Parametri elettrici ID. Charger Base con TA LEM TT 50-SD

Con una potenza di carica di 11 kW la tua ID.3 arriva all'80% di ricarica in sei ore e con 7,4 kW è completamente carica durante la notte.
32kWh
★★★ Intenditore
Messaggi: 200
Iscritto il: 25/07/2020, 21:39
Località: liguria
Veicolo: e-up
Contatta:

Parametri elettrici ID. Charger Base con TA LEM TT 50-SD

Messaggioda 32kWh » 14/07/2021, 23:36

..ops nel titolo mi è sfuggita la parola parametri. ho chiesto la modifica agli amministratori.
Si stò eseguendo alcuni test per future modifiche per migliorare la gestione carichi con il fotovoltaico .
limitazione della wallbox riscontrate rispetto ad altre più evolute:
attualmente non è possibile l'inseguimento del fotovoltaico ( cioè settare i prelievi a 0 e caricare solo con FV)
l'apporto del fotovoltaico contribuisce ad aumentare i prelievi sino alla massima limitazione impostata. ma in caso di produzione superiore ai consumi viene limitata l'erogazione della carica della EV. (non ho potuto verificare questo in quanto io ho 6kW di potenza impegnata e la WB è settata a 28A ma può succedere a chi ha 3kW di potenza impegnata e FV superiori a 4 kW)

nel caso un utente ha 3kW di potenza impegnata e FV che produce esempio 4kW non può attualmente beneficiare del surplus del FV nel caso serva una carica rapida a 7kW. ma anzi in alcune condizioni la WB non riesce nemmeno a far partire la carica ma questo è aggirabile falsando tramite un pulsante (vedi altro post)
i dati del TA sono nel link qui sotto
https://www.lem.com/sites/default/files/products_datasheets/tt50sd_e.pdf
ho scelto questa sonda tra quelle in elenco perchè mi sembrava più indicata per il fondo scala di 32A inoltre dovevo far passare 1 solo cavo da 8mm di sezione in cui scorre corrente sia del fotovoltaico che dei prelievi.
Ho effettuato alcune misure ai capi della sonda collegata alla wallBox accesa ed in standby, se possono servire a qualcuno li riporto qui sotto.
con 570 Watt di assorbimento rilevo 8mV VCA (PF 0,4)
con 1700 Watt di assorbimento rilevo 13mV VCA
con 3600 Watt di assorbimento rilevo 24mV VCA
con assorbimento di circa 450 watt utenze e collegata e-UP
con 6580 Watt di assorbimento rilevo 42mV VCA (PF 0,98) (e-up in carica) (dip switch P.LIM. settati a 28A)
.

ora mi piacerebbe testare il comportamento applicando una corrente dell'ordine di 5 10 mA in continua per vedere se la wallbox risponde con una limitazione della corrente erogata rispetto all'impostazione. (cioè se accetta invece di un segnale in alternata, un valore in continua)


VW E-UP novembre/2020 - carica 32A di fabbrica - anche se il ricircolo mi fa impazzire - ID.charger base con gestione carichi monofase 32A. - FV PDC NOGAS 6kW- https://www.greenstart.it/come-funziona-la-frenata-rigenerativa-viaggio-nella-fisica-22630


32kWh
★★★ Intenditore
Messaggi: 200
Iscritto il: 25/07/2020, 21:39
Località: liguria
Veicolo: e-up
Contatta:

Re: Parametri elettrici ID. Charger Base con TA LEM TT 50-SD

Messaggioda 32kWh » 15/07/2021, 16:56

Allora oggi ho avuto qualche minuto di tempo per fare alcuni test, ho rispolverato un alimentatore da laboratorio con tensione e corrente regolabile isolato galvanicamente dalla rete per evitare brutte sorprese con ritorni strani e danneggiare la WB appena installata.
per prudenza metto anche un partitore trovo nel cassetto un paio di resistenze di basso valore 330ohm e 56ohm che metto in serie tra di loro ed alimento a 6 volt circa mi prelevo ai capi della 56ohm e vado a collegarmi al posto del TA LEM.
e come supponevo la wall box accetta per la regolazione valori in continua.

levo tensione 230V alla wb per 5 secondi alla riaccensione scollego la sonda e le tre luci diventano verdi
collego il mio partitore che è già settato per avere 10mv la luce passa a gialla questo è stato il primo segnale positivo che rileva anche la continua.
continuo a salire e quando mi trovo verso i
100mV ho 3gialle (alimentatore 8,4V se qualcuno si vuole fare il conto della resistenza interna che offre la idcharger)
ora collego la e-up ovviamente per la wallbox non ho disponibile energia,..comincio ad emulare un abbassamento dei carichi facendo scendere la tensione e quando arrivo a:
73mV riparte 2 verdi centro lampeggia alimentatore sui 6,2v 330ohm 56ohm
ogni pochi secondi continua ad aumentare sino a 6200Watt di assorbimento.
come sappiamo la wb deve sentire anche il proprio consumo quindi ripeto la procedura ed appena eroga corrente dopo l'handshake con il caricatore all'interno della vettura alzo manualmente la tensione e con buona manualità trovo che
la wall box tenta di tenere con la controreazione intorno ai 90 mv rispondendo aumentando la corrente di carica tra 1400watt minimi e 6000Watt
a 97 mv comincia a calare di 300 350 watt ogni 4 secondi
quando arriva a 1450watt mi porto a 93mv per simulare la controreazione che attualmente non c'è e rimane sui 1450 watt di erogazione
sotto i 1400Watt sembra non operare infatti se simulo un leggero aumento di qualche millivolt verso i 95mv la wallbox va a 0 senza tentare i 1200Watt ed accende le tre gialle
sebbene sia difficoltoso in sede di test emulare la controreazione che la wallbox rileva sembrerebbe che il software tenga conto solo del connettore predisposto per il TA. quando è settata in limitazione. (a parte l'erogazione massima)
Avendo settato la limitazione a 28A e come minimo quando attivata può fornire sembrerebbe dalle prime prove grossolane minimo 1400Watt
significa che 73mv corrisponde ad avere liberi 1400 Watt rispetto a 6400Watt (28A @230V)
questo test mi è servito per capire se procedere nella costruzione di un piccolo circuitino con una manciata di componenti atto ad aumentare le capacità di fruibilità della id.charger.
lo scatolo andrà collegato in serie al TA esistente ed il fotovoltaico dovrà avere un suo TA.
VW E-UP novembre/2020 - carica 32A di fabbrica - anche se il ricircolo mi fa impazzire - ID.charger base con gestione carichi monofase 32A. - FV PDC NOGAS 6kW- https://www.greenstart.it/come-funziona-la-frenata-rigenerativa-viaggio-nella-fisica-22630

Avatar utente
Sciamano
★★★★ Esperto
Messaggi: 2072
Iscritto il: 17/02/2020, 12:24
Località: Vimercate (MB)
Contatta:

Re: Parametri elettrici ID. Charger Base con TA LEM TT 50-SD

Messaggioda Sciamano » 17/07/2021, 13:06

Ci ho capito poco dei dettagli (ma ho capito il discorso generale) e devo dirti che sei un grande :)
Škoda Citigoᵉ iV Style Giallo Girasole (ordine 25/2, consegna 14/11/2020) | Wallbox VW ID.Charger base (ordine 31/8, consegna 10/11/2020) | Impianto FV da 2,88 KWp

32kWh
★★★ Intenditore
Messaggi: 200
Iscritto il: 25/07/2020, 21:39
Località: liguria
Veicolo: e-up
Contatta:

Re: Parametri elettrici ID. Charger Base con TA LEM TT 50-SD

Messaggioda 32kWh » 17/07/2021, 16:49

Cattura.JPG
Cattura.JPG (68.24 KiB) Visto 156 volte
ecco un esempio del mio test forse giustamente un disegnino rende meglio l'idea del test sopra,
considerare che non volendo aprire la wb ho applicato il circuitino e l'alimentatore lontano dalla wb quindi ho in serie circa 1,2 ohm dovuto ai cavi twistati di piccolissima sezione.
VW E-UP novembre/2020 - carica 32A di fabbrica - anche se il ricircolo mi fa impazzire - ID.charger base con gestione carichi monofase 32A. - FV PDC NOGAS 6kW- https://www.greenstart.it/come-funziona-la-frenata-rigenerativa-viaggio-nella-fisica-22630

32kWh
★★★ Intenditore
Messaggi: 200
Iscritto il: 25/07/2020, 21:39
Località: liguria
Veicolo: e-up
Contatta:

Re: Parametri elettrici ID. Charger Base con TA LEM TT 50-SD

Messaggioda 32kWh » 17/07/2021, 18:33

sono andato a vedere cosa avevo nei cassetti e fermi li da decenni ho trovato degli operazionali tl084 che forse fanno al caso :idea: , ho buttato giù una prima idea da verificare controllare, mi sono messo a cercare un sito on line dove disegnareed ho trovato easyEDA per creare circuiti grafici e poi sbrogliarli per fare pcb tramite azienda esterna JLCPCB , se qualcuno lo conosce si faccia avanti, nel frattempo vedrò di creare il primo su multiforata per fare dei test, ma prima vorrei ottimizzare ancora il circuito anche perchè ho creato un alimentazione duale con uno zero virtuale a centro tensione e probabile che la corrente non sia sufficente ho solo fatto calcoli a spanne.
Con lo schema ho voluto emulare due ingressi uno per TA FV e l'altro per TA HOME come che due sonde lem vedessero il circuito come che fosse una wallbox mantenendo inalterati i valori di funzionamento.
Ho utilizzato radrizzatori ideali creati con operazionali schema classico, ho poi inviato tutto ad un classico sommatore a cui tramite l'interruttore su J1 si può inviare una tensione predisposta tramite il trimmer r25 questo per non effettuare prelievi dalla rete ma caricare la vettura solo con surplus fotovoltaico anche se per evitare troppi aggancia sgancia forse sarebbe meglio creare un po di isteresi ma penso sia già stata creata nel firmware interno ad id charger vedremmo.
occhio non costruite ancora niente è solo una prima bozza e chissa quante variazioni per farla funzionare.
è probabile che ci siano degli errori, ...ci saranno di sicuro, perchè ho ricopiato lo schema buttato giù a matita su un pezzo di carta e trasferito su sito easyEDA.
quindi accetto insulti :roll:
Cattura.JPG
Cattura.JPG (110.1 KiB) Visto 139 volte
VW E-UP novembre/2020 - carica 32A di fabbrica - anche se il ricircolo mi fa impazzire - ID.charger base con gestione carichi monofase 32A. - FV PDC NOGAS 6kW- https://www.greenstart.it/come-funziona-la-frenata-rigenerativa-viaggio-nella-fisica-22630


32kWh
★★★ Intenditore
Messaggi: 200
Iscritto il: 25/07/2020, 21:39
Località: liguria
Veicolo: e-up
Contatta:

Re: Parametri elettrici ID. Charger Base con TA LEM TT 50-SD

Messaggioda 32kWh » 19/07/2021, 0:28

allora ho trovato molti errori :oops: quindi ho deciso di ripartire con lo schema lasciando il principio inalterato.
inoltre ora mi sembra molto più leggibile.
sono riuscito litigando un pò a far funzionare l'emulatore sul sito easyEDA
ora lo schema in teoria comincia a dare buoni risultati in emulazione.
Cattura.JPG
Cattura.JPG (127.48 KiB) Visto 111 volte
VW E-UP novembre/2020 - carica 32A di fabbrica - anche se il ricircolo mi fa impazzire - ID.charger base con gestione carichi monofase 32A. - FV PDC NOGAS 6kW- https://www.greenstart.it/come-funziona-la-frenata-rigenerativa-viaggio-nella-fisica-22630

32kWh
★★★ Intenditore
Messaggi: 200
Iscritto il: 25/07/2020, 21:39
Località: liguria
Veicolo: e-up
Contatta:

Re: Parametri elettrici ID. Charger Base con TA LEM TT 50-SD

Messaggioda 32kWh » 20/07/2021, 23:24

alcune modifiche

per fare i 5V e 10V ho trovato degli hw-411 che avevo preso tempo fa su aliexpress mi sembra meno di 1€ l'uno
l'alimentazione non l'ho ancora testata ma penso si possa alimentare a 12VDC
poi i due moduletti si regolano a 5V e 10V
Cattura.JPG
Cattura.JPG (200.7 KiB) Visto 76 volte


in simulazione ho provato a mettere delle sinusoidi 50Hz variandone i livelli emulando da pc il fotovoltaico e le utenze e sembra rispondere bene.
l'interuttore S1 serve per caricare solo con le eccedenze del fotovoltaico il trimmer regola il punto di intervento.
se non sono disponibili almeno 1400Watt però la wallbox non parte.
con la regolazione si può lasciare prelevare xxx Watt dalla rete ed il resto dal fotovoltaico.
se avete idee suggerimenti che reputo interessanti posso fare modifiche prima di ordinare i PCB.
in uscita sulla resistenza da 3.3 ohm che ho messo per il test poi andrà tolta in fase di prova sulla wallbox nel momento in cui avrò il primo prototipo
prima di ordinare il pcb vorrei vedere se riesco a fare il circuito usando meno componenti.
intanto vi aggiorno.
Catturapcb.JPG
Catturapcb.JPG (116.21 KiB) Visto 76 volte
VW E-UP novembre/2020 - carica 32A di fabbrica - anche se il ricircolo mi fa impazzire - ID.charger base con gestione carichi monofase 32A. - FV PDC NOGAS 6kW- https://www.greenstart.it/come-funziona-la-frenata-rigenerativa-viaggio-nella-fisica-22630

Avatar utente
Sciamano
★★★★ Esperto
Messaggi: 2072
Iscritto il: 17/02/2020, 12:24
Località: Vimercate (MB)
Contatta:

Re: Parametri elettrici ID. Charger Base con TA LEM TT 50-SD

Messaggioda Sciamano » 21/07/2021, 17:32

Sei il mio eroe! Ma poi, una volta che l'avrai terminato e testato, ce lo vendi? :)
Quindi ci vuole un secondo TA per farlo funzionare correttamente...
Škoda Citigoᵉ iV Style Giallo Girasole (ordine 25/2, consegna 14/11/2020) | Wallbox VW ID.Charger base (ordine 31/8, consegna 10/11/2020) | Impianto FV da 2,88 KWp

32kWh
★★★ Intenditore
Messaggi: 200
Iscritto il: 25/07/2020, 21:39
Località: liguria
Veicolo: e-up
Contatta:

Re: Parametri elettrici ID. Charger Base con TA LEM TT 50-SD

Messaggioda 32kWh » 21/07/2021, 22:37

si ci vuole un secondo TA per gestire correttamente il fotovoltaico, ma sono ancora in evoluzione di idee, dovrai pazientare perchè una volta fatto l'ordine poi non si torna indietro me ne arrivano 5 di stampati. 1 è riservato a te il costo è irrisorio pochi €.
poi metterò link dove reperire i componenti da assemblare.
dall'ordine ci vogliono 20gg. e devo trovare il tempo di assemblarlo e testarlo.
stò ancora litigando con il software di produzione lo conosco parzialmente stò imparando ora ad usarlo.
VW E-UP novembre/2020 - carica 32A di fabbrica - anche se il ricircolo mi fa impazzire - ID.charger base con gestione carichi monofase 32A. - FV PDC NOGAS 6kW- https://www.greenstart.it/come-funziona-la-frenata-rigenerativa-viaggio-nella-fisica-22630

Avatar utente
Sciamano
★★★★ Esperto
Messaggi: 2072
Iscritto il: 17/02/2020, 12:24
Località: Vimercate (MB)
Contatta:

Re: Parametri elettrici ID. Charger Base con TA LEM TT 50-SD

Messaggioda Sciamano » 22/07/2021, 0:48

Magari fossi in grado di assemblarlo! :mrgreen:
Devi vedere i disastri che combino col saldatore... :cry:
Mi spiace non poter essere d'aiuto nello sviluppo di questo accessorio che porterebbe l'ID.Charger veramente su un altro livello!
Škoda Citigoᵉ iV Style Giallo Girasole (ordine 25/2, consegna 14/11/2020) | Wallbox VW ID.Charger base (ordine 31/8, consegna 10/11/2020) | Impianto FV da 2,88 KWp



Torna a “Volkswagen ID. Charger”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti