"Indovinometro" pessimista - autonomia calcolata al ribasso

Sotto al cofano c’è un propulsore da 67 CV di potenza e 200 Nm di coppia motrice, collegato ad un pacco batterie agli ioni di litio da 22,5 kW/h
Avatar utente
Fabio_Galletti
Messaggi: 582
Iscritto il: 01/12/2017, 15:30
Località: Riva Valdobbia (VC)
Contatta:

"Indovinometro" pessimista - autonomia calcolata al ribasso

Messaggioda Fabio_Galletti » 05/09/2018, 17:01

Ho fatto una piccola scoperta sul l'indovinometro, il contatore di Km di autonomia.
Sappiamo che di tutti modelli è una funzione statistica che, sulla base dei consumi precedenti, calcola una stima.

Quello che ho notato è che sul Peugeot Partner fa il pessimista.
Ho appena fatto un non-senso statistico.
Presa da A26 ad Alessandria sud e andato a velocità esatta 70km/h tenuta dallo speed control verso nord.
C'è una "microgobbetta" tra Alessandria sud e nord, dopo di che è un biliardo.
Ho quindi viaggiato a velocità e consumo costante per più di un'ora fino a Vercelli Est.
Nessuna accelerazione, nessuna rigenerazione. Dritto e costante.

In teoria l'indovinometro avrebbe dovuto notate questo tipo di consumo e a un certo punto calcolare un nuovo consumo medio/autonomia.

Invece no: sono entrato in autostrada con 103km, e non me ne ha segnalato mai uno di più.
I km calavano 1 km sul display per credo cinque/sei reali.
Ma mai, questo consumo medio ha portato le stime al rialzo: semplicemente, l'autonomia non scendeva.

È singolare che, invece, quando scendo a valle "a strappi" con molti cicli motore/rigenerazione, l'algoritmo va un po' in palla e diventa generoso: parto con 140 di autonomia e arrivo giù con 165, anche se la carica "vera" è scesa di pochino.

Misteri.


Fabio Galletti, ferramenta http://www.allacerorosso.it
Furgone Peugeot Partner 22kWh aziendale.


Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 5998
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Contatta:

Re: "Indovinometro" pessimista - autonomia calcolata al ribasso

Messaggioda marco » 05/09/2018, 17:32

Bisognerebbe vedere su quanti km si basa il tuo "indovinometro" : sulla Leaf mi pare si aggiri sulla ventina, gli ultimi 20 km, ed anche lì quando fai molta discesa poi puoi trovare autonomie residue assurde.
In piano generalmente ci prende, ma in realtà anche quando arrivi a zero hai diversi km a disposizione (e power cruise control ci ha insegnato bene a gestire questa cosa).
Comunque di regola ci sta che siano prudenti: non è una buona pubblicità per una casa automobilistica, la sua auto elettrica che rimane a secco, magari in autostrada :-)
Nissan Leaf 24 kWh 2012 > Zero FX 5,7 kWh 2015 > Ninebot One 320 Wh 2017

Avatar utente
Papons
Messaggi: 140
Iscritto il: 26/04/2018, 3:21
Località: Pistoia

Re: "Indovinometro" pessimista - autonomia calcolata al ribasso

Messaggioda Papons » 06/09/2018, 11:28

Sulla Zoe che ho io ad esempio anche con la carica di batteria al 100% non mi restituisce mai un autonomia superiore a 135Km quando io so benissimo che posso farcene circa 200.
Una volta quando ho ricaricato ad una fast in Francia sulla via del ritorno mi ha segnato 230 km ma la cosa strana è che dopo aver percorso circa 1 metro tornava sulle stime di 135-145km.
Questo mi succede spesso ultimamente, magari il fatto che sto a ridosso delle montagne e spesso mi capita di andarci manda un po in palla le sue statistiche chissà.
Oppure per dire l'altro giorno quando ci ho percorso 220 km con una sola carica gli ultimi 20 km in realtà me li ha bruciati in circa 8Km e in pianura.
Ho imparato a non fidarmi più di quello che spara lui ma spesso controllo i km percorsi, ho preso l'abitudine di azzerarmi il contachilometri parziale ogni volta che la carico.
Per questo motivo secondo me sarebbe molto più utile avere la percentuale di carica della batteria (come sui cellulari) anziché l'autonomia residua sparata cosi a caso senza poter sapere che tipo di percorso stai per affrontare.
Magari qualche smanettone un giorno riuscirà a scoprire come fare, nel frattempo spero che il power cruise control sia presto disponibile anche per la ZOE ;) .
Renault Zoe R240 finalmente libero dai pistoni :D

NicolaRiva
Messaggi: 27
Iscritto il: 18/12/2017, 9:10

Re: "Indovinometro" pessimista - autonomia calcolata al ribasso

Messaggioda NicolaRiva » 06/09/2018, 14:45

In genere non ci faccio più caso all'indovinometro specie quando inizio un nuovo percorso... Preferisco basarmi sulla mia esperienza di guida osservando le "tacche" e stimando da lì l'autonomia effettiva in base anche al tipo di percorso che sto per fare.

Trovo che l'indovinometro diventa più preciso solamente quando la batteria scende sotto il 20%. A quel punto effettivamente comincio a prenderlo sul serio.

Avatar utente
Fabio_Galletti
Messaggi: 582
Iscritto il: 01/12/2017, 15:30
Località: Riva Valdobbia (VC)
Contatta:

Re: "Indovinometro" pessimista - autonomia calcolata al ribasso

Messaggioda Fabio_Galletti » 07/09/2018, 17:42

Per carità, l'indovinometro è quel che è giustamente c'è da credergli fino ad un po'.

Notavo solo che l'algoritmo del mio si lascia "ingannare" da una discesa spezzettata, in cui è difficile trovare una logica, e mi assegna qualche Km a stima.

Mentre dandogli da calcolare più di 60Km a velocità e consumo costanti, linea piatta, non lo hanno convinto che in realtà stessi consumando meno del normale.
Fabio Galletti, ferramenta http://www.allacerorosso.it
Furgone Peugeot Partner 22kWh aziendale.



Torna a “Peugeot Partner Full Electric”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti