Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Power Cruise Control è un ecosistema di applicazioni per veicoli elettrici con cui si è sempre sicuri di raggiungere la destinazione con l'energia che si ha a disposizione.
aZoenzo
Messaggi: 182
Iscritto il: 29/11/2018, 15:39
Veicolo: Renault Zoe Q210 + b
Contatta:

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda aZoenzo » 20/03/2019, 23:17

Secondo me apikey un po' di ostacoli li crea alla diffusione.
Inoltre secondo me una funzione interessante sarebbe poter specificare un colonnina per piano B(abilitabile tramite opzione) per selezionare una seconda colonnina, vicina alla prima che potrebbe essere segnata come funzionante, ma concretamente dare problemi.
Quindi le strategie dovrebbero essere calibrate per, in caso di emergenza, arrivare alla colonnina B, soprattutto nelle zone dove le colonnine distano più di una decina di km dalla successiva.


Renault Zoe 2013 + batteria 41 kWh powered by Power Cruise Control
Buon azoenzo a tutti!
www.aZoenzo.com
Simulatore costo ricarica www.aZoenzo.com/ricarica-dove-conviene


artattack
Messaggi: 107
Iscritto il: 13/04/2018, 9:33

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda artattack » 21/03/2019, 9:37

Grazie @Power_Leo per le risposte!!!
Renault Zoe Intens - R90 - 41KWh - Full Optional
FV 3KWp

Avatar utente
selidori
Messaggi: 5552
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda selidori » 21/03/2019, 9:40

andbad ha scritto:.... devo avere un OBD ben specifico
Non lo sapevo....
ma -attenzione- è solo RACCOMANDATO "VGATE iCAR2 bluetooth 3.0", non obbligatorio...

Per il resto, comunque da nerd e da early adapter ammetto che quasi 37 euro per una prova di un'app di cui non sento la necessità + acquisto personale di API mi ha bloccato.
Ci vorrebbe una versione di prova, non so come realizzarla, ma bisogna pensarci veramente. IMHO

PS: bel post.
PPSS: io farei una sezione apposta per il PCC, l'app è in continua evoluzione, abbiamo lo sviluppatore, abbiamo un sacco di cose da discutere, ce ne è per un'area a se e neppure piccola.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |

Diego
Messaggi: 679
Iscritto il: 30/11/2017, 3:17

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda Diego » 21/03/2019, 9:49

aZoenzo ha scritto:Secondo me apikey un po' di ostacoli li crea alla diffusione.
Inoltre secondo me una funzione interessante sarebbe poter specificare un colonnina per piano B(abilitabile tramite opzione) per selezionare una seconda colonnina, vicina alla prima che potrebbe essere segnata come funzionante, ma concretamente dare problemi.
Quindi le strategie dovrebbero essere calibrate per, in caso di emergenza, arrivare alla colonnina B, soprattutto nelle zone dove le colonnine distano più di una decina di km dalla successiva.


per la apikey non mi pare si necessitino di competenze informatiche elevate; oggigiorno se acquisti un nuovo smartphone (di 100 o 1000 €) ci devi smanettare ore (diciamo almeno 2 ore se lo usi per lavoro) per configurarlo da zero, non vedo il problema di dedicare 5 minuti per configurare PCC, in proporzione è il tempo di 1 caffè. lo stesso vale se compri un tomtom...

per il piano B...personalmente oggi nessun termico va dal benzinaio pensando che abbia finito la benzina giusto? questo mondo evolve velocemente, ogni giorno spuntano colonnine.
prima di PCC avevo l ansia di arrivare + l ansia da colonnina
OGGI le ansie sono sparite con PCC, non ci sono + scuse. La rete enelx è online e tu viaggi verso una colonnina conoscendone lo stato (QUESTO E' STUPEFACENTE...!!!).

Power_Leo ne è la prova che la rete funziona e che l'app è pienamente funzionante, basta guardarsi i video dei vari social. ah...piccolissimo dettaglio, quando noi "comuni mortali" ci facciamo i problemi con 40 kwh sotto il sedile, Power_Leo ha fatto le stesse cose con 30 kwh su carta che a soh ridotto saranno 25 kwh.

Non vi nego che nei miei 2 giorni di prova (prima-esperienza-estrema-con-pcc-t5076-10.html), ho considerato/rivalutato una batteria + piccola (20-30 kwh), perchè non faccio tutti i giorni 400 km!!!
in quel momento ho capito la potenza dello strumento PCC.
FV 12.24 kWp + accumulo 6.6 kWh > Bici elettrica CMS-F16 (3.000 km/anno) > C-Zero del 2015 (15.000 km/anno) > Model 3 LR AWD (50.000 km/anno)

andbad
Messaggi: 1099
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda andbad » 21/03/2019, 10:39

selidori ha scritto:
andbad ha scritto:.... devo avere un OBD ben specifico
Non lo sapevo....
ma -attenzione- è solo RACCOMANDATO "VGATE iCAR2 bluetooth 3.0", non obbligatorio...

Per il resto, comunque da nerd e da early adapter ammetto che quasi 37 euro per una prova di un'app di cui non sento la necessità + acquisto personale di API mi ha bloccato.
Ci vorrebbe una versione di prova, non so come realizzarla, ma bisogna pensarci veramente. IMHO

PS: bel post.
PPSS: io farei una sezione apposta per il PCC, l'app è in continua evoluzione, abbiamo lo sviluppatore, abbiamo un sacco di cose da discutere, ce ne è per un'area a se e neppure piccola.


Si, una sezione dedicata potrebbe essere utile a Leo anche come troubleshooting. Chi ha problemi potrebbe essere reindirizzato qui e la community potrebbe fornire le risposte necessarie, invece di sovraccaricare il team.

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control


aZoenzo
Messaggi: 182
Iscritto il: 29/11/2018, 15:39
Veicolo: Renault Zoe Q210 + b
Contatta:

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda aZoenzo » 21/03/2019, 10:59

Diego ha scritto:
per il piano B...personalmente oggi nessun termico va dal benzinaio pensando che abbia finito la benzina giusto?


In almeno 700000km sulle spalle, non ho mai trovato un benzinaio senza benzina.
Dopo 15000km in elettrico(di cui solo max 20 ricariche su colonnine ) ho trovato una volta una colonnina EnelX data per funzionante, ma concretamente impossibile da utilizzare. Ma comunque solo per le colonnine EnelX posso conoscere lo stato, se volessi puntare su una colonnina di altro circuito non saprei lo stato fino a che non arrivo lì davanti.
Quindi se voglio viaggiare con il max della sicurezza devo sempre prevedere il piano B, come tutti sempre consigliano fino a che almeno non ci saranno tutte colonnine doppie, ma di più circuiti....
Renault Zoe 2013 + batteria 41 kWh powered by Power Cruise Control
Buon azoenzo a tutti!
www.aZoenzo.com
Simulatore costo ricarica www.aZoenzo.com/ricarica-dove-conviene

Diego
Messaggi: 679
Iscritto il: 30/11/2017, 3:17

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda Diego » 21/03/2019, 11:19

...punti di vista...
personalmente consiglio di fare 800-1000 km in giornata. è un esperienza che apre la mente su molte cose con gli ev. io per primo nel mio viaggio di 3000 km in una settimana NON ho ascoltato i consigli saggi di chi aveva 3 veicoli ev alle spalle e migliaia di km. ci ho sbattuto la testa. non mi sono fatto male x fortuna ma mi è servito moltissimo.

mi scuso spero di non andare troppo OT: breve esperienza elettrica della mia compagna (casa lavoro 12+12 km/giorno). questo viaggio di 3000 km l ho fatto con la mia compagna che mi ha sempre sostenuto ma non ha mai guidato elettrico e quindi giustamente alcune cose non le capisce. si è appena fatta 7 mesi (tutto l inverno) in twizy. ha rischiato di rimanere a piedi 3 volte almeno e 1 volta è rimasta a piedi in garage. le esperienze le ha dovute fare da sola! da 2 giorni una una c-zero. ecco, l esperienza della twizy è stata FONDAMENTALE per lei, ora ha dei limiti meno restrittivi.
se avesse avuto subito una c-zero o una zoe, quasi sicuramente sarebbe rimasta a piedi con twizy e non avrebbe apprezzato tale mezzo (fare un passo indietro è molto difficile).
Ho già anticipato le potenzialità di PCC alla mia compagna (ripercorrendo mentalmente il viaggio di 3000 km fatto però con PCC). ho subito dopo accennato che "pare" ci sia la possibilità di avere PCC per c-zero. lei è già esaltata, perchè sa benissimo che con uno strumento come PCC potrà arrivare a casa in sicurezza SEMPRE!
ovviamente non utilizzerà mai PCC al massimo delle sue potenzialità ma lo userà per vivere una vita in elettrico il + serena possibile.
FV 12.24 kWp + accumulo 6.6 kWh > Bici elettrica CMS-F16 (3.000 km/anno) > C-Zero del 2015 (15.000 km/anno) > Model 3 LR AWD (50.000 km/anno)

Mmeacci
Messaggi: 271
Iscritto il: 15/05/2018, 15:02
Località: Roma

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda Mmeacci » 21/03/2019, 12:17

Diego ha scritto:...punti di vista...
personalmente consiglio di fare 800-1000 km in giornata. è un esperienza che apre la mente su molte cose con gli ev. io per primo nel mio viaggio di 3000 km in una settimana NON ho ascoltato i consigli saggi di chi aveva 3 veicoli ev alle spalle e migliaia di km. ci ho sbattuto la testa. non mi sono fatto male x fortuna ma mi è servito moltissimo.

mi scuso spero di non andare troppo OT: breve esperienza elettrica della mia compagna (casa lavoro 12+12 km/giorno). questo viaggio di 3000 km l ho fatto con la mia compagna che mi ha sempre sostenuto ma non ha mai guidato elettrico e quindi giustamente alcune cose non le capisce. si è appena fatta 7 mesi (tutto l inverno) in twizy. ha rischiato di rimanere a piedi 3 volte almeno e 1 volta è rimasta a piedi in garage. le esperienze le ha dovute fare da sola! da 2 giorni una una c-zero. ecco, l esperienza della twizy è stata FONDAMENTALE per lei, ora ha dei limiti meno restrittivi.
se avesse avuto subito una c-zero o una zoe, quasi sicuramente sarebbe rimasta a piedi con twizy e non avrebbe apprezzato tale mezzo (fare un passo indietro è molto difficile).
Ho già anticipato le potenzialità di PCC alla mia compagna (ripercorrendo mentalmente il viaggio di 3000 km fatto però con PCC). ho subito dopo accennato che "pare" ci sia la possibilità di avere PCC per c-zero. lei è già esaltata, perchè sa benissimo che con uno strumento come PCC potrà arrivare a casa in sicurezza SEMPRE!
ovviamente non utilizzerà mai PCC al massimo delle sue potenzialità ma lo userà per vivere una vita in elettrico il + serena possibile.


Hai colpito nel segno, io ho utilizzato la mia Zoe per arrivarci ovunque, non mi sono mai posti limiti, però specialmente nei viaggi lunghi mai affrontati prima, non sapendo le pendenze che avrei incontrato, mi creava ansia..... come dimenticare l’arrivo a Barberino Del Mugello con 32 km residui.... quella salita mi ha tolto un mese di vita, ora , grazie a PCC posso viaggiare più rilassato e tranquillo. Credo che questa è una cosa senza prezzo.
La tranquillità, la certezza di arrivare senza conoscere la strada, rende il viaggio piacevole, meno problemi anche per la pianificazione ... insomma , grazie Leo
Marco Meacci

Twizy 80- Zoe 40Kwh - Airwheell Q3

Diego
Messaggi: 679
Iscritto il: 30/11/2017, 3:17

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda Diego » 21/03/2019, 12:29

Mmeacci bravo...SENZA PREZZO...è un altro termiche che descrive l'app. non arrivare in ferie o mancare un appuntamento di lavoro...
però tu Mmeacci fai 200 km/giorno in twizy...non fai testo eheh!!!
FV 12.24 kWp + accumulo 6.6 kWh > Bici elettrica CMS-F16 (3.000 km/anno) > C-Zero del 2015 (15.000 km/anno) > Model 3 LR AWD (50.000 km/anno)

Mmeacci
Messaggi: 271
Iscritto il: 15/05/2018, 15:02
Località: Roma

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda Mmeacci » 21/03/2019, 12:37

Diego ha scritto:Mmeacci bravo...SENZA PREZZO...è un altro termiche che descrive l'app. non arrivare in ferie o mancare un appuntamento di lavoro...
però tu Mmeacci fai 200 km/giorno in twizy...non fai testo eheh!!!


Faccio testo e come, quando i curiosi si avvicinano, e mi chiedono quella cosa che chiedo sempre a noi.... quanta autonomia? Io rispondo 80km, e aggiungo sempre che ho anche un auto che ne farebbe 300, ma non la uso, perché l’autonomia non è ( quasi sempre non lo è) un problema reale, con un auto che sulla carta ne percorrerebbe 80, io riesco senza problemi a farne 200, quindi, pensate se è un problema spostarsi con un auto che ne fa 300...

Indovina in che auto sono seduto? La Twizy :D :D :D
Marco Meacci

Twizy 80- Zoe 40Kwh - Airwheell Q3



Torna a “Power Cruise Control”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti