Multa presa con permesso MiMuovo elettrico valido ed esposto

Sezione creata per raccontare multa fatte dare e rimozioni effettuate così da incentivare la liberazione degli stalli di ricarica da occupazioni abusive
ds5hybrid
Messaggi: 53
Iscritto il: 25/07/2018, 21:24

Re: Multa presa con permesso MiMuovo elettrico valido ed esposto

Messaggioda ds5hybrid » 26/10/2018, 20:55

gli ausiliari sono e saranno sempre indifendibili...non è voler essere cattivi...ma realistici...non hanno nessun interesse nel mettersi a pensare/ragionare se possono o non possono fare la multa...la fanno perchè tanto fra farla e non farla per loro è MEGLIO farla...non pagheranno nulla in caso di multa sbagliata...mentre a oggi,una persona poco pratica di internet dovrà,se tutto va bene...perdere una giornata per assicurarsi che la multa sia annullata...

se non di piu'...

l'ausiliario se la multa è sbagliata cosa perde/rischia? nulla...

in un mondo utopistico tale sbaglio sarebbe punito...quanto meno con una segnalazione negativa sul dipendente che si sommerebbe alle altre col tempo e potrebbe dar luogo a una riduzione si stipendio per 1 o piu' mesi...ma è solo un sogno...

la realtà è che l'ausiliario inizia il turno con 2 soli pensieri in testa...multare tutto ciò che vuole e aspettare che arrivi la fine del turno...tutto li...

la prima volta che parcheggiai la mia ibrida qui dove abito sui parcheggi blu mi ritrovai la multa e il giorno dopo dovetti andare a cercare l'ausiliario che l'aveva fatta per fargliela annullare...mi sono munito di foglio di carta su cui ho scritto "IBRIDA" a volte lo metto a volte no e lo faccio apposta...perchè mi metto li e mi guardo l'ausiliario che sta fermo 2 secondi...NON NOTA LA SCRITTA LATERALE SOTTO GLI SPECCHIETTI HYBRID e si appresta a scrivere...aspetto che finisca e non appena sta per metterla lo richiamo all'ordine dicendo:

"scusi che sta facendo?"

"non espone il tagliandino di pagamento del parcheggio quindi lo multo"

"guardi che è un auto ibrida"

"dove sta scritto ? "

"sotto entrambi gli specchietti vede?"

"ah...non l'avevo proprio visto..."

"ora l'ha visto"

lui ha capito me e io lui...ci siamo capiti entrambi...ma l'ausiliario non si fa assolutamente il problema se farti o no la multa...quindi io non mi faccio assolutamente problemi a metterli tutti nella stessa categoria...con tutto il rispetto per chi lavora nel pubblico...l'ausiliario a mio avviso è e resta l'ennesimo "finto lavoro" della pubblica amministrazione...dove fra l'altro non si è mai capito come e in che modo vengano assunti o meno...in quanti devono essere per tot parcheggi da controllare...e non si sa nemmeno quanti dei soldi derivati dal pagamento della sosta vadano ai loro stipendi...quanti alla manutenzione dei parcometri...e quanti restino in tasca al comune che poi...non si sa quello che ci fa...

scusate lo sfogo!




Avatar utente
renatoponzzo
Messaggi: 212
Iscritto il: 28/04/2018, 14:18

Re: Multa presa con permesso MiMuovo elettrico valido ed esposto

Messaggioda renatoponzzo » 26/10/2018, 21:21

Immagine

Avatar utente
selidori
Messaggi: 3407
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Contatta:

Re: Multa presa con permesso MiMuovo elettrico valido ed esposto

Messaggioda selidori » 26/10/2018, 22:30

ds5hybrid ha scritto:NON NOTA LA SCRITTA LATERALE SOTTO GLI SPECCHIETTI HYBRID
Tutto OK, ma non bisogna definire la motorizzazione dalla scritta, anche perchè non è universale ed ogni produttore si inventa il suo nome (le vecchie toyota erano HSD, Lexus era LHD, Peugeout HY4, BMW aggiunge la "e" da qualche parte, la Jaguar che le "e" già le aveva, le cambia in "i", eccetera).
Dovrebbero fare targhe diverse (come in alcuni stati Europei, tanto si passa per forza da immatricolazione...) oppure adesivi aggiuntivi (che non mi piace un gran che ma sempre meglio di niente) come in alcuni stati USA.
E' comprensibile un ausiliario non distingua tutti i modelli anche perchè è facilissimo falsificare un'auto di cui esiste una versione pura a benzina.
Ultima modifica di selidori il 27/10/2018, 2:01, modificato 1 volta in totale.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |

pIONiere
Messaggi: 93
Iscritto il: 30/05/2018, 12:48

Re: Multa presa con permesso MiMuovo elettrico valido ed esposto

Messaggioda pIONiere » 27/10/2018, 0:11

selidori ha scritto:Tutto OK, ma non bisogna definire la motorizzazione dalla scritta


Stavo pensando la stessa cosa, in questo modo un furbacchione potrebbe comprarsi un paio di targhette hybrid all' autoricambi e metterle sul suo diesel euro zero e farla franca.
Peugeot ION del 2012 (comprata usata nel 2016)

Avatar utente
selidori
Messaggi: 3407
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Contatta:

Re: Multa presa con permesso MiMuovo elettrico valido ed esposto

Messaggioda selidori » 27/10/2018, 1:59

pIONiere ha scritto:
selidori ha scritto:Tutto OK, ma non bisogna definire la motorizzazione dalla scritta


Stavo pensando la stessa cosa, in questo modo un furbacchione potrebbe comprarsi un paio di targhette hybrid all' autoricambi e metterle sul suo diesel euro zero e farla franca.
Pensa anche al contrario: una legittima e-golf verrebbe presa per una TDI per non parlare della rara Kia Soul EV: vagli a spiegare che la bianca con tetto azzurro è solo elettrica e viceversa (cosa fra l'altro non vera all'estero e comunque si può sempre wrappare...).
E non si salvano neppure le auto a motorizzazione "dedicata": la nuova Leaf non ha molta personalità: le uniche differenze con la Micra sono lo spoiler nero dietro e lo sportellino della ricarica davanti.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |


Deen
Messaggi: 981
Iscritto il: 21/08/2017, 15:17

Re: Multa presa con permesso MiMuovo elettrico valido ed esposto

Messaggioda Deen » 27/10/2018, 3:14

Scusate, ma se si parcheggia nelle strisce blu (e se l'elettrica in quel preciso comune può farlo) ci vuole un permesso esposto, no? Il comune deve rilasciarlo... altrimenti è comprensibile che gli ausiliari possono sbagliarsi! Non esiste che debbano riconoscere una macchina dai loghi... questa cosa mi è proprio nuova... :o

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 6828
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Contatta:

Re: Multa presa con permesso MiMuovo elettrico valido ed esposto

Messaggioda marco » 27/10/2018, 7:33

In Emilia Romagna mi pare che il MiMuovo elettrico vada sempre esposto, ma in altre regioni chissà...
Comunque cambia poco, nel senso che se non validano poi il permesso perché fatto in altra città compatibile, siamo sempre daccapo.
Dovranno arrivare prima o poi ad avere un dispositivo che passano davanti alla targa e capiscono da lì se è in regola o no: d'altronde già ora le telecamere ti danno la contravvenzione in automatico se entri in Ztl e non sei abilitato, come pure le forze dell'ordine capiscono se sei assicurato semplicemente dalla targa. All'ospedale hanno messo i parchimetri dove è obbligatorio inserire la targa (per non rivendere i biglietti) per cui il collegamento esiste già: si tratta solo di informatizzare il tutto, ma conoscendo i tempi delle amministrazioni pubbliche ho paura che ci vorranno ancora diversi anni.
Nissan Leaf 24 kWh 2012 > Zero FX 5,7 kWh 2015 > Ninebot One 320 Wh 2017

Avatar utente
selidori
Messaggi: 3407
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Contatta:

Re: Multa presa con permesso MiMuovo elettrico valido ed esposto

Messaggioda selidori » 27/10/2018, 10:30

Deen ha scritto:Scusate, ma se si parcheggia nelle strisce blu (e se l'elettrica in quel preciso comune può farlo) ci vuole un permesso esposto, no? Il comune deve rilasciarlo... altrimenti è comprensibile che gli ausiliari possono sbagliarsi! Non esiste che debbano riconoscere una macchina dai loghi... questa cosa mi è proprio nuova... :o
Ma infatti per quello ci vogliono targhe dedicate e fine del discorso. Come già detto in vari stati europei già avviene, almeno cominciare da oggi (e se si vuole 'retrofittare' le targhe, un bollino da inserire nella targa, ovviamente certificato).
In alternativa, come dice Marco, il riconoscimento targa. Non so bene tecnicamente come avvenga, ma a Milano gli ausiliari del traffico ora usano quel metodo per verificare le targhe dei residenti che possono parcheggiare senza pagare nella loro zona e non esporre il pass. Ma questo NON avviene per le elettriche (e parlo sempre di Milano) in cui gli ausiliari devono verificare il pass, appunto, e non basta un controllo sulla targa.
(cioè: presumo abbiamo un hardware/software dedicato... un accessorio portatile (anche un cellulare da 3 soldi modificato alla bisogna, volendo persino con database locale, così risparmiano batteria e connettività) potrebbe fotografare la targa e confrontarla.... già questo metodo è in uso per i residenti (e la cosa è più complicata, perchè i dati vanno incrociati con la località, anche questa banalità da GPS per i cellulari del 2018, ma si sa che la PA è indietro di 20 anni....) e non capisco perchè la stessa foto non possa andare bene anche per il pass degli elettrici...
Il comune di Milano ha scritto:Il Pass deve essere visibile?
Sì, il Pass deve essere esposto e ben visibile all'interno del veicolo. L'obbligo di esposizione del contrassegno resterà in vigore fino al mese di agosto 2018. Trascorso questo arco di tempo, la verifica dei requisiti per la sosta avverrà esclusivamente tramite sistemi informatici e l'esposizione del Pass non sarà più obbligatoria.
http://www.muoversi.milano.it/web/porta ... -dimoranti
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |

Deen
Messaggi: 981
Iscritto il: 21/08/2017, 15:17

Re: Multa presa con permesso MiMuovo elettrico valido ed esposto

Messaggioda Deen » 27/10/2018, 10:46

Se non riescono a far funzionare come si deve i mezzi tecnologici è meglio che continuino con il pass... e poi quando saranno pronti davvero, allora si, che possono usare questi sistemi

sasadj
Messaggi: 159
Iscritto il: 28/09/2017, 16:22
Località: Roma
Contatta:

Re: Multa presa con permesso MiMuovo elettrico valido ed esposto

Messaggioda sasadj » 31/10/2018, 12:32

con l'avvento della posta elettronica certificata io invece utilizzo quella senza muovermi da casa.

Nei posti dove c'è obbligo di esporre il pass (vedi Tivoli in provincia di Roma) lo faccio ma a Roma non c'è nessun obbligo se non quello dell'ausiliario di controllare con il palmare in dotazione la targa e fare oppure no la multa.

Quando la trovo aspetto che mi venga notificata e poi spedisco la richiesta di annullamento in autotutela.
Se passati 30 giorni non ricevo comunicazione effettuo ricorso al prefetto con la richiesta di risarcimento spese della pratica da addebitarsi all'ausiliario che ha comminato la sanzione.



Torna a “Multe e Rimozioni”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti