Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Per discutere di gestori di cui non esiste ancora una sezione o di problematiche comuni legate a tutti i circuiti.
Avatar utente
BayMax
Messaggi: 97
Iscritto il: 03/03/2020, 9:20
Località: Trento

Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda BayMax » 04/03/2020, 0:14

Salve a tutti,
sono il manutentore di un albergo di Trento, nel nostro parcheggio abbiamo deciso di dedicare 5 posti auto per la ricarica di auto elettriche (come servizio ai nostri clienti).

Visto che ho poca esperienza in questo ramo, chiedo a voi se mi potete indicare quale migliore wallbox installare.
Ho a disposizione linea Trifase+N 400 V. 32 A.

Le wallbox che vorrei installare sono con attacco Tipo 2.

Sto guardando su internet per farmi un'idea e ho visto che ci sono wallbox con cavo e altre con presa (senza cavo), secondo voi, cosa è meglio predisporre ?

Avete qualche modello di wallbox da propormi ?
Sto cercando wallbox con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Grazie a tutti voi per l'aiuto.




Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 3480
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Veicolo: Leaf Acenta 24kwh
Contatta:

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda gianni.ga » 04/03/2020, 5:39

Da utente io preferirei le colonnine con il cavo, salvo tenerne una senza per le vecchie ev che non ce l'hanno.
Di quanti kw complessivi disponi?
5 per 22 fanno più di 100 kw.
Se hai la capacità sufficinte ci starebbe bene una fast bistandard da 50 kw.
Leggi i vari post sull'argomento anche per decidere l'eventuale tariffa.
Io comprerei delle colonnine con tessera rfid e addebito a kWh dopo un periodo sperimentale gratuito.
Se non vuoi impazzire affidati ad un gestore esterno e fornisci solo lo spazio nel parcheggio.
Ce ne sono tanti, scegli quello più economico che sia anche in roaming almeno con Enelx.
Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp, caldaia ibrida Rotex 9kw, pdc acs 300 l schuco.
XM 1998, C5 2008, C5 2013.

Avatar utente
BayMax
Messaggi: 97
Iscritto il: 03/03/2020, 9:20
Località: Trento

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda BayMax » 29/03/2020, 16:28

ciao,
la nostra idea era di installare wallbox da 6/7 kw.

considerando che le auto stanno parcheggiate mediamente dalle 10 alle 15 ore - non è male ...che ne dite ?

Non ho preso in considerazione la fast perchè costano parecchio e (da quanto ho capito), ci vogliono dei permessi speciali per installarla - oltre che posare una linea di corrente dedicata.

aventuri
Messaggi: 1028
Iscritto il: 11/09/2018, 13:45
Veicolo: eGolf

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda aventuri » 29/03/2020, 17:00

BayMax ha scritto:ciao,
la nostra idea era di installare wallbox da 6/7 kw.

considerando che le auto stanno parcheggiate mediamente dalle 10 alle 15 ore - non è male ...che ne dite ?

Non ho preso in considerazione la fast perchè costano parecchio e (da quanto ho capito), ci vogliono dei permessi speciali per installarla - oltre che posare una linea di corrente dedicata.


vedo adesso questo thread. posto la mia valutazione, cosi per darti materiale di riflessione..

comunque, ci sarebbero altre informazioni utili, per una risposta "mirata", queste:
* quale potenza complessiva hai a disposizione per la ricarica?
* avete il fotovoltaico?
* quanti consumi ci sono nella struttura e se la potenza è "condivisa", sono variabili (per colpa di attrezzature ad alto consumo che entrano ij funzione periodicamente, che so i forni in cucina, oppure la pompa della piscina..)
* ma avete intenzione di darlo come servizio "gratuito" al cliente o monetizzare i kWh ?
* avete intenzione di fare un investimento di breve periodo, per provare, oppure deve già essere di lunga durata (>3 anni?)

chiedo questo perché gestire la potenza "complessiva" specialmente in presenza di un numero "elevato" di punti di ricarica [*], diventa complicato, o meglio, inefficiente farlo in maniera "statica" con la potenza calcolata nel "caso peggiore"!

ti dico subito, che la soluzione che a me personalmente piace molto IN LINEA TEORICA, perché ne sento parlare da loro ma nella pratica non l'ho vista realizzata.. è quella fatta con la tecnologia Master/Slave di Tesla.

con l'originale Tesla, puoi montare fino a 4 wallbox in cascata che si gestiscono una potenza max fissa prestabilita, ad es. 22KW (32A per fase su trifasica..)

inoltre, per gestire anche
* la condivisione di potenza con le utenze della struttura
* anche il fotovoltaico, per far caricare agli EV la potenza generata dal FV principalmente..

c'è l'evoluzione Cartender Prism, un azienda di Padova che ha una wallbox con le funzioni di condivisione di Tesla, ma anche quelle di cui sopra.la soluzione architetturale sarebbe quindi:

* una wallbox Cartender Prism come master
* una serie di wallbox Prism od anche, più economicamente, Tesla come slave (di solito nella 3, ma secondo me il protocollo gestisce anche un numero maggiore complessivo di WB)

cme budget, comunque penso che siano qualche migliaio d'EURO in ogni caso.. poi c'è il fatto che le WB Tesla, si fa fatica a comprarle da loro, che sembra le vendano solo ai loro clienti di EV (pur essendo compatibili con tutte le EV con spina Tipo2 Mennekes!)

questi son solo due spunti che mi premeva tu avessi da considerare.. poi se hai potenza esuberante.. compra n wallbox da 32A monofase e sei a posto..

[*] ..ovviamente intendo elevato per una struttura "piccola" come un singolo sito come un albergo, che NON lavora ed investe come un operatore regionale o nazionale che sia..
driving eGolf.. it was time! :-)

Avatar utente
Ekomobil
Messaggi: 48
Iscritto il: 05/01/2019, 12:11
Contatta:

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda Ekomobil » 29/03/2020, 17:53

BayMax ha scritto:Salve a tutti,
sono il manutentore di un albergo di Trento, nel nostro parcheggio abbiamo deciso di dedicare 5 posti auto per la ricarica di auto elettriche (come servizio ai nostri clienti).

Visto che ho poca esperienza in questo ramo, chiedo a voi se mi potete indicare quale migliore wallbox installare.
Ho a disposizione linea Trifase+N 400 V. 32 A.

Le wallbox che vorrei installare sono con attacco Tipo 2.

Sto guardando su internet per farmi un'idea e ho visto che ci sono wallbox con cavo e altre con presa (senza cavo), secondo voi, cosa è meglio predisporre ?

Avete qualche modello di wallbox da propormi ?
Sto cercando wallbox con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Grazie a tutti voi per l'aiuto.


Buongiorno,
vorrei proporre la nostra azienda per la fornitura delle wallbox. Oltre al nostro prodotto dagli alti standard made in italy possiamo proporre pacchetti molto vantaggiosi essendo operatori attivi nella vendita di energia elettrica.
Qualunque sia il suo interesse possiamo fornire un'assistenza completa per permetterle di capire ed installare le migliori soluzioni alle sue esigenze
Ekomobil | Per una mobilità sostenibile
Contattaci o richiedi l' installazione di una colonnina di ricarica e valuteremo insieme le tue necessita.


pIONiere
Messaggi: 956
Iscritto il: 30/05/2018, 12:48
Località: nel paese dei crucchi

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda pIONiere » 29/03/2020, 19:54

BayMax ha scritto:ciao,
la nostra idea era di installare wallbox da 6/7 kw.

considerando che le auto stanno parcheggiate mediamente dalle 10 alle 15 ore - non è male ...che ne dite ?

Concordo, non vedo alcun motivo per installare una fast nel parcheggio di un albergo.

Anzi secondo me nel parcheggio di un albergo sarebbero meglio diverse prese Schuko (magari per sicurezza quelle Legrand che sono fatte per sopportare fina 16A per periodi prolungati) cosi che diversi ospiti possono caricare in contemporanea senza generare complessivamente un carico troppo elevato.
In 10 - 15 ore pure una Schuko fornisce tra i 20 kWh e i 50 kWh e quasi tutte le macchine elettriche hanno un carichino per la Schuko in dotazione.
Skoda Citigoe iV Style 36kWh (2020) e Peugeot ION 16kWh del 2012 (comprata usata nel 2016)

aventuri
Messaggi: 1028
Iscritto il: 11/09/2018, 13:45
Veicolo: eGolf

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda aventuri » 29/03/2020, 21:22

pIONiere ha scritto:
BayMax ha scritto:ciao,
la nostra idea era di installare wallbox da 6/7 kw.

considerando che le auto stanno parcheggiate mediamente dalle 10 alle 15 ore - non è male ...che ne dite ?

Concordo, non vedo alcun motivo per installare una fast nel parcheggio di un albergo.

Anzi secondo me nel parcheggio di un albergo sarebbero meglio diverse prese Schuko (magari per sicurezza quelle Legrand che sono fatte per sopportare fina 16A per periodi prolungati) cosi che diversi ospiti possono caricare in contemporanea senza generare complessivamente un carico troppo elevato.
In 10 - 15 ore pure una Schuko fornisce tra i 20 kWh e i 50 kWh e quasi tutte le macchine elettriche hanno un carichino per la Schuko in dotazione.


Sicuramente la schuko legrand è proprio lowcost, come soluzione, e tutti hanno il carichino a bordo.. (io però ho quello miserabile con la spina italiana, boOOH VAG!!)

.. ma un parcheggio è area privata ad accesso pubblico e quindi temo che sia fuori norma, a meno di non mettere nessuna segnalazione (cancellare la grafica sopra la Legrand.. ) e fare finta di niente. O mi sbaglio?
driving eGolf.. it was time! :-)

Avatar utente
claudio.amadori
Messaggi: 770
Iscritto il: 01/03/2016, 16:27

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda claudio.amadori » 29/03/2020, 23:19

BayMax ha scritto:
Non ho preso in considerazione la fast perchè costano parecchio e (da quanto ho capito), ci vogliono dei permessi speciali per installarla - oltre che posare una linea di corrente dedicata.


Permessi speciali?? questa è bella.

Circa la linea dedicata, se intendiamo un circuito dedicato, questa è obbligatoria per qualunque tipo di ricarica come è ben spiegato nella CEI 64-8-7-722.

Avatar utente
sasadj
Messaggi: 314
Iscritto il: 28/09/2017, 16:22
Località: Roma
Veicolo: Zoe Q90 Tesla M3 LR
Contatta:

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda sasadj » 30/03/2020, 11:42

come albergo io ti consiglierei la gestione delle wallbox o dei punti di ricarica in modo intelligente e a cascata come prospettato da
aventuri ha scritto:.. è quella fatta con la tecnologia Master/Slave di Tesla...


Volendo, visto la potenza da gestire, potresti installare 4 Wallbox Tesla (ma ce ne sono anche altre che si possono collegare in cascata per il power sharing) ed una normale con presa Type2 per poter far collegare le vetture che non hanno la presa Tipo2 a bordo (vedi molte nipponiche ante 2017).

Per quanto riguarda l'acquisto, puoi contattare direttamente Tesla per essere inserito nel network dei "Destination Charging" (con inserimento nella mappa dei navigatori Tesla) a patto di lasciare il 50% dei punti di ricarica ad appannaggio delle vetture del marchio (ti viene riconosciuto un bonus in fase d'acquisto dei wall connector).

In questo modo puoi risparmiare in fase d'acquisto (spenderesti molto meno di €. 2.000 per l'acquisto delle 5 wallbox) e promuovere l'attività sia sulle mappe dei navigatori Tesla che su quelle delle varie app speciifche (vedi Nextcharge e altri).

N.B.: Inoltre, a dispetto di un elevato numero di stazioni, puoi dedicare anche 28 kW di potenza massima al gruppo di stazioni massimizzando la potenza disponibile (ad esempio se caricano in 2 stazioni possono usare 11 kW per stazione + 6 kW disponibili per la 5a stazione "non Tesla"), il vantaggio del power sharing è proprio questo ;)
http://www.mobilitaelettricaroma.it Comitato Promotore Mobilità Elettrica e Sostenibile - Renault Zoe Q90 - Tesla Model 3 LR AWD - Se vuoi ottenere 1.500 km gratuiti ai Supercharger: https://ts.la/salvatore66012

Avatar utente
BayMax
Messaggi: 97
Iscritto il: 03/03/2020, 9:20
Località: Trento

Re: Quale tipo di wallbox installare in un albergo di Trento

Messaggioda BayMax » 30/03/2020, 21:45

aventuri ha scritto:* quale potenza complessiva hai a disposizione per la ricarica?
* avete il fotovoltaico?
* quanti consumi ci sono nella struttura e se la potenza è "condivisa", sono variabili (per colpa di attrezzature ad alto consumo che entrano ij funzione periodicamente, che so i forni in cucina, oppure la pompa della piscina..)
* ma avete intenzione di darlo come servizio "gratuito" al cliente o monetizzare i kWh ?
* avete intenzione di fare un investimento di breve periodo, per provare, oppure deve già essere di lunga durata (>3 anni?)

chiedo questo perché gestire la potenza "complessiva" specialmente in presenza di un numero "elevato" di punti di ricarica [*], diventa complicato, o meglio, inefficiente farlo in maniera "statica" con la potenza calcolata nel "caso peggiore"!

ti dico subito, che la soluzione che a me personalmente piace molto IN LINEA TEORICA, perché ne sento parlare da loro ma nella pratica non l'ho vista realizzata.. è quella fatta con la tecnologia Master/Slave di Tesla.

con l'originale Tesla, puoi montare fino a 4 wallbox in cascata che si gestiscono una potenza max fissa prestabilita, ad es. 22KW (32A per fase su trifasica..)

inoltre, per gestire anche
* la condivisione di potenza con le utenze della struttura
* anche il fotovoltaico, per far caricare agli EV la potenza generata dal FV principalmente..

c'è l'evoluzione Cartender Prism, un azienda di Padova che ha una wallbox con le funzioni di condivisione di Tesla, ma anche quelle di cui sopra.la soluzione architetturale sarebbe quindi:

* una wallbox Cartender Prism come master
* una serie di wallbox Prism od anche, più economicamente, Tesla come slave (di solito nella 3, ma secondo me il protocollo gestisce anche un numero maggiore complessivo di WB)

cme budget, comunque penso che siano qualche migliaio d'EURO in ogni caso.. poi c'è il fatto che le WB Tesla, si fa fatica a comprarle da loro, che sembra le vendano solo ai loro clienti di EV (pur essendo compatibili con tutte le EV con spina Tipo2 Mennekes!)

questi son solo due spunti che mi premeva tu avessi da considerare.. poi se hai potenza esuberante.. compra n wallbox da 32A monofase e sei a posto..

[*] ..ovviamente intendo elevato per una struttura "piccola" come un singolo sito come un albergo, che NON lavora ed investe come un operatore regionale o nazionale che sia..


Ciao aventuri,
inizio rispondere alle tue domande dicendo che la linea che va al parcheggio, attualmente ha una potenza di circa 22 kw (con possibilità di incrementarla in futuro) da suddividere tra le varie wallbox.

Fotovoltaico : Abbiamo un impianto fotovoltaico da 20 kw, condiviso con tutto l'hotel.

Servizio di ricarica : L'idea è quella di dare il servizio di ricarica gratuito al cliente che pernotta in hotel, credo che potrebbe essere una bella iniziativa e un servizio aggiuntivo non da poco, sperando in un riscontro positivo successivamente.
A riguardo mi farebbe piacere avere un parere dai proprietari di auto elettriche, ...che ne pensate di tale servizio in hotel dove pernottate?

Investimento : L'investimento è a lunga durata, almeno 3-5 anni, poi si vedrà... anche per questo stiamo raccogliendo le vostre opinioni per orientarci al meglio cercando di fare meno errori possibili.

Gestione potenza : Su questo punto ho le idee chiare, fin da subito la ricerca delle wallbox si sono indirizzate sul tipo "gestibili" - per es.: ho un'auto, bene do il massimo della potenza (22Kw) - ho più di un'auto in carica - dividerò la potenza fra le auto.
Ovvio che tutte le wallbox saranno da 32A trifase.
Quindi la mia idea combacia con la tua, gestione wallbox con master/slave in cascata se non ho capito male.

Fornitori : Ho contattato Cristian di Cartender il quale sto aspettando un preventivo.
Ho inoltrato a tesla la richiesta per avere una wallbox, ma ad oggi non ho avuto nessuna risposta.

Aventuri, perchè mi hai consigliato una WB 32A monofase ? ...non è meglio installare delle WB 32A trifase ?


A questo punto mi sorge un dubbio, ...Domanda : prendiamo una ioniq che ha il caricatore a bordo monofase, si può collegare e ricaricare alle WB trifase ? oppure si deve per forza cercare WB monofase ?



Torna a “Costruttori e Gestori in Generale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite