L’auto elettrica e la «sindrome Blockbuster»

Spazio per segnalare nuovi modelli, tecnologie e novità riguardanti il mondo della mobilità elettrica.


mirko2016
Messaggi: 1319
Iscritto il: 23/08/2018, 20:03
Località: Alba

Re: L’auto elettrica e la «sindrome Blockbuster»

Messaggioda mirko2016 » 08/02/2019, 23:12

Blockbuster è capitolato perché non ha avuto prontezza ma anche tempo di reagire, oltre a non aver previsto il possibile futuro scenario.

La transazione verso l'auto elettrica non penso sarà così veloce e il tempo per vedere man mano il cambiamento, riuscendo ad adattarsi, ci sarà per tutti (anche non vendessero mai più una auto termica da domani, tutto il post vendita avrebbe cmq addirittura da lavorare per almeno una decina di anni sul termico).
I posti di lavoro necessari magari diminuiranno (anche in fabbrica servono sempre meno persone e le automazioni sono sempre più precise), ma sempre gradualmente in chissà quanti anni. Come sono spariti i posti di lavoro di blockbuster a vendere videocassette sono comparsi posti di lavoro per gente che lavora da casa, negozi online di ogni genere ecc.

Il mercato è costantemente in movimento, lo è sempre stato è sempre lo sarà. Gli imprenditori o sanno stare al passo con i tempi e con le regole del mercato o purtroppo capitolano, ma anche in quel caso verranno sostituiti da qualcun altro che riesce a interpretare meglio il cambiamento
FV: 4,55 kW qcells G5 inverter zucchetti - https://www.solarmanpv.com/portal/Termi ... ?pid=71510 - PDC aria aria: 2 LG Quadro 1 LG wifi artcool

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 11175
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: L’auto elettrica e la «sindrome Blockbuster»

Messaggioda marco » 09/02/2019, 7:19

Concordo in tutto, e comunque il progresso non si più fermare, specie come in questo caso che non porta nient'altro che benefici, sia per le persone che per l'ambiente.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Carlo
Messaggi: 1479
Iscritto il: 23/11/2016, 22:33

Re: L’auto elettrica e la «sindrome Blockbuster»

Messaggioda Carlo » 09/02/2019, 8:16

Ormai è evidente, il progresso va nella stessa direzione dei guadagni. Se una cosa fa guadagnare la produco, spingo l'acquisto pubblicizzandola a martello e comprandomi le opinioni giuste.
Oppure per concorrenza, vedi i più grandi produttori di smartphone dopo l'uscita del prodotto della mela morsicata. Tutti con display enormi touchscreen e al massimo 4 tasti

Avatar utente
AndreaBertani
Messaggi: 87
Iscritto il: 04/04/2018, 11:55

Re: L’auto elettrica e la «sindrome Blockbuster»

Messaggioda AndreaBertani » 09/02/2019, 9:48

Secondo me non tutti i produttori di auto faranno la fine di Blockbuster, ma alcuni sì e FCA rischia di essere uno di questi.
È verissimo che oggi se produci auto elettriche hai dei grossi costi e non ci guadagni niente, ma restarne fuori pensando "inizio a farle quando ci si guadagna" è molto rischioso perché per allora gli altri saranno anni avanti in termini di riconversione produttiva, catena dei fornitori, rete dei concessionari e dell' assistenza, fidelizzazione del cliente ecc.
Perché se GM, Nissan, Renault e la stessa Tesla hanno imparato qualcosa in questi anni è che tra dire e fare (un auto elettrica) ce ne passa.
Renault Zoe R90 - FV 6Kwp


Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 11175
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: L’auto elettrica e la «sindrome Blockbuster»

Messaggioda marco » 10/02/2019, 6:26

Carlo ha scritto:Ormai è evidente, il progresso va nella stessa direzione dei guadagni


In realtà se si fosse puntato sullo a quello, credo che si starebbe investendo ancora solo sulle ICE: credo che sia stato Musk con Tesla che ha scombinato tutto, perché crede nell'elettrico e nel cercare di salvare il pianeta. Ha anche reso disponibili i vari brevetti per far si che anche gli altri costruttori si dessero una mossa a fargli concorrenza. Loro malgrado l'hanno dovuto fare, ma ne avrebbero fatto volentieri a meno, e non solo i costruttori ma anche concessionari, meccanici e buona parte del vecchio indotto.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Carlo
Messaggi: 1479
Iscritto il: 23/11/2016, 22:33

Re: L’auto elettrica e la «sindrome Blockbuster»

Messaggioda Carlo » 11/02/2019, 9:08

Beh Musk ha avuto miliardi di dollari dai finanziatori, finanziatori che vedono nell'elettrico un guadagno



Torna a “Novità e Notizie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite