Il mio impianto fotovoltaico

Sfruttare l'energia solare incidente per produrre energia elettrica mediante effetto fotovoltaico,
marcober
Messaggi: 3503
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Il mio impianto fotovoltaico

Messaggioda marcober » 14/12/2018, 15:56

valbui ha scritto:
marcober ha scritto:
Io ancora non mi decido a cambiare gli infissi (comprati nuovi poco più di 10 anni fa ma che fanno "acqua" anzi "aria" da ogni dove) e non riesco a trovare un metodo per fare cappotto e tenere fuori l'umidità dai muri.
Vorrei cambiare caldaia (mi ha ingolosito l'ibrida di Gianni) ma dovrei fare lavori murari importanti.

o


con umidità (muffa), occorre capire BENE quale sia il fenomeno, che puo avere cause anche opposte.

La muffa è causata da elevata umidita (80% e oltre) che si puo riscontare sulla superficie dell'intonaco e anche nei primi mm di intonaco.
Capita se la superficie e fredda e l'aria che la lambisce è calda (perche se è calda è di solito anche umida, cioè ha elevata Umidita assoluta).
Ma una superficie puo essere "fredda" sia per TRASMISSIONE (è poco isolata rispetto all'aria fredda che la lambisce nel lato ESTERNO..specie se il punto è uno SPIGOLO o un ANGOLO dove hai 2 o 3 superfici che si "incrociano" geometricamente e che spesso sono anche fatti con materiali che trasmettono molto il calore, ad esempio pilastri in CA rispetto ai tamponamenti in laterizio)
Ma puo essere anche per VENTILAZIONE, cioè uno spiffero della finestra che raffredda una zona vicina e che poi , essendo fredda, è anche zona di condensa che fa partire muffa. Se muffa parte poi si puo anche allargare in zone dove UR è anche sotto 80%, perche se parte poi "cresce"
Ovviamente può essere anche un MIX.

Se si cambia spesso aria, in inverno, si espelle umidita e dunque poi piu difficilmente si ha condensa .
Dunque in un certo qual modo avere spifferi che fanno "ricambio" puo prevenire la muffa "del rimo tipo" ma aumentare quella del secondo.
Dunque sempre attenzione a "sigillare" la casa con infissi nuovi...puo scatenarsi il problema muffa dal primo inverno.
Se lo si fa, poi è bene abbinare sistemi di ricambio automatici, vanno bene anche le VMC puntuali..altrimenti bisogna poi fare i ricambi manuali on odo costante..il che fa venir meno una parte dei benefici del cambio infissi (ma se non altro previene la muffa del "secondo tipo").

Cambiare infissi senza fare un cappotto a poco senso, salvo che cappotto sia impossibile e infisso indecente.
i cambio infissi quasi mai si "ripaga" da solo col risparmio, che è sempre modesto


ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC


valbui
Messaggi: 334
Iscritto il: 16/11/2018, 18:24
Veicolo: Nissan Leaf 30 kWh

Re: Il mio impianto fotovoltaico

Messaggioda valbui » 14/12/2018, 17:23

Ciao marcober,
in testa avevo qualche concetto su infissi e muffa ma tu hai descritto il fenomeno molto bene, complimenti.

Come ho descritto in altro post, la casa in cui abito era vecchia nel 1900, cucina e salotto sono dove prima stavano rispettivamente cantina e stalla (stesse iniziali :o ) e nel 2016 ho avuto pure la sfortuna di avere tutto il piano terra allagato.
Quindi muri vecchi e inzuppati di acqua.

Nonostante le finestre che disperdono, abbiamo la buona abitudine di arieggiare tutti i giorni anche in pieno inverno.

A presto
^-^-^ --- ^-^-^
I miei "elettrodomestici":
- 20 moduli Isofoton 150 Wp + 1 Sunny Boy 3000 SMA
- Atlantic Explorer 200L (pompa di calore per ACS)
- Nissan Leaf 30 kWh


Torna a “Impianti Fotovoltaici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti