Quale futuro per gli impianti mini idroelettrici in Italia

Impianti che trasformano l’energia potenziale dell’acqua in meccanica di rotazione della turbina, che viene poi convertita in energia elettrica.
Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 1953
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Veicolo: Leaf Acenta 24kwh
Contatta:

Re: Quale futuro per gli impianti mini idroelettrici in Italia

Messaggioda gianni.ga » 10/06/2019, 16:49

Sul danneggiare l'ambiente anche l'eolico fa la sua parte, se non altro dal punto di vista estetico.
Un po meno il fv a terra, ma anche quello non è il massimo.
Preferirei sfruttare le correnti marine, almeno sarebbero impianti a basso impatto visivo (forse).
Per i tetti metterei l'obbligo del riscaldamento a pavimento, del fv e delle pompe di calore in tutti i nuovi edifici sotto i 3 piani.


Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp, caldaia ibrida Rotex 9kw, pdc acs 300 l schuco.


marcober
Messaggi: 3315
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Quale futuro per gli impianti mini idroelettrici in Italia

Messaggioda marcober » 10/06/2019, 19:49

tuto ha un impatto, ovvio..ma quandio vedo meter mano ai torrenti per cavare fuori 20 kw di potenza..e li confronto con 15 kw di pannelli che ci stanno sul tetto del mio garage senza dare noia a nessuno..mi pare illogico andare a imporre un gravame su un torrente per cavare fuori il nulla.
Cioe..se mi fau una diga che spara 1 GW ok..impatta molto ma almeno porto a casa tanto..ma il miniidro e come accendere il camino per scaldarsi..un sacco di inquinamento per scaldare 4 stanze? ma anche no..e infatti è vietato.
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

ibxxx
Messaggi: 122
Iscritto il: 19/04/2019, 15:17
Località: OVARO

Re: Quale futuro per gli impianti mini idroelettrici in Italia

Messaggioda ibxxx » 11/06/2019, 10:42

marcober ha scritto:
Se mi pagassero 1000 euro al kwh io pure metterei una pala eolica in pianura padana..tira vento 10 gg all'anno ma se me la strapagano, comunque guadagnerei molto bene. e perche dovrei rinunciare? tanto paga pantalone? capisci che se ragioniamo cosi, andiamo in fallimento...e dunqu emi chiedo perche pagare 155 una cosa che costa 70? tu a casa tua pagheresti l'acqua potabile 2,5 euro se l'acquedotto del comune limitrofo la fa pagare 1,5? se devi pagare tu di tasca tua penso di no..se sei l'amministratore del condominio e pagano i condomini, magari si..ecco, noi abbiamo un amministratore di condominio che ci sta facendo pagare 155 roba che dovrebbe comprare a 70




SI il ragionamento è GIUSTO però dobbiamo considerare che TUTTO il fossile, dal metano al petrolio, alla biomassa, al carbone viene super incentivato di tasca nostra... e non poco... a dire la verità molto più delle rinnovabili:


https://www.adnkronos.com/sostenibilita ... 0XDAJ.html

https://www.legambiente.it/legambiente- ... i-fossili/


e quindi il conto economico ci sta sino ad un certo punto, bisogna guardare un conto ambientale a lungo termine, perche se io ho un torrente montano, un fiume, un bacino,... da cui posso pescare energia pulita.... I'idroelettrico ricordo ha l'EROEI ,( ritorno dell investimento, più alto è meglio è ) di un fattore 10 più alto del solare , e tra i più alti in assoluto..... solo per un esempio, per produrre la stessa quantità di enrgia col fotovoltaico ci vuole una superfice in mq quasi 100 volte maggiore che con l'idroelettrico, un idroelettrica può durare piu di cento anni, le turbine almeno 30 anni, etcc...

in friuli attualmente abbiamo 80 domande con iter approvato, quindi totalmente rispettose dell'ambiente, perchè approvate da ARPA, comune, forestale, regione, e chi più ne ha più ne metta... bloccate, in cui non si può far niente.... e se anche le sbloccassero ci vorrebbero decine di anni di burocrazia per il via definitiva....


e penso di aver capito il perchè... non è una questione di soldi secondo me, ma di NIMB come dicono gli inglesi... UHHH che belle le rinnovabili, il sole, ...tutti indignati quando vedono i servizi al telegiornale dei disastri causati dall inquinamento umano... però NON COSTRUITE UNA CENTRALE NEL MIO GIARDINO... non ROVINATE il mio torrente..... ehhh grazie e poi il tuo cellulare lo accendi col carbone importato dalla polonia ... basta che stia nel giardino degli altri l'immondizia non si può fare un PICCOLO sacrificio nel nostro giardino...

e naturalmente i politici poi ci marciano sul volere del popolo da cui vengono eletti

Questo uno dei tantissimi esempi:

https://www.ilcapoluogo.it/2019/06/07/f ... elettrica/

e questo, ecco per cosa rinunciamo alle fonti rinnovabili, PER FARE KAYAK:

https://ecodellalunigiana.it/2019/05/15 ... -taverone/

Non dico altro allora, perchè alla fine ognuno raccoglie quello che semina, se in italia non volgiamo la TAV, non vogliamo le centrali idroelettriche, e no all eolico perchè disturba gli uccelli .. ehh si ehh altrimenti poi con cosa facciamo bird-watching o Kayak

ibxxx
Messaggi: 122
Iscritto il: 19/04/2019, 15:17
Località: OVARO

Re: Quale futuro per gli impianti mini idroelettrici in Italia

Messaggioda ibxxx » 11/06/2019, 10:52

marcober ha scritto:tuto ha un impatto, ovvio..ma quandio vedo meter mano ai torrenti per cavare fuori 20 kw di potenza..


No , guarda normalmente le centrali idroeletriche anche piccole ad acqua fluente, cioè senza bacino o diga hanno qualche centinaio di KW di potenza H24

Una piccola centrale con un torrenta di montagna come quella del mio piccolo comune di 2000 abitanti ha 1250kw
http://servelmera.com/impianto_idroelettrico_ovaro.php

Impianti ancora piu piccoli di privati ad acqua fluente su torrentelli sperduti fanno qualche centinaio di KW di potenza, impianti da 20kw mai sentiti

marcober
Messaggi: 3315
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Quale futuro per gli impianti mini idroelettrici in Italia

Messaggioda marcober » 11/06/2019, 11:28

ibxxx ha scritto:
marcober ha scritto:tuto ha un impatto, ovvio..ma quandio vedo meter mano ai torrenti per cavare fuori 20 kw di potenza..


No , guarda normalmente le centrali idroeletriche anche piccole ad acqua fluente, cioè senza bacino o diga hanno qualche centinaio di KW di potenza H24

Una piccola centrale con un torrenta di montagna come quella del mio piccolo comune di 2000 abitanti ha 1250kw
http://servelmera.com/impianto_idroelettrico_ovaro.php

Impianti ancora piu piccoli di privati ad acqua fluente su torrentelli sperduti fanno qualche centinaio di KW di potenza, impianti da 20kw mai sentiti


ma sai..primo trimestre 2019
la classe che ha instalato piu impianti idro è quella sotto 250 kw..per un totale di 8 impianti e 900 kw..parliamo di 112 kw di media.
probabile che alcuni siano vicini a 250 kw dunque alcuni sono poi vicini a 20 kw
Dunque quello che citi tu..10 volte maggiore ..è piuttosto l'eccezione che non la regola.
Cerchiamo tutti di citare dati e fonti n modo da avere una discussione utile e non basata su casi singoli e su sensazioni personali.

Pero che siano 100 o 1000 kw cambia poco nel ragionamento..secondo me è meglio ricavare tale energia usando tetti parcheggi e autostrade..piuttosto che mandare ruspe e cemento in torrenti di un certo valore..
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC


marcober
Messaggi: 3315
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Quale futuro per gli impianti mini idroelettrici in Italia

Messaggioda marcober » 11/06/2019, 11:43

ibxxx ha scritto:

Questo studio l'ho letto per intero ..e va bene per fare il titolone sul giornale ..ma se avrai la pazienza di leggerlo..capirai che di fatto NON esiste ALCUN incentivo alla generazione elettrica fossile.
Per farti un sempio della falsita dello studio..dicono che gli sgravi agli energicori sono un aiuto alle fossili..ma non sano che lo sgravio lo gode un CONSUMATORE e NON un PRODUTTORE...ma dunque ha lo sgravio ANCHE SE compra ad esempio energia 100% Green.

Cito questa perche è l'UNICA che fa riferimento alla generazione elettrica..il resto fa riferimento in generale al trasporto o al riscaldamento.
Ad esempio..calcolano come AIUTO la mancanza di ACCISE all'autotrasporto..ma si dimenticano di dire che se il trasportatore usa un camion elettrico NON PAGA le accise..dunque DOVE STAREBBE l'AIUTO?

oppure...se trivelli in Italia la concessione costa meno che nel Mare del Nord..forse perche da noi i pozzi danso solo gas e assai poco..mentre la danno petrolio e in gran quantita? ma aldial di questo..se invece di 100 vogliamo alzare la tariffe, no problem..ma dire che esiste un INCETIVO è FALSO. Un incentivo esisterebe se NESSUNO perforasse SALVO che lo stato erogasse 1 euro per ogni mcubo di gas estratto..allora SI.ma è vero il CONTRARIO,,cioè loro PAGANO per estrare..tanto o poco..mentre la concessione per suo acqua è ASSAI RIDICOLA..se facessim pagare ad entrambi un TOT al kwh prodotto/estratto, probabilmnete dovremmo alzare i canoni per uso acqua..dunque IL CONTRARIO di quel che si afferma li.

se vuoi posso proseguire per TUTTI I SINGOLI PUNTI citati..sono TUTTE panzane!
Era vero solo per il CIP6 assimilato..che ora è CHIUSO. ma anche li..se non lo facebvamo erano gas che andavano al brucio in torcia..era forse meglio? oppure è meglio pagare il loro uso PER L VALORE DEL PETROLIO EVITATO? perche questo si faceva (ma ripeto è rimasto UN impianto che finirà a brevissimo)
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

marcober
Messaggi: 3315
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Quale futuro per gli impianti mini idroelettrici in Italia

Messaggioda marcober » 11/06/2019, 11:47

ibxxx ha scritto:
marcober ha scritto:
I'idroelettrico ricordo ha l'EROEI ,( ritorno dell investimento, più alto è meglio è ) di un fattore 10 più alto del solare , e tra i più alti in assoluto.....


se bene ..e allora..se sono cosi efficienti (piu energia ricaata per energia spesa) perche vogliono IL DOPPIO degli incentivi?
Se durano 100 anni...si pagheranno nel tempo..perche devo pagarle io ora al costruttore e lui poi le gode (e le RIPAGA) nei successivi 100 anni?
Ripeto..non sono CONTRO solo per via dell'impatto ambientale..MA ANCHE perche costano troppo...tagliassero a metà e le facessero pure.

in friuli attualmente abbiamo 80 domande con iter approvato, quindi totalmente rispettose dell'ambiente, perchè approvate da ARPA, comune, forestale, regione, e chi più ne ha più ne metta

Ok..come tutti gli impianti in Italia..ILVA..Centrali a Carbone..CIP6..cementifici..raffinerie..tutte in regola. e dunque?
Ripeto..non sono io a dirlo..ma è il Ministro dell'Ambiente che ha le riserve... ok, poso condividere che non sia sempre equilibrato nelle sue iniziative..tuttavia non è manco da solo a dirlo.. visto chje dai credito a legambiente eccoti https://www.buongiornonatura.it/mini-id ... dicono-no/
Non dico che Legambiente abbai sempre ragione o torto..valuto e leggo quel che scrivono
Ad esmepio ...se costasse la metà..io su canali e acquedotti li farei sempre..anzi..li farei pubblici..di proprietà del consorzio o del Ente proprietario dell'acquedotto..come vedi non difendo una tecnologia..difendo un torrente nauturale.
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

marcober
Messaggi: 3315
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Quale futuro per gli impianti mini idroelettrici in Italia

Messaggioda marcober » 11/06/2019, 12:08

ibxxx ha scritto: non vogliamo le centrali idroelettriche, e no all eolico perchè disturba gli uccelli .. ehh si ehh altrimenti poi con cosa facciamo bird-watching o Kayak


ma infatti anche l'eolico (e pure il FV) vanno messi in modo "intelligente".
A me dispiacerebbe avere tante pale attorno al sella ronda..ma avere una pala sull'Autostrada A27 mi fa solo che piacere http://www.comune.genova.it/articoli/ne ... ord-italia

Idem il FV..mi spiacerebbe coprire dei bei crinali montani..ma in certe zone (cave , discariche, tetti, parcheggi, autostarde, ferrovie, zone semi desertiche non coltivabili e disabitate) sono disposto ad accettarle..anche se sono "a vista" da casa mia (preferisco una discarica coperta di pannelli che una senza)
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 1953
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Veicolo: Leaf Acenta 24kwh
Contatta:

Re: Quale futuro per gli impianti mini idroelettrici in Italia

Messaggioda gianni.ga » 11/06/2019, 12:12

io sono favorevole ma l'estetica e la fruizione dei bagnanti per me è fondamentale.
Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp, caldaia ibrida Rotex 9kw, pdc acs 300 l schuco.

ibxxx
Messaggi: 122
Iscritto il: 19/04/2019, 15:17
Località: OVARO

Re: Quale futuro per gli impianti mini idroelettrici in Italia

Messaggioda ibxxx » 11/06/2019, 12:53

marcober ha scritto:ma infatti anche l'eolico (e pure il FV) vanno messi in modo "intelligente".
A me dispiacerebbe avere tante pale attorno al sella ronda..ma avere una pala sull'Autostrada A27 mi fa solo che piacere http://www.comune.genova.it/articoli/ne ... ord-italia


Infatti vanno messe in modo intelligente. Io per esempio sono un grande appassionato di montagna, ho scalato, sciato, fatto escursioni, amo le mie vette, amo le mie montagne, mi piace che restino pure ed immacolate... Ma toglierei tutte le croci che ci sono in ogni cima per mettere una pala eolica al loro posto.. e quando salirei in cima penso che sarei orgoglioso di vederla perche so che le risorse date dalla montagna sarebbero usate con intelligenza...

ma teniamoci le croci purtroppo che tanto tra mille anni anche quelle cadranno



Torna a “Impianti Idroelettrici”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti