Possono impedirmi di caricare l'auto in box condominiale?

Sezione in cui discutere delle essenziali norme di riferimento, internazionali, nazionali, regionali, provinciali e locali sulla mobilità elettrica.
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
Speck
★★★ Intenditore
Messaggi: 315
Iscritto il: 12/01/2020, 13:37
Località: Provincia di Milano
Veicolo: e208gt

Possono impedirmi di caricare l'auto in box condominiale?

Messaggioda Speck » 12/05/2021, 23:22

Ciao a tutti,

quando l'anno scorso ho comprato l'auto elettrica avevo chiesto all'amministratore dei box (sono dei box separati dal condominio, e l'amministratore gestisce solo questi) se potevo sfruttare la linea che già arriva in box per ricaricare.

Una volta verificato che l'impianto fosse adeguato a supprotare il carico (14A, 3kW) e dopo aver fatto sostituire il misuratore di corrente (ogni box ha un differenziale derivato dal contatore principale e relativo misuratore di corrente montato negli anni 90, dato che si sono guastati il 90% da qualche anno invece di cambiarli era stato deciso di dividere i consumi totali per tutti dato che erano esigui) ho avuto il benestare.

Abbiamo anche verificato che il contatore dei box è un trifase con contratto BTA5 (altri usi) da 15kW di potenza impengata contrattualmente e normalmente il picco è di 1,5kW dato che in sostanza ci sono solo le luci da alimentare quindi usare di notte 3kW non crea nessun problema.

l'auto poi è arrivata ad ottobre per mille ragioni e da allora carico la notte dopo le 23 senza problemi nel box segnando i consumi mensilmente e comunicandoli all'amministratore per la giusta ripartizione dei costi.

Ieri nell'assemblea che si è svolta per il consuntivo del 2020, mi è stato detto che dato che se altri utenti del box comprassero auto elettrica, bisognrebbe aumentare la potenza del contatore, per evitare successive lamentele non posso più caricare l'auto nel box :shock:

ora, premesso che fino a 4 auto potrebbero caricare senza problemi utilizzando massimo 3kw, ha una base "giuridica" questa cosa? nel senso, possono impedirmi di caricare l'auto per un eventuale problema che potrebbe nascere in futuro se e quando più di 4 box caricheranno insieme?

sperando che l'auto elettrica si diffonda in fretta e arrivino in fretta questi 4 nuovi utenti, in tal caso all'arrivo del 5° faremo (noi con l'auto elettrica) un nuovo contatore e ci divideremo i costi lasciando scarico quello condominiale....ma fino ad allora che senso ha?
Ovviamente tirare una linea nuova altri usi anche solo da 3kw (se esiste, non so se il minimo è 6) avrebbe un costo spropositato di fisso annuale che renderebbe poco conveniente la cosa....a sto punto faccio una flat ed uso le colonnine (con relativa rottura ovviamente)

nel caso sfortunato in cui in effetti possano impedirmi di ricaricare, mi sono sognato o esiste una legge che prevede "l'obbligo" in caso di richiesta dell'installazione di una stazione di ricarica all'interno dei box per uso comune?

se qualcuno è ferrato in materia....grazie in anticipo

bye,
Speck




luctun
★★★★ Esperto
Messaggi: 1233
Iscritto il: 11/08/2017, 10:10
Località: Alba-Asti

Re: Possono impedirmi di caricare l'auto in box condominiale?

Messaggioda luctun » 12/05/2021, 23:33

Seguo dato che mi sto trasferendo e potrei dover affrontare discorsi simili
Zoe Intens bianca 2014 Q210->Q90 immagino full optional :mrgreen: - Le mie soluzioni di ricarica: Flat large EnelX, credito su tessera Nextcharge, SIM Vodafone per carica SMS su Duferco

porf
★★★ Intenditore
Messaggi: 771
Iscritto il: 30/06/2020, 15:06
Località: Roma
Veicolo: Zoe ZE50 R135

Re: Possono impedirmi di caricare l'auto in box condominiale?

Messaggioda porf » 13/05/2021, 0:28

Se vogliono possono deliberare di mettere un limitatore di potenza sul contatore che eroghi solo il minimo necessario per le luci ed il cancello.
Noi abbiamo fatto così perchè c'era un furbo che ricaricava e si rifiutava di contabilizzare le sue spese, ma penso che potrebbero farlo anche loro se la maggioranza non vuole che la linea comune sia utilizzata per altri scopi.
Ogni proprietario comunque ha diritto ad installare una propria linea e un proprio contatore, su quello non possono dirti nulla. Non è così costoso, puoi detrarre il 50% dei costi e a quel punto sei libero da ogni bega condominiale.

Speck
★★★ Intenditore
Messaggi: 315
Iscritto il: 12/01/2020, 13:37
Località: Provincia di Milano
Veicolo: e208gt

Re: Possono impedirmi di caricare l'auto in box condominiale?

Messaggioda Speck » 13/05/2021, 7:56

Beh però non è la stessa cosa, in primo luogo qui già c'erano i misuratori di consumo per singolo box (ed a giugno ho pagato a mie spese installazione del nuovo misuratore proprio per pagare il mio consumo), per quanto riguarda la linea dedicata invece non sono i costi di messa in opera ma quelli fissi annuali il problema.
Una bta da 6kw sono 800€ fissi annuali anche senza consumare.

Io vorrei capire se, dato che il consumo è già ripartito, è corretto che mi impediscano di usare la mia "parte" di corrente come voglio.

Non riesco proprio a capirne in senso...

bye,
Speck

Avatar utente
richiurci
★★★ Intenditore
Messaggi: 515
Iscritto il: 30/05/2017, 8:56
Località: Pessano (MI)
Veicolo: Twingo, FIAT 600 Eli

Re: Possono impedirmi di caricare l'auto in box condominiale?

Messaggioda richiurci » 13/05/2021, 8:16

E' una domanda troppo tecnica (dal punto di vista legale), io credo che sicuramente possono impedirlo SE la linea non è adeguata alle attuali normative, e per essere adeguata non basta il contaenergia.

Se invece è a norma, e per giunta avete già la contabilizzazione, così a logica direi che non possono impedirtelo. D'altronde se continui a caricare cosa fanno? Ti tagliano i fili?
i miei articoli su veicoli elettrici, batterie, risparmio energetico e altro https://www.electroyou.it/richiurci/wik ... i-articoli


Avatar utente
carlo.marchesini
★★★★ Esperto
Messaggi: 1447
Iscritto il: 23/05/2018, 18:34

Re: Possono impedirmi di caricare l'auto in box condominiale?

Messaggioda carlo.marchesini » 13/05/2021, 9:24

Credo serva apposita delibera assembleare. Non stiamo parlando dell'ascensore o delle luci dell'ingresso, di uso comune (al cui consumo è normalmente calibrata la potenza del contatore condominiale), ma di un bene individuale, la macchina.
Posso attaccare la mia lavatrice al contatore condominiale? Certo che si...se gli altri sono d'accordo. Il sub-contatore può tutt'alpiù misurare l'esborso, non il diritto.

Avatar utente
claudio.amadori
★★★★ Esperto
Messaggi: 1103
Iscritto il: 01/03/2016, 16:27

Re: Possono impedirmi di caricare l'auto in box condominiale?

Messaggioda claudio.amadori » 13/05/2021, 9:29

Non possono impedire la ricarica tout-court ma di sicuro possono impedire l'impiego dell'impianto elettrico esistente non originariamente inteso per questo scopo.

Ricordo che è in vigore la CEI 64-8-7-722 che molti elettricisti ignorano o non capiscono.

Avatar utente
carlo.marchesini
★★★★ Esperto
Messaggi: 1447
Iscritto il: 23/05/2018, 18:34

Re: Possono impedirmi di caricare l'auto in box condominiale?

Messaggioda carlo.marchesini » 13/05/2021, 9:33

Possono impedirlo. Quando ho scritto credo...intendevo è assolutamente cosi...

paoletto2021
★★ Apprendista
Messaggi: 19
Iscritto il: 07/05/2021, 9:57

Re: Possono impedirmi di caricare l'auto in box condominiale?

Messaggioda paoletto2021 » 13/05/2021, 9:50

Ciao!
Sono l'ultimo arrivato su questo forum e non ho particolari competenze né in ambito legale e nemmeno delle norme tecniche. Per tutti i tuoi dubbi è bene che ti rivolga su questo forum ai bravi esperti che ci sono e poi, nella vita reale, a chi ha specifiche competenze professionali in questi settori.
Ho aperto un post pochi giorni fa ricevendo alcune importante informazioni. Nel frattempo ho cercato di capirci qualcosa in più (la mia situazione è estremamente simile alla tua), questo è il risultato di quello che sono riuscito a capire:

1) L'autorimessa rientra tra quelle sottoposte a certificazione prevenzione incendi (CPI) o no?

Perchè questo fattore fa cambiare molto la situazione. Infatti ci sono due scuole di pensiero: c'è chi sostiene, in base alla lettura delle norme e circolari, che in box privati in un complesso sottoposto a CPI non è possibile la ricarica attraverso "il carichino" schuko, mentre c'è chi afferma che il "carichino" non può essere considerata una stazione di ricarica, perciò ne è consentito l'utilizzo. Qual è l'interpretazione corretta? bella domanda! A me, da profano, sembra che che effettivamente una ricarica attraverso il caricatore portatile non possa essere definita una "stazione di ricarica", quindi risponderei che l'utilizzo è consentito. Ma questa è una MIA interpretazione ed ho dei margini di dubbio che mi rimangono.

2) Più nello specifico, l'architettura dell'impianto elettrico è grosso modo la stessa della mia autorimessa. Già dalla vendita post costruzione ogni box privato ha a disposizione una presa elettrica, protetta da differenziale e magnetotermico da 10 ampere e contatore defalco, affinchè ogni proprietario utilizzi la quota di energia elettrica pagando i Kwh effettivamente utilizzati, prelevati da un singolo contatore ENEL che alimenta le parti comuni e tutti i singoli box.
In questo caso la prima cosa che devi verificare è il regolamento di condominio dell'autorimessa. Sicuramente affermerà che i box possono essere utilizzati solo per custodire le auto (vietati magazzini ecc ecc...). Dice qualcosa in merito all'utilizzo dell'elettricità all'interno dei box privati? Se nel regolamento non ci sono limitazioni sull'utilizzo, è un bene.

3) Ora, affrontiamo quello che ha detto l'amministratore: secondo me non ha tutti i torti.
Dal mio punto di vista entra in gioco l'articolo 1102 cc che consente al condominio di servirsi della cosa comune, «purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto».
Questo articolo non vieta ad un condomino di fare un uso più intenso della cosa comune, come sarebbe il tuo caso, ma allo stesso tempo tu non devi pregiudicarne la possibilità potenziale che anche altri condomini ne facciano un uso simile o uguale al tuo.
Non so l'autorimessa quanti box abbia, ma effettivamente nonostante la potenza contrattuale di 15 Kw, se altri iniziassero a fare un prelievo di energia elettrica importante, ecco che qualche altro condomino potrebbe non poterne più farne un uso simile o parti al tuo (e a quelli che ricaricano auto elettriche), e questo non andrebbe bene.
Il buon senso mi direbbe che se tutti avessero l'accortezza di comunicare all'amministratore la volontà di ricaricare un auto elettrica, quest'ultimo avrebbe il quadro della situazione, potendo conteggiare quanti Kw rimangono "liberi" senza creare nessun problema. Eventualmente, nel momento in cui l'utilizzo diventasse problematico rispetto alla potenza contrattuale, la questione si affronterà in quel momento.

Questo è il mio pensiero. Detto tutto ciò, è fondamentale per la sicurezza che la la linea elettrica sia conforma alle norme e che riesca a reggere un prelievo così intenso e prolungato. Quindi, aldilà di norme e leggi del codice civile, prima di tutto attenzione alla sicurezza dell'impianto. Poi, con professionisti adeguati, valuterai come affrontare le problematiche. Mi raccomando, e lo dico anche a me stesso, la sicurezza prima di tutto.

Avatar utente
claudio.amadori
★★★★ Esperto
Messaggi: 1103
Iscritto il: 01/03/2016, 16:27

Re: Possono impedirmi di caricare l'auto in box condominiale?

Messaggioda claudio.amadori » 13/05/2021, 10:03

paoletto2021 ha scritto:Perchè questo fattore fa cambiare molto la situazione. Infatti ci sono due scuole di pensiero: c'è chi sostiene, in base alla lettura delle norme e circolari, che in box privati in un complesso sottoposto a CPI non è possibile la ricarica attraverso "il carichino" schuko, mentre c'è chi afferma che il "carichino" non può essere considerata una stazione di ricarica, perciò ne è consentito l'utilizzo. Qual è l'interpretazione corretta? bella domanda!


Basta chiedere ai Vigili del Fuoco che l'hanno emanata.



Torna a “Normative e Leggi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti