell'auto è molto più semplice delle autenticazioni attuali
Q5 - Twingo Ze Intens - E-bike Lapierre Overvolt - Pista Polistil - Electric addicted not obsessed

johnhardening
★★★ Intenditore
Messaggi: 388
Iscritto il: 20/06/2021, 5:18
Località: Provincia di Sondrio

Re: Le colonnine in centro a Milano sono abusate dalle plug-in

Messaggioda johnhardening » 23/11/2021, 20:32

Utilizzare il riconoscimento dell'auto vuol dire creare un protocollo che ora NON c'è, implementarlo sulle auto che al momento NON lo hanno (non esistendo), implementarlo sulla rete di ricarica che ora NON l'ha, creare dei database che colleghi o l'auto all'utilizzatore, che potrebbe anche non essere il proprietario (come faresti a collegare il guidatore alla vettura?) e relative informazioni di pagamento, dare accesso a tutti questi dati a valanghe di aziende grandi e piccole. Ti sembra semplice?

D'altro canto i lettori rfid sono presenti in tutte le colonnine e potrebbeo essere usati per leggere le carte contactless da questa sera, le colonnine sono collegate a server di gestione che prevedono OGGI il sistema di pagamento via carta ed anche il roaming tra operatori.
Basterebbe attivare, sul software del server di gestione, un gateway di pagamento diretto verso gli operatori bancari.
Perché non lo fanno? Per immagazzinare più dati degli utenti, se si pagasse con la carta loro non saprebbero niente di chi ha caricato, dove è quando, niente dati da vendere, sarebbe inoltre la morte istantanea del roaming che non avrebbe più senso, come anche di tutte le società che fanno da aggregatore, vedi Nextcharge, che chiuderebbero il giorno stesso che venisse attivato il pagamento via carta.
Guarda caso in Germania hanno fatto una legge che obbligherà gli operatori delle reti di carica ad implementare il pagamento con carta direttamente alla colonnina.
luctun ha scritto:
johnhardening ha scritto: basterebbero delle shuko da 16A senza scomodare la Type2

Non si può, e direi anche giustamente

Non è vero, se la presa con la spina viene protetta, per esempio da uno sportello che si blocca ad inizio carica e si sblocca quando si deve estrarre il cavo, la connessione sarebbe protetta sia dal distacco che dalle intemperie. In nord Europa ne hanno installate.

Avatar utente
selidori
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 14421
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Le colonnine in centro a Milano sono abusate dalle plug-in

Messaggioda selidori » 23/11/2021, 20:40

@johnhardening: :D tutto giusto ma... ɐן ɔouʇɹɐɹı̣o... :)

... hai ragione a dire che l'autenticazione auto non è implementabile al volo dall'oggi al domani ma guarda che tutto l'hardware c'è sia sulle auto che sulle colonnine: è solo una questione di software e ovviamente di accordi commerciali mentre non è assolutamente fattibile leggere facilmente le carte contactless che invece non è solo una questione di accordi commerciali e software ma va cambiato anche l'hardware.
Io lavoro per una fintech/banca orientata all'online (banca5 ex banca itb ed ora mooney) che fornisce da 10 anni apparati a tabaccai con tanto di carte contactless proprietarie e di circuiti bancari e noto che spesso si pensa che qualsiasi lettore riesce a leggere un qualcosa di "wireless" automaticamente può leggere la carte di pagamento.
Ovviamente non è così e mi stupisce che molti lo possano anche solo pensare: sarebbe come dire che io posso capire un testo scritto in tedesco solo perchè usiamo le stesse lettere dell'alfabeto.
Fra l'altro non è una mera questione solo di standard hardware ma anche un mondo di protocolli (fra l'altro continuamente cangianti) e standard di sicurezza a volte hardware, a volte software a volte a metà strada...

Ora non ti so dire esattamente che lettori utilizzano Enel x o be charge, ma ti assicuro che sulle vecchie eneldrive ovvero le colonnine quadrate di verde scuro i lettori di carte di credito non funzionano e son propenso a pensare che non vadano neanche su quasi tutte le altre installazioni degli altri msp ed il motivo è semplice: un lettore di carte di credito contactless costa molto ma molto di più di un normale lettore r-feed e pertanto se non c'è richiesta non viene installato su nessuna infrastruttura (non solo: viene tracciato e si paga una licenza annuale.... quindi ben difficile lo si metta così a caso senza saperlo....).

Ad ogni modo non è neppure questo il problema: proprio perché la rete deve ancora crescere seriamente e quindi si può installare da domani un nuovo hardware, per questa implementazione basta volerlo; e poi pian piano che le colonnine si rompono si cambieranno col nuovo hardware e non è necessario tutto avvenga di fretta da domani mattina.
Ma ancora più facile: esiste anche la possibilità di pagare con l'app della carta di credito installata sul cellulare dove quindi non bisogna installare né cambiare proprio niente sulle colonnine pubbliche già esistenti: basta che la visa di turno faccia il collegamento verso enel-x di turno passandogli solo l'accredito senza nessun altro dato e senza dunque doversi registrare su app di enelx o chi vuoi tu.
Si, in inverno l'autonomia diminuisce :( - Auto elettriche: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti - FAQ - Colonnine italiane by RedSilver - "Come sempre, basta sapere abbastanza poco e tutto diventa magicamente semplice" (T.P.)


johnhardening
★★★ Intenditore
Messaggi: 388
Iscritto il: 20/06/2021, 5:18
Località: Provincia di Sondrio

Re: Le colonnine in centro a Milano sono abusate dalle plug-in

Messaggioda johnhardening » 24/11/2021, 1:10

Si, in realtà so che non è esattamente così semplice, ma è infinitamente più facile.
Poi se da un lato è vero che sull'auto ci sono centraline che potrebbero gestire un sistema di identificazione è anche vero che non sono né connesse alla type , che non ne ha necessità, né tantomeno alla css per ragioni di sicurezza.
Non tutti gli rfid leggono le contactless, anche solo perché non tutti utilizzano la stessa frequenza, ma è anche vero che le carte di credito usano un criptazione molto blanda implementata anni fa e molto insicura, molto meno sicura delle tessere di abbonamento di alcune metropolitane europee.
Subentrano poi royalties etc. per la gestione degli hardware.
La cosa più semplice e più sicura per la privacy (relativamente visto che poi società che rilasciano le carte né acquisiscono anche loro a iosa) è implementare il pagamento su circuiti di credito, che sia con un lettore fisico, da rfid sulla colonnina o da rfid via cellulare, risolverebbe molti problemi.
Spero che la Germania faccia da apripista.
L'ultima stronzata che ho dovuto installare è un altra app per caricare ad una colonnina che mi fa pagare a coccinelle invece che ad euro, tanto per rendere un po complicate le cose ed essere un po meno trasparenti, probabilmente per poter aumentare un domani le tariffe in modo un po velato, mi vien da pensare.



Torna a “Abusi e Malfunzionamenti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti