Obbligare all'indicazione di raccolta differenziata sui prodotti

Qualsiasi apparecchio di uso domestico (televisore, lavatrice, lavastoviglie, frigorifero, aspirapolvere, ecc.) funzionante a corrente elettrica.
mirko2016
Messaggi: 1542
Iscritto il: 23/08/2018, 20:03
Località: Alba

Re: Obbligare all'indicazione di raccolta differenziata sui prodotti

Messaggioda mirko2016 » 24/04/2019, 20:54

selidori ha scritto:
mirko2016 ha scritto:C'e' tolleranza?
Vieni a Milano....


la prima voce del mio condominio è le multe che prendiamo per indifferenziata non effettuata, di media 2 sanzioni al mese (sono multe da 300 euro l'una). Probabilmente il principio è che se ti beccano una volta, poi controllano sempre, tanto qualcosa sbagli sempre.


ma non mi metto sicuramente a sgrassare le bottiglie di olio) [ad onore del vero dicono di dare una passata dentro alle bottiglie con l'acqua di risciaquo, ma cmq mi sembra una follia pure questa....]



Beh io non parlavo dei controlli ma dei sistemi di gestione dei rifiuti...ad esempio chi raccoglie i cassonetti pubblici della plastica li apre e se vede che per una buona percentuale vi è altra roba non li raccoglie e li fa prendere dal camion della indifferenziata.

Mi piacerebbe vi fosse nella discussione la partecipazione di qualcuno con competenze specifiche (chi si occupa della gestione dei rifiuti ad esempio), Pero non escluderei che le multe nel tuo caso vengano fatte solo per fare cassa, un po' come quelle a chi va ai 56km/h in una tangenziale tre corsie a Torino.

Mi ricordo che parlando in una occasione con chi smaltiva la carta chiesi dissi che facevo sempre attenzione nelle buste a togliere la plastica che fa vedere il nome e eventuale punti di pinzatrice dai fogli. Mi disse che non era assolutamente necessario però. (Lo faccio ancora però almeno metto nel posto giusto la plastica).

PS per lavare il vetro io quando lavo i piatti lascio scivolare l'acqua sopra e poi richiudo e li agito. Lavarli sarebbe assurdo, solo acqua recuperata.


FV: 4,55 kW qcells G5 inverter zucchetti - https://www.solarmanpv.com/portal/Termi ... ?pid=71510 - PDC aria aria: 2 LG Quadro 1 LG wifi artcool


Avatar utente
selidori
Messaggi: 6660
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Obbligare all'indicazione di raccolta differenziata sui prodotti

Messaggioda selidori » 24/04/2019, 21:00

Comunque complimenti per le discussioni, sto leggendo cose molto interessanti.
I punti metallici nei fogli -cavoli- non ci avevo mai pensato! Comunque mi dici non è necessario, ma fa meditare.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi | FAQ

mirko2016
Messaggi: 1542
Iscritto il: 23/08/2018, 20:03
Località: Alba

Re: Obbligare all'indicazione di raccolta differenziata sui prodotti

Messaggioda mirko2016 » 24/04/2019, 21:20

Non trovo dove avevo letto della tolleranza ma anche qui è accennato:

http://www.sardegnarifiuti.it/perche-fa ... o-cassone/

Estratto del punto saliente:
"Ma allora perchè ci è capitato di vedere un camion che ritirava il cassonetto della carta e quello della plastica e quello del vetro tutti insieme???

Semplice perchè il camion che ritira la carta (ad esempio) quando passa ad effettuare la raccolta, l’operatore ecologico deve, aprendo il cassonetto, verificare se all’interno, oltre alla carta e al cartone, vi sono una quantità troppo elevata di buste di rifiuto indifferenziato. Se questo accade, quel cassonetto viene valutato “NON CONFORME” e dunque non viene svuotato, in quanto inficierebbe la qualità di tutta la carta e il cartone già raccolti e differenziati in maniera conforme e contenuti nel camion."

Altra cosa che secondo me fa riflettere sulla necessità di una regolamentazione...diamo un occhiata a questa tabella che aiuta chi vuol fare la raccolta (e non è indicato nemmeno tutto!):

http://www.bioboy.it/informazioni-ambie ... iciclaggio

Ma come posso pretendere che un italiano medio faccia una raccolta ben fatta e differenzi TUTTO il differenziabile?

Poi ripeto, non è che devono investire i miliardi per mettere un simbolo a fianco del 5 con scritto plastica (come quello della foto del pandistelle, che è un simbolo volontario adottato non solo da mulino bianco
FV: 4,55 kW qcells G5 inverter zucchetti - https://www.solarmanpv.com/portal/Termi ... ?pid=71510 - PDC aria aria: 2 LG Quadro 1 LG wifi artcool

marcober
Messaggi: 4259
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Obbligare all'indicazione di raccolta differenziata sui prodotti

Messaggioda marcober » 24/04/2019, 22:00

Fai bene, ma sappi che in Italia nel 2018 l'87,5% della plastica usata come imballaggio è stata avviata al recupero, per circa il 50% “di materia” e per l'altro 50% “termico”
Dunque ti ripeto, non esiste alcun “grave problema” di rifiuti smaltiti in modo non corretto e nonostante i tuoi colleghi, la RD aumenta A doppia cifra da decenni.
E negli ultimi 5 anni lo smaltimento in discarica si è dimezzato da 12 A 6 mio di tons.
Anche il secco indifferenziato subisce trattamenti di selezione e recupero, l'importante dunque è separarlo dall'umido...se poi differenzi molto aiuti, ma anche chi differenzia in modo più soft da enorme contributo, se esegue corretta differenziazione dell'umido.
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

marcober
Messaggi: 4259
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Obbligare all'indicazione di raccolta differenziata sui prodotti

Messaggioda marcober » 24/04/2019, 22:59

selidori ha scritto:

Detto questo, purtroppo, si da poco importanza alla differenziazione ed è un peccato, visto il potenziale che potrebbe avere (oltre al fatto che è moralmente obbligatorio!) e non capisco perchè non ci si impegni seriamente (da tutte le parti, cittadini, istituzioni, regolamenti, ecc) per avere il meglio da questo mondo che il fucro dell'"Economia circolare" con cui tutti si riempiono la bocca.
Ad esempio io ho trovato notizie discordanti su come 'assemblare' i rifiuti: ad esempio a Milano il contenitore per la plastica e metallo è uguale ed io spesso cerco di MONTARE i rifiuti (ad esempio mettendo nei barattoli di legumi le bottiglie d'acqua compresse (quindi plastica nel metallo) perchè qualcuno mi ha detto in passato bisogna ridurre gli ingombri, ma mi chiedo se è corretto questa operazione e se non provoco più lavoro (=energia) nella successiva separazione (come detto ho notizie discordanti).
Altri dubbi è sulla CONTAMINAZIONE: il barattolo che ho citato ovviamente contiene carta (etichetta): quanto ha senso ancora la raccolta di metallo con quegli inquinamenti?
Ho altre 10000 domande di cui non trovo mai risposte risolutive....


La raccolta multimateriale leggera serve per far calare costo raccolta.
Incastrare imballaggi fra loro danneggia riciclo, eviatalo.
Il recupero di metallo e alluminiò è molto facile e non subisce effetti negativi da eventuali inquinanti causa elevata T della fusione
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC


marcober
Messaggi: 4259
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Obbligare all'indicazione di raccolta differenziata sui prodotti

Messaggioda marcober » 24/04/2019, 23:05

mirko2016 ha scritto:.
Inoltre pensa che molti sbagliano tipologia di rifiuti (ad esempio la plastica con simbolo 7 - other è una plastica che non è riciclabile....ma sicuramente finirà spesso nella differenziata di molti.)

]


No. Il simbolo 7 nin significa che non è riciclabile è un imballo in plastica va SEMPRE messo nella plastica.
I simboli nin sono obbligatori, possono aiutare gli addetti alla selezione MA se portano ad errori come il tuo, meglio eliminarli, tanto la selezione la fanno le macchine e mai gli uomini col numerino inciso
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

marcober
Messaggi: 4259
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Obbligare all'indicazione di raccolta differenziata sui prodotti

Messaggioda marcober » 24/04/2019, 23:09

selidori ha scritto:Anche sulla contaminazione non vale: ad esempio una delle due multe è immancabilmente per il cartone della pizza nella carta: essendo anche solo concettualmente sporco di unto, scatta la multa.
....]


Questo mi pare sua superato...ora sono conferibili.
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

mirko2016
Messaggi: 1542
Iscritto il: 23/08/2018, 20:03
Località: Alba

Re: Obbligare all'indicazione di raccolta differenziata sui prodotti

Messaggioda mirko2016 » 25/04/2019, 11:54

marcober ha scritto:
mirko2016 ha scritto:.
Inoltre pensa che molti sbagliano tipologia di rifiuti (ad esempio la plastica con simbolo 7 - other è una plastica che non è riciclabile....ma sicuramente finirà spesso nella differenziata di molti.)



No. Il simbolo 7 nin significa che non è riciclabile è un imballo in plastica va SEMPRE messo nella plastica.
I simboli nin sono obbligatori, possono aiutare gli addetti alla selezione MA se portano ad errori come il tuo, meglio eliminarli, tanto la selezione la fanno le macchine e mai gli uomini col numerino inciso


Vedo che sei preparato e mi fa piacere, però la questione è che io ad esempio cerco su internet le info su come smaltire vedendo il simbolo, ma non si può andare avanti così perché non tutti lo fanno, e nemmeno posso dargli torto.

Però vi sono diverse ambiguità quando differenzi: tornando al tetrapak che Stefano diceva in due comuni usino diverse regole, su questo link (interessante perche da possibilità di cercare il singolo prodotto, ma a volte una confezione può essere fatta con prodotti diversi...poi se vediamo sacchetto per patatine dice alluminio, in norma io li ho sempre visti con simbolo 5 PP, cioè vanno nella plastica)viene scritto raccolta carta

http://www.reloaderitalia.it/dove-lo-ge ... 7f5e346-18

Ma in alcuni comuni allora sarebbe errato. Non posso pretendere che uno oltre a guardare online debba anche chiamare il centro locale per sapere se è attrezzato. Personalmente avevo chiesto e mi avevano dato due risposte contrastanti, nel dubbio il tetrapak recupero solo il tappo. Ma tanti lo buttano in buona fede. Forse contaminano forse invece no perché è corretto smaltirlo così.
Il tetrapak è una singola tipologia di contenitore, ma nel caso del simbolo 7 qui leggo: non sono riciclabili

http://www.bioboy.it/informazioni-ambie ... iciclaggio


Capisci che serve una regolamentazione e degli obblighi affinché si riciclo al meglio?

Anche se a dir il vero i dati che hai postato sulle percentuali di raccolta sono davvero oltre ogni mia aspettativa, sai indicarmi un link per approfondire? Solo per curiosità personale per vedere a quali tipologie di rifiuti vengano riferiti (avevi scritto imballaggi, ma volevo capire quali.
FV: 4,55 kW qcells G5 inverter zucchetti - https://www.solarmanpv.com/portal/Termi ... ?pid=71510 - PDC aria aria: 2 LG Quadro 1 LG wifi artcool

marcober
Messaggi: 4259
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Obbligare all'indicazione di raccolta differenziata sui prodotti

Messaggioda marcober » 25/04/2019, 12:39

mirko2016 ha scritto:
marcober ha scritto:
mirko2016 ha scritto:.
Inoltre pensa che molti sbagliano tipologia di rifiuti (ad esempio la plastica con simbolo 7 - other è una plastica che non è riciclabile....ma sicuramente finirà spesso nella differenziata di molti.)



No. Il simbolo 7 nin significa che non è riciclabile è un imballo in plastica va SEMPRE messo nella plastica.
I simboli nin sono obbligatori, possono aiutare gli addetti alla selezione MA se portano ad errori come il tuo, meglio eliminarli, tanto la selezione la fanno le macchine e mai gli uomini col numerino inciso


Vedo che sei preparato e mi fa piacere, però la questione è che io ad esempio cerco su internet le info su come smaltire vedendo il simbolo, ma non si può andare avanti così perché non tutti lo fanno, e nemmeno posso dargli torto.

Però vi sono diverse ambiguità quando differenzi: tornando al tetrapak che Stefano diceva in due comuni usino diverse regole, su questo link (interessante perche da possibilità di cercare il singolo prodotto, ma a volte una confezione può essere fatta con prodotti diversi...poi se vediamo sacchetto per patatine dice alluminio, in norma io li ho sempre visti con simbolo 5 PP, cioè vanno nella plastica)viene scritto raccolta carta

http://www.reloaderitalia.it/dove-lo-ge ... 7f5e346-18

Ma in alcuni comuni allora sarebbe errato. Non posso pretendere che uno oltre a guardare online debba anche chiamare il centro locale per sapere se è attrezzato. Personalmente avevo chiesto e mi avevano dato due risposte contrastanti, nel dubbio il tetrapak recupero solo il tappo. Ma tanti lo buttano in buona fede. Forse contaminano forse invece no perché è corretto smaltirlo così.
Il tetrapak è una singola tipologia di contenitore, ma nel caso del simbolo 7 qui leggo: non sono riciclabili

http://www.bioboy.it/informazioni-ambie ... iciclaggio


Capisci che serve una regolamentazione e degli obblighi affinché si riciclo al meglio?

Anche se a dir il vero i dati che hai postato sulle percentuali di raccolta sono davvero oltre ogni mia aspettativa, sai indicarmi un link per approfondire? Solo per curiosità personale per vedere a quali tipologie di rifiuti vengano riferiti (avevi scritto imballaggi, ma volevo capire quali.


Dunque

i dati su Raccolta e Riciclo degli Imballaggi in Plastica li puoi trovare su http://www.corepla.it/ che è il Consorzio nazionale per il riciclo della Plastica, unico titolato a dare i dati ufficiali per il ns Paese.
i dati poi sono raccolti anche nel rapporto Annuale ISPRA , che riguarda però TUTTI i rifiuti che facciamo..il doc più interessante per chi vuole approfondire (ma non facile se non sei un po' "del settore")

Eviterei di raccogliere info da sito come il secondo che segnali...una ditta privata di detersivi (no comment)

Se vuoi info di prima mano su COME fare la Differenziata..
http://www.conai.org/wp-content/uploads ... astica.pdf

Però ricorda che ci possono essere differenze fra zona e zona, perché la raccolta dipende da che tipo di impiantistica Corepla dipsone in ogni zona (anche se si sta cercando di uniformare al massimo proprio pe rnon creare confusione)

Se ti interessa il discorso etichetatura.. http://www.corepla.it/documenti/6079863 ... tadino.pdf

In tema di etichettatura, si presumo che il consumatore possa facilmente capire il GENERE di materiale ..e che non serva capire il TIPO SPECIFICO..per cui secondo me non è che il "numero" sia indispensabile..se è PLASTICA va nela PLASTICA, SEMPRE.
Ultima modifica di marcober il 25/04/2019, 13:47, modificato 1 volta in totale.
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

mirko2016
Messaggi: 1542
Iscritto il: 23/08/2018, 20:03
Località: Alba

Re: Obbligare all'indicazione di raccolta differenziata sui prodotti

Messaggioda mirko2016 » 25/04/2019, 13:13

Davvero grazie Marcober finalmente un documento interessante....e delle info

Si sapevo che il sito bioboy non fosse affidabile al cento per cento, così come l'altro (infatti ho rilevato delle incongruenze). Ma appunto volevo segnalare la grande confusione che si può porre in assenza della dicitura "raccolta plastica" sopra la confezione.

marcober ha scritto:Se vuoi info di prima mano su COME fare la Differenziata..

....
Però ricorda che ci possono essere differenze fra zona e zona, perché la raccolta dipende da che tipo di impiantistica Corepla dipsone in ogni zona (anche se si sta cercando di uniformare al massimo proprio pe rnon creare confusione)
.....

In tema di etichettatura, si presumo che il consumatore possa facilmente capire il GENERE di materiale ..e che non serva capire il TIPO SPECIFICO..per cui secondo me non è che il "numero" sia indispensabile..se è PLASTICA va nela PLASTICA, SEMPRE.


Il file mi interessa molto ma non funziona il link....
Ultima modifica di mirko2016 il 25/04/2019, 13:52, modificato 1 volta in totale.
FV: 4,55 kW qcells G5 inverter zucchetti - https://www.solarmanpv.com/portal/Termi ... ?pid=71510 - PDC aria aria: 2 LG Quadro 1 LG wifi artcool



Torna a “Elettrodomestici Vari”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti