Perché ACC Corsa-e non è proporzionale alla velocità altrui?

Opel Corsa-e è dotate di batteria da 50 kWh sotto il pianale che consente fino a 340 km di autonomia, secondo il nuovo ciclo omologativo WLTP.
Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 18424
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Perché ACC Corsa-e non è proporzionale alla velocità altrui?

Messaggioda marco » 17/10/2020, 17:25

Il Cruise Control Adattivo (ACC) della Opel Corsa-e fa mantenere in automatico una distanza costante dall'auto che ci precede, impostabile in lontano, normale e vicino. Non ho capito di quanto vari questa distanza quando viaggiamo ai 60 km/h oppure ai 130 km/h ma non è questo il punto.

L'aspetto sui cui volevo focalizzarmi è che potrebbe facilmente, secondo me, mantenere la distanza proporzionale in base alla velocità di chi ci precede: noto per esempio quando viaggio su strada extraurbana seguendo l'auto davanti con ACC attivato, che in prossimità di una rotonda l'auto tende a stare troppo lontana così che le altre si possano infilare. Poi si entra in rotonda e quando l'auto davanti ne è già uscita e comincia ad accelerare, noi che siamo ancora in curva ci troviamo ad accelerare nonostante stiamo ancora curvando.

Per fare un esempio visivo del concetto che sto spiegando, basta guardare una gara di auto e moto in TV per capire che nonostante viaggino tutti alla stessa distanza in termini di tempo, quando sono sul rettilineo sono molto distanti mentre sono vicini quando sono in curva dove appunto vanno più piano. Quando cominciano a frenare si avvicinano tutti mentre quando cominciano ad accelerare piano piano si allontanano: fanno una specie di elastico insomma.

Ecco, secondo me se questo principio fosse attivato anche sul Cruise Control Adattivo funzionerebbe molto meglio in molti contesti, oppure sbaglio? Non mi pare neanche molto difficile da applicarsi, anzi l'hardware è sempre lo stesso e basterebbe aggiornare l'algoritmo.

Così com'è ora comunque ha senso quando le velocità sono abbastanza costanti ed elevate, ma quando si va molto piano le distanze sono sicuramente eccessive: basti pensare quando ci si avvicina piano piano ad un'auto che si sta fermando ad un semaforo rosso, pur andando a passo d'uomo la distanza mantenuta da chi ci precede è superiore alla lunghezza dell'auto stessa... ma che ci vuole a fermarsi a passo d'uomo, specialmente se non c'è ritardo nella risposta come invece c'è nella guida umana?

Io finora ho fatto dei testi mantenendo l'impostazione più lontana e sicuramente migliora impostandola come vicino, però credo che dovrebbe avere maggiore "elasticità"

2020-10-17-10h08m16.jpg
2020-10-17-10h08m16.jpg (653.12 KiB) Visto 428 volte


Opel Corsa-e (ex Nissan Leaf 24 kWh) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


Avatar utente
selidori
Messaggi: 9821
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Perché ACC Corsa-e non è proporzionale alla velocità altrui?

Messaggioda selidori » 17/10/2020, 18:06

Osservazione interessante.
Tutte i CC adattivi che ho provato lavorano con questi step che devi impostare tu, anche con Leaf (che è l'unica che uso con il CC Adattivo, le altre erano auto di prova) ci sono 3 distanze (che nel libro di uso & manutenzione definiscono pure in mentri e che non ricordo ma non sembrano affatto veritieri) ma effettivamente come dici tu, a parte i gusti dell'utente, in genere la distanza che si sceglie è esclusivamente in base alla velocità con cui si marcia (da qua i tempi di risposta nostri se l'ACC non fa quello ci aspettiamo).
Ovvero: ovvio che in tangenziale ed autostrada metti sempre il massimo (e secondo me è ancora poco) mentre in città il minimo (e secondo me è ancora troppo, in mezzo ci sta un'auto piccola!), e si cambiano questi settaggi appunto solo in base alla velocità, cosa di cui l'auto sa benissimo.

Speriamo che i programmatori ci pensino, almeno tenerla come quarta opzione disponibile (dopo i 3 settaggi rigidi un quarto "automatico").
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi | FAQ

sl45h
Messaggi: 1247
Iscritto il: 24/03/2018, 20:37
Località: Udine

Re: Perché ACC Corsa-e non è proporzionale alla velocità altrui?

Messaggioda sl45h » 17/10/2020, 18:07

La differenza è dovuta esclusivamente al sistema acc che sulle auto è determinato dalla distanza dal veicolo che ci precede, l'effetto elastico che citi con l'esempio in gara (moto GP oppure auto formula uno) è determinato esclusivamente dal mantenimento del tempo di distacco tra i veicoli (a velocità più alte nello stesso tempo es. 1 secondo, si percorrono più metri che a basse velocità, questo causa l'effetto elastico che si nota, con i veicoli che in sostanza si avvicinano a basse velocità e si allontanano ad alte velocità ma il distacco in termini di tempo è uguale)

sl45h
Twizy 80 (3 anni - 18500km) -> Zoe Intens R90 Grigio Titanio 41kWh (2 anni - 24000km) -> Opel Corsa-e Elegance Orange Fizz - Fv 3.3 kWp - Scott E-Aspect 720 Bosch 400Wh (5 anni - 14600km) -> Focus Thron2 6.8 Bosch 625Wh
--- emission impossible ---

Avatar utente
selidori
Messaggi: 9821
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Perché ACC Corsa-e non è proporzionale alla velocità altrui?

Messaggioda selidori » 18/10/2020, 10:30

sl45h, non ho capito la tua spiegazione... scusami...
In verità (detto in altro modo) quello che intendo io e mi sembra di aver capito Marco, lo si potrebbe spiegare come una richiesta di un CC adattivo con un settaggio non in "distanza" come è adesso ma in "secondi" (dal tamponare quello davanti).
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi | FAQ

sl45h
Messaggi: 1247
Iscritto il: 24/03/2018, 20:37
Località: Udine

Re: Perché ACC Corsa-e non è proporzionale alla velocità altrui?

Messaggioda sl45h » 18/10/2020, 10:56

quello che ho spiegato è l'effetto elastico portato come esempio da Marco, non voleva essere un ipotesi di soluzione al problema di risposta dell' acc... va sicuramente bene invece, preso come spunto di riflessione... forse il sistema dovrebbe gestire in modo variabile sia tempo e sia distanza, in funzione della velocità istantanea

sl45h
Twizy 80 (3 anni - 18500km) -> Zoe Intens R90 Grigio Titanio 41kWh (2 anni - 24000km) -> Opel Corsa-e Elegance Orange Fizz - Fv 3.3 kWp - Scott E-Aspect 720 Bosch 400Wh (5 anni - 14600km) -> Focus Thron2 6.8 Bosch 625Wh
--- emission impossible ---


Kimera
Messaggi: 3171
Iscritto il: 27/12/2018, 14:30

Re: Perché ACC Corsa-e non è proporzionale alla velocità altrui?

Messaggioda Kimera » 18/10/2020, 13:44

marco ha scritto:in prossimità di una rotonda l'auto tende a stare troppo lontana così che le altre si possano infilare. Poi si entra in rotonda e quando l'auto davanti ne è già uscita e comincia ad accelerare, noi che siamo ancora in curva ci troviamo ad accelerare nonostante stiamo ancora curvando.

E' normale Marco ;)

L'Acc della Corsa-e funziona esattamente come me l'aspettavo:
Su andature a velocità maggiori, rispetta automaticamente una distanza maggiore rispetto a quando sono in coda e, N.B. mantenendo la stessa identica impostazione su *distanza media* sulle 3 disponibili.

Discorso diverso sul comportamento sulle rotonde:
L'Acc della Corsa semplicemente non legge le rotonde ma solo le curve quindi, quando si sta affrontando una rotonda, il sistema semplicemente legge il veicolo che ci precede e se questo ha concluso la manovra per affrontare la rotonda e sta per uscire, appena la tua auto legge che il veicolo sta accelerando, accelera anche la tua.

Non so se mi son spiegato :lol:
(ex) C-Zero - AFFIDABILISSIMA
(ex) Renault Zoe R240 Intens, 2016
Opel Corsa-e: Amazing! :shock:



Torna a “Opel Corsa-e”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti