C'è una bolla speculativa sulle aziende produttrici di EV?

Sezione creata per fare business ma allo stesso tempo imprimere slancio al settore dei veicoli elettrici, stazioni di ricarica ed energie rinnovabili.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
Avatar utente
selidori
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 14421
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: C'è una bolla speculativa sulle aziende produttrici di EV?

Messaggioda selidori » 18/11/2021, 21:19

Ma proprio per le scottature degli anni 2000 e poi 2008 che mi stupisce che ancora ci sia gente che crede a queste cose.
E' però vero che la creduloneria è ciclica e si ripresenta nella storia dell'uomo, anche senza tirare in ballo la tecnologia (ad esempio gli schemi Ponzi girano ancora dopo 100 anni, i sistemi di vendita piramidali, ecc ecc.. e probabilmente esistono da prima di 100 anni, solo che prima nessuno le aveva documentate...).

Poi nel caso specifico io non riesco a capire, quando ci sono delle precise promesse tecniche sotto, come si possa investire soldi senza chiedere una minima opinione ad un esperto del settore se quello promesso è almeno vagamente possibile (poi, insisto, a me sembra non ci vogliano neppure esperti di settore, ma solo buon senso nel caso delle promesse Sono Motors, ma forse solo perchè qualche esperimento col fotovoltaico l'ho fatto... ma appunto, se metto soldi in un progetto fotovoltaico mi sembra ovvio che qualcosa a qualcuno devo credere...).


Si, in inverno l'autonomia diminuisce :( - Auto elettriche: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti - FAQ - Colonnine italiane by RedSilver - "Come sempre, basta sapere abbastanza poco e tutto diventa magicamente semplice" (T.P.)


Gieffe
★★★ Intenditore
Messaggi: 414
Iscritto il: 28/06/2019, 9:37
Località: Roma
Veicolo: Hyundai Ioniq PHEV

Re: C'è una bolla speculativa sulle aziende produttrici di EV?

Messaggioda Gieffe » 19/11/2021, 8:47

Ciao, in realtà tutti i casi che ho citato, anche Tesla, sono caratterizzati da un rapporto tra valore dell'azione e "fondamentali" (come dicono quelli bravi) dell'azienda che sono radicalmente diversi dagli altri players del settore, anche quelli che si sono buttati molto sull'elettrico come WV.

Tesla capitalizza quanto tutte le prime 10 aziende produttrici di auto messe assieme, ma vende un ventesimo delle auto della sola Toyota. Questa distorsione, chiamiamola così, mi ricorda la bolla della "new economy" di qualche anno fa. Prima o poi le cose si consolideranno. Certo, lo sviluppo della mobilità EV sarà anche influenzato da se, quando e quanto violentemente si consolideranno, perchè credo (da ignorante in materia) che certi piani industriali aggressivi abbiano bisogno del supporto di capitale che oggi viene garantito da queste quotaizoni cosi alte.

scanred_x
★★★ Intenditore
Messaggi: 182
Iscritto il: 04/10/2017, 23:26

Re: C'è una bolla speculativa sulle aziende produttrici di EV?

Messaggioda scanred_x » 19/11/2021, 9:23

utilissimo il chiarimento di Gieffe, perchè conferma il titolo giusto che lui stesso aveva posto...

quindi, commenterei e proseguirei ora così:

- sul caso Sono Motors, sia Selidori, sia io, sia penso tutti quelli che hanno seguito da vicino la crescita e l'evoluzione in questi anni delle auto elettriche, non possiamo che nutrire FORTISSIMI dubbi su tutto (il progetto, la fattibilità, l'aleatorietà, la non corrispondenza fra dichiarato e tecnologia disponibile ora, ecc) e quindi avere parimenti almeno FORTISSIMI dubbi anche sull'operazione di quotazione in borsa.
- perchè io dico "fortissimi dubbi" e non dico "truffa assoluta"? Perchè, come notava lo stesso Selidori, anche se finora hanno solo presentato fuffa, stranamente hanno anche raccolto non pochi fondi e stranamente hanno anche avuto accesso all'entrata in borsa, quindi ora dispongono di solido (solido per modo di dire e solo per adesso) capitale che potrebbe consentire loro di "ravvedersi", ossia presentare un progetto fattibile, realizzabile e vendibile in tempi non infiniti. Nutro personalmente speranze su questo? Io no, penso neppure Selidori ma questo lo dirà lui... Certo, ora che hanno i capitali potrebbero "convertirsi" nella realizzazione di un'auto elettrica che andrà avanti IN PARTE PICCOLA con l'energia autoprodotta, e se sono furbi e diranno PICCOLA parte solo il giorno prima della presentazione del prodotto, magari tirano avanti ancora un poco... vedremo...

- ma non vorrei concentrare l'attenzione solo su SONO MOTORS, perchè secondo me non la merita e il mercato da solo dirà in che direzione andrà (ora che è quotata in borsa può salire o può fallire), ma ritornare al titolo e ai giusti dubbi di Gieffe:
I fondamentali (come appunto dicono quelli bravi)...
Ebbene, i fondamentali, specie nel mercato americano borsistico, specie in NASDAQ, e di questo stiamo parlando ad esempio quando parliamo di Tesla, si sono polarizzati sui "future", ossia sulle valutazioni di come andrà in prospettiva. Quindi, certamente, tra i fondamentali si valutano quelle cose classiche come offerta, produzione, costi, rientri, ecc. ma si valuta soprattutto domanda e offerta presente e FUTURA di un prodotto.
Per capirci con un banale esempio: se quoti in borsa due società, una che produce tantissimo oggetti che fra qualche anno non saranno venduti più (ad esempio produce telefoni fissi a pulsantoni, e la chiameremo appositamente TOYOTONA) e l'altra che produce ancora relativamente pochi ma in prospettiva futura tanti smartphone touch che si aggiornano settimanalmente e fanno di tutto (che chiameremo appositamente TESLONA), ebbene i fondamentali di TESLONA superano di molto TOYOTONA - anche se la produzione OGGI è ancora inversa rispetto alle quotazioni in borsa.
E il guardare al futuro non è guardare solo a "sensazioni" (cosa peraltro che la borsa fa) ma è guardare ai concreti tassi di crescita di produzione e di costruzione di fabbriche che possono sfornare, in pochi anni, milioni e milioni di nuovi prodotti. Prima della concorrenza, peraltro, che fatica a passare a costruire nuovi prodotti.

Per uscire dall'esempio sui telefoni, e tornare alla mia tesi: è un segno MOLTO positivo che il mercato abbia smesso di puntare (nel senso purtroppo di scommette) CONTRO le società che producono auto elettriche (per anni ad esempio il titolo TSLA è stato devastato dagli "shortisti", coloro che scommettevano sul rapido o futuro ribasso e fallimento di questa Società) e invece ora punta sulla futura crescita (di vendite, di progettazioni, di produzioni) delle auto elettriche.

Segno non secondario, secondo me, e molto positivo, direi l'opposto del concetto di bolla (dietro cui c'è il nulla), pur con tutte le distorsioni che presenta l'attuale mercato borsistico...

Scan

Avatar utente
selidori
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 14421
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: C'è una bolla speculativa sulle aziende produttrici di EV?

Messaggioda selidori » 19/11/2021, 10:18

Una postilla sul mio pensiero, che ho espresso male e potrebbe essere frainteso, su caso SONO MOTORS.
Anzi non è che c'e' molto da fraintendere quando ho citato TRUFFA.
scanred_x infatti mi ha fatto meditare su questa parola e sinceramente neppure io (nel caso di SONO MOTORS) penso sia truffa assoluta. Secondo me c'e' tanta ingenuità e forse un filo di furbizia, ma non penso che realmente avessero dal primo giorno organizzato ed architettato tutto. Ed uno dei motivi per cui non lo penso (oggi, almeno) è che durano da troppo tempo. Le truffe organizzate dal primo giorno non possono andare avanti così tanto, l'esperienza e la storia insegna che dopo 2 anni massimo devi ritirare tutto e scappare col malloppo (inoltre Sono Motors non solo si espande nel tempo ma persino nella geografia avendo da sempre abbracciato tutta Europa ed ora addirittura USA, caso però senza storia, quindi non posso dire se il passato delle reali truffe è paragonabile).
Sta di fatto che non mi riesce a convincere che il primo giorno che hanno messo un pannello non si siano resi conto che non basta per uno smartphone ed abbiano invece cominciato a pubblicare PDF dove parlano di 30km al giorno per un'auto...
Comunque (per concludere con Sono Motors) concludo con la mia previsione: la tireranno alla lunga all'infinito, diluendo e ridimensionando continuamente le promesse (già abbiamo visto sparire le promesse di v2g, auto a 20.000 euro, produzione dal 2020, riparazioni fai da te, ecc) e cercheranno di far dimenticare anche la peculiarità assoluta (i pannelli fotovoltaici) che però sarà dura visto tutto in realtà si basa su quello; ma già come si vede nelle ultime documentazioni non fa più parte del titolo ma è mescolato nel testo espanso, questa innovativa caratteristica.
Quindi mi immagino che fra 2 o 3 anni faranno una reale produzione artigianale di tipo 200 pezzi in tutto il mondo (per tirare ulteriormente avanti il marchio) dove i pannelli saranno montati ma disattivati per "terminare i test di qualità sul software di gestione" od addirittura montati più tardi "in attesa della certificazione europea per garantire la massima sicurezza in caso di incidente" (dovuto ovviamente alla incredibile innovazione dei pannelli per i quali non esiste ancora una omologazione, viste le tecnologie innovative utilizzate") e con questo andranno avanti fin quando riescono....
Si, in inverno l'autonomia diminuisce :( - Auto elettriche: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti - FAQ - Colonnine italiane by RedSilver - "Come sempre, basta sapere abbastanza poco e tutto diventa magicamente semplice" (T.P.)

Replay
★★★ Intenditore
Messaggi: 404
Iscritto il: 28/06/2021, 13:15
Località: Novara
Veicolo: Leaf e+ & Twingo ZE

Re: C'è una bolla speculativa sulle aziende produttrici di EV?

Messaggioda Replay » 19/11/2021, 11:25

Gli argomenti borsistici sono molto di moda ultimamente sui social e nella vita quotidiana e trovo molte persone che parlano come se fossero dei mediatori o esperti di settore, sarebbe bello in post come questo avere un idea della preparazione dell'interlocutore.

Io lavoro nel settore finanziario dal 2010, nello specifico nel credito al consumo e nel private, non ho una preparazione borsistica elevata ma ovviamente per "cause di forza maggiore" ho acquisito dimestichezza.

Un errore classico che si fa parlando di quotazioni in borsa di aziende è quello di guardare esclusivamente la capitalizzazione, ma in realtà il mercato per determinare la fascia di appartenenza di un azienda Grande, Media, Piccola Capitalizzazione è necessario prendere a riferimento anche valori quali debito totale e fondi disponibili.

Sono Motors è il sogno di due ragazzi americani di trentanni e sono anni che stanno lottando per portare a genesi il loro veicolo. Non navigano in buonissime acque, hanno fatto ricorso al CrowdFunding per i primi fondi, si fanno forti di un discreto numero di prenotazioni del veicolo, ma c'è comunque un discreto scetticismo se considerai che con la capitalizzazione in borsa sono riusciti a collocare solo un 15% scarso del capitale azionario.

Ora in mano hanno un piccolo tesoretto azionario visto che il titolo è cresciuto a dismisura dal collocamento, come è stato fatto notare nel post di apertura, ma il vincolo è che non possono vendere le quote di maggioranza per 1 anno quando ti quoti in borsa. Credo che i ragazzi di Sono Motors stiano inseguendo un "sogno americano" con le unghie e con i denti, e tolto l'aspetto finanziario voglio sperare umanamente che lo possano realizzare.
Family Full Electric - Twingo ZE e Leaf e+


Avatar utente
selidori
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 14421
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: C'è una bolla speculativa sulle aziende produttrici di EV?

Messaggioda selidori » 19/11/2021, 11:38

In realtà penso si capisca chi veramente conosca il settore e chi no, è fastidioso dover mostrare curriculum ogni volta che si affronta un argomento esterno al tema, daltronde anche come ci si pone fa spesso capire se si ha reale conoscenza del settore.
Nello specifico poi mi do' la regola di considerare tutti inesperti quando il forum non è specifico dell'argomento, daltronde penso siamo qua come alternativa tematica e virtuale del barsport (e come tale di puro intrattenimento) e non di un corso di professionisti dove per forza bisogna imparare qualcosa e di assoluta verità (anche se imparare qualcosa anche dal barsport non fa male, anche perchè per molti argomenti la saggezza della folle ha un suo peso).

Per SONO MOTORS i due ragazzi sono tedeschi e non è solo una puntualizzazione, visto che molta della storia di questo marchio è dovuto a quella localizzazione. Infatti i tedeschi seguono seriamente la tecnologia delle auto elettriche (a differenza degli americani, tesla esclusa come sempre, ovviamente) ed hanno anche (i tedeschi) la nomea di essere affidabili, seri, onesti, laboriosi (mentre gli americani proprio per niente) (ricordate come definivano i Simpson, anzi Lisa Simpson i tedeschi? Sopratutto in contrapposizione agli americani?).
Anche tutto il marketing ha giocato su questo: non a caso il tour di test drive è avvenuto in europa e le pubblicità usavano personaggi immagine di mercedes o frecciatine a BMW.

Insomma secondo me hanno avuto successo anche perchè sono tedeschi, a maggior ragione allora sembra strano siano sbarcati sulla borsa americana e non in qualche europea (qua il mio sospetto che le regole USA siano più blande, per piazzarti sul mercato).
Si, in inverno l'autonomia diminuisce :( - Auto elettriche: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti - FAQ - Colonnine italiane by RedSilver - "Come sempre, basta sapere abbastanza poco e tutto diventa magicamente semplice" (T.P.)

Gieffe
★★★ Intenditore
Messaggi: 414
Iscritto il: 28/06/2019, 9:37
Località: Roma
Veicolo: Hyundai Ioniq PHEV

Re: C'è una bolla speculativa sulle aziende produttrici di EV?

Messaggioda Gieffe » 19/11/2021, 17:01

breaking new: l'azione dopo la fiammata di ieri è tornata sui 25$, valore vicino alla collocazione, il mercato azionario è una brutta bestia, non voglio pensare a cosa succederà al prossimo annuncio di un ritardo nei piani....

Avatar utente
selidori
★★★★★ Ambasciatore
Messaggi: 14421
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: C'è una bolla speculativa sulle aziende produttrici di EV?

Messaggioda selidori » 19/11/2021, 19:45

Gieffe ha scritto:breaking new: l'azione dopo la fiammata di ieri è tornata sui 25$, valore vicino alla collocazione, il mercato azionario è una brutta bestia, non voglio pensare a cosa succederà al prossimo annuncio di un ritardo nei piani....
Io penso sempre male, ma secondo me chi sa il giorno prima dell'annuncio venderà. E poi ovviamente il giorno dopo comprerà.
Si lo so, l'insider trading è espressamente vietato (non son sicuro che la definizione sia corretta) come infatti è espressamente vietata la prostituzione, il furto di beni, ecc ecc ed infatti nel mondo nessuno si prostituisce o ruba cose.
Si, in inverno l'autonomia diminuisce :( - Auto elettriche: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti - FAQ - Colonnine italiane by RedSilver - "Come sempre, basta sapere abbastanza poco e tutto diventa magicamente semplice" (T.P.)



Torna a “Investimenti Sostenibili”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti