Estintore a polvere

Spazio in cui poter discutere di EVR, Wall Box, Cavi di Ricarica, Adattatori, Prese ecc.
Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 633
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Contatta:

Estintore a polvere

Messaggioda gianni.ga » 15/04/2018, 12:21

Nel baule della Leaf che ho comprato c'è un estintore polvere del vecchio proprietario.
Cosa ne pensate?
Non dovrebbe essere a CO2 per evitare cortocircuiti?


Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp


Avatar utente
Fabio_Galletti
Messaggi: 584
Iscritto il: 01/12/2017, 15:30
Località: Riva Valdobbia (VC)
Contatta:

Re: Estintore a polvere

Messaggioda Fabio_Galletti » 15/04/2018, 14:07

La polvere è inerte, quindi dal lato estinguente non crea problemi.

Più che tutto è il dopo: nella rubinetteria dove lavoravo, un genio dell'officina stava dando un occhiata all'armadio/quadro di una vecchia macchine da ripresa i cui relè si incantavano.
Ha pensato bene di dargli una spruzzatina di disossidante: scintilla, bum, fiamme.

Invece di chiudere l'armadio, gli ha sparato dentro un 6kg di estintore a polvere azzurrina.

Fuoco spento, ogni singolo relè, connettore, vite, intasata irrimediabilmente.
La macchina fu mandata a ricostruire: impianto elettrico completamente nuovo - impossibile cercare di pulire e aggiustare l'esistente.

Otto giorni dopo, sotto agli estintori apparvero delle coperte antifiamma.
Fabio Galletti, ferramenta http://www.allacerorosso.it
Furgone Peugeot Partner 22kWh aziendale.

Marcellino
Messaggi: 53
Iscritto il: 15/03/2018, 21:37

Re: Estintore a polvere

Messaggioda Marcellino » 15/04/2018, 14:11

Ciao, secondo me è il contrario ovvero a polvere va meglio ma se lo usi metti in conto che fa un macello di sporca dappertutto. Allora meglio tenere una copertina antincendio con munque guarda la carica o là scadenza se è vecchio e non è mai stato scosso la polvere si deposta facendo un tappo e al momento dell uso magari non si miscela più con l aria risultando inutile

LucaCassioli
Messaggi: 348
Iscritto il: 09/09/2017, 19:04

Re: Estintore a polvere

Messaggioda LucaCassioli » 15/04/2018, 22:25

gli estintori a polvere sono terribili, non so proprio perchè esistano ancora.
Se non sbaglio quelli a CO2 si possono usare anche sugli impianti elettrici, e una volta che ha spento l'incendio, la CO2 evapora ed è tutto finito.

Avatar utente
Fabio_Galletti
Messaggi: 584
Iscritto il: 01/12/2017, 15:30
Località: Riva Valdobbia (VC)
Contatta:

Re: Estintore a polvere

Messaggioda Fabio_Galletti » 16/04/2018, 9:19

Credo che gli estintori a polvere esistano ancora proprio perché tremendi.
Qualcuno ricorderà un incidente di una Tesla che prese fuoco dopo un incidente tremendo proprio vicino alla sede di Musk.
Gli ingegneri Tesla, accorsi sul luogo, consigliarono di "usare molta acqua" per essere sicuri che non ci fosse più punti caldi che riaccendessero le fiamme tra le celle.
Ecco, una batteria soffocata dalla polvere è "estinta" a prescindere. Non c'è e non ci sarà aria anche per dei nuovi focolai, fino a completa rimozione.
Fabio Galletti, ferramenta http://www.allacerorosso.it
Furgone Peugeot Partner 22kWh aziendale.


sl45h
Messaggi: 73
Iscritto il: 24/03/2018, 20:37
Località: Udine

Re: Estintore a polvere

Messaggioda sl45h » 16/04/2018, 10:38

ciao,
gli estintori a polvere hanno indubbie capacita' estinguenti, abbastanza efficaci nel caso di incendi di tipo A (es. combustibile solido ,es. legna) e B (liquidi) con un pregio non indifferente nel costo (molto economici).
gli estintori a c02 sono molto piu' efficaci di quelli a polvere perche' in fase di erogazione sviluppano una temperatura di -70 gradi quindi agiscono anche abbassando la temperatura oltre a togliere l'ossigeno (con la co2 appunto) che e' il comburente necessario per la sopravvivenza dell'incendio, purtroppo il costo e' circa 3 volte di quelli a polvere.
Nelle aziende, a seconda del reparto da presidiare, va quindi studiata la tipologia di estintore da utilizzare soprattutto senza badare al costo....
Si tenga presente che la capacita' delle diverse tipologie di estintori e' molto limitata a pochi secondi di erogazione (da 6 a 15 a seconda della taglia), in caso di incendio l'intervento utile e' possibile solo nei primi 2 minuti di innesco, dopodiche' e' meglio mettersi in sicurezza piu' velocemente possibile... :? :?
Twizy 80 (3 anni - 18500km) -> Zoe Intens R90 Grigio Titanio 41Kwh - Fv 3.3 Kwp
--- emission impossible ---

LucaCassioli
Messaggi: 348
Iscritto il: 09/09/2017, 19:04

Re: Estintore a polvere

Messaggioda LucaCassioli » 16/04/2018, 19:05

Fabio_Galletti ha scritto:Gli ingegneri Tesla, accorsi sul luogo, consigliarono di "usare molta acqua" per essere sicuri che non ci fosse più punti caldi che riaccendessero le fiamme tra le celle.
Ecco, una batteria soffocata dalla polvere è "estinta" a prescindere. Non c'è e non ci sarà aria anche per dei nuovi focolai, fino a completa rimozione.

non lo vedo un gran vantaggio, le braci sono famose per covare in assenza di ossigeno.
la CO2 di un estintore è a 10°C sotto zero e invece di nascondere le braci le "annichila". E se ne rimane qualcuna la vedi subito perchè non è "insabbiata".

edit: non credo che arrivi a -70°C, si solidifica sul momento per effetto adiabatico, non è già solida. Però ammetto di non saperlo di preciso.

sl45h
Messaggi: 73
Iscritto il: 24/03/2018, 20:37
Località: Udine

Re: Estintore a polvere

Messaggioda sl45h » 16/04/2018, 20:15

LucaCassioli ha scritto:
Fabio_Galletti ha scritto:Gli ingegneri Tesla, accorsi sul luogo, consigliarono di "usare molta acqua" per essere sicuri che non ci fosse più punti caldi che ri......... E se ne rimane qualcuna la vedi subito perchè non è "insabbiata".

edit: non credo che arrivi a -70°C, si solidifica sul momento per effetto adiabatico, non è già solida. Però ammetto di non saperlo di preciso.


ti garantisco che le temperature raggiunte in fase di erogazione sono di quell'ordine (ghiaccio secco); durante le numerose esercitazioni effettuate nei vari corsi di aggiornamento antincendio (l'azienda dove lavoro e' ad alto rischio) le raccomandazioni che gli istruttori ci danno sono sempre: attenzione a non ustionarsi, attenzione a come si utilizza si maneggia e dove si impugna l'estintore (durante l'erogazione si forma ghiaccio sulle parti metalliche della lancia).
Per quanto riguarda la messa in sicurezza dopo un incendio e' previsto lo smassamento del materiale combusto appunto per scoprire le eventuali braci che potrebbero riattivare l'incendio, non so quali siano le procedure nel caso di incendio di un mezzo elettrico, se riesco ad avere qualche info la postero'

sl45h
Twizy 80 (3 anni - 18500km) -> Zoe Intens R90 Grigio Titanio 41Kwh - Fv 3.3 Kwp
--- emission impossible ---



Torna a “Attrezzature e Accessori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti