È possibile montare una PdC in casa di campagna con radiatori in ghisa?

Macchina termica in grado di trasferire energia termica da una sorgente a temperatura più bassa a una sorgente a temperatura più alta.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
palanzana
★★ Apprendista
Messaggi: 94
Iscritto il: 22/07/2021, 10:23

È possibile montare una PdC in casa di campagna con radiatori in ghisa?

Messaggioda palanzana » 24/11/2022, 12:01

Ciao a tutti,
vivo in una casa di campagna costruita 30 anni fa (infissi di legno e tante inutili finestre, “coibentata” solo con la lana di roccia).

Sono due piani da scaldare per un totale di circa 290/300mq con soffitto a 3metri ------ Viterbo – zona climatica D
L’impianto attuale è composto da

- Caldaia a pellet red compact 35kw + puffer da 800lt
- 3 pannelli di solare termico (più problemi d’estate che vantaggi)
- 10kwp fotovoltaico con inverter 6kw mono
- Termosifoni in ghisa per un tot di 150 elementi (80cm nelle camere – 60cm nei bagni – un paio da 30cm)


L’anno scorso il consumo era di circa 2,5/3 sacchi di pellet al giorno per scaldare dalle 15 alle 23

C’è speranza di montare una pompa di calore? Qui in zona tutti i “tecnici” interpellati hanno sconsigliato l’uso di pompa di calore e nessuno è disposto a prendersi questo rischio…

Devo cambiare tutti i radiatori in ghisa? Se si, i tubi in rame preesistenti sono adatta per la modifica? Come calcolo la potenza necessaria della pdc?

Posso aggiungere altri elementi in ghisa per usare una pdc?

PRIMO.JPG
PRIMO.JPG (34.71 KiB) Visto 243 volte
WhatsApp Image 2022-11-23 at 18.26.50.jpeg
WhatsApp Image 2022-11-23 at 18.26.50.jpeg (757.82 KiB) Visto 243 volte
SECONDO.JPG
SECONDO.JPG (39.17 KiB) Visto 243 volte
WhatsApp Image 2022-11-23 at 10.58.06.jpeg
WhatsApp Image 2022-11-23 at 10.58.06.jpeg (1.23 MiB) Visto 243 volte
WhatsApp Image 2022-11-23 at 10.58.06 (1).jpeg
WhatsApp Image 2022-11-23 at 10.58.06 (1).jpeg (1.07 MiB) Visto 243 volte
WhatsApp Image 2022-11-23 at 10.58.06 (2).jpeg
WhatsApp Image 2022-11-23 at 10.58.06 (2).jpeg (874.65 KiB) Visto 243 volte
WhatsApp Image 2022-11-23 at 10.58.05 (2).jpeg
WhatsApp Image 2022-11-23 at 10.58.05 (2).jpeg (1.19 MiB) Visto 243 volte
WhatsApp Image 2022-11-23 at 10.58.05.jpeg
WhatsApp Image 2022-11-23 at 10.58.05.jpeg (1001.42 KiB) Visto 243 volte
WhatsApp Image 2022-11-23 at 10.58.05 (1).jpeg
WhatsApp Image 2022-11-23 at 10.58.05 (1).jpeg (1014.44 KiB) Visto 243 volte




Avatar utente
marco
★★★★★ Amministratore
Messaggi: 31819
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: È possibile montare una PdC in casa di campagna con radiatori in ghisa?

Messaggioda marco » 24/11/2022, 13:47

palanzana ha scritto:per scaldare dalle 15 alle 23


Intanto partirei da qui, cercando di scaldare tutto il giorno per vedere quale temperatura di mandata minima riesci ad arrivare: più riuscirai a stare basso, più converrà la pompa di calore.
Opel Corsa-e - Citroën C-Zero - Zero FX 7,2 kWh - Zero FX 5,7 kWh - FV 4,32 kWp - bici elettrica Kalkhoff Agattu dal 2009 - Ninebot One E+ 320 Wh (ex Nissan Leaf 24 kWh)

palanzana
★★ Apprendista
Messaggi: 94
Iscritto il: 22/07/2021, 10:23

Re: È possibile montare una PdC in casa di campagna con radiatori in ghisa?

Messaggioda palanzana » 24/11/2022, 14:14

marco ha scritto:
palanzana ha scritto:per scaldare dalle 15 alle 23


Intanto partirei da qui, cercando di scaldare tutto il giorno per vedere quale temperatura di mandata minima riesci ad arrivare: più riuscirai a stare basso, più converrà la pompa di calore.

la temp di mandata della caldaia corrisponde alla temp di azionamento pompa?

Avatar utente
marco
★★★★★ Amministratore
Messaggi: 31819
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: È possibile montare una PdC in casa di campagna con radiatori in ghisa?

Messaggioda marco » 24/11/2022, 14:25

È la temperatura dell'acqua che la caldaia fa girare nei termo: deve essere la più bassa possibile ed andare 24 su 7
Opel Corsa-e - Citroën C-Zero - Zero FX 7,2 kWh - Zero FX 5,7 kWh - FV 4,32 kWp - bici elettrica Kalkhoff Agattu dal 2009 - Ninebot One E+ 320 Wh (ex Nissan Leaf 24 kWh)

Replay
★★★★ Esperto
Messaggi: 1441
Iscritto il: 28/06/2021, 13:15
Località: Novara
Veicolo: Leaf e+ & Twingo ZE

Re: È possibile montare una PdC in casa di campagna con radiatori in ghisa?

Messaggioda Replay » 24/11/2022, 16:45

palanzana ha scritto:C’è speranza di montare una pompa di calore? Qui in zona tutti i “tecnici” interpellati hanno sconsigliato l’uso di pompa di calore e nessuno è disposto a prendersi questo rischio…


Si può fare tutto ovviamente è necessario calcolare se "il gioco vale la candela"....

Non sono un esperto ma un po' di nozioni nel tempo le ho acquisiste.
Se hai una caldaia da 35 Kw e posizionandoci su un prodotto medio diciamo che hai una resa dell'85% quindi diciamo che l'attuale impianto necessita di 29,75 Kw di potenza per scaldarti.
L'acqua di mandata per termosifoni in Ghisa per un impianto così grande sia di 80° C perché avrai una discreta dispersione attualmente.

Con una PDC devi considerare che la resa per portare l'acqua a 80° per i termosifoni in ghisa potrebbe essere all'incirca questa:

cop 1,0 -10 C°a -7 C°
cop 1,5 -7 C° a 2 C°
cop 2,0 2 C° a 10 C°
cop 2,5 10 C° a 15 C°
cop 3,0 >15 C°

Tra -7 e -10 la PDC ha una resa simile alla caldaia a pellet consumando più corrente di quanto calore produce, oltre i -10 inizia a consumare enormemente di più. Tieni conto che poi le PDC hanno un range funzionale di temperatura per cui al di sotto di una certa temperatura può andare anche in blocco. (Dipende dal modello che scegli)

Il COP è il fattore di conversione energia spesa - energia calorifica fornita. Questo significa che COP 2 vuol dire che per 1 Kwh di corrente spesa ottieni 2 Kwh di calore.

La tua zona climatica di norma non ha medie stagionali di lungo periodo sotto zero, ma è capitato che si sia sceso molto sotto in inverni molto rigidi. Io ho abitato ad Amelia per 11 anni, non molto distante da Viterbo e le temperature sotto zero le ho sempre contate in 2 o 3 settimane d'inverno.

Scaldare casa a 15° Ambientali può richiedere poco meno di 10 Kw di potenza elettrica, già a temperature prossime allo 0 te ne servono 15 Kw e se vai sotto lo zero vicino ai -7 arrivi ad assorbire poco meno di 20 Kw.

Il vero problema sfidante del tuo impianto è la grande cubatura da scaldare e l'alta temperatura di mandata per i termosifoni e questo risulta molto rischioso di una PDC oltre al fatto che avresti necessità di potenze elettriche importanti.

Ma toglimi una curiosità, l'attuale riscaldamento ti è sufficiente per stare caldo o fai fatica? Devi usare il riscaldamento in modo parzializzato in modo da scaldare solo parte dell'immobile e non tutte le stanze alla temperatura desiderata?
Family Full Electric - Twingo ZE e Leaf e+


ale_rx
★★★ Intenditore
Messaggi: 193
Iscritto il: 27/07/2019, 0:04
Località: Brianza
Veicolo: gassata & Zoe r135

Re: È possibile montare una PdC in casa di campagna con radiatori in ghisa?

Messaggioda ale_rx » 24/11/2022, 16:50

c'è anche da dire che, sostituendo i caloriferi in ghisa con qualcosa in alluminio e aumentando gli elementi magari puoi diminuire considerevolmente la temperatura di mandata.

palanzana
★★ Apprendista
Messaggi: 94
Iscritto il: 22/07/2021, 10:23

Re: È possibile montare una PdC in casa di campagna con radiatori in ghisa?

Messaggioda palanzana » 24/11/2022, 18:10

marco ha scritto:È la temperatura dell'acqua che la caldaia fa girare nei termo: deve essere la più bassa possibile ed andare 24 su 7


questa?

WhatsApp Image 2022-11-24 at 16.10.25.jpeg
WhatsApp Image 2022-11-24 at 16.10.25.jpeg (633.54 KiB) Visto 148 volte

palanzana
★★ Apprendista
Messaggi: 94
Iscritto il: 22/07/2021, 10:23

Re: È possibile montare una PdC in casa di campagna con radiatori in ghisa?

Messaggioda palanzana » 24/11/2022, 18:13

Replay ha scritto:


perchè 80 gradi? già a 70 sono bollenti e riscaldano bene
non posso parzializzare il riscaldamento perchè alcune zone sono comunicanti e finirei solamente per escludere un paio di stanze...
Ultima modifica di marco il 24/11/2022, 20:00, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: eliminata citazione integrale

Avatar utente
marco
★★★★★ Amministratore
Messaggi: 31819
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: È possibile montare una PdC in casa di campagna con radiatori in ghisa?

Messaggioda marco » 24/11/2022, 20:19

palanzana ha scritto:questa?


Penso di sì, vedi che ce l'hai a 54 mentre io adesso in questi giorni sto viaggiando a 38: anche io ho i termosifoni in ghisa e non ho il cappotto, ma il riscaldamento va in continuazione giorno e notte.

Sono due anni che lo faccio andare di continuo tutti gli inverni e mi sono segnato tutto su dei fogli di calcolo, apposta per vedere se la pompa di calore, che dovrebbe arrivarmi entro un mese, sarebbe stata adatta.
Opel Corsa-e - Citroën C-Zero - Zero FX 7,2 kWh - Zero FX 5,7 kWh - FV 4,32 kWp - bici elettrica Kalkhoff Agattu dal 2009 - Ninebot One E+ 320 Wh (ex Nissan Leaf 24 kWh)

palanzana
★★ Apprendista
Messaggi: 94
Iscritto il: 22/07/2021, 10:23

Re: È possibile montare una PdC in casa di campagna con radiatori in ghisa?

Messaggioda palanzana » 24/11/2022, 21:10

marco ha scritto:


però fare questa prova con il pellet, quest'anno, costa caro :lol:
che situazione hai? mq? kw pompa?
Ultima modifica di marco il 24/11/2022, 22:10, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Eliminato quote integrale



Torna a “Pompe di Calore”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti