Progettazione circuito per aumentare le funzionalità ID.Charger base

Con una potenza di carica di 11 kW la tua ID.3 arriva all'80% di ricarica in sei ore e con 7,4 kW è completamente carica durante la notte.
32kWh
★★★ Intenditore
Messaggi: 228
Iscritto il: 25/07/2020, 21:39
Località: liguria
Veicolo: e-up
Contatta:

Re: Progettazione circuito per aumentare le funzionalità ID.Charger base

Messaggioda 32kWh » 14/09/2021, 22:29

aventuri ha scritto:
"Ogni scarraffone è bello a mamma sua!" :-)

:oops: avevo solo un 4,7uF e volevo un 16uF per non andare a comperare in città ho tirato giù da alcune schede di recupero un 10uF poi è rimasto li, le resistenze teoricamente in alto non servono più potrei anche levarle perchè controllo dal nodemcu.
aventuri ha scritto:Ora è tutta discesa! Quando farai il gruppo d'acquisto? :-)

ma 4 schede a cui si deve aggiungere un condensatore da 16uF sono già pronte.
vorrei recuperare l solo prezzo di quanto mi sono costate...se qualcuno è interessato preferirei lasciarle a chi partecipa attivamente al progetto e possibilmente che sappia almeno fare una saldatura se ci sono da fare modifiche.
il costo di spedizione pacco celere mi sa che costa quanto i due ta SCT. ma comunque i costi sono abbordabilissimi.
tra qualche giorno quando ho tempo di fare il conto preciso dei costi le metto in vetrina.
tutte le modifiche ho intenzione per il momento di svilupparle su questa perchè non è che posso ordinarne 1 sola poi il trasporto da hong kong se lo fanno pagare ed ora ti fanno pagare anche dogana e tasse.

la resistenza in parallelo a r34 teoricamente se ne potrebbe fare a meno dipende da come sono stati caricati gli sct013 con la resistenza in parallelo. e dipende anche dai kW di prelievo. poi non ho fatto test cambiando impostazioni della idcharger che non ho più aperto.
per ora sembra funzionare bene ma non posso sempre caricare , già sono arrivato una volta al 90% e mi ha fregato perchè non c'è ancora il feedback col server VW , pensavo di aggiungere sempre via software per il momento finchè non si risolve... magari un blocco a determinati orari giusto per non caricare troppo.

aventuri ha scritto:A parte gli scte, e l'espansione, probabilmente si potrebbe fare montare direttamente dallo stampatore cinese.. oggi molti offrono il servizio di assembly (PCBA) a costi bassi se uno si tiene dentro al loro stock di componenti a libreria.. chissà

già fatto con i prototipi ma alcuni componenti non erano disponibili vanno presi e saldati a parte ma basta appoggiare il saldatore e mettere un pò di stagno i fori sono metalizzati si salda perfettamente.
posso fornire sempre a prezzi di costo i moduli di alimentazione che ho riordinato mi sembra intorno ai 3$ l'uno
a me interessa solo recuperare quattro quinti delle spese di sct ne avevo solo 2 ma siccome devo ordinare i connettori a vite perche ho sbagliato a ordinarli la prima volta hanno passo sbagliato, non so se se si vede ho usato dei cavetti dupont per collegarmi all'interfaccia. che per il 230VCA non mi sembrano proprio il massimo.

per l'esp32 mi sembra di avere già scritto che non è compatibile con la scheda per colpa di un solo piedino che eventualmente va recisa una pista.
poi c'è anche la linea A0 che in queste condizioni serve a poco perchè il range del segnale ed il valore basso non sfrutta il campo di lavoro del nodemcu.
per fare un lavoro ottimo si dovrebbe aggiungere un terzo sct013 da inserire sulla sola alimentazione della wallbox.
poi o si mette un esp32 nel caso uno vuole anche il bluetooth oppure se non serve il bluetooth basta un multiplexer analogico (costo 0,8€) per avere 16 canali con un solo canale disponibile, comunque in tutti e due i casi ci vuole comunque degli operazionali per amplificare i segnali e rendere le letture di potenza più affidabili chiudendo un occhio sul cospi.
usando il terzo ta l'interfaccia diventerebbe più compatibile con altre wallbox e può lavorare bene anche senza server VW se non errò io ad esempio ho la possibilità di connessione per 3 anni poi di sicuro non ho intenzione di rinnovare.

si con un ta sul sct013 posso sapere quanti kWh sto fornendo alla vettura e ad esempio dire all'interfaccia caricami a passi da 5 kWh
ad esempio possiamo mettere un pulsantino per indicare quanti kWh vogliamo caricare ma è una idea come tante altre che ti vengono li al momento, alcune sono furbe altre no. .
pulsantinooo! forse sono rimasto indietro, ho visto proprio ieri un componente che costa pochissimo per le gesture, non ho la più pallida idea di come funzioni ma sicuramente più avanti approfondirò anche questo, chissà se la signora che mi sopporta chiama il reparto psichiatria quando mi vedrà fare dei gesti davanti all'interfaccia :lol: .



sciamano ha scritto:Scusa la domanda davvero banale, ma l'alimentazione da dove la prende?

da uno dei moduli di alimentazione,
l'interfaccia per funzionare ha bisogno di una sua alimentazione a 230Vca protetta con un fusibile da circa 63mA o 100mA


VW E-UP novembre/2020 - carica 32A di fabbrica - anche se il ricircolo mi fa impazzire - ID.charger base con gestione carichi monofase 32A. - FV PDC NOGAS 6kW- https://www.greenstart.it/come-funziona-la-frenata-rigenerativa-viaggio-nella-fisica-22630


32kWh
★★★ Intenditore
Messaggi: 228
Iscritto il: 25/07/2020, 21:39
Località: liguria
Veicolo: e-up
Contatta:

Re: Progettazione circuito per aumentare le funzionalità ID.Charger base

Messaggioda 32kWh » 14/09/2021, 23:55

Allora privatamente mi è stato chiesto se può sfruttare il fotovoltaico in più alla fornitura e se si può rimettere in funzionamento normale.
siccome è una domanda che mi faranno in molti rispondo qui sul post:
alla prima parte della domanda rispondo dicendo che questo è stato uno dei concetti base dello sviluppo di questa interfaccia.
facciamo il caso di un utente che ha 3,3kW di impegno sulla fornitura elettrica e 4kWp di fotovoltaico.
La wallbox andrà impostata su lem 50 e 28A
poi regolo il potenziometro per avere consumi massimi intorno ai 3k su tutta la casa, ora quando il fotovoltaico entrerà in produzione la wallbox può contribuire a far salire tutti i consumi di casa compreso wallbox fino a 6400Watt.
ci sono da fare alcune considerazioni :
1) la vettura deve essere in grado di assorbire l'energia disponibile e non limitata a 16A. se è limitata l'interfaccia non può scavalcare questa impostazione.
2) non vi aspettate che i 50watt in più di fotovoltaico vengano subito riversati in aggiunta nella wallbox ma per progettazione originale del sistema di carica wb idcharger l'interazione avviene a step cioè da 1400 può passare a 1600 , 1800, 2000, etc. subito saranno i prelievi a diminuire a 1950.
se la produzione continua a salire tipo 200 o 300 watt allora 200Watt vengono aggiunti all'erogazione della wallbox fino ad un massimo totale di 6400Watt in erogazione dalla wallbox.

per la seconda parte se può tornare normale rispondo che la wallbox non viene minimamente modificata ma così come è concepita l'interfaccia il fotovoltaico collabora sempre e non blocca la wallbox come può avvenire in alcuni casi senza interfaccia dove il cavo fotovoltaico viene inserito nel ta.

se per normale si intende che può assorbire senza fotovoltaico rispondo si e puoi scegliere quanto fargli prelevare di massimo.
ma il valore è inteso come massimo di tutta la casa compreso la walbox

se per normale intendi come in origine, rispondo NO perchè vedi risposta anche da ELLI dicono non gestisce il fotovoltaico.
in realtà se fai la prova vedrai che apparentemente sembra gestirlo ma solo se non sei in immissione con un quantitativo ampio di energia altrimenti il fv viene visto come consumo invece che come apporto energia, quindi la wallbox in alcune condizioni di sole pieno non riesce a partire ma rimane con tutti e tre il led gialli. questo è un altro motivo per cui è stata ideata questa interfaccia.
VW E-UP novembre/2020 - carica 32A di fabbrica - anche se il ricircolo mi fa impazzire - ID.charger base con gestione carichi monofase 32A. - FV PDC NOGAS 6kW- https://www.greenstart.it/come-funziona-la-frenata-rigenerativa-viaggio-nella-fisica-22630


Torna a “Volkswagen ID. Charger”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti