Studio su cosa cercano gli italiani in un'auto elettrica

Spazio per segnalare nuovi modelli, tecnologie e novità riguardanti il mondo della mobilità elettrica.
mandaro
Messaggi: 315
Iscritto il: 24/10/2019, 9:59

Re: Studio su cosa cercano gli italiani in un'auto elettrica

Messaggioda mandaro » 25/03/2020, 19:09

giabon ha scritto: ... Mi sono soffermato sul fatto che è possibile anche vivere senza un'auto ...

Il discorso circa il fatto che si "possa" o meno vivere senza un'automobile privata è molto ampio e insidioso e si potrebbe facilmente espandere alla colossale quantità di eterogenei beni e servizi "superflui" ( = beni e servizi senza i quali si "potrebbe" benissimo vivere, come d'altronde hanno fatto innumerevoli nostri antenati) che oggi però, piaccia o meno, costituiscono più o meno direttamente la fonte primaria di sostentamento per sconfinate quantità di esseri umani.

Qui mi pareva che il discorso si concentrasse non tanto sul passaggio dal vivere con un'auto al vivere senza auto quanto piuttosto sul passaggio dal vivere con un'auto termica al vivere con un'auto elettrica. Il mio intervento, almeno, era orientato in tal senso.




Avatar utente
giabon
Messaggi: 140
Iscritto il: 08/02/2020, 9:57
Località: Torino
Veicolo: Skoda Citigoe iV

Re: Studio su cosa cercano gli italiani in un'auto elettrica

Messaggioda giabon » 25/03/2020, 19:32

mandaro ha scritto:Sul fatto che ci sia gente che dice e pensa certe cose non ho dubbi (a ben vedere c'è gente che pensa e dice di tutto). Però non credo proprio si tratti della maggioranza di coloro che guidano automobili e veicoli a motore in generale.

Non ho mai parlato di maggioranza (e non lo penso neanche), ti rispondevo che c'è una parte di gente che pensa questo, siccome non ritenevi che ci fosse gente non disposta a passare ad automobili più silenziose

mandaro ha scritto:Beh, che ci siano molti aspetti parecchio discutibili mi pare abbastanza innegabile. Se da un lato è sbagliato condannare a priori e totalmente qualsiasi innovazione tecnologica, è sbagliato anche dare per scontato che qualsiasi innovazione tecnologica sia sempre e comunque benefica, positiva, ammirevole per il solo fatto di essere un'innovazione. Condannare qualsiasi cambiamento non va bene, ma nemmeno va bene considerare automaticamente qualsiasi cambiamento come un cambiamento "in meglio"; esistono infatti anche, come ognuno di noi può facilmente verificare anche nella propria personale esperienza di vita, i cambiamenti in peggio.

Non ho dato per scontato che qualsiasi innovazione tecnologica sia sempre e comunque benefica ma mi pare di intravedere che come per i telefonini ci si dovrà aspettare un cambio di paradigma, le auto a combustione nel futuro (non so quanto prossimo) saranno più che altro "storiche" o "speciali". E questo lo considero un cambiamento in meglio. Del resto nessuno di noi ha ancora in uso uno dei primi cellulari che pesavano un kg...

mandaro ha scritto:Dare per scontato che i "vecchi" siano sempre... dinosauri, poco svegli, arretrati e arretranti, incapaci di capire ecc. ecc. è uno dei gravi errori che da sempre fanno parte della cosiddetta gioventù (un altro, ad es., consiste nel pensare che per passare dalla gioventù alla vecchiaia ci voglia tanto, tanto tempo)


Non ho mai scritto o dato per scontato che i dinosauri sono i vecchi, se l'ho scritto sarà stato un errore perchè tra l'altro non lo penso. E per la cronaca nella mia prima auto tiravo l'aria quando non partiva... quindi proprio un giovanotto non lo sono :D
Credo che sul 95% dei punti diciamo le stesse cose ma non ci capiamo :)
Skoda Citigo-e iV Style

Avatar utente
giabon
Messaggi: 140
Iscritto il: 08/02/2020, 9:57
Località: Torino
Veicolo: Skoda Citigoe iV

Re: Studio su cosa cercano gli italiani in un'auto elettrica

Messaggioda giabon » 25/03/2020, 19:42

mandaro ha scritto:
giabon ha scritto: ... Mi sono soffermato sul fatto che è possibile anche vivere senza un'auto ...

Il discorso circa il fatto che si "possa" o meno vivere senza un'automobile privata è molto ampio e insidioso e si potrebbe facilmente espandere alla colossale quantità di eterogenei beni e servizi "superflui" ( = beni e servizi senza i quali si "potrebbe" benissimo vivere, come d'altronde hanno fatto innumerevoli nostri antenati) che oggi però, piaccia o meno, costituiscono più o meno direttamente la fonte primaria di sostentamento per sconfinate quantità di esseri umani.

Qui mi pareva che il discorso si concentrasse non tanto sul passaggio dal vivere con un'auto al vivere senza auto quanto piuttosto sul passaggio dal vivere con un'auto termica al vivere con un'auto elettrica. Il mio intervento, almeno, era orientato in tal senso.

Oggi proprio non riesco a spiegarmi... anche il mio intervento era orientato in tal senso... però tagliando il discorso e analizzando una sola frase allora ne escono cose che non ho mai detto. (come per l'esempio del post precedente sulla maggioranza)
Ho scritto questo:
giabon ha scritto:Mi sono soffermato sul fatto che è possibile anche vivere senza un'auto e che chi ce l'ha forse non è più in grado di pensare a come si faceva quando le auto non erano come oggi. In caso di sciopero benzinai, blocchi traffico, manifestazioni particolari per esempio chi ha l'auto è sullo stesso piano di chi non ce l'ha. Quindi le urgenze alla fine possono anche capitare in queste situazioni "livella".
E allora pensare a come farebbe chi non ha un'auto forse può tornare utile
e aggiungo "proprio a chi fa il passaggio da un'auto termica ad elettrica"

Il vivere senza un'auto poi ho spiegato che potrebbe anche non essere una scelta ma una situazione in cui si è costretti a convivere per diversi motivi (largo alla fantasia).
Skoda Citigo-e iV Style

Avatar utente
Sciamano
Messaggi: 245
Iscritto il: 17/02/2020, 12:24
Località: Monza

Re: Studio su cosa cercano gli italiani in un'auto elettrica

Messaggioda Sciamano » 26/03/2020, 1:31

mandaro ha scritto:Forse sarebbe quindi il caso di non denigrare a priori i "dinosauri" (magari cominciando proprio dalla scelta delle parole) e di provare a pensare che magari anche loro possono avere, almeno a volte, almeno in parte, le loro buonissime ragioni. Così come possono averle, ovviamente, le persone più giovani e più... moderne. :]


Guarda che per "dinosauri" qui si intendevano coloro che rimangono ancorati alle loro convinzioni, anche una volta messi davanti a evidenze che le smentiscono. Nessuno ne ha mai fatto una questione di età. Conosco ragazzini di 20 anni che sono dinosauri (spesso proprio per quei motivi che descrivi tu stesso).
Skoda Citigo-e iV Style (in arrivo chissà quando ... :cry: )

mandaro
Messaggi: 315
Iscritto il: 24/10/2019, 9:59

Re: Studio su cosa cercano gli italiani in un'auto elettrica

Messaggioda mandaro » 26/03/2020, 9:02

Sciamano ha scritto: ... per "dinosauri" qui si intendevano coloro che rimangono ancorati alle loro convinzioni, anche una volta messi davanti a evidenze che le smentiscono.

Prendo atto del malinteso, forse favorito dall'animale scelto come paragone.
Comunque va anche detto che ANCHE le "smentite", oltre alle "convinzioni", possono essere in parte (più o meno cospicua) soggettive e quindi non assolute.
Se Tizio è convinto che il motore diesel abbia un rendimento energetico teorico superiore a quello di un motore elettrico, allora la sua convinzione è oggettivamente errata e le evidenze che la smentiscono sono inequivocabili e Tizio non può fare altro che arrendersi all'evidenza (e in caso contrario merita di essere "condannato").
Però per altre convinzioni la cosa può essere molto meno univoca.


Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 14392
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Studio su cosa cercano gli italiani in un'auto elettrica

Messaggioda marco » 26/03/2020, 10:49

Credo che l'equivoco sia nato dalla correlazione fra dinosauri e i fossili: chi brucia fossili brucia energie create dalla permanenza del materiale organico sotto terra per milioni di anni, quindi dal tempo dei dinosauri.

Parlando di età invece, credo che su questo forum siamo molto più maturi (ovvero avanti di età) rispetto al pubblico di altre piattaforme più moderne quali sono i social.

Purtroppo specialmente fra i più giovani c'è la convinzione che il moderno sia sempre giusto, ma la storia ci insegna che spesso non è così: quanti social sono scomparsi negli ultimi decenni e quante app scompariranno nei prossimi... ed anche l'auto elettrica è stata soppiantata oltre 100 anni fa dalla più moderna a combustione termica, ma per fortuna la tendenza sta cambiando e tenderà sempre più a cambiare nei prossimi anni: l'elettrica sta insomma diventando quella moderna e che fa tendenza :-) (e probabilmente durerà molto di più di un secolo, ammesso che il pianeta ci concederà tutto questo tempo)
Nissan Leaf 24 kWh ( waiting Opel Corsa-e) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Avatar utente
Sciamano
Messaggi: 245
Iscritto il: 17/02/2020, 12:24
Località: Monza

Re: Studio su cosa cercano gli italiani in un'auto elettrica

Messaggioda Sciamano » 26/03/2020, 12:54

mandaro ha scritto:Comunque va anche detto che ANCHE le "smentite", oltre alle "convinzioni", possono essere in parte (più o meno cospicua) soggettive e quindi non assolute.

Certamente. Io infatti ho parlato di "evidenze" (nel senso di "prove dimostrate"), non di semplici smentite.
Ogni smentita vale zero se non ha evidenze a supporto.
Comunque stiamo andando decisamente OT, io volevo semplicemente sottolineare che tutte le tecnologie (se poi esse siano buone o cattive per l'umanità lo deciderà la storia) prendono piede dopo che una piccola percentuale di popolazione, per motivi diversi (mentalità più aperta alle novità, maggiore curiosità, ottimismo, maggiori possibilità economiche ecc.) le "abbracciano" e ne testimoniano l'efficacia, convincendo piano piano le fasce di popolazione più diffidenti e restie.
Quando poi un numero sufficiente di persone si convince, entrano in gioco le economie di scala, che abbattono i costi e rendono tale "novità" alla portata di tutti.
È sempre stato così.
Skoda Citigo-e iV Style (in arrivo chissà quando ... :cry: )

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 14392
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Studio su cosa cercano gli italiani in un'auto elettrica

Messaggioda marco » 26/03/2020, 14:02

C'era con grafico sul forum dal nome di chi aveva inventato questa teoria, ma non me lo ricordo per cui vallo a trovare ora... :-)
Nissan Leaf 24 kWh ( waiting Opel Corsa-e) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Avatar utente
Sciamano
Messaggi: 245
Iscritto il: 17/02/2020, 12:24
Località: Monza

Re: Studio su cosa cercano gli italiani in un'auto elettrica

Messaggioda Sciamano » 26/03/2020, 16:17

Probabilmente ti riferisci alla cosiddetta "Legge di Rogers" e alla sua curva?

https://www.concept.by/blog/la-legge-di ... nologiche/
Skoda Citigo-e iV Style (in arrivo chissà quando ... :cry: )

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 14392
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Studio su cosa cercano gli italiani in un'auto elettrica

Messaggioda marco » 26/03/2020, 17:30

Sciamano ha scritto:Probabilmente ti riferisci alla cosiddetta "Legge di Rogers" e alla sua curva?


Bravissimo! Ne avevamo parlato qui > il-pubblico-e-pronto-ma-davvero-t6671-130.html#p70513
Nissan Leaf 24 kWh ( waiting Opel Corsa-e) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp



Torna a “Novità e Notizie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti