Quale futuro per i Supercharger Tesla

Azienda automobilistica che ha come obiettivo la creazione di veicoli elettrici ad alte prestazioni orientati verso il mercato di massa.
marcober
Messaggi: 3315
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Quale futuro per i Supercharger Tesla

Messaggioda marcober » 30/04/2019, 8:53

marco ha scritto:E poi Tesla è l'unica azienda al mondo che ha la sua auto di punta che sta girando nello spazio > tesla-roadster-in-partenza-per-marte-sul-falcon-heavy-t2255.html
Nessuno al momento può copiarlo in quello (ma in futuro chissà)
Vedrete gli anni prossimi quando diverrà disponibile la nuova Roadster quanto ci spingeranno sul marketing grazie a questo aspetto, e ci scommetto che porterà i suoi frutti a suon di milioni/ardi di ricavi.


esatto..se vuoi vendere auto sportive o strane..devi puntare sul fatto emozionale dello spazio.o della prestazione strabiliante.
Insomma..Ferarri e Porche o Lamborghini non vendono le loro auto ai paperoni solo perche hanno una loro rete di distributori di benzina che assicura al proprietario uno sconto sul prezzo benzina e al garanzia di trovarlo sempre libero e di avere la maniglia della pompa placcata oro.
Piuttosto hanno negozi di gadget a loro dedicati..fanno a F1..hanno club esclusivi e fanno raduni esclusivi..etc..ma nessun costruttore si preoccupa della pompa di benzina.

Mi chiedevo perchè..quando fra 10 anni le colonnine saranno diffuse e fruibili come o piu della pompa di benzina di oggi (e l'energia elettrica si presta ad esserlo molto piu della benzina..dato che è piu sicura..piu diffusa..piu accessibile a tutti gli operatori)..un costruttore debba continuare a gestire una sua rete...se questo potrà essere comuqnue un vantaggio (comelo è stato sino ad oggi e lo sarà ancora per alcuni anni) oppure da un certo momento in poi, sarà uno svantaggio.

Io penso che se tesal si concentrerà sulle auto piu costose..vendendo pochi esemplari rispetto al mercato generale..avra ancora MENO interesse a gestire una rete sua.
Io penso che una rete propria non interesserà nessun costruttore di auto.
Al contrario penso che i gestore di ricarica diventeranno i ns fornitori di auto...prima comprandole loor e noleggiandole a noi all'interno di un contratto che comprende ricarica + auto...poi addirittura facendosi fare alcune auto a marchio loro da qualche cinese, per proporle come "primo prezzo", cosi come fa la GDO coi biscotti.
Dunque non ci saranno costruttori che gestiscono reti ..ma gestori che "vendono" auto...Enel mi pare la più indirizzata verso tale prospettiva.


ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC


marcober
Messaggi: 3315
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Quale futuro per i Supercharger Tesla

Messaggioda marcober » 08/05/2019, 18:18

un dettaglio che forse ci aiuta a capire che futuro prevedono...

https://electrek.co/2019/05/07/tesla-cc ... retrofits/

In pratica da oggi le Tesla S e X potranno usare CCS (dei Supercharger o delle altre Fast DC) con un adattatore da 170 dollari
Con 500 dollari (adattatore compreso) potranno modificare le auto precedenti per adattarle al CCS (sempre via adattatore).

Sembra dunque che in futuro i Supercharger saranno magari solo CCS..e sparirà la presa "Tesla"?
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 1954
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Veicolo: Leaf Acenta 24kwh
Contatta:

Re: Quale futuro per i Supercharger Tesla

Messaggioda gianni.ga » 08/05/2019, 21:02

La Tesla è avanti. 8-)
Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp, caldaia ibrida Rotex 9kw, pdc acs 300 l schuco.



Torna a “Tesla Motors”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite