"La caffettiera del masochista: psicopatologia degli oggetti quotidiani" Libro di Donald Norman

Sezione dedicata alla segnalazione e recensione di film e libri inerenti alla mobilità elettrica
Avatar utente
selidori
Messaggi: 3407
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Contatta:

Re: "La caffettiera del masochista: psicopatologia degli oggetti quotidiani" Libro di Donald Norman

Messaggioda selidori » 19/02/2018, 8:12

Fabio_Galletti ha scritto:... per andare indietro bisogna spingere il comando in avanti, e viceversa.
Non standard e non intuitivo, nobbuono.
No, invece è proprio standard.
Da che mondo e mondo nei cambi manuali (meccanici) per andare avanti si sposta la leva in dietro, per andare indietro la si sposta in avanti.
Cattura.JPG
Cattura.JPG (717.81 KiB) Visto 331 volte

Bisogna chiede perchè al primo che l'ha fatto, gli altri si son dovuti adeguare.


AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |


Avatar utente
Fabio_Galletti
Messaggi: 591
Iscritto il: 01/12/2017, 15:30
Località: Riva Valdobbia (VC)
Contatta:

Re: "La caffettiera del masochista: psicopatologia degli oggetti quotidiani" Libro di Donald Norman

Messaggioda Fabio_Galletti » 19/02/2018, 9:17

Questo lo so, credo.
Perché la disposizione degli ingranaggi richiedeva di mettere il rinvio invertitore in fondo alla scatola del cambio, per ultimo.
Quindi, reciprocando, leva tutto avanti, barra comando tutto indietro.
Il verso "Nornaniano" avrebbe richiesto più pezzi per far andare leva indietro=barra indietro.
Vincolo meccanico, come la chiave bloccasterzo sul piantone.

Per il cambio VW ha scelto di replicare il vecchio sistema per standardizzazione, e ci sta.
PSA ha fatto una cosa completamente nuova ma ragionevolmente "parlante", e può andare.
Nissan si è incartata in una via di mezzo che non è né carne né pesce.
Fabio Galletti, ferramenta http://www.allacerorosso.it
Furgone Peugeot Partner 22kWh aziendale.

Avatar utente
selidori
Messaggi: 3407
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Contatta:

Re: "La caffettiera del masochista: psicopatologia degli oggetti quotidiani" Libro di Donald Norman

Messaggioda selidori » 19/02/2018, 10:33

Fabio_Galletti ha scritto:Nissan si è incartata in una via di mezzo che non è né carne né pesce.
Ripeto che però chi usa una leva (GM, la mia Ampera) od un joystick (Toyota) usa sempre la logica del D-posto dietro R-posto davanti. E' uno standard oramai assodato.
Invece concordo che la mancanza di feedback tattile è un errore (su Toyota, casualmente giapponese come leaf) anche io sentivo la mancanza del feedback, su GM come su WV è una leva meccanica che addirittura rimane in posizione!) e trovo ancora peggio se (come mi pare di aver capito) la lettera visualizzata su display è unica e la sola inserita. In tutti gli altri che ho visto (incluso le giapponesi toyota) hai sempre tutte le lettere visualizzate con quella selezionata con un colore diverso.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |

Avatar utente
Fabio_Galletti
Messaggi: 591
Iscritto il: 01/12/2017, 15:30
Località: Riva Valdobbia (VC)
Contatta:

Re: "La caffettiera del masochista: psicopatologia degli oggetti quotidiani" Libro di Donald Norman

Messaggioda Fabio_Galletti » 28/05/2018, 16:09

Giusto per...

Il prof.Norman fa capolino anche nella discussione dell' "Autopilot" Tesla.
https://attivissimo.blogspot.it/2018/05/tesla-model-3-si-schianta-conducente.html#c7610602795003731683

Ovvero, da un lato non ha funzioni obbliganti:
scrive sul manuale di non lasciare il volante, ma non reagisce se le mani sul volante non ci sono.
scrive sul manuale che va usata solo dove è omologata/c'è campo, ma puoi accenderla in Macedonia e arrivare a schiantarti in Grecia, in pieno blackout comunicativo.

In più, si ventila una comunicazione pilota/auto adeguata, l'auto decide da sola azioni evasive imprevedibili ed inaspettate.
Che richiedono tempi di reazioni lunghi da parte dell'umano a bordo.
Fabio Galletti, ferramenta http://www.allacerorosso.it
Furgone Peugeot Partner 22kWh aziendale.

Avatar utente
selidori
Messaggi: 3407
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Contatta:

Re: "La caffettiera del masochista: psicopatologia degli oggetti quotidiani" Libro di Donald Norman

Messaggioda selidori » 28/05/2018, 16:40

io sapevo che le mani vanno tenute sul volante e poi staccarle solo per pochi minuti.
Soo le primissime versioni di autoPilot by Tesla permettevano di non tenere le mani sul volante e le seconde passavano tutto il tempo senza e solo ogni tanto chiedevano di toccarlo
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |



Torna a “Libri e Film”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti