Considerazioni su accordo Enel-Conad, e altri supermercati

Il più grande operatore elettrico d'Italia e la seconda utlity quotata d'Europa per capacità installata.
aZoenzo
Messaggi: 73
Iscritto il: 29/11/2018, 15:39
Veicolo: Renault Zoe Q210 + b
Contatta:

Re: Considerazioni su accordo Enel-Conad, e altri supermercati

Messaggioda aZoenzo » 15/03/2019, 11:08

marcober ha scritto:
aZoenzo ha scritto:Secondo me, per l'attuale diffusione di auto elettriche, pensare a carte fedeltà specifiche o altro è più oneroso rispetto al costo dell'energia regalata, soprattutto per chi ha i pannelli solari.
)

si ma attuale livello sis pera sia presto superato..e le carte fedeltà gia esistono, non devono inventarsi nulla..solo mettere una colonnina che legge tessere (direi tutte)


Serve un software specifico, serve poi manutenzione software con contratto... E i programmatori si fanno pagare... .. Tutte spese inutili allo stato attuale. Gli costa meno regalarla.
Tra 2-3 anni forse potrebbe avere senso in Italia .


Renault Zoe 2013 + batteria 41 kWh
Buon azoenzo a tutti!
www.aZoenzo.com
Simulatore costo ricarica www.aZoenzo.com/ricarica-dove-conviene


marcober
Messaggi: 2426
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59

Re: Considerazioni su accordo Enel-Conad, e altri supermercati

Messaggioda marcober » 15/03/2019, 12:07

No, non gli conviene regalarla..glòi conviene fare un accodo con un gestore che le mette..loro non spendono e non regalano nulla..danno comunque il "servizio"..e "spiano" la situazione..prnti ad investire appena vedono che c'è domanda.
Che poi è quello che ha fatto conad..esselunga...coop..in collaborazione con enel..

Dire..gli costa meno regalarla..è una ns pia speranza, di cui pure io approfitto se ho comodita di farlo..destinata a trovare sempre meno eccezioni in futuro..

Avatar utente
selidori
Messaggi: 4398
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Ampera/Leaf2018
Contatta:

Re: Considerazioni su accordo Enel-Conad, e altri supermercati

Messaggioda selidori » 15/03/2019, 19:32

marcober ha scritto:questo approccio va bene quando auto sono poche...se sono tante, come si spera a breve, poi:
- non puoi regalare 20 euro di pieno elettrico a tutti quelli che vengono da te , magari comprando 1 litri di latte
- non puoi pensare che ci sia una persona dedicata a gestire il via vai di tessere.
Ma infatti il loro terribile metodo di imprestaggio momentaneo di 1 tessera da ridare è terribilmente "conveniente" per loro: fanno fare un lavoro in più ad un loro dipendente che tanto è minimale rispetto ai riempimenti di palle del box supporto clienti, ma intanto snervano l'elettrico ad andare ogni volta avanti/indietro con due file e 4 viaggi.
Follia burocratica inventata tanto da chi non deve subirla.

Se invece si intende la gestione delle tessere da dare al cliente in maniera fissa, concordo, è una follia amministrativa che non farei neppure io, porta solo casini e traffici di oggetti dati via.
Per quello alla fine dovrebbero affidarsi alla gestione di un circuito esterno, che ha già tutto (appunto emobitaly per mediaworld, evway per ald (anche se al momento non va), enelx per coop, eccetera).
Ovviamente tutto questo alla soluzione plug-and-play (come lidl, ad esempio) che per noi utenti è la soluzione migliore ma ovviamente non possiamo pensare la pensano (e la penseranno) uguali i gestori dei negozi.
marcober ha scritto:I Supermercati saranno certo dei Provider di ricarica ..cosi come lo sono per benzina e gasolio..anzi..non vedono l'ora, perche se con i combustibili alla fine devono fare sempre i conti col "petroliere"..con EE posso avere centinaia di fornitori MA ANCHE produrla da se (cogenerazione, FV)
Ecco alla fine la soluzione dovrebbe essere questa, come daltronde è per le benzine.
Ed anche in quel caso si affidano a marchi già esistenti che al limite rimarchiano.
ma per farlo bisogna vere il business...
marcober ha scritto:Dunque per ora stanno solo "giocando" per capire come gira il fumo...
Ma figurati se controllano quando e come gira il fumo.... Ecco altro vantaggio che perdono e probabilmente evway, enelx sarebbero ben contenti di avere e far fruttare fra le mani (statistiche di zona, tracciamento clienti, offerte mirate, ecc).

marcober ha scritto:Comunque Enel le mette anche con Esselunga.
Esselunga mi sembra stia facendo un casino e non ha ancora le idee chiare.
Le prime erano installazioni POLE e marchiate addirittura ESSELUNGA anche se non si sa cosa centrasse, poi hanno messo 2 fast a verona (una ABB ed una siemens) e poi della stessa fast a Milano Vimercate e Milano Famagosta (le 3 di fila uguale fa pensare la strada sia questa, ma sono ancora troppo pochi i dati per dirlo).
esselunga.JPG
esselunga.JPG (24.47 KiB) Visto 97 volte


marcober ha scritto:io fossi in loro farei 2 cose:
Io semplificherei:
- ti allacci e fornisci carta di credito
- se comperi (al limite un importo minimo) sullo scontrino ti viene un codice, un QR un qualcosa, per staccarti a gratis
- se non comperi all'uscita devi pagare (pos direttamente sulla colonnina (BRUTTO & COSTOSO) od app (incasinato) o usando l'infrastruttura già esistente dei parcheggi
E' la stessa logica dei posti dove prelevi un biglietto da vidimare per accesso al parcheggio.

Purtroppo la fidelity sembra sia la cosa che meno vogliono fare, quindi oramai la escludo a priori (ho capito c'e' una mafia immensa per quei dati e le società che gestiscono le fidelity (che sono esterne) non sono disposta ad aprire i loro sistemi se non a seguito di accordi miliardari$$imi).

andbad ha scritto:Sento molto parlare di Lidl, eppure nel raggio di 10km ne ho tre e nessuno di loro ha manco una presa Shuko
Calma. LIDL nuovi o ristrutturati (con miliardi) e neppure quelli. Diciamo i recentissimi, ce ne sono alcuni aperti nel 2019 che non li hanno neppure da noi....
aZoenzo ha scritto:Serve un software specifico, serve poi manutenzione software con contratto... E i programmatori si fanno pagare... .. Tutte spese inutili allo stato attuale.
Per quello dico (purtroppo) dovrebbero rivolgersi ai vari EVWAY anche se questo per noi sarà un male perchè significherà mai gratis (ma a questo punto ho capito che o così a pagamento o niente).
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |

andbad
Messaggi: 818
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57

Re: Considerazioni su accordo Enel-Conad, e altri supermercati

Messaggioda andbad » 15/03/2019, 19:38

selidori ha scritto:Calma. LIDL nuovi o ristrutturati (con miliardi) e neppure quelli. Diciamo i recentissimi, ce ne sono alcuni aperti nel 2019 che non li hanno neppure da noi....


Quello di Sarzana è nuovo di pacca, e fatto con i controca@@i. Evidentemente hanno speso tutto per il design moderno dell'ingresso e non è rimasto nulla per una banale colonnina :mrgreen:

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 8383
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Considerazioni su accordo Enel-Conad, e altri supermercati

Messaggioda marco » 16/03/2019, 7:23

aZoenzo ha scritto:Secondo me, per l'attuale diffusione di auto elettriche, pensare a carte fedeltà specifiche o altro è più oneroso rispetto al costo dell'energia regalata, soprattutto per chi ha i pannelli solari.


Qualche tempo fa avevamo parlato con il direttore di un Conad nella provincia della mia città per cercare di fare installare una colonnina, e nonostante avessero fotovoltaico ovunque dicevano che pagavano delle bollette immense. Questo per dire che anche l'energia della colonnina non è proprio regalata neanche in quel caso.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


Avatar utente
selidori
Messaggi: 4398
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Ampera/Leaf2018
Contatta:

Re: Considerazioni su accordo Enel-Conad, e altri supermercati

Messaggioda selidori » 16/03/2019, 18:32

marco ha scritto:
aZoenzo ha scritto:Secondo me, per l'attuale diffusione di auto elettriche, pensare a carte fedeltà specifiche o altro è più oneroso rispetto al costo dell'energia regalata, soprattutto per chi ha i pannelli solari.


Qualche tempo fa avevamo parlato con il direttore di un Conad nella provincia della mia città per cercare di fare installare una colonnina, e nonostante avessero fotovoltaico ovunque dicevano che pagavano delle bollette immense. Questo per dire che anche l'energia della colonnina non è proprio regalata neanche in quel caso.
Mi sa che c'e' troppa mitologia sul fotovoltaico... è incredibile e magico, ma ha rendite scarsucce... un grosso impianto in una casa ben ecologica riesce a stare appena appena addietro alla richiesta in standby e neppure in tutti i mesi dell'anno... sperare che un supermercato (con i suoi frigoriferi) riesca a vivere di solo è ben difficile (poi ci sono numeri e numeri, ma non è così facile come potremmo pensare....).
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |



Torna a “Enel”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti