Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Per discutere di gestori di cui non esiste ancora una sezione o di problematiche comuni legate a tutti i circuiti.
Avatar utente
BayMax
Messaggi: 97
Iscritto il: 03/03/2020, 9:20
Località: Trento

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda BayMax » 30/03/2020, 22:36

Ekomobil ha scritto:Buongiorno,
vorrei proporre la nostra azienda per la fornitura delle wallbox. Oltre al nostro prodotto dagli alti standard made in italy possiamo proporre pacchetti molto vantaggiosi essendo operatori attivi nella vendita di energia elettrica.
Qualunque sia il suo interesse possiamo fornire un'assistenza completa per permetterle di capire ed installare le migliori soluzioni alle sue esigenze


Salve,
ringrazio e la contatterò nei prossimi giorni per maggiori info.




Avatar utente
BayMax
Messaggi: 97
Iscritto il: 03/03/2020, 9:20
Località: Trento

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda BayMax » 30/03/2020, 22:52

aventuri ha scritto:.. ma un parcheggio è area privata ad accesso pubblico e quindi temo che sia fuori norma, a meno di non mettere nessuna segnalazione (cancellare la grafica sopra la Legrand.. ) e fare finta di niente. O mi sbaglio?


esattamente, è un luogo ad accesso pubblico, prima di tutto la sicurezza e rispetto delle norme.

aventuri
Messaggi: 1031
Iscritto il: 11/09/2018, 13:45
Veicolo: eGolf

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda aventuri » 30/03/2020, 22:59

BayMax ha scritto:
Ciao aventuri,
inizio rispondere alle tue domande dicendo che la linea che va al parcheggio, attualmente ha una potenza di circa 22 kw (con possibilità di incrementarla in futuro) da suddividere tra le varie wallbox.

Fotovoltaico : Abbiamo un impianto fotovoltaico da 20 kw, condiviso con tutto l'hotel.

beh, non so che consumi di media avete in albergo ma sicuramente se volete usare una parte della produzione FV anche per l'auto credo che dobbiate andare verso Cartender Prism, se invece già l'albergo consuma la produzione FV ed oltre, allora basta la tecnologia master/slave "globalmente statica" di Tesla..

Servizio di ricarica : L'idea è quella di dare il servizio di ricarica gratuito al cliente che pernotta in hotel, credo che potrebbe essere una bella iniziativa e un servizio aggiuntivo non da poco, sperando in un riscontro positivo successivamente.
A riguardo mi farebbe piacere avere un parere dai proprietari di auto elettriche, ...che ne pensate di tale servizio in hotel dove pernottate?

beh, se chiedi qua dentro, direi che "sfondi una porta aperta"..
la scelta dell'albergo parte anche dalla fornitura della ricarica, specialmente in zone scarsamente provviste di servizio pubblico (ma a Trento non credo che sia un problema, no?)

la mia opinione è un criterio di scelta; anche se io di vacanze in EV non le ho fatte ancora, avendola presa da due mesetti solo.. :-)

Investimento : L'investimento è a lunga durata, almeno 3-5 anni, poi si vedrà... anche per questo stiamo raccogliendo le vostre opinioni per orientarci al meglio cercando di fare meno errori possibili.

Gestione potenza : Su questo punto ho le idee chiare, fin da subito la ricerca delle wallbox si sono indirizzate sul tipo "gestibili" - per es.: ho un'auto, bene do il massimo della potenza (22Kw) - ho più di un'auto in carica - dividerò la potenza fra le auto.
Ovvio che tutte le wallbox saranno da 32A trifase.
Quindi la mia idea combacia con la tua, gestione wallbox con master/slave in cascata se non ho capito male.

hai capito benissimo come funziona il concetto di base del power sharing: allochi una potenza complessiva e il sistema "suddivide" la potenza tra i vari EV.

già quello che ho scritto, che sembra bello semplice, in realtà non è banale da implementare al meglio, ma lascio questo dettaglio all'appendice[*]

quello che osservo qua, invece è che la Cartender Prism dovrebbe permetterti di controllare dinamicamente anche
* la produzione del FV
* i consumi dell'albergo in tempo reale
ed eventualmente ribilanciare la carica per le EV con qualche criterio di massimizzazione, tra cui certamente saturare il consumo della produzione del FV, oppure gestire fasce bi-orarie del prezzo dell'energia (di notte)

Fornitori : Ho contattato Cristian di Cartender il quale sto aspettando un preventivo.


beh, se hai parlato con Cristian e gli hai dato queste info, sicuramente credo che vi darà una soluzione che ottimizza l'infrastruttura, con l'aggiunta (rispetto a Tesla) del monitoraggio remoto dell'andamento delle ricariche..

Ho inoltrato a tesla la richiesta per avere una wallbox, ma ad oggi non ho avuto nessuna risposta.


ehh.. non sei il primo che non trova riscontri.. diciamo che visto il successo che hanno, non hanno così fretta di aggiungere altri TDC (tu ne conosci di già presenti nella vostra zona.. a volte evitano di metterli in concorrenza, da quel che ho capito..)


Aventuri, perchè mi hai consigliato una WB 32A monofase ? ...non è meglio installare delle WB 32A trifase ?


no no... era la mia "provocazione" finale :-) : non hai voglia di sbatterti, è un problema che non hai tempo da dedicare (..non mi sembra questo il tuo caso, ora che capisco meglio!), compra un pò di wallbox economiche da 32A monofase (per i famosi 7.4KW max da erogare..), ne metti una per fase su tre piazzole e hai già risolto senza tanti sbattimenti.. tanto la gente che sta una notte, arica KWh a sufficienza! anzi ne potresti mettere 2 da 32A e 3 configurate a 3.7KW (lente..) che tanto son già abbastanza, per chi riceve il servizio "incorporato" nel prezzo della stanza!

A questo punto mi sorge un dubbio, ...Domanda : prendiamo una ioniq che ha il caricatore a bordo monofase, si può collegare e ricaricare alle WB trifase ? oppure si deve per forza cercare WB monofase ?


no no.. c'e' massima compatibilità tra caricatori e wallbox..ci mancherebbe!!

ovviamente il punto di incontro è il minimo comune denominatore (MCD)!!

per dire, una eUP ciuccia 32A da una fase (7.4KW max), ma tu hai una WB da 11kW con trifase da 16A per fase..

il MCD e' "solo" 16A su una fase, quindi 3.7KW (che non farebbe tanto contento un guidatore se dovesse pagare, ma quando è gratis, è festa lo stesso!!)

detto questo, spero che tu abbia le idee un po' più chiare per procedere! in bocca al lupo.

pensi di finire l'installazione entro l'estate 2020? (comunque vada questa stagione turistica estiva.. :-| )


[*] devi considerare che le EV hanno una grande variabilità di:
* capacità di batteria
* potenza max di ricarica (ripartita su una, due o tre fasi.. due perché ci sono EV come la eGolf che possono caricare anche cosi!)

metti che si attacchino una Zoe da 22KW (32A trifase), ed una eUp che ha un caricatore da 7.4KW( 32A monofase).

se il protocollo abbassa gli A, a metà 16A: avrai la Zoe a 11KW e la eUP a 3.7KW: totale "solo" 15KW..

quando invece eventualmente il sistema, misurando le reali correnti/potenze erogate, poteva dare più ampere.. per realizzare i 22KW complessivi (lascio al lettore trovare quale A massimizzerebbe la potenza entro i 22KW complessivi!!), con uno sbilanciamento tra le fasi non eccessivo..
driving eGolf.. it was time! :-)

Avatar utente
BayMax
Messaggi: 97
Iscritto il: 03/03/2020, 9:20
Località: Trento

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda BayMax » 30/03/2020, 23:10

gianni.ga ha scritto:Se non vuoi impazzire affidati ad un gestore esterno e fornisci solo lo spazio nel parcheggio.
Ce ne sono tanti, scegli quello più economico che sia anche in roaming almeno con Enelx.


Ciao Gianni,
sinceramente vorrei gestire in completa autonomia, senza "intermediari" ne altro.

Avatar utente
BayMax
Messaggi: 97
Iscritto il: 03/03/2020, 9:20
Località: Trento

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda BayMax » 30/03/2020, 23:17

claudio.amadori ha scritto:Permessi speciali?? questa è bella.


Ciao Claudio,
...così mi è stato detto parlando in generale da una seconda persona, ...ma forse ho capito male io. :roll:
Comunque il problema non sussiste in quanto non è nostra intenzione installare delle fast. :D


Avatar utente
BayMax
Messaggi: 97
Iscritto il: 03/03/2020, 9:20
Località: Trento

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda BayMax » 30/03/2020, 23:27

sasadj ha scritto:come albergo io ti consiglierei la gestione delle wallbox o dei punti di ricarica in modo intelligente e a cascata

Volendo, visto la potenza da gestire, potresti installare 4 Wallbox Tesla (ma ce ne sono anche altre che si possono collegare in cascata per il power sharing) ed una normale con presa Type2 per poter far collegare le vetture che non hanno la presa Tipo2 a bordo (vedi molte nipponiche ante 2017).

Per quanto riguarda l'acquisto, puoi contattare direttamente Tesla per essere inserito nel network dei "Destination Charging" (con inserimento nella mappa dei navigatori Tesla) e promuovere l'attività sia sulle mappe dei navigatori Tesla che su quelle delle varie app speciifche (vedi Nextcharge e altri).


Ciao sasadj,
ho già contattato tesla, ma al momento non ho avuto nessun riscontro.
Concordo e difatti la nostra idea era proprio quella di far parte dei Destination charging con una WB tesla.
vediamo se rispondono...

Avatar utente
BayMax
Messaggi: 97
Iscritto il: 03/03/2020, 9:20
Località: Trento

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda BayMax » 31/03/2020, 11:18

aventuri ha scritto:la scelta dell'albergo parte anche dalla fornitura della ricarica, specialmente in zone scarsamente provviste di servizio pubblico (ma a Trento non credo che sia un problema, no?)

Esatto, a Trento non c'è problema anche perchè l'amministrazione sta spingendo parecchio sulla mobilità sostenibile. Comunque direi che tutto il trentino lo giri senza problemi dal confine di stato in giù.

detto questo, spero che tu abbia le idee un po' più chiare per procedere! in bocca al lupo.

Grazie, crepi ! :lol: :D

pensi di finire l'installazione entro l'estate 2020? (comunque vada questa stagione turistica estiva.. :-| )

ummm.... bella domanda ! purtroppo al momento siamo chiusi per questa emergenza sanitaria :roll: ..speriamo che tutto questo finisca al più presto per ritornare lentamente alla normalità.

Avatar utente
Loris Schiabello
Messaggi: 78
Iscritto il: 09/07/2017, 17:49
Località: Brescia (BS)
Veicolo: Nissan Leaf 30 kWh
Contatta:

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda Loris Schiabello » 31/03/2020, 13:21

aventuri ha scritto:la scelta dell'albergo parte anche dalla fornitura della ricarica, specialmente in zone scarsamente provviste di servizio pubblico (ma a Trento non credo che sia un problema, no?)

Da utente anche sapendo dell'esistenza di una rete di ricarica pubblica apprezzerei comunque un hotel provvisto di wall box. Per vari motivi, le colonnine pubbliche sono mediamente meno affidabili di una privata e i tempi di ripristino in caso di disservizio molte volte sono una incognita, alcune volte si attivano solo tramite una tessera che bisognava preventivamente richiedere per posta. Inoltre possono essere occupate indebitamente da automobili termiche ma anche da BEV/PHEV che pur avendo terminato la sessione di ricarica continuano a mantenere lo stallo occupato. Poter collegare poi l'automobile alla wall box la sera e trovare piena la batteria la mattina successiva non ha prezzo rispetto a doversi magari alzare due ore prima per andare a ricaricare in piazza
Ultima modifica di Loris Schiabello il 01/04/2020, 11:55, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 15391
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda marco » 01/04/2020, 10:20

Loris Schiabello ha scritto:Da utente anche sapendo dell'esistenza di una rete di ricarica pubblica apprezzerei comunque un hotel provvisto di wall box. Per vari motivi


Aggiungo anche che mi pare corretto incentivare chi fa la scelta giusta: noi in tutte le ultime vacanze siamo sempre andati da chi ci faceva ricaricare (anche solo con una semplice Schuko), anche se non ne avessimo avuto bisogno. No ricarica, no party.

Ovvio avevamo una batteria piccola ed una carica lenta, e poi quando ricarichi da una schuko non sei mai sicuro se tutto funzionerà e quanto sarà sicuro, e neanche gli eventuali costi (non tutti ti danno la ricarica gratis, e quelle che ti fanno pagare non sanno come quantificare)

Con una wallbox è tutto più chiaro, sicuro ed alla luce del sole: in passato si sceglieva fra chi fa ricaricare con Schuko e chi non fa ricaricare, in futuro si sceglierà fra chi fa ricaricare con Schuko e che fa ricaricare con una walbox. Ad ogni modo chi non fa ricaricare per nulla sarà sempre l'ultima ruota del carro, luogo in cui un elettrico difficilmente andrà a spendere i suoi soldi.
Nissan Leaf 24 kWh ( waiting Opel Corsa-e) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Avatar utente
BayMax
Messaggi: 97
Iscritto il: 03/03/2020, 9:20
Località: Trento

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda BayMax » 02/04/2020, 16:28

Loris Schiabello ha scritto:Da utente anche sapendo dell'esistenza di una rete di ricarica pubblica apprezzerei comunque un hotel provvisto di wall box.

marco ha scritto:Aggiungo anche che mi pare corretto incentivare chi fa la scelta giusta: noi in tutte le ultime vacanze siamo sempre andati da chi ci faceva ricaricare (anche solo con una semplice Schuko), anche se non ne avessimo avuto bisogno. No ricarica, no party.

Grazie mille, apprezzo che "incentivate" chi investe e "crede" nella mobilità sostenibile. :D

Una domanda mi sorge spontanea, come fate per sapere se quel'hotel offre questo servizio ?
Li chiamate o chiedete prima di pernottare se non compare sulle mappe dei navigatori delle auto...



Torna a “Costruttori e Gestori in Generale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite