Il clima si sta irreversibilmente avvitando su se stesso?

Spazio per segnalare nuovi modelli, tecnologie e novità riguardanti il mondo della mobilità elettrica.
Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 13929
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Il clima si sta irreversibilmente avvitando su se stesso?

Messaggioda marco » 23/12/2019, 9:09

E' qualche giorno che dormo poco e male, e stanotte ho capito perché: il caldo! Ci siamo preparati per l'inverno qualche settimana fa mettendo nel letto le coperte invernali, e poi da qualche giorno abbiamo temperature primaverili, ma non solo noi.. è record di caldo ovunque, addirittura in Bosnia siamo 22°C sopra la media del periodo (22°C !!!) .

timthumb.php.jpg
timthumb.php.jpg (105.6 KiB) Visto 635 volte


Fonte: http://www.meteoweb.eu/2019/12/caldo-di ... o/1362443/
Provate semplicemente a cercare sulle news usando la parola "caldo" e vedrete che vi sono record dappertutto: mese più caldo di sempre, anno più caldo di sempre, record di caldo in tutti i paesi del mondo, Australia in primis che fra l'altra sta andando a fuoco.

E a proposito di incendi: quest'anno oltre all'Australia ha bruciato l'Amazzonia, la Siberia, la California (come tutti gli ultimi anni ormai) ecc.
E perché tutti questi incendi? Perché c'è caldo! Il caldo ed il forte vento seccano le piante che poi bruciano come fossero fiammiferi.

Cosa succede se bruciano tutte queste foreste in così poco tempo? Che oltre che fare caldo, producono CO2 che aumenta l'effetto serra e quindi il caldo, inoltre per decine di anni (il tempo che "forse" ricresceranno") non assorbono CO2 e quindi l'effetto serra aumenta sempre più.

Anche le balene, che ovviamente sono cacciate in modo discriminato, leggevo che contribuiscono ad assorbire molta CO2 in quando rilasciano molto ferro con i loro escrementi che poi ciba il fitoplancton, che sono grandi assorbitori di CO2 e lo portano sul fondo degli oceani che poi rimane li per secoli/millenni (si stanno anche provando degli esperimenti in merito, di stendere della polvere di ferro sul mare).

Poi ci mettiamo i ghiacciai, che si stanno sciogliendo a tempi record: il ghiaccio riflette il sole, per cui sciogliendosi fanno si che il calore sia assorbito dal terreno, scaldando terra e clima... ed inoltre rilasciano molta CO2 che vanno scaldare il clima.

Non vedo soluzioni nell'immediato, se non piantare alberi, ma se li piantiamo solo noi che siamo in una piccola città di un piccolo paese, di una piccola Europa con altri continenti che fanno molte più emissioni di noi, a cosa serve? Nulla. E poi commercialmente parlando, i primi paesi che adotteranno delle strategie per combattere il clima lo faranno a fondo perduto perché queste cose non portano un ritorno economico immediato, e gli altri paesi che invece non fanno un tubo ne avranno giovamento (e quindi perché dovrebbero farlo? Vedi politica di Trump)

Quali sono le soluzioni? Non esistono ahimè, ed è anche per questo che nessuno ne parla.
Nell'immediato si dovrebbero piantare tanti alberi, ma avrebbero effetto i prossimi decenni e non abbiamo tempo.
Si dovrebbero ridurre le emissioni, ma anche li ci vuole tempo (ed è quello che proviamo ad accelerare noi del forum elettrico, nel nostro piccolo)
Si dovrebbe cercare di assorbire CO2 ma non vi sono dei sistemi efficaci allo stato attuale, se non spargere ferro sul mare (almeno da quanto letto finora)
Si potrebbe provare a spargere nell'aria della polvere/gas per cercare di oscurare/riflettere il sole, ma anche li avremmo poi una minore produzione di energia da forovoltaico che andrebbe compensata con emissioni, ed in più avremmo gli alberi che lavorerebbero meno quindi meno CO2 assorbita.

Non vedo soluzioni, se non quella di alleggerire le coperte del letto per dormire meglio stanotte, ma non credo che basterà a salvare il pianeta: se qualcuno ha idee ben vengano.


Nissan Leaf 24 kWh ( waiting Opel Corsa-e) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


ibxxx
Messaggi: 334
Iscritto il: 19/04/2019, 15:17
Località: OVARO
Veicolo: Kona EV 64Kwh

Re: Il clima si sta irreversibilmente avvitando su se stesso?

Messaggioda ibxxx » 23/12/2019, 9:16

Alla fine siamo solo di passaggio su questo mondo. La vita va avanti, si adatta, muta. Noi probabilmente resteremo indietro
Kona EV 64Kwh Xprime +SP

sl45h
Messaggi: 418
Iscritto il: 24/03/2018, 20:37
Località: Udine

Re: Il clima si sta irreversibilmente avvitando su se stesso?

Messaggioda sl45h » 23/12/2019, 10:51

discutendo quando faccio notare molte delle cose che hai detto mi prendo sempre e solo del catastrofista.... penso inoltre che le stime che sono fatte sono molto ottimistiche, parlano sempre del 2100 ...

sl45h
Twizy 80 (3 anni - 18500km) -> Zoe Intens R90 Grigio Titanio 41kWh - Fv 3.3 kWp - e-bike Scott E-Aspect 720 Bosch 400Wh (5 anni - 14600km) -> e-bike Focus Thron2 6.8 Bosch 625Wh
--- emission impossible ---

Kimera
Messaggi: 1096
Iscritto il: 27/12/2018, 14:30

Re: Il clima si sta irreversibilmente avvitando su se stesso?

Messaggioda Kimera » 23/12/2019, 10:57

Però ci sono molte inesattezze nel post iniziale.

Fa più caldo del solito ed è record assoluto di sempre, verissimo. Addirittura in Australia hanno toccato i 52°C, a dir poco incredibile ma, questo non si può legare esclusivamente all'effetto serra.
Tra l'altro, la CO2 è l'ultimo dei responsabili dato che il gas serra più potente che abbiamo in atmosfera, sarebbe l'H2O (sotto forma di vapore acqueo).

Ma anche la storia delle piante che bruciano: FALSO che sia attribuibile alla natura, completamente FALSO.

Il fuoco in natura praticamente non esiste.
Esiste solo a seguito di un evento abbastanza raro come un fulmine che colpisce una pianta (e non sempre) o lo sfregamento di rocce infiammabili a seguito di una frana o l'eruzione di un vulcano ma, sono eventi rarissimi.
Infatti, il 99.9% dei roghi, sono sempre attribuibili all'uomo, sempre e, sopratutto per chi lavora in questo settore, lo sa benissimo.

Ma poi figuriamoci se una temperatura anche di 60°C riesce a bruciare una pianta (anche secca). Vi rendete conto dell'assurdità?

Aggiungo:Ma poi a scrivere addirittura non riesce a dormire la notte perché la temperatura ambientale sia di 19°C quando l'anno scorso ne facevano 15°C, non mi sembra tutta questa differenza da giustificare una reazione emotiva del genere.
20°C in Italia non ci sono da nessuna parte, la temperatura massima è intorno ai 12-15°C.

Insomma, non so chi ha scritto tutte queste scemenze e non so neanche il perché lo abbia fatto :roll:

P.s. Ho dovuto corregge molte cose del mio intervento perché spinto sull'onda emotiva di Marco, pensavo anch'io che le temperature dello stesso periodo dell'anno scorso fossero molto più basse e invece, non è assolutamente vero.
Ultima modifica di Kimera il 23/12/2019, 11:17, modificato 2 volte in totale.
Renault Zoe R240 Intens anno 2016
(ex C-Zero AFFIDABILISSIMA)

Kimera
Messaggi: 1096
Iscritto il: 27/12/2018, 14:30

Re: Il clima si sta irreversibilmente avvitando su se stesso?

Messaggioda Kimera » 23/12/2019, 11:09

Anzi! Guardando lo storico dell'anno scorso e prendendo in esame lo stesso identico giorno della stessa identica città (Napoli, una di quelle che dovrebbe essere calde in genere), il 17Dicembre 2018 si misuravano 15°C di massima!!! Sempre 17 Dicembre ma 2019, 19°C!!
https://www.ilmeteo.it/portale/archivio ... icembre/17

Anche se è estremamente limitante e per nulla scientifico prendere in esame un solo giorno (bisognerebbe valutare quantomeno un periodo), ci sono "solo" 4°C di differenza, basta.

Concludendo, ok che le temperature medie si stanno alzando, è vero che c'è un problema in atto che dobbiamo assolutamente risolvere ma, fare post allarmistici come questo dell'apertura del thread inserendo dati e concetti completamente sballati supportati da nessun tipo di ragionamento scientifico, si fa soltanto del terrore mediatico e nulla di più.
Renault Zoe R240 Intens anno 2016
(ex C-Zero AFFIDABILISSIMA)


Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 13929
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Il clima si sta irreversibilmente avvitando su se stesso?

Messaggioda marco » 23/12/2019, 12:11

Kimera ha scritto:Ma anche la storia delle piante che bruciano: FALSO che sia attribuibile alla natura, completamente FALSO.

Il fuoco in natura praticamente non esiste.
Esiste solo a seguito di un evento abbastanza raro come un fulmine che colpisce una pianta (e non sempre) o lo sfregamento di rocce infiammabili a seguito di una frana o l'eruzione di un vulcano ma, sono eventi rarissimi.
Infatti, il 99.9% dei roghi, sono sempre attribuibili all'uomo, sempre e, sopratutto per chi lavora in questo settore, lo sa benissimo.

Ma poi figuriamoci se una temperatura anche di 60°C riesce a bruciare una pianta (anche secca). Vi rendete conto dell'assurdità?


Vabè, ho semplificato per riassumere un po' dei concetti che mi sono venuti in mente sul momento: i roghi saranno anche dolosi, ma poi non si riescono più a spegnere appunto perché fa caldo, le piante sono secche, c'è vento ecc.
Nella normalità probabilmente questi roghi durerebbero poco, ed invece vanno avanti per mesi (vedi Siberia)

Il punto è che questo è l'inizio, ma siamo già in ritardo perché le contromisure che dobbiamo applicare non hanno effetto immediato, ed intanto la situazione peggiora e si avvita...
Nissan Leaf 24 kWh ( waiting Opel Corsa-e) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Kimera
Messaggi: 1096
Iscritto il: 27/12/2018, 14:30

Re: Il clima si sta irreversibilmente avvitando su se stesso?

Messaggioda Kimera » 23/12/2019, 17:04

marco ha scritto:Vabè, ho semplificato per riassumere un po' dei concetti che mi sono venuti in mente sul momento: i roghi saranno anche dolosi, ma poi non si riescono più a spegnere appunto perché fa caldo, le piante sono secche, c'è vento ecc.
Nella normalità probabilmente questi roghi durerebbero poco, ed invece vanno avanti per mesi (vedi Siberia)

Il punto è che questo è l'inizio, ma siamo già in ritardo perché le contromisure che dobbiamo applicare non hanno effetto immediato, ed intanto la situazione peggiora e si avvita...

Su questo concordo in pieno su tutto ;)

Infatti leggevo che non è sufficiente elettrificare ogni mezzo di trasporto (auto, moto, navi, aerei, ecc...) ma anche il processo di produzione dovrà essere completamente funzionante da energia rinnovabile così, come la produzione delle batterie che dev'essere a C02 Zero e il restante della filiera.

Insomma, ci sarebbe tantissimo lavoro da fare ed è verissimo che sia purtroppo in ritardo su tutti i fronti :cry:
Renault Zoe R240 Intens anno 2016
(ex C-Zero AFFIDABILISSIMA)

marcober
Messaggi: 5543
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Il clima si sta irreversibilmente avvitando su se stesso?

Messaggioda marcober » 23/12/2019, 17:33

piantare alberi serve a poco...meglio piantare pannelli FV e pale eoliche.
Tu Marco..lo hai appena fatto...ma se avessi spazio e soldi..valuta di farlo anche in futuro, con lo stesso spirito con cui pianteresti un albero..cioè un atto li liberalità e amore verso chi ci seguirà sul pianeta.
E poi serve piantare qualche pannello isolante..in giardino..ma piantandoli contro la parete di casa..questi aiuta come o piu di ogni altra cosa.
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 3124
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Veicolo: Leaf Acenta 24kwh
Contatta:

Re: Il clima si sta irreversibilmente avvitando su se stesso?

Messaggioda gianni.ga » 23/12/2019, 21:18

Il 2020 è l'anno del cappotto.
Con il bonus facciate al 90% è quasi regalato.
https://www.corriere.it/economia/tasse/ ... mico.shtml
Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp, caldaia ibrida Rotex 9kw, pdc acs 300 l schuco.
XM 1998, C5 2008, C5 2013.

pIONiere
Messaggi: 756
Iscritto il: 30/05/2018, 12:48
Località: nel paese dei crauti

Re: Il clima si sta irreversibilmente avvitando su se stesso?

Messaggioda pIONiere » 23/12/2019, 23:29

marcober ha scritto:E poi serve piantare qualche pannello isolante..in giardino..ma piantandoli contro la parete di casa..questi aiuta come o piu di ogni altra cosa.


Basta che non sono fatti di quella porcheria chiamata EPS impregnata con varie sostanze tossiche (anti-incendio, anti-alghe)...
Peugeot ION 16kWh del 2012 (comprata usata nel 2016)



Torna a “Novità e Notizie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti