Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Power Cruise Control è un ecosistema di applicazioni per veicoli elettrici con cui si è sempre sicuri di raggiungere la destinazione con l'energia che si ha a disposizione.
Avatar utente
sasadj
Messaggi: 245
Iscritto il: 28/09/2017, 16:22
Località: Roma
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda sasadj » 15/05/2019, 13:33

selidori ha scritto:Premesso che le prediche te le puoi tenere, io con PCC non risparmio proprio 37 euro, visto che tale eventuale risparmio è solo se usi le fast pagandole...


Stefano, quel commento ovviamente non era rivolto a te e chi, come te, utilizza l'auto elettrica esclusivamente nel "reame privilegiato" :lol: di Milano ;)

Quel commento era per "stuzzicare" chi dice che €. 37 per un'app che ti "cambia la vita" (e, questa volta è un'affermazione con non potete negare) sono troppi.
Considerata per chi fa lunghi viaggi extraurbani ma anche per chi lo usa per "lunghi viaggi cittadini".
Ti fa risparmiare tempo (preziosissimo se viaggi) e denaro (eliminando le ricariche inutili).

Considera che Lunedì, solo nel pomeriggio, ho percorso 250 km circa tra Roma, il Gra e le cittadine circostanti. Mi sono messo in ricarica in pausa pranzo e, indicando le destinazioni, ho visto sin da subito quanta energia era necessaria e ho scelto io il "margine di sicurezza" (ricaricando più del dovuto) per poter, magari, andare e tornare in ufficio senza particolari complicazioni.
Nel complesso, comunque, ho ricaricato per il 70% di SOC e ho staccato, come previsto dall'app, a fine pranzo, completando i miei giri nel pomeriggio e sera, tornando a casa e andando anche in ufficio il giorno dopo.
Senza PCC avrei dovuto aspettare, con la prudenza che di solito ci spetta, che fosse arrivata almeno al 90%, partendo più tardi, correndo e consumando di più e magari litigando con la mia compagna perchè "faccio sempre tardi per colpa di questa macchina..." ;)

Ecco, ora che mi ci fai pensare PCC serve anche a questo: ad evitare che si litighi con mogli o fidanzate rispettando gli impegni... :lol: :lol: :lol:


http://www.mobilitaelettricaroma.it Comitato Promotore Mobilità Elettrica e Sostenibile


Avatar utente
sasadj
Messaggi: 245
Iscritto il: 28/09/2017, 16:22
Località: Roma
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda sasadj » 15/05/2019, 13:39

Kimera ha scritto:...è come vedere un PCC direttamente installato sulla prorpia autovettura con le funzioni di autopilot installabile su tutte le auto senza il bisogno dei sensori di guida al costo di 10€...


Beh, per chi lo usa e per chi lo sviluppa credo che quello sarebbe il più grande sogno... bisogna convincere le case automobilistiche...

Secondo me, da ex possessore della C-Zero, il PCC avrebbe il suo spazio di merito sopratutto per le sorelline C-zero, Ion e I-Miev


So che Leonardo ci sta lavorando...
http://www.mobilitaelettricaroma.it Comitato Promotore Mobilità Elettrica e Sostenibile

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 11174
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda marco » 20/05/2019, 9:57

Due suggerimenti che mi sono venuti in mente viaggiando ieri:
- fare in modo di poter programmare in anticipo il viaggio, prima ancora di leggere i dati dalla porta OBD2: ora infatti si perde tempo, perché prima devi collegarti e poi programmare il viaggio, e solo in seguito si può partire in auto. Se si potesse programmare il viaggio anche prima, quando non sei collegato, poi quando arrivi in auto e ti colleghi l'app potrebbe leggere i dati nel mentre che si parte in auto, senza perdite ulteriori di tempo.
- quando si viaggia nella terza schermata, fare in modo che ricalcoli in automatico il travel ogni minuto, cosa che invece allo stato attuale va fatto manualmente cliccando sul tasto apposito
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

aZoenzo
Messaggi: 234
Iscritto il: 29/11/2018, 15:39
Veicolo: Renault Zoe Q210 + b
Contatta:

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda aZoenzo » 20/05/2019, 10:25

Il primo punto è già stato chiesto e descritto come modalità 'divano' e hanno detto che ci stanno lavorando.
Il punto 2 vedrai che quando ci sarà l'aggiornamento anche per Leaf con visualizzazione dei kWh a destinazione in prima pagina, non ne avrai più la necessità, anche perché ora automatico al cambio condizioni (accensione/spegnimento aria condizionata)
Renault Zoe 2013 + batteria 41 kWh powered by Power Cruise Control
Buon azoenzo a tutti!
www.aZoenzo.com
Simulatore costo ricarica www.aZoenzo.com/ricarica-dove-conviene

Avatar utente
sasadj
Messaggi: 245
Iscritto il: 28/09/2017, 16:22
Località: Roma
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda sasadj » 20/05/2019, 12:14

marco ha scritto:Due suggerimenti che mi sono venuti in mente viaggiando ieri:
- fare in modo di poter programmare in anticipo il viaggio, prima ancora di leggere i dati dalla porta OBD2: ora infatti si perde tempo, perché prima devi collegarti e poi programmare il viaggio, e solo in seguito si può partire in auto. Se si potesse programmare il viaggio anche prima, quando non sei collegato, poi quando arrivi in auto e ti colleghi l'app potrebbe leggere i dati nel mentre che si parte in auto, senza perdite ulteriori di tempo.
- quando si viaggia nella terza schermata, fare in modo che ricalcoli in automatico il travel ogni minuto, cosa che invece allo stato attuale va fatto manualmente cliccando sul tasto apposito


Il primo punto è già in programmazione e verrà implementato nelle prossime release.

Il secondo punto è già implementato nella versione della Zoe, con l'ultimo aggiornamento effettua il ricalcolo automatico se ci sono delle variazioni sul piano di viaggio (cambiamento delle condizioni atmosferiche, cambio di stato dell'AC, variazione del percorso) e sarà aggiunto agli aggiornamenti delle prossime versioni il prima possibile ;)
http://www.mobilitaelettricaroma.it Comitato Promotore Mobilità Elettrica e Sostenibile


Avatar utente
andrea.pasquini
Messaggi: 224
Iscritto il: 18/10/2017, 23:48
Località: Roma
Veicolo: Zoe R110

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda andrea.pasquini » 08/07/2019, 23:03

Rimango dell’idea che 37€ per un’app è un enormità. Non voglio sminuire il lavoro che ci sta dietro, ma vendendola a 10€ ci si guadagna lo stesso e si apre a un mercato molto più ampio. Sopra i 10€ a prescindere è un costo spropositato sopratutto in funzione di quante volte può esserti di auto. 4/5 viaggi l’anno? Quanti di voi fanno 200km al giorno?
Bisogna anche capire le esigenze degli utenti che si vogliono raggiungere.
Renault ZOE R110 41KWH - La vita è un brivido che vola via è tutto un equilibrio sopra la follia!

andbad
Messaggi: 1184
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda andbad » 09/07/2019, 8:28

andrea.pasquini ha scritto:Rimango dell’idea che 37€ per un’app è un enormità. Non voglio sminuire il lavoro che ci sta dietro, ma vendendola a 10€ ci si guadagna lo stesso e si apre a un mercato molto più ampio. Sopra i 10€ a prescindere è un costo spropositato sopratutto in funzione di quante volte può esserti di auto. 4/5 viaggi l’anno? Quanti di voi fanno 200km al giorno?
Bisogna anche capire le esigenze degli utenti che si vogliono raggiungere.

Non sono d'accordo: il mercato è quello dei proprietari di EV, per forza di cose limitato. Ed ancora di più ristretto a chi è un minimo smart. Anche abbassando il prezzo non cambierebbe molto.
Il prezzo è alto, rispetto alla media delle app, ma ci sta.

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control

Avatar utente
renatoponzzo
Messaggi: 397
Iscritto il: 28/04/2018, 14:18

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda renatoponzzo » 09/07/2019, 8:47

la app dei distributori metano/gpl è gratuita,forse si pagano con i banner pubblicitari...

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 11174
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda marco » 09/07/2019, 8:58

andbad ha scritto:Non sono d'accordo: il mercato è quello dei proprietari di EV, per forza di cose limitato.


Che poi i proprietari di EV non sono neanche dei poveracci: se spendi decine di migliaia di euro per un auto non puoi spendere 37€ per un'app? È solo questione di mentalità, e comunque il lavoro degli sviluppatori va riconosciuto.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

marcello62
Messaggi: 33
Iscritto il: 16/10/2018, 10:11

Re: Osservazioni sul Power Cruise Control per allargarne il bacino di utenza

Messaggioda marcello62 » 09/07/2019, 9:41

Un'indicazione per gli sviluppatori. Perché non approfittare del buco lasciato dalla Hyundai e fare una versione per la Kona ?



Torna a “Power Cruise Control”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti