Presentata ufficialmente la Zero SR/F

La SR/F è una piattaforma completamente nuova che coniuga tecnologia d’avanguardia con la più potente motorizzazione mai prodotta da Zero Motorcycles.
andbad
Messaggi: 1184
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57

Presentata ufficialmente la Zero SR/F

Messaggioda andbad » 26/02/2019, 12:24

Immagine

https://www.zeromotorcycles.com/it/zero-srf

82kW (110cv), 190Nm, 12,6kWh effetivi per un'autonomia stimata tra i 130 ed i 260km. Velocità massima 200km/h.
Caricatore AC da 3 o 6kW (ma niente DC Fast...).
Prezzo tra i 21 e i 23k€ (più optional).

Non male, ma dovrebbe costare leggermente meno ed avere un paio di decine di kW in più, per i miei gusti. E sorpattutto una carica Fast vera e propria, non esiste che debba attendere 2-4 ore per caricare in AC.

Estetica apprezzabile, anche se non certo all'avanguardia, ricorda un po' la MT-09 primo modello (con quel sedere basso).
Stiloso il portatarga laterale (anche se un po' inflazionato), mentre buona la ciclistica (almeno in teoria): forcella rovesciata Showa e pinze (e pompa) radiali davanti, forcellone asimmetrico (e mono sempre Showa) e telaio a traliccio in acciaio, trasmissione a cinghia ( :roll: ). Classici pneumatici 120/70 e 180/55.
Elettronica evoluta (TC, ABS, 3 modalità di guida preimpostate e 10 configurabili dall'utente), con display programmabile da 12", connessione remota e app per cellulare. Manopole riscaldate optional.
Dicevo, per quanto riguarda la ricarica, che esistono 3 opzioni: 3kW per il modello Standard, 6kW per il modello Premium e, per entrambe, un'optional (da 3000€ :shock: ) con ulteriori 6kW. Se non interpreto male, si potrebbe arrivare a caricare a 12kW in AC (che non sarebbe male), portando il tempo di ricarica (al 90%) a circa 1 ora.

Interessante la soluzione di imperniare motore e forcellone posteriore sullo stesso fulcro, annullando qualsiasi effetto di tiro catena (ma sono curioso di capire gli effetti sulla dinamica, perché la posizione del pignone relativamente al fulcro è uno degli elementi che ha maggior influenza sulla dinamica di una moto).

Che dire, finalmente una moto come piace a me ma con ancora un po' di difetti: ricarica DC assente, potenza ancora non sufficiente (sempre per me, eh, vorrei fare un upgrade rispetto ai 120 della mia attuale Z1000) e prezzo un tantino elevato (sarebbe meglio sotto i 20k, per il top di gamma).

In ogni caso la strada ormai è segnata, sono piuttosto contento di questo modello. Se ci sarà occasione, mi piacerebbe provarla.

By(t)e


eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control


Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 11153
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Presentata ufficialmente la Zero SR/F

Messaggioda marco » 26/02/2019, 13:07

In realtà ce l'ha l'attacco DC, solo che non è compatibile con la colonnina. L'accessorio che ti vendono suppongo farà quello, va a sommare il caricatore interno a quello aggiuntivo, che si collega in DC alla moto.

Energica in effetti fa già caricare le sue moto alle classiche DC per auto, ma costano un botto di più delle Zero (se non il doppio quasi), ma comunque credo che con 300 km di autonomia, non c'è questa grossa necessità di dover ricaricare fast: le moto consumano meno che le auto, e quindi una carica lenta per le moto equivale ad una fast per le auto, o poco ci manca, per cui basta un pranzo per rabboccarti pienamente.

Io quando vado in enduro faccio diverse soste, tutti rabbocchi brevi, ma quando andavo con la termica non è che cambiasse un granché: cambia la programmazione, non faccio le soste a caso ma solo in punti dove mi attacco.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

andbad
Messaggi: 1184
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57

Re: Presentata ufficialmente la Zero SR/F

Messaggioda andbad » 26/02/2019, 14:20

marco ha scritto:In realtà ce l'ha l'attacco DC, solo che non è compatibile con la colonnina. L'accessorio che ti vendono suppongo farà quello, va a sommare il caricatore interno a quello aggiuntivo, che si collega in DC alla moto.

Energica in effetti fa già caricare le sue moto alle classiche DC per auto, ma costano un botto di più delle Zero (se non il doppio quasi), ma comunque credo che con 300 km di autonomia, non c'è questa grossa necessità di dover ricaricare fast: le moto consumano meno che le auto, e quindi una carica lenta per le moto equivale ad una fast per le auto, o poco ci manca, per cui basta un pranzo per rabboccarti pienamente.

Io quando vado in enduro faccio diverse soste, tutti rabbocchi brevi, ma quando andavo con la termica non è che cambiasse un granché: cambia la programmazione, non faccio le soste a caso ma solo in punti dove mi attacco.


Non si capisce bene, la moto parrebbe avere una Tipo2, quindi non credo abbia la possibilità di caricare in DC. Infatti non parlano di DC da nessuna parte.
Per quanto riguarda l'optional dicono:
Tempo di ricarica per moto dotate dell'opzione Rapid Charger da 6 kW di Zero Motorcycles, se alimentate con una tensione di rete nominale di 220-240 V. Il tempo di ricarica effettivo può variare a seconda delle caratteristiche dell'infrastruttura.

Mentre per quanto riguarda il caricatore standard:
Tempo di ricarica con il caricabatterie in dotazione alla moto se alimentata con una tensione di rete nominale di 220-240 V. Il tempo di ricarica effettivo può variare a seconda delle caratteristiche dell'infrastruttura.

Con una normale presa domestica, per la ricarica è necessario un accessorio opzionale di collegamento alla porta di ricarica di Tipo 2 della moto.

Si fa riferimento ai tempi per la ricarica al 95% per due ragioni. In primo luogo è raro che, in normali condizioni di utilizzo, un pacco batterie venga scaricato allo 0%. Secondo, il "rabbocco" da 95% a 100% richiede 30 minuti, indipendentemente dal metodo di ricarica, al fine di massimizzare la capacità della batteria.


Tieni conto che è una moto da strada, quindi con utilizzo anche autostradale (dove l'autonomia scende a 130km). Probabilmente non mi basterebbe per andare in Cisa e ritorno (sono 150km, di cui 100 in autostrada). Ok, su quel tragitto Fast non ce ne sono, ma magari tra qualche tempo...


By(t)e
eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control

andbad
Messaggi: 1184
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57

Re: Presentata ufficialmente la Zero SR/F

Messaggioda andbad » 26/02/2019, 16:45

marco ha scritto:In realtà ce l'ha l'attacco DC, solo che non è compatibile con la colonnina. L'accessorio che ti vendono suppongo farà quello, va a sommare il caricatore interno a quello aggiuntivo, che si collega in DC alla moto..


Ripensandoci, credo di aver capito cosa intendi. Ma in ogni caso non essendo compatibile con le colonnine fast, in realtà è come se non ce l'avesse la carica in DC (sempre da un caricatore AC devi passare).
Questa mancanza è un po' strana, però, contando che l'elettronica di controllo per la carica DC è sicuramente molto meno complessa, non vedo perché non integrarla. In fondo è solo un circuito che dice alla colonnina tensione e amperaggio da erogare.

Boh.

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 11153
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Presentata ufficialmente la Zero SR/F

Messaggioda marco » 26/02/2019, 16:53

Si, esatto. Purtroppo credo che non sia neanche un problema della zero, ma il fatto che la colonnina non sia compatibile con questo attacco.
Comunque per le moto conta meno questo aspetto, in fondo è una via di mezzo fra una bici e un'auto, ovvero:
- hanno batterie più piccole e consumano meno, quindi si caricano presto anche a bassa potenza
- l'attuale legislazione ti consente di ricaricare anche in modo 1, modo 2, almeno qui in Italia (seppur con il beneficio del dubbio, il limite è sottile)
Secondo me allo stato attuale, avere un 7,4 kW a bordo con presa tipo 2 sarebbe già ottimo: peccato che sulla FX ancora non si possa mettere, neanche come optional.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


gargol
Messaggi: 50
Iscritto il: 01/12/2017, 15:34

Re: Presentata ufficialmente la Zero SR/F

Messaggioda gargol » 06/03/2019, 9:56

da possessore di una DSR 2017 c'é stato sicuramente un passo avanti dal punto di vista estetico ed elettronico, rispetto agli attuali modelli. mi aspettavo una batteria un pochino più capiente tenendo conto delle prestazioni che avrà col nuovo ZF75-10 con rotore più grosso rispetto alla SR/DSR, ma posso capire che avrebbe inciso moltissimo sul prezzo finale. Se ci si fa prendere la mano su una moto così prestazionale, l'autonomia scenderà sicuramente MOLTO al di sotto dei 100km (lo vedo anche con la mia con batteria da 13 kWh); sono tutte considerazioni da fare quando si acquista un mezzo che passa ampiamente i 20.000 euro.
ZERO DSR 2017

andbad
Messaggi: 1184
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57

Re: Presentata ufficialmente la Zero SR/F

Messaggioda andbad » 06/03/2019, 11:19

Non credo ci sia spazio per molta batteria in più, alle tecnologie attuali. Tutte le moto simili (Energica Ego, Lightning LS-218, le varie Zero) sono tutte intorno ai 12-14kWh. Naturalmente a meno di fare una moto esteticamente e telaisticamente completamente differente. Ma non credo sia quello che vuole il mercato.

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control

andbad
Messaggi: 1184
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57

Re: Presentata ufficialmente la Zero SR/F

Messaggioda andbad » 06/03/2019, 11:26

marco ha scritto:Si, esatto. Purtroppo credo che non sia neanche un problema della zero, ma il fatto che la colonnina non sia compatibile con questo attacco.
Comunque per le moto conta meno questo aspetto, in fondo è una via di mezzo fra una bici e un'auto, ovvero:
- hanno batterie più piccole e consumano meno, quindi si caricano presto anche a bassa potenza
- l'attuale legislazione ti consente di ricaricare anche in modo 1, modo 2, almeno qui in Italia (seppur con il beneficio del dubbio, il limite è sottile)
Secondo me allo stato attuale, avere un 7,4 kW a bordo con presa tipo 2 sarebbe già ottimo: peccato che sulla FX ancora non si possa mettere, neanche come optional.


Ha una presa Tipo2, quindi carica SOLO in AC. Probabilmente l'optional è un caricatore che usa una seconda fase della Tipo2.
Energica invece usa la CSS, carica in DC a 20kW e in AC a 3.
La LS-18 usa una Tipo2 modificata (tipo Tesla) per caricare in DC sempre a 20kW e in AC a 6kW. Ma non saprei dove caricarla in DC, vista la presa fuori standard.

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control

gargol
Messaggi: 50
Iscritto il: 01/12/2017, 15:34

Re: Presentata ufficialmente la Zero SR/F

Messaggioda gargol » 06/03/2019, 15:13

andbad ha scritto:Non credo ci sia spazio per molta batteria in più, alle tecnologie attuali. Tutte le moto simili (Energica Ego, Lightning LS-218, le varie Zero) sono tutte intorno ai 12-14kWh. Naturalmente a meno di fare una moto esteticamente e telaisticamente completamente differente. Ma non credo sia quello che vuole il mercato.

By(t)e


ad una visione esterna il traliccio in acciaio secondo me permetteva maggiore spazio rispetto al "quasi" deltabox presente sui modelli SR DSR inoltre riviste americane e rumors vari a dicembre parlavano addirittura di batterie fino a 20kwh per il nuovo modello. A mio parere la casa americana ha optato per una strategia di marketing finalizzata al contenimento dei costi. Non avrebbe avuto senso mandare sul mercato un mezzo che probabilmente nel mercato europeo avrebbe sfiorato i 30.000 euro, con una ciclistica appena discreta.
ZERO DSR 2017

andbad
Messaggi: 1184
Iscritto il: 23/03/2018, 11:57

Re: Presentata ufficialmente la Zero SR/F

Messaggioda andbad » 06/03/2019, 16:02

gargol ha scritto:ad una visione esterna il traliccio in acciaio secondo me permetteva maggiore spazio rispetto al "quasi" deltabox presente sui modelli SR DSR inoltre riviste americane e rumors vari a dicembre parlavano addirittura di batterie fino a 20kwh per il nuovo modello. A mio parere la casa americana ha optato per una strategia di marketing finalizzata al contenimento dei costi. Non avrebbe avuto senso mandare sul mercato un mezzo che probabilmente nel mercato europeo avrebbe sfiorato i 30.000 euro, con una ciclistica appena discreta.


Cmq pare che ci sarà un tank optional con ulteriori batterie. Staremo a vedere.

By(t)e
eVe: electric vehicle eVe
Leaf 30kWh 2016 powered by Power Cruise Control



Torna a “Zero SR/F”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite