Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

La vettura utilitaria realizzata dalla Renault a partire dal 2013: in pratica la versione ad alimentazione elettrica della Renault Clio.
marcober
Messaggi: 2426
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda marcober » 18/01/2019, 18:43

marco ha scritto:
Scusa ma il discorso non mi torna: va bene il maggior rendimento, ma questo si contrappone al fatto che per accelerare violentemente serve maggior potenza, quindi consumi maggiori, sbaglio?
Non credo che quel maggior rendimento possa compensare la maggior richiesta di potenza... dipende poi da "quanto" rende di più, ma mi pare di ricordare fossero "percentuali", quando invece se chiediamo il doppio della potenza se ne va circa il doppio dell'energia (e per accelerare ce ne vuole tanta di potenza, tutta praticamente)


non so se è tanta o poca inefficienza del gruppo inverter/motore..ma so che un inverte fv ha efficienza attorno a 97% se lavora a P max..ma se lavora al 10% della P max, efficienza è attorno al 80% Idem penso il motore elettrico, efficientissimo a piena potenza, ma assai meno a P basse. E le effficineze si moltiplicano..fossero gia 0,8*0,8 saremmo a 0,64
E quando vaia V costante , ad esempio a 60 kmh..energia che serve è davvero un frazione piccola di quella che serve ad andare a 140 (v maz Zoe)..perche sforzo aumenta col cubo della V...dunque ti puoi trovare per diversi minuti a far erogare al sistema uan energia bassa..mentre se facessi pochi secondi a piena potenza e molti secondo a potenza zero (veleggiamento), si consumerebbe meno.
Penso che se non fosse molto poco simpatico da usare (quasi nauseante se si sofre mal d'auto) arriverei a pensare che se lo introducessero nelle auto (cioe tu fissi una V obiettivo con Regolatore V automatico e auto da 100% potenza per accelerare e poi veleggia per risparmiare) autonomia aumenterebbe.

Capisco che essendo tutti noi abituati al moto termico è CONTROINTUITIVO pensare che una accelerazione brusca sia piu efficiente di una lenta..ma se efficienza è direttamente proporzionale alla potenza , è cosi.
tra l'altro..non è nemmeno vero per auto termica...o meglio, non lo era per tute quelle a carburatore..nelle quali consumo era stechiometrico con carburatore spalancato al 100% (dunque marcia lunghissima e pedale a fondo).
D'altra parte se devi portare a x kmh un auto..ci vuole Y kwh di energia..e nulla cambia se lo fai in 10 secondi o in 10 minuti..SALVO appunto efficienza del motore..che come detto aumenta con la potenza..ergo meglio in 10 secondi




Avatar utente
selidori
Messaggi: 4398
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Ampera/Leaf2018
Contatta:

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda selidori » 18/01/2019, 19:59

Anche a me le cose non tornano.
Non so il discorso della rendita di un motore elettrico, ma dal punto di vista della fisica, per vincere l'attrito è meglio accelerare piano, piuttosto che il botto iniziale e poi vivere di inerzia. Fra l'altro tutti gli 'econometri' delle auto dicono che è meglio partire piano, e le mappature ECO fanno appunto quello.

Però ad onor del vero c'e' da dire che almeno una volta (ed una sola volta) ad un fantomatico training di "guida ecologica" organizzato da 4R+BMW (i3) un istruttore disse proprio che bisogna accelerare il più presto possibile per vincere l'inerzia, "come si fa al supermercato quando si parte a spingere il carrello pieno".
Io allora avevo già 10 anni di guida ibrida con tutti i suoi misuratori in tempo reale e rimasi piuttosto stranito da questa indicazione che non riscontrai mai da nessun'altra parte.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |

marcober
Messaggi: 2426
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda marcober » 18/01/2019, 20:20

Il tasto ECO Zoe non taglia potenza in accelerazione da fermo,ti limita la V massima...che è unica cosa che impata davvero sui consumi.

il discorssoche faccio è al netto del riscaldamento delle gomme ..che fra una accelerazione normale e una "da lumaca" vale ZERO
Non sto dicendo di partire facendo fischiare le gome..sto solo dicendo che accelerare lento non porta benefici..se non dovuti al fatto che la V MEDIA cala e che dovrai frenare e rigenerare meno (perche vai mediamnete piu piano)..ma dal punto di vistra strettamente elettrico, peggiori.

Immagina un ascensore (e nn consierare il riscaldamento della fune sulle carrucole)...secondo te ci vuole piu energia per andare dal primo al secondo piano se acceleri piano o se acceleri forte?
E poi..sapendo che hai efficienza 100% al 100% della potenza..e magari 80% al 50% della potenza..con che potenza conviene fare il lavoro di alire di 1 piano?
Come vedi..basta liberarsi del controintuitivo modo di pensare tipico delle fossili ..e tuto si chiarisce.
Nei motori termici il consumo è legato ai trasnitori, cioè al fatto che il motore vorrebbe stare ad una certa rotazione, ma tu gli dai piu carburante per far aumentare i giri..questo comorta miscele non stechiometriche e carburanti nn bruciati..cioè l'accelerata consuma molto piu che un regime stazionario..con elettrico tutto questo non succede..anzi...voler far andare un inverter e un motore a bassissima potenza (amperaggio) non fa calare in modo proporzionae le dispersioni ..e dunque efficineza si degrada.

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 8383
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda marco » 18/01/2019, 23:00

Mi è quasi tutto chiaro Marco ma mi permangono alcuni dubbi:

marcober ha scritto:sforzo aumenta col cubo della V


Perché dici il cubo? Io mi ricordavo il quadrato: è una svista o mi sfugge qualcosa?

marcober ha scritto:e nulla cambia se lo fai in 10 secondi o in 10 minuti


Quindi nonostante nel primo caso sia necessaria molta più potenza, per via del fatto che la si utilizza per molto meno tempo, alla fine l'energia necessaria sempre quella è, corretto?

Ultima osservazione: se avessimo dei motori elettrici più piccoli quindi, da poter usare sempre a manetta (tipo un Twizy) aumenterebbe anche l'efficienza quindi, giusto? E sulle termiche invece avviene il contrario (mi è sempre stato detto) ovvero che ad andare piano con motori molto grandi si consuma poco, si consuma meno che con motori piccoli a viaggiare impiccati (sarà poi vero? boh!)
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 8383
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda marco » 18/01/2019, 23:05

marcober ha scritto:Il tasto ECO Zoe non taglia potenza in accelerazione


La Leaf se non sbaglio indurisce il pedale quando sei in Eco, rispetto a quando sei in Drive, ma se schiacci fino in fondo il pedale l'auto dovrebbe andare allo stesso modo (almeno mi è parso di capire, ma non ho mai cronometrato)
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


Avatar utente
Papons
Messaggi: 203
Iscritto il: 26/04/2018, 3:21
Località: Pistoia

Re: Pregi e difetti della mia Renault Zoe R240

Messaggioda Papons » 19/01/2019, 0:43

marcober ha scritto:
Ovvio, usarlo in questo modo non è facile..non sempre puoi accelerare usando 30-40 kw di potenza..e comunque poi auto NON è programmata per veleggiare ma appena levi acceleratore inizia a RECUPERARE ...


Beh un modo per "veleggiare" potrebbe essere passare alla marcia neutral (che sarebbe l'equivalente di premere la frizione o di togliere la marcia su un auto tradizionale) immediatamente dopo l'accelerazione, i tempi di inerzia dovrebbero essere migliori.
Quando faceva più caldo ho fatto qualche esperimento ma non mi sembrava che un comportamento del genere fosse più efficace in termini di autonomia, ma magari adesso che mi hai detto questa cosa ci riprovo cercando di affinare il comportamento in tal senso.



Torna a “Renault Zoe”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti