Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

La vettura utilitaria realizzata dalla Renault a partire dal 2013: in pratica la versione ad alimentazione elettrica della Renault Clio.
Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 8405
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda marco » 17/01/2019, 20:36

Per l'efficienza si, ma non per il piacere di guida: a me personalmente piace molto il discorso e-pedal come ha la nuova Leaf o la i3 (poi l'ho solo provato una volta, chissà che ad usarlo ci si stanchi !?)


Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


Deen
Messaggi: 1286
Iscritto il: 21/08/2017, 15:17

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda Deen » 17/01/2019, 22:45

Kimera ha scritto:-Per gli ADAS mancanti: Beh, l'ho paragonata a molte auto come la Nissan 40Kwh, la Bmw i3, la E-Golf e la Hyundai ioniq (la mia preferita!) e più o meno sono dello stesso anno di fabbricazione/concezione eppure, tutte loro montano tranquillamente quei sistemi di sicurezza attiva.

Beh, onestamente la Zoe è in una fascia più bassa rispetto a Leaf, i3 e-Golf, Ioniq... È più piccola e costa meno, è proprio un'altra categoria

Avatar utente
Papons
Messaggi: 203
Iscritto il: 26/04/2018, 3:21
Località: Pistoia

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda Papons » 18/01/2019, 9:40

Anche io ho una R240 del 2016 e purtroppo la differenza di temperatura influisce sull'autonomia anche se devo dire che in questi giorni che siamo tornati di poco sopra lo Zero l'autonomia è decisamente migliorata.
Per fare un esempio ad inizio anno sono stato due volte a Bologna (100km da qui) tragitto non autostradale ma quasi sempre sotto zero ed ogni tratta la facevo con un autonomia residua (da indovinometro) di circa 30km quindi con 130 - 140 km per ogni carica (perchè l'indovinometro diciamo che fa una stima più prudente della realtà).
Adesso che stavo facendo una prova di autonomia sono a circa 130 km percorsi e ancora 45 previsti prima della riserva (12kWh/100km).

Riguardo al recupero dell'energia io ho notato un enorme differenza se percorri tratti autostradali anche in Eco mode o se riesci ad alternarli con strade non autostradali, questo aspetto mi fa pensare che non sia poi cosi ridicola la carica che riesci a recuperare anche se li per li non te ne rendi conto.

Inserirei tra i difetti il fatto che non si possa scegliere se visualizzare l'autonomia in termini di km percorribili e la percentuale di ricarica residua che secondo me avrebbe molto più senso.

E la cosa che mi piacerebbe che ci fosse sarebbe un limitatore di energia erogabile con l'acceleratore, un po come avviene per il limitatore di velocità ma che agisca sulla potenza tipo non vorrei consumare oltre i 15-20 kw anche se affondo con il pedale (naturalmente con valore impostabile come avviene per la velocita max), credo che su auto con batterie cosi contenute potrebbe avere un senso.

Kimera
Messaggi: 75
Iscritto il: 27/12/2018, 14:30

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda Kimera » 18/01/2019, 14:54

Papons ha scritto:E la cosa che mi piacerebbe che ci fosse sarebbe un limitatore di energia erogabile con l'acceleratore


Non hai idea di quante volte ci abbia pensato anch'io!

Magari, attraverso il display del computer di bordo, a calcolarti in automatico una stima di km percorribili in base al limite di energia impostato.

Fa strano pensare a come soluzioni apparentemente così facili da attuare/pensare, siano così difficili per le case costruttrici :geek:
Renault Zoe R240 anno 2016

marcober
Messaggi: 2444
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda marcober » 18/01/2019, 14:59

i tasto ECO è una limitazione di quel tipo..solo che pre-settata e non regolabile..alla fine il "settaggio" migliore e piu "fine" è il "piedino"...basta stare leggeri e il settaggio è fatto


Avatar utente
Papons
Messaggi: 203
Iscritto il: 26/04/2018, 3:21
Località: Pistoia

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda Papons » 18/01/2019, 15:22

marcober ha scritto:i tasto ECO è una limitazione di quel tipo..solo che pre-settata e non regolabile..alla fine il "settaggio" migliore e piu "fine" è il "piedino"...basta stare leggeri e il settaggio è fatto

si hai ragione ma occorre una iper-sensibilità soprattutto per chi è abituato ai motori a scoppio e affonda l'acceleratore specie in partenza
io penso che anche tipo aumentare il range di azione della prima fase di accelerazione potrebbe essere moolto utile in questo senso.

Comunque rimango dell'opinione che la Zoe è un ottimo primo passo verso l'elettrico, un rapporto qualità/prezzo decisamente interessate.

ElMu
Messaggi: 120
Iscritto il: 05/12/2017, 11:30

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda ElMu » 18/01/2019, 15:44

Cioe ' sulla Zoe non esiste un " calcolatore" dei Km?

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 8405
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda marco » 18/01/2019, 16:57

ElMu ha scritto:Cioe ' sulla Zoe non esiste un " calcolatore" dei Km?


Che c'entra? Certo che esiste l'indovinometro, chi non ce l'ha? :D
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

marcober
Messaggi: 2444
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda marcober » 18/01/2019, 17:09

Papons ha scritto:
marcober ha scritto:i tasto ECO è una limitazione di quel tipo..solo che pre-settata e non regolabile..alla fine il "settaggio" migliore e piu "fine" è il "piedino"...basta stare leggeri e il settaggio è fatto

si hai ragione ma occorre una iper-sensibilità soprattutto per chi è abituato ai motori a scoppio e affonda l'acceleratore specie in partenza
io penso che anche tipo aumentare il range di azione della prima fase di accelerazione potrebbe essere moolto utile in questo senso.

Comunque rimango dell'opinione che la Zoe è un ottimo primo passo verso l'elettrico, un rapporto qualità/prezzo decisamente interessate.


L'elettronica però dice il contrario di quello che dici tu
il motore elettrico (e ancor di piu il suo inverter) ha un rendimento crescente con la potenza erogata...dunque ideale sarebbe premere a manetta e sfruttarlo al massimo per accelerare velocemente..e poi spegnerlo e "veleggiare" sino alla successiva violenta accelerazione.
invece alimentarlo "con un filo di energia" è un modo poco efficiente di usarlo.

Ovvio, usarlo in questo modo non è facile..non sempre puoi accelerare usando 30-40 kw di potenza..e comunque poi auto NON è programmata per veleggiare ma appena levi acceleratore inizia a RECUPERARE cosa che è energeticamente controproducente (salvo che DEVI rallentare o fermarti, ovvio)
Chi fa rekord di percorrenza usa andatura a dente di sega..brusca accelerazione e veleggia..
Ma mi rendo conto che poi nella guida normale uno mica puo fare cosi...anche perche ti rompi le palle e comuqnue auto NON è progettata per farlo (penso nemmeno la Leaf puo annullare recupero in rilascio).
Anzi..se usi tanta potenza per avere fasi di motore efficiente..poi finisce che poi vai più forte del necessario e devi recuperare (se non addirittura frenare) e dunque perdi ogni vantaggio della fase efficiente precedente.

tuttavia quello che volevo dire è che..accelerare a fondo non fa calare efficienza del viaggio, al massimo la migliora.
Ovvio..senza esagerare con la V di corciara, perche poi quella si porta dietro attriti aria e gomme..e il grosso del consumo (non recuperabile fra l'altro) esce da li..ma a parita di V media del viaggio (e dunque di tempo) se facessimo violente accelerate e dolci planate, consumeremmo meno (poco meno..ma meno)
Non vi è ragione per farlo..ma non vi è ragione nemmeno per castrarsi nell'accelerazione, se ragionevaolmente poi non dobbiamo subito frenare o decelerare.
il tasto ECO dunque (giustamente) non limita accelerazione ma la V massima (mi pare 96) perche è piu da V elevata che nasce consumo elevato..e poi limita pompa di calore

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 8405
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda marco » 18/01/2019, 17:49

marcober ha scritto:il motore elettrico (e ancor di piu il suo inverter) ha un rendimento crescente con la potenza erogata...dunque ideale sarebbe premere a manetta e sfruttarlo al massimo per accelerare velocemente..e poi spegnerlo e "veleggiare" sino alla successiva violenta accelerazione.


Scusa ma il discorso non mi torna: va bene il maggior rendimento, ma questo si contrappone al fatto che per accelerare violentemente serve maggior potenza, quindi consumi maggiori, sbaglio?
Non credo che quel maggior rendimento possa compensare la maggior richiesta di potenza... dipende poi da "quanto" rende di più, ma mi pare di ricordare fossero "percentuali", quando invece se chiediamo il doppio della potenza se ne va circa il doppio dell'energia (e per accelerare ce ne vuole tanta di potenza, tutta praticamente)
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp



Torna a “Renault Zoe”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti