Potenze di ricarica impostabili su Volkswagen e-Up!?

Un'auto compatta completamente elettrica di casa Volkswagen per muoverti senza limiti nelle zone ZTL.
tintore73
Messaggi: 59
Iscritto il: 29/10/2019, 10:10
Località: Bergamo
Veicolo: forse e-up

Re: Potenze di ricarica impostabili su Volkswagen e-Up!?

Messaggioda tintore73 » 22/11/2019, 9:47

Io devo fare ancora l 'impianto di ricarica nel box , ho parlato con il mio amico eletricista e secondo lui le schuko sono date per 3,5 kwh max quindi ricaricando a 2 anche per tante ore non dovrebbe avere problemi, è piu' importante controllare i fili e le varie derivazioni che ci sono, infatti vorrebbe tirare dei fili direttamente dal generale senza interruzioni. Visto che siamo in ballo poi pensava di mettermi anche un contatore e un "salvavita" (scusate non ricordo il termine tecnico intendo l 'interruttore col palettino nero da tirare su) . Se riesco a tirare i fili in questa maniera potri pensare anche di mettere la presa industriale ,magari anche in un secondo momento ,e caricare a 3 kwh per migliorare il rendimento. Avendo il contatore dovrei riuscire adavere dei dati attendibili per valutare il divario tra caricati e immagazzinati. Certo è che se la resa si differenzia di poco continuero' a preferire la ricarica a 2 kwh




Avatar utente
GabryUp
Messaggi: 169
Iscritto il: 21/09/2019, 10:14
Località: VARESE
Veicolo: E-Up

Re: Potenze di ricarica impostabili su Volkswagen e-Up!?

Messaggioda GabryUp » 22/11/2019, 11:03

Se vuoi andare in tipo 2, ti consiglio la schuko legrand green up + differenziale tipo A/F + cavi adeguati al carico.
Io ho fatto così...
In attesa di E-Up 2020 (teal blue, winter pack, sound pack)
Consegna Gennaio 2020

Avatar utente
simo88
Messaggi: 231
Iscritto il: 20/10/2019, 1:05

Re: Potenze di ricarica impostabili su Volkswagen e-Up!?

Messaggioda simo88 » 22/11/2019, 12:22

selidori ha scritto:La Renault furbescamente sconsiglia cariche lente su ZOE e per lo stesso motivo non da' in dotazione l'EVSE/IC-CPD.
Il motivo va chiesto alla bolletta di casa, se caricate piano...


Però a casa specialmente di notte la componente energia non costa praticamente nulla, massimo 0,04€/kWh se si ha una bioraria, alle colonnine costa 10 volte tanto :?
Dovrei avere un efficienza 10 volte inferiore tra 7.2kW e 2.3kW, ipoteticamente ci perderei se (nel peggiore dei casi) in casa con la schuko ogni 1kWh consumati caricassi la batteria a meno di 100Wh, dissipando più del 90% tra schuko e auto

In pratica in casa risulta sempre più conveniente economicamente, in casa senza perdite per caricare una 40kWh di batteria spenderei 1,6€, senza perdite con un rendimento del 80% 2€, 50% 3,2€, 20% 8€

Contando che il peggior trasformatore dissipativo,lineare ha un rendimento del 50-40%, ora a livello tecnologico si dovrebbe stare intorno al 90% di efficenza, mettiamo anche 80% per difetto, dunque spenderemmo in più il 25% perciò avendo un prezzo notturno stimato di 0,04€/kWh, spenderemmo 0,05€/kWh per caricare l'auto, l'abbonamento duferco costerebbe il doppio al kWh e avrei comunque delle perdite, perciò la mia intenzione era caricare al 90% in casa

Sono più o meno corretti i ragionamenti?


P.S: purtroppo non ho trovato nessun articolo che parlasse di efficienza degli EVSE, qui si parla delle norme dei caricatori con "Efficienza (96% e superiore)" (Onboard)
https://www.elettronicain.it/blog/2019/03/31/la-ricarica-dei-veicoli-elettrici-dalla-rete-al-ricaricatore-interno/

Avatar utente
selidori
Messaggi: 7307
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Potenze di ricarica impostabili su Volkswagen e-Up!?

Messaggioda selidori » 22/11/2019, 12:51

simo88 ha scritto:Però a casa specialmente di notte la componente energia non costa praticamente nulla, massimo 0,04€/kWh se si ha una bioraria, alle colonnine costa 10 volte tanto :?
Be', Renault non entra giustamente nel merito dei costi.
Lei fa un ragionamento di efficienza e di rendita, che dovrebbe essere quello il nostro metro (almeno morale) di confronto.
Detto in altra maniera: trovo più sensato fare discussioni su non sprecare energia che non su quanto ti costi. Insomma io non butto cibo che ho avuto persino gratis!

Anche perchè l'efficienza è discutibile, l'offerta economica è invece sempre un caso specifico.
Ad esempio per chi ha fotovoltaico o scrocca nei centri commerciali (come me) il costo è zero, dovrei dunque sprecarla?

simo88 ha scritto:P.S: purtroppo non ho trovato nessun articolo che parlasse di efficienza degli EVSE, qui si parla delle norme dei caricatori con "Efficienza (96% e superiore)" (Onboard)
https://www.elettronicain.it/blog/2019/03/31/la-ricarica-dei-veicoli-elettrici-dalla-rete-al-ricaricatore-interno/
Attenzione che l'EVSE o IC-CPD non fa niente: gestisce solo il PWM per il dialogo con l'auto, chi fa la trasformazione e quindi l'efficienza del caricamento è il caricabatterie interno all'auto (ovviamente se carica AC, se DC è sempre esterno): se hai cercato con quello è normale non lo trovi: la ricerca è sbagliata.
Nella mia firma c'e' il link a FAQ dove ci sono discussioni a riguardo ("Efficienza di ricarica"), fra l'altro con l'ottima disanima di azoenzo.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi | FAQ

Avatar utente
EmilianoMontanari
Messaggi: 648
Iscritto il: 22/09/2019, 19:03

Re: Potenze di ricarica impostabili su Volkswagen e-Up!?

Messaggioda EmilianoMontanari » 22/11/2019, 12:56

simo88 ha scritto:
selidori ha scritto:La Renault furbescamente sconsiglia cariche lente su ZOE e per lo stesso motivo non da' in dotazione l'EVSE/IC-CPD.
Il motivo va chiesto alla bolletta di casa, se caricate piano...


Però a casa specialmente di notte la componente energia non costa praticamente nulla, massimo 0,04€/kWh se si ha una bioraria, alle colonnine costa 10 volte tanto :?
Dovrei avere un efficienza 10 volte inferiore tra 7.2kW e 2.3kW, ipoteticamente ci perderei se (nel peggiore dei casi) in casa con la schuko ogni 1kWh consumati caricassi la batteria a meno di 100Wh, dissipando più del 90% tra schuko e auto

In pratica in casa risulta sempre più conveniente economicamente, in casa senza perdite per caricare una 40kWh di batteria spenderei 1,6€, senza perdite con un rendimento del 80% 2€, 50% 3,2€, 20% 8€

Contando che il peggior trasformatore dissipativo,lineare ha un rendimento del 50-40%, ora a livello tecnologico si dovrebbe stare intorno al 90% di efficenza, mettiamo anche 80% per difetto, dunque spenderemmo in più il 25% perciò avendo un prezzo notturno stimato di 0,04€/kWh, spenderemmo 0,05€/kWh per caricare l'auto, l'abbonamento duferco costerebbe il doppio al kWh e avrei comunque delle perdite, perciò la mia intenzione era caricare al 90% in casa

Sono più o meno corretti i ragionamenti?


P.S: purtroppo non ho trovato nessun articolo che parlasse di efficienza degli EVSE, qui si parla delle norme dei caricatori con "Efficienza (96% e superiore)" (Onboard)
https://www.elettronicain.it/blog/2019/03/31/la-ricarica-dei-veicoli-elettrici-dalla-rete-al-ricaricatore-interno/


La mi tariffa non fa distinzione tra notte e giorno. Ma sono ancora nel mercato a maggior tutela. Tu sei con Enel energia ?


Avatar utente
EmilianoMontanari
Messaggi: 648
Iscritto il: 22/09/2019, 19:03

Re: Potenze di ricarica impostabili su Volkswagen e-Up!?

Messaggioda EmilianoMontanari » 22/11/2019, 13:11

selidori ha scritto:
simo88 ha scritto:Però a casa specialmente di notte la componente energia non costa praticamente nulla, massimo 0,04€/kWh se si ha una bioraria, alle colonnine costa 10 volte tanto :?
Be', Renault non entra giustamente nel merito dei costi.
Lei fa un ragionamento di efficienza e di rendita, che dovrebbe essere quello il nostro metro (almeno morale) di confronto.
Detto in altra maniera: trovo più sensato fare discussioni su non sprecare energia che non su quanto ti costi. Insomma io non butto cibo che ho avuto persino gratis!

Anche perchè l'efficienza è discutibile, l'offerta economica è invece sempre un caso specifico.
Ad esempio per chi ha fotovoltaico o scrocca nei centri commerciali (come me) il costo è zero, dovrei dunque sprecarla?

simo88 ha scritto:P.S: purtroppo non ho trovato nessun articolo che parlasse di efficienza degli EVSE, qui si parla delle norme dei caricatori con "Efficienza (96% e superiore)" (Onboard)
https://www.elettronicain.it/blog/2019/03/31/la-ricarica-dei-veicoli-elettrici-dalla-rete-al-ricaricatore-interno/
Attenzione che l'EVSE o IC-CPD non fa niente: gestisce solo il PWM per il dialogo con l'auto, chi fa la trasformazione e quindi l'efficienza del caricamento è il caricabatterie interno all'auto (ovviamente se carica AC, se DC è sempre esterno): se hai cercato con quello è normale non lo trovi: la ricerca è sbagliata.
Nella mia firma c'e' il link a FAQ dove ci sono discussioni a riguardo ("Efficienza di ricarica"), fra l'altro con l'ottima disanima di azoenzo.


Io ho comprato l’auto elettrica per entrare in centro e risparmiare sul carburante... guardo solo ai costi...

Avatar utente
simo88
Messaggi: 231
Iscritto il: 20/10/2019, 1:05

Re: Potenze di ricarica impostabili su Volkswagen e-Up!?

Messaggioda simo88 » 22/11/2019, 14:16

EmilianoMontanari ha scritto:La mi tariffa non fa distinzione tra notte e giorno. Ma sono ancora nel mercato a maggior tutela. Tu sei con Enel energia ?


Dipende cosa conviene a te :D , la bi-oraria conviene se consumi circa il 70% di energia in fascia (f2,f3: dalle 19 alle 8), altrimenti conviene la mono-oraria

Io sono con Eon (dicono sia tutta energia rinnovabile da contratto) costo notturna 0,03€/kWh, puoi scegliere prezzo costante o variabile (trimestralmente), conta che però a contratto quasi tutti ti danno prezzo fisso per un anno dopodiché dovrai rivalutare se cambiano le condizioni

Se vuoi fare qualche comparativa: https://www.ilportaleofferte.it/

Avatar utente
EmilianoMontanari
Messaggi: 648
Iscritto il: 22/09/2019, 19:03

Re: Potenze di ricarica impostabili su Volkswagen e-Up!?

Messaggioda EmilianoMontanari » 22/11/2019, 14:39

simo88 ha scritto:
EmilianoMontanari ha scritto:La mi tariffa non fa distinzione tra notte e giorno. Ma sono ancora nel mercato a maggior tutela. Tu sei con Enel energia ?


Dipende cosa conviene a te :D , la bi-oraria conviene se consumi circa il 70% di energia in fascia (f2,f3: dalle 19 alle 8), altrimenti conviene la mono-oraria

Io sono con Eon (dicono sia tutta energia rinnovabile da contratto) costo notturna 0,03€/kWh, puoi scegliere prezzo costante o variabile (trimestralmente), conta che però a contratto quasi tutti ti danno prezzo fisso per un anno dopodiché dovrai rivalutare se cambiano le condizioni

Se vuoi fare qualche comparativa: https://www.ilportaleofferte.it/


Grazie

Avatar utente
simo88
Messaggi: 231
Iscritto il: 20/10/2019, 1:05

Re: Potenze di ricarica impostabili su Volkswagen e-Up!?

Messaggioda simo88 » 22/11/2019, 16:41

selidori ha scritto: Be', Renault non entra giustamente nel merito dei costi.
Lei fa un ragionamento di efficienza e di rendita, che dovrebbe essere quello il nostro metro (almeno morale) di confronto.
Detto in altra maniera: trovo più sensato fare discussioni su non sprecare energia che non su quanto ti costi. Insomma io non butto cibo che ho avuto persino gratis!

Anche perchè l'efficienza è discutibile, l'offerta economica è invece sempre un caso specifico.
Ad esempio per chi ha fotovoltaico o scrocca nei centri commerciali (come me) il costo è zero, dovrei dunque sprecarla?
...


Credo di aver frainteso la sua frase precedentemente :lol:

Io non credo che caricare in casa sia sprecare energia, altrimenti dovremmo caricare tutti alle fast se facessimo questo discorso, dovremmo anche opporci alla ricarica wireless (e fin qui sono d'accordo), il mio discorso era legato a efficienza/prezzo, perchè scegliendo un'auto elettrica abbiamo già un efficienza notevolmente maggiore a un'auto termica e volendo si riesce perfino a risparmiare

viene il dubbio che il caricatore di bordo di renault accetta maggiori potenze, ma sulle basse non riesce ad essere abbastanza efficiente da passare la normativa, perciò loro non includono l'EVSE, Zoe sotto i 8A monofase non accetta, Up arriva a 5A

La politica di renault non mi fa impazzire, una persona può prediligere la ricarica in casa per comodità e costi minori


L'efficienza non è molto discutibile senza dati alla mano, oltretutto abbiamo inefficienze intrinseche delle batterie a seconda delle temperature e composizioni, se dovessimo fare trattazioni sull'efficienza non finiremmo più, basta usare il buon senso

Mettiamo ad esempio questa ricerca (2016):

Zoe 10 A @ 1 phase 2.3 kW 49 %
Zoe 16 A @ 3 phase 11 kW 64 %
Zoe 32 A @ 3 phase 22 kW 65 %
Zoe 63 A @ 3 phase 43 kW 63 %

LEAF 10 A @ 1 phase 2.3 kW 74 %
LEAF 16 A @ 1 phase 3.7 kW 70 %

iOn 10 A @ 1 phase 2.3 kW 77 %
iOn 16 A @ 1 phase 3.7 kW 75 %

Riusciamo a capire perchè renault caldamente consiglia di caricare a alte potenze e perchè non tutti i produttori fanno caricatori da 22kW, più la potenza in gioco accettata in AC è alta più a basse potenze si avrà maggiore perdita (Stesso principio delle curve di efficienza dei PSU, idealmente si sceglie un trasformatore con circa il 60% della potenza necessaria per avere la maggior efficienza e stare nel range di potenza del 60-70% rispetto la nominale (ho un caricatore da 43kW il picco è a 26kW circa)

A large range results in a reduction in the efficiency. A power converter with
an efficiency of 95 % have a decrease in efficiency of 10 % when operating at half the nominal power,
which EVs often do [5, 6]


A typical reason for a high loss in a converter is when well-dimensioned components are discarded for
cheaper models in order to keep the retail price down


(Renault) The OEM has prioritised fast AC charging and the ability to switch between single- and
three-phase strategy at the cost of efficiency


This demonstrates how AC/DC converters are optimised to a certain range
of input power where they have maximum efficiency. The efficiency drops when the input leaves the
optimised area. The peak efficiency is reduced to gain a better efficiency for a wider range of load
conditions


https://backend.orbit.dtu.dk/ws/portalfiles/portal/137328554/efficiency_paper.pdf

Faccio notare che tesla,porsche massimo accetta 11kW in AC, cosi a casa con un contratto da 6kW si raggiunge quasi il picco di efficienza


caricando in DC ovviamente il discorso si sposta lato colonnina, si sposta a come viene progettata, ad esempio ero curioso di conoscere come progetta un supercharger tesla e mi sembra di capire che loro utilizzano trasformatori ad alta efficienza per trasformare da AC in DC, nelle colonnine non c'è trasformatore ma arriva la DC dal principale, in texas inoltre in un'installazione hanno inserito le loro batterie d'accumulo (industriali) per la gestione del carico e immagazzinare dai pannelli per l'utilizzo notturno (se ho inteso bene)


In conclusione io sono favorevole alla DC, se ben progettata come i supercharger, poche stazioni con tante colonnine, decentrate rispetto la città (per consentire i viaggi e spostamenti), ricarica ben ottimizzata in casa (rispetto le potenze disponibili in AC) per consentire una ricarica notturna con EVSE (quindi più ricerca nel range 6-22kW AC e magari optional con caricatori più efficienti o scelta tra 7.4kW e 22kW), trovo inutili invece caricatori da 22kW come fa renault in italia dove in casa è già bello avere 6kW monofase e per i viaggi preferirei utilizzare la DC non 22 o 43kW in AC :mrgreen:


P.S: si avevo sbagliato a utilizzare "efficienza EVSE", si ti ringrazio avevo già guardato i vostri siti

puntogreen
Messaggi: 79
Iscritto il: 01/10/2019, 16:37
Località: Trento

Re: Potenze di ricarica impostabili su Volkswagen e-Up!?

Messaggioda puntogreen » 22/11/2019, 16:46

la penso anch’io esattamente così. Visto che ci sarà lo stesso caricatore da 7,4kW della e-golf forse ci dobbiamo attendere un’efficenza minore, staremo a vedere.

Il caricatore da 22kW della Renault imho è indirizzato a un’altra tipologia di utenti che caricano spesso fuori casa oppure non ne hanno la possibilità il colonnine da 22 kW in Italia sono soprattutto al Nord molto presenti.
Ultima modifica di puntogreen il 22/11/2019, 17:00, modificato 1 volta in totale.
in attesa di e-UP! ...



Torna a “Volkswagen e-Up!, Skoda Citigoe iV e Seat Mii electric”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti