E-Go: due astuzie

Il più grande operatore elettrico d'Italia e la seconda utlity quotata d'Europa per capacità installata.
Avatar utente
selidori
Messaggi: 2235
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Contatta:

E-Go: due astuzie

Messaggioda selidori » 16/04/2018, 11:36

Tornando gratis la ricarica, sto facendo esperienza con quest'app.
Ho scoperto due modi per facilitarne l'uso, non sono due grandissime genialate ma anzi piuttosto banali che stupisce non averci pensato prima.
Da quando (sistematicamente) le adopero, non ho più avuto problemi.
Questi due tricks&trips si applicano all'attuale versione E-Go 2.2.22 su cellulare Android 6.0 Huaweri P8Lite ALE-L21

In pratica: riavvio cellulare ed apertura preventiva app.

[*] Riavviare il telefono un attimo prima dell'utilizzo.
Sembra banale, ma lo spegni-riaccendi funziona anche per i telefoni. Svuota la cache, la memoria, le app congelate, ecc. Calcolatri i vostri tempi di avvio è saggio cominciate a farlo 1 km prima di arrivare alla colonnina. Naturalmente dopo il riavvio non fate niente, non eseguite niente volontariamente (purtroppo ci sono 1000 servizi che partono da soli) e date il tempo al cellulare di 'assestarsi'

[*] Aprite molto prima (almeno 3 minuti) l'app e lasciatela sulla cartina, in modo che si scarichi correttamente i dati e localizzi perfettamente.
Anche qua, non arrivate ad aprirla in piedi davanti alla colonnina col cavo in mano, magari di fretta sotto la pioggia. Siate intelligenti. Appena il cellulare è avviato e stabile, avviate l'app e buttate il cellulare sul cruscotto faccia verso il cielo così che comincia a cercarsi la geolocalizzazione. Nel frattempo parcheggiate, spegnete la macchina, prendete le vostre cose, preparate il cavo e solo a quel punto riprendete il mano il cellulare.
Ho visto infatti che sia la ricezione dei dati è notevole (anche 30 mega per un singolo punto, o più probabilmente scaricherà in locale tutto il database, cosa ridicola, ma lo fa perchè ancora non ha la localizzazione) e questo si avverte persino in 4G, sia il geofix è lungo e sopratutto la precisione dello stesso (impiega poco con le reti AGPS ma poi molto con la posizione esatta, e come sappiamo l'app richiede obbligatoriamente la poca distanza dalla pole) e tutti questi temi morti non documentati (ne ottimizzati in fase di programmazione) rendono snervante l'attesa.

Poi speriamo nella prossima imminente versione la gestione dei dati e della localizzazione sia migliorata...

photo_2018-04-13_21-47-40.jpg
Questa immagine non centra col discorso e non serve a niente. Serve solo per dare colore ad un post troppo smorto e triste! Potevo metterci ugualmente una foto di una donna nuda e sarebbe stato anche meglio!!
photo_2018-04-13_21-47-40.jpg (78.34 KiB) Visto 93 volte


PS: Il fatto impieghi tanto a trovare la location perfetta genera molti "troppo lontano dalla colonnina" con il conseguimento di gente che (pensa) che le colonnine siano localizzate male. Spesso non è così, si è localizzati male NOI STESSI, ma non si può capirlo. La colpa ovviamente è dell'app, mai dell'umano. Sapendo che c'e' questo problema non si capisce perchè abbiamo messo l'obbligo di posizione così stringente, anzi che l'abbiano proprio messo (infatti molte app di geolocalizzazione non hanno tutte queste pretese, ben sapendo dell'arrotondamento). Ma è ENEL, quella che pensa di essere più furba di tutto il mondo, di arrivare per ultima (anche nel mondo delle app) e di pensare di far meglio di chi fa queste cose da anni.


AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |


scanred_x
Messaggi: 34
Iscritto il: 04/10/2017, 23:26

Re: E-Go: due astuzie

Messaggioda scanred_x » 16/04/2018, 11:50

bellissimo post !
Specie per l'alternativa proposta all'immagine messa! :-)

Se può essere utile, io faccio così:

dieci minuti PRIMA di arrivare alla colonnina METTO IN ON la geolocalizzazione (i satelliti insomma) e apro Google Maps...

così quando apro la App apposita per la ricarica (anche questa esattamente come fa Elidori, in auto prima di scendere e prima di prendere i cavi, con smartphone sul cruscotto), sono già iperlocalizzato: dalla Cia, dalla Nato, dalla mia compagna soprattutto...

e anche da Enel !

:-)

Scan

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 4144
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Contatta:

Re: E-Go: due astuzie

Messaggioda marco » 16/04/2018, 15:21

Io solitamente uso il telefono come navigatore, anche se conosco la strada (giusto per tenere monitorato i km residui) per cui quando arrivo alla colonnina, il telefono sa già benissimo dove si trova, e di conseguenza l'app.

sasadj
Messaggi: 120
Iscritto il: 28/09/2017, 16:22
Località: Roma
Contatta:

Re: E-Go: due astuzie

Messaggioda sasadj » 17/04/2018, 17:03

selidori ha scritto:
photo_2018-04-13_21-47-40.jpg




Bella questa foto... mi sembra di conoscerla... :lol: :lol: :lol:

Comunque si, conviene sempre arrivare con un app gps accesa oltre a e-go. La localizzazione sarà migliore.

N.B.: sugli iPhone con l'ultimo OS ho notato che con il risparmio energetico attivato l'app va in errore (GPS Error) ciò non succede se si disabilita. ;)



Torna a “Enel”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti