Newsletter Interreg e-MOTICON

Sezione dedicata alla segnalazione e recensione di film e libri inerenti alla mobilità elettrica
Avatar utente
selidori
Messaggi: 5503
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Newsletter Interreg e-MOTICON

Messaggioda selidori » 30/06/2018, 12:10

E' questa una LETTURA (quindi non libro, ma comunque lettura) che consiglio a tutti: newsletter interreg.

http://www.alpine-space.eu/projects/e-moticon/en/home

Non son ben sicuro di descriverla bene perchè non sono bene sicuro di cosa sia.
Dovrebbe essere un progetto politico lombardo/veneto/austriaco di agevolazione costruzione corridoi di ricarica.
Boh, come detto non ho ben capito chi fa cosa ma la newsletter (giunta al terzo numero) appare interessante con ottime indicazioni di best practise sul tema:

eMOTICON Newsletter n.3_Italiano.pdf
(1.26 MiB) Scaricato 25 volte

NOVITA' (sperimentale) by SELIDORI: versione audioletta (voce sintetizzata) (si, ma non ridete...)
eMOTICON Newsletter n.3_Italiano.mp3
(5.65 MiB) Scaricato 35 volte

(è questo il numero 3, la prima che mi arriva da quando sono iscritto. dateci un occhio, ad esempio è interessante gli eventi pubblici nei prossimi mesi.
Per i primi 2 numeri sto ancora cercandoli sul sito...)

Se non sbaglio Pasquale ci sta lavorando attivamente.


AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |


Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 10185
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Newsletter Interreg e-MOTICON

Messaggioda marco » 30/06/2018, 17:17

selidori ha scritto:versione audioletta (voce sintetizzata) (si, ma non ridete...)


Ahaha, interessante: non sono l'unico che fa esperimenti con gli audio messaggi.
Comunque appare un po' disturbato, che programma hai utilizzato? Quello che ho provato l'ultima volta, prima della voce umana, mi è sembrato creare un audio più pulito.

Te lo ascolterai con calma in macchina suppongo, giusto? :D
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Avatar utente
selidori
Messaggi: 5503
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Newsletter Interreg e-MOTICON

Messaggioda selidori » 30/06/2018, 17:28

marco ha scritto:
selidori ha scritto:versione audioletta (voce sintetizzata) (si, ma non ridete...)


Ahaha, interessante: non sono l'unico che fa esperimenti con gli audio messaggi.
Comunque appare un po' disturbato, che programma hai utilizzato? Quello che ho provato l'ultima volta, prima della voce umana, mi è sembrato creare un audio più pulito.

Te lo ascolterai con calma in macchina suppongo, giusto? :D
Oramai è quasi un anno che 'audioleggo' libri così (si, andando e tornando dal lavoro, finalmente riesco ad usare quelle 2 ore!).
Il programma che uso è BALABOLKA e non è stato facile trovarlo perchè quasi nessun software (gratuito) legge nativamente i formati 'elaborati' come i PDF, i PUB, gli eMOB, ecc e convertirli è sempre uno sbattimento.
Il sintetizzatore vocale usato è quello del sistema operativo e quello è stato più difficile trovarlo in 3 o 4 voci diverse (sempre free, intendo). Curiosamente la scelta di voci diverse si è resa necessaria perchè dopo 2 o 3 libri riconoscevi la voce e non riuscivi a capire come quella particolare voce parlasse stavolta di filosofia quando l'altra settimana parlava di tecnologia e non riuscivi bene a seguire i ragionamenti perchè ci cercavi un significato filosofico quando parlava per mezz'ora di teleruttori e tu cercavi in tutti i modi di capire quale fosse la metafora! Strana la mente umana!
Allora il libro dopo gli modificavi la velocità, il pitch, il tono, ma sempre riconoscibile rimaneva.
L'effetto comico e talvolta il notevole sforzo che necessita nella comprensione aiuta a tenere viva l'attenzione, cosa che in audiolibri letti da umani mi riesce molto più difficile!

Nello specifico il file nativo era di oltre 24 mega (il classico MP3 a 56kbits occupa un mega al minuto) e lo compresso il più possibile per renderlo una dimensione umana.
L'ho però sentito solo i primi 10 secondi e non sapevo ci fosse rumore.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 10185
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Newsletter Interreg e-MOTICON

Messaggioda marco » 30/06/2018, 18:08

Sei troppo avanti! :-)
Quello che ho usato invece io per le prove dei messaggi audio è DSpeech http://dimio.altervista.org/ita/
Non so se ti può servire, l'ho provato poco ma mi è sembrato valido, e soprattutto rilascia un audio bello pulito, e non è scontato perchè gli altri che avevo provato creavano file di bassa qualità e pieni di fruscii.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Avatar utente
selidori
Messaggi: 5503
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Newsletter Interreg e-MOTICON

Messaggioda selidori » 30/06/2018, 18:32

marco ha scritto:Sei troppo avanti! :-)
Quello che ho usato invece io per le prove dei messaggi audio è DSpeech http://dimio.altervista.org/ita/
Non so se ti può servire, l'ho provato poco ma mi è sembrato valido, e soprattutto rilascia un audio bello pulito, e non è scontato perchè gli altri che avevo provato creavano file di bassa qualità e pieni di fruscii.
Ricordo a suo tempo l'avevo provato, ma non ricordo per quale motivo lo bocciai, probabilmente perchè non legge neppure i PDF.

Comunque tutti questi software free (incluso DSpeech e Balabolka) usano motori di lettura e sintesi vocale ed anche codificatori audio di terze parti che prendono di default dal sistema operativo o puoi aggiungere tu, quindi la qualità del file di uscita lo definisci con il codec scelto (e relativi parametri come compressione, ecc).
Inoltre DSpeech non è molto customizzabile per output 'organizzato'.
Ad esempio Balabolka puoi dirgli che se trova 2 righe vuote fa una pausa più lunga, oppure di fare un altro file quando c'e' un salto di pagina non a fine pagina (ovvero: siamo un nuovo capitolo) oppure di non leggere le didascalie, le piè di pagina, certe parole specifiche (ad esempio "PAGINA TRETASETTE" (che nell'ascolto ti rovina tutto il ragionamento), i numeri romani, le sigle, eccetera (questo è possibile proprio per l'impaginazione raffinata dei PDF, se sono tutti testi sequenziali ovviamente non ci riesce neanche lei, ecco perchè non si può usare un DSpeech o simili con un testo copiato-incollato da un PDF a TXT e poi passato a lui).
[NOTA: questo riconoscimento non funziona proprio benissimo, ma ci si arrangia!]

Ci sono poi signori programmi che invece hanno tutto dentro e sono di qualità talvolta eccelsa ma sono veramente tanti soldini.
Il mitico LOQUENDO, poi comprato e diventato NUNANCE.

La difficoltà di trovare un player serio è anche dovuto al fatto che questi software non si possono semplicemente PORTARE dalla lingua dello sviluppatore (ovviamente l'inglese) alle altre lingue con una semplice traduzione, ma vanno praticamente riscritti da zero per quasi ogni lingua, quindi molti programmi che si trovano hanno solo la lettura in inglese (od una lingua specifica).

Quello che invece trovo stupido non ci sia, è proprio un hardware che fa già tutto: un ebook che LEGGA i suoi libri interni. Oltre che chiaramente per gli ipovedenti sarebbe utile anche a tutti noi, quando vogliamo appunto farci leggere un libro. Ovviamente il mio caso è mentre guido al lavoro, ma anche fossi in metropolitana e potessi leggere, talvolta avrei piacere che qualcuno lo facesse per me... (o la versione adulta delle "fiabe della buonanotte": ti corichi nel buio con uno che ti legge un bel pistolotto della filosofia grega... sai come prendi subito sonno? E pure divorzi in una notte sola?).
Fra l'altro questi sistemi embedded (che non è necessario siano di qualità super eccelsa, ma essendo così specifici si potrebbero studiare apposta) avrebbero anche il vantaggio di mettere daccordo gli autori&editori, cosa che ora non sono perchè i software text to speech producono appunto file audio che si possono poi passare (dopo sarebbero riproducibili solo da quel lettore, invece).
Non oso poi pensare unire i vantaggi di una lettura in altre lingue, come si imparerebbe anche bene la pronuncia.

Ora invece traffico in continuazione con pdf e poi mp3 e poi spostamenti di file in continuo e tenere traccia di dove sono arrivato e non poter saltare da un momento in cui vorrei leggere i capire una tabella che mi viene letta (immaginatevi che porcheria!) o tenere a mente quel passaggio per poi rileggerlo nel file sorgente sul PDF (che ovviamente è a casa e non sulla MP3 nell'autoradio perchè tanto non potrei visualizzarlo), smaneggiamenti e sbattimenti non da poco!

[complitely OT :) ]
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |



Torna a “Libri e Film”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti