Nessox è il futuro dell'auto elettrica e non solo?

Spazio per segnalare nuovi modelli, tecnologie e novità riguardanti il mondo della mobilità elettrica.
jack
Messaggi: 4
Iscritto il: 12/11/2018, 15:59

Nessox è il futuro dell'auto elettrica e non solo?

Messaggioda jack » 12/11/2018, 18:28

salve, vorrei parlarvi di una novità tutta made in Italy legata all'accumulo di energia elettrica di cui sento parlare poco in giro, ma che personalmente credo possa essere l'innovazione per eccellenza con il superamento di molti ostacoli legate alla tecnologia di accumulo.
Premetto che non ho ancora approfondito l'argomento e che ne sono venuto a conoscenza quasi per caso (grazie alla mia ragazza che sta soffrendo la mia fissa di trovare il modo di essere totalmente indipendente da combustibili e da chiEnel, ma questo è un altro discorso per il quale vi chiederò aiuto in futuro).
Inizierò parlando di quello che mi sembra rivoluzionario e positivo e concluderò con alcuni dubbi legati alla mia ignoranza e alla mia scarsa conoscenza del prodotto.
Bettery Nessox è una batteria allo stato liquido (in realtà semisolido leggete bene in giro per approfondimenti), la grande innovazione sta nel fatto che per poter fare il pieno di ricarica basta sostituire il liquido esausto e ti ritrovi col 100% di energia, tra l'altro con una migliore efficienza e densità energetica/m3 e conseguente relativo guadagno di spazio, peso e beneficio su ridotti consumi.
Se pensate bene alle diverse applicazioni di questa tecnologia capirete che potenziamente potrebbe essere il tanto atteso salto tecnologico per rendere l'energia pulita realtà comune. Io, ad esempio, ho immaginato la mia casetta con fotovoltaico che accumula l'eccesso sulla batteria liquida, torno a casa e semplicemente faccio il cambio della batteria all'auto elettrica, così da sfruttare cmq la batteria dell'auto esausta per ricominciare l'accumulo di energia pulita.
Tra l'altro questa tecnologia (sempre ipoteticamente) potrebbe servire per convertire i distributori di benzina e diesel in distributori di liquido della batteria, evitando in futura la perdita di posti di lavoro.
Passo ai lati un pò meno chiari per me e che spero di chiarire e portarli a vostra conoscenza o che voi magari lo facciate con me:
Non mi è ancora ben chiaro come effettivamente si possa smaltire questo liquido e quanto abbia un impatto ambientale negativo un cattivo smaltimento, questo perchè trovo molto più rischioso che la gente smaltisca male un liquido rispetto ad un solido;
Purtroppo si rimane aggrappati ad alcune sostanze rare e pregiate come il litio, che si portano dietro le varie e ormai note storie di sfruttamento umano e del territorio legate all'estrazione.
Credo di aver scritto anche troppo, vi lascio un link che parla dell'utilizzo potenziale legato alle auto elettriche ma trovate qualcosa in giro se cercate
https://motori.virgilio.it/notizie/come ... he/109538/
che ne pensate? grazie a tutti per eventuali risposte.




Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 1957
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Veicolo: Leaf Acenta 24kwh
Contatta:

Re: Nessox è il futuro dell'auto elettrica e non solo?

Messaggioda gianni.ga » 12/11/2018, 18:47

Sembra più realistica della caldaia che si autoproduce lidrogeno, ma aspetterei di vederla relizzata in modo industriale.
Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp, caldaia ibrida Rotex 9kw, pdc acs 300 l schuco.

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 10254
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Nessox è il futuro dell'auto elettrica e non solo?

Messaggioda marco » 13/11/2018, 7:55

Sarebbe interessante, molto interessante... ma fra il dire e il fare c'è sempre di mezzo il mare, e di annunci di ogni tipo ne vediamo tutti i giorni. Speriamo quindi possa prendere piede anche questa tecnologia, ma sospetto che se anche fosse... non sarà dall'oggi al domani.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

fifurnio
Messaggi: 5
Iscritto il: 31/05/2018, 9:37

Re: Nessox è il futuro dell'auto elettrica e non solo?

Messaggioda fifurnio » 20/03/2019, 19:48

ne ho letto sul giornale diverso tempo fa, poi più niente, sembrava l'uovo di colombo (e potrebbe esserlo)
Era la scoperta di una università, non ricordo dove, ma non pareva quella di Bologna.
In pratica a dirla in modo grezzo "si carica l'elettrolita carico" svuotando prima quello "scarico", tipo un connettore a due tubi unificato al posto dello sportello sportello del carburante potrebbe permettere a una stazione di eseguire in automatismo per primo lo scarico dell'elettrolita esausto e poi il refill con quello carico.
Più o meno i tempi di un pieno di benzina.
Da un annuncio sul giornale a un prodotto industriale di tempo ce ne passa, e poi a volte la scoperta si rivela una delusione per aspetti che vengono a galla dopo una sperimentazione seria, può succedere di tutto, da problemi di sicurezza ad ambientali, dal decadimento troppo veloce delle caratteristiche nel tempo a un costo troppo elevato per la serie.
Incrociamo le dita...

PS: se il vulcanico Elon Musk (che ha acquisito Maxell) riuscisse nell'impresa di superare il limite di voltaggio dei supercondensatori portandoli ai fatidici 12 v (invece che 2,7...) si aprirebbe un mondo: l'accumulo per via elettrofisica invece che elettrochimica virtualmente non ha limiti di vita dei componenti; già ora esistono accumulatori a supercondensatori http://www.ultraflexgroup.com/en/catalo ... stems.html ma costano e perdono il confronto con le litio per densità di carica, ma non ci sono elementi costosi o elettroliti potenzialmente pericolosi.
Passare da 2,7 a 12 v di tensione massima permetterebbe di ridurre a 1/4 le dimensioni dei sistemi attuali, e sarebbe si una rivoluzione.

mirko2016
Messaggi: 960
Iscritto il: 23/08/2018, 20:03
Località: Alba

Re: Nessox è il futuro dell'auto elettrica e non solo?

Messaggioda mirko2016 » 21/03/2019, 0:51

Avevo letto anche io di questo studio. Chissà se uscirà qualcosa di buono.

Rivoluzionario nel senso che cambierebbe quello cui siamo abituati ma non è detto che, anche uscisse, possa essere un successo.

Il discorso di caricare a casa la batteria liquida e sostituirla lo si può fare anche con una solida.
Il problema della solida è ingombro e peso, ma è un problema di oggi, se questa tecnologia uscisse veramente ma lo facesse quando le batterie avranno raggiunto caratteristiche molto migliori di quelle di oggi, magari questa tecnologia non sarebbe più interessante perché i problemi saranno già stati risolti, le EV diffuse e i modi di ricarica standardizzati.
FV: 4,55 kW qcells G5 inverter zucchetti :

https://www.solarmanpv.com/portal/Termi ... ?pid=71510

PDC aria aria: 2 LG Quadro 1 LG wifi artcool


Carlo
Messaggi: 1353
Iscritto il: 23/11/2016, 22:33

Re: Nessox è il futuro dell'auto elettrica e non solo?

Messaggioda Carlo » 21/03/2019, 9:19

E' una notizia piuttosto datata (ne avevo parlato anche qui una-visione-dilettante-t4792-10.html#p39694 ), certo è che l'elettrico sta stimolando molto il campo della ricerca e il futuro, a mio avviso, sarà molto molto interessante in questo settore



Torna a “Novità e Notizie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti