Come ricaricare Volkswagen e-Up! da presa industriale

Un'auto compatta completamente elettrica di casa Volkswagen per muoverti senza limiti nelle zone ZTL.
Avatar utente
andrea.ceria
Messaggi: 527
Iscritto il: 18/03/2017, 13:46
Località: Canelli (AT)

Re: Come ricaricare Volkswagen e-Up! da presa industriale

Messaggioda andrea.ceria » 11/10/2019, 20:50

Quindi alla fine, questa (futura) Up come la carichiamo con la presa industriale?


1.Citybike Scott + Swytch 250W (6000 km/anno)
2.Peugeot iOn 2013 con PCC (6000 km/anno)


Avatar utente
EmilianoMontanari
Messaggi: 1421
Iscritto il: 22/09/2019, 19:03

Re: Come ricaricare Volkswagen e-Up! da presa industriale

Messaggioda EmilianoMontanari » 11/10/2019, 21:18

andrea.ceria ha scritto:Quindi alla fine, questa (futura) Up come la carichiamo con la presa industriale?


Io vado di Shuko (dopo revisione del mio elettricista).

La troverò sempre carica la mattina facendo al max 40km al giorno... anzi la terrò sempre all’80%.

E addio benzinai
VW e-Up! 2020 - Costa Azul - Wallbox Pulsar plus

Avatar utente
andrea.ceria
Messaggi: 527
Iscritto il: 18/03/2017, 13:46
Località: Canelli (AT)

Re: Come ricaricare Volkswagen e-Up! da presa industriale

Messaggioda andrea.ceria » 11/10/2019, 21:22

Bene. 6 pagine per niente :lol:
Però almeno selidori ha fatto il punto ed è passato il messaggio "fasciamoci la testa una volta rotta"
1.Citybike Scott + Swytch 250W (6000 km/anno)
2.Peugeot iOn 2013 con PCC (6000 km/anno)

Avatar utente
EmilianoMontanari
Messaggi: 1421
Iscritto il: 22/09/2019, 19:03

Re: Come ricaricare Volkswagen e-Up! da presa industriale

Messaggioda EmilianoMontanari » 11/10/2019, 22:59

andrea.ceria ha scritto:Bene. 6 pagine per niente :lol:
Però almeno selidori ha fatto il punto ed è passato il messaggio "fasciamoci la testa una volta rotta"


A me le 6 pagine sono servite....
VW e-Up! 2020 - Costa Azul - Wallbox Pulsar plus

Avatar utente
davide
Messaggi: 994
Iscritto il: 05/11/2016, 18:21
Località: Parma

Re: Come ricaricare Volkswagen e-Up! da presa industriale

Messaggioda davide » 12/10/2019, 12:51

EmilianoMontanari ha scritto:
davide ha scritto:
EmilianoMontanari ha scritto:


Bravo ! la domanda più che lecita! non è per niente niubba...anzi
Ti posso dire quanto ho verificato io….. I valori che mi calcola l'OBD sono chiamati "OBC Efficiency" e sono diversi in base alla potenza di carica. L'efficienza migliora più si sale con la potenza . Questo per la AC.
Mentre per le cariche in DC l'efficienza è quella della colonnina esterna che fa tutto lei, l'OBD non me lo può dire. Io ipotizzo però che per una carica a 40 kW, a giudicare dal boffone di aria calda che esce dalla colonnina, venga dissipata in calore una potenza tra i 3 ed i 4 kW cioè il 10% e quindi l'efficienza dovrebbe aggirarsi sul 90% . Ogni trasformazione energetica ha un costo….. La morale è che più è alta la potenza di carica e meno energia si spreca nella trasformazione. Per la legge di joule parrebbe un controsenso ma, bisogna considerare l'ottimizzazione progettuale dei circuiti elettronici di ricarica.
Questi sono valori indicativi durante la carica l'efficienza oscilla, non è un valore costante.
In altre parole sarebbe come se su 100 litri di benzina pagati ne buttassimo per terra 10 durante il travaso. Purtroppo è così….
Ma i restanti 90 litri li sfruttiamo molto meglio, in termini energetici nella trasformazione dalla energia chimica a meccanica, rispetto ad un motore termico.

ac 1,5 kW.jpg

AC 2,5 Kw.jpeg

AC accelerata 6 kW.jpg


Ok ma io voglio caricare lentamente nel mio garage...seguendo questo ragionamento chissà quale sarà l’efficienza


caricare lentamente dal proprio garage è una cosa fattibile ma, come già detto, dal punto di vista dell'efficienza energetica della trasformazione ha un rendimento un po' più basso. Viceversa caricare fuori casa da una colonnina pubblica ti permette sì di "sprecare" meno energia però il costo kwh è ben più alto. Se fai solamente un raffronto economico tra circolare con un veicolo elettrico ed uno a metano la convenienza non è detto che sia sempre di uno o dell'altro. Questo perché i costi del kwh sono molto diversi in base se ricarichi da casa o fuori casa e dal tipo di medie che tieni. Tipicamente l'uso autostradale penalizza il veicolo elettrico ma lo favorisce in città. Non per questo chi ha un e.v. deve limitarsi all'uso cittadino, anzi.. Però bisogna saperlo quando si sceglie un e.v. Nel mio caso più che un raffronto puramente economico (che ho pure considerato per mio tipo di utilizzo) c'è la volontà di dare il mio piccolo contributo ad avere un aria più respirabile nella città in cui vivo. Il cambiamento climatico ha preso una velocità tale da obbligarci a fare qualcosa. Non si può più aspettare. Il comune in cui abito ha di recente costruito una rotatoria con piste ciclabili mozzate all'estremità. Se volessi andare in centro città a piedi rischierei di farmi investire perché dovrei camminare a bordo di una strada nemmeno illuminata. La scelta dell'auto è quindi obbligata, purtroppo. Io ho viaggiato a metano per 16 anni… lo conosco bene e nemmeno lui è esente da problemi….ora basta. ciao meccanici, ciao gasisti, ciao benzinai . Io ho già dato…...
Kia Soul EV 110CV 27 kWh MY2015
Il benzinaio ed il meccanico, non vedendomi più, hanno scritto a "Chi l'ha visto"...... :lol: :)
Benedetto il giorno che son passato ad una e.v. !


Avatar utente
EmilianoMontanari
Messaggi: 1421
Iscritto il: 22/09/2019, 19:03

Re: Come ricaricare Volkswagen e-Up! da presa industriale

Messaggioda EmilianoMontanari » 12/10/2019, 15:10

Se, come sembra possa essere, l’efficienza lenta di ricarica si ipotizzi anche di solo il 60%, conviene il metano certamente.

Poi ci sono i discorso ambientali... che sono anche personali. Il
Metano comunque è una valida alternativa anche in questo senso..

Io non ne avevo idea e calcolavo solo costo al kwh e km fatti..
VW e-Up! 2020 - Costa Azul - Wallbox Pulsar plus

Avatar utente
EmilianoMontanari
Messaggi: 1421
Iscritto il: 22/09/2019, 19:03

Re: Come ricaricare Volkswagen e-Up! da presa industriale

Messaggioda EmilianoMontanari » 12/10/2019, 15:13

Qui sembrerebbe il contrario

https://www.google.it/amp/s/www.fleetma ... terie/amp/

Forse ci capisco poco io...
VW e-Up! 2020 - Costa Azul - Wallbox Pulsar plus

fabietto
Messaggi: 225
Iscritto il: 30/10/2019, 14:09
Località: Milano

Re: Come ricaricare Volkswagen e-Up! da presa industriale

Messaggioda fabietto » 16/02/2020, 22:30

Riprendo questo topic che sebbene “vecchio” di 4 mesi rimane perfettamente attuale per tutti quelli che, come me, riceveranno la nuova e-up a stretto giro (almeno si spera...) e devono decidere cosa fare per caricarla nel proprio garage.
Posto che dovrò necessariamente mettere mano all’impianto dato che al momento ho solo una banale presa domestica da 10A, alla fine non ho ancora capito se mi conviene mettere al posto suo una presa schuko oppure se mettere una presa industriale type 2.
Nella dotazione di serie dell’auto trovo elencati, uno dopo l’altro:
“Cavo di alimentazione per presa domestica
Cavo di ricarica Mode3 tipo 2 3 32 A”
Quindi, chi già ce l’ha mi conferma che la vettura arriva con entrambi i cavi in dotazione? (tipo2 a schuko e tipo 2 a tipo 2)
Se è così, la scelta sarebbe quindi fra il cambiare la sola presa in schuko (mantenendo il cavo 10A nel muro dal contatore), oppure mettere l’industriale e però in quel caso sostituire anche il cavo nel muro con 16A, dico bene?
(nota: fortunatamente la presa è a pochi metri dal contatore ed eventuale sostituzione dei cavi nel muro non sarebbe un problema)

Avatar utente
andrea.ceria
Messaggi: 527
Iscritto il: 18/03/2017, 13:46
Località: Canelli (AT)

Re: Come ricaricare Volkswagen e-Up! da presa industriale

Messaggioda andrea.ceria » 16/02/2020, 23:27

fabietto ha scritto:oppure mettere l’industriale e però in quel caso sostituire anche il cavo nel muro con 16A, dico bene?


No
1.Citybike Scott + Swytch 250W (6000 km/anno)
2.Peugeot iOn 2013 con PCC (6000 km/anno)

Avatar utente
selidori
Messaggi: 8106
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Come ricaricare Volkswagen e-Up! da presa industriale

Messaggioda selidori » 16/02/2020, 23:32

Con cavo tipo2/tipo2 non va su una "industriale tipo2". Per usare il cavo tipo2/tipo2 devi avere una wallbox. Se metti una femmina tipo2 da muro (fra l'altro non esiste neppure in commercio, proprio perchè non funzionerebbe) senza l'elettronica di una wallbox, non va.
Comunque vedo usi la dizione "presa industriale type 2" che è sbagliata. Sono due cose diverse ed incompatibili. O tipo2 o industriale. Non esiste "una presa industriale tipo2".
Sarebbe come dire "mi confermate che se vado al bar a fare la colazione posso prendete tanto il cappuccino che la pizza al caffelatte?". La domanda non può avere risposta sensata perchè non esiste uno dei due prodotti comparativi.

Per concludere: nel box devi mettere la shuko o la (se ancora VW da' la tripolare) la femmina tripolare.
Se non vuoi comprare wallbox, non hai alternative.

L'industriale non andrebbe (a meno di un adattatore verso schuko, ma visto che non hai nessuna delle due tanto vale mettere direttamente la shuko) e la tipo2 richiede una wallbox.
Ultima modifica di selidori il 16/02/2020, 23:49, modificato 1 volta in totale.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi | FAQ



Torna a “Volkswagen e-Up!, Skoda Citigoe iV e Seat Mii electric”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti