Quali parametri analizzare nel scegliere un piano induzione

Fornello che sfrutta il principio dell'induzione elettromagnetica per scaldare le pentole utilizzate per la cottura dei cibi.
luctun
Messaggi: 820
Iscritto il: 11/08/2017, 10:10
Località: Alba-Asti

Re: Quali parametri analizzare nel scegliere un piano induzione

Messaggioda luctun » 19/11/2020, 16:09

Ho trovato questo https://www.amazon.it/dp/B07QPTHFG4/ref ... UTF8&psc=1 mi pare di capire che nonostante il prezzo basso, abbia tutte le caratteristiche importanti. Che dite, l'accendo?




frank
Messaggi: 1497
Iscritto il: 12/12/2018, 15:18
Veicolo: Tesla model 3 LR AWD

Re: Quali parametri analizzare nel scegliere un piano induzione

Messaggioda frank » 20/11/2020, 8:18

luctun ha scritto:Ho trovato questo https://www.amazon.it/dp/B07QPTHFG4/ref ... UTF8&psc=1 mi pare di capire che nonostante il prezzo basso, abbia tutte le caratteristiche importanti. Che dite, l'accendo?


Io, quando ho acquistato il mio, ho dato priorità a prodotti venduti e spediti Amazon e non in marketplace (o comunque almeno spediti da Amazon).
Sono prodotti molto fragili e non avevo voglia di impazzire per fare resi in caso di rotture tutt'altro che improbabili durante il trasporto.
E poi, visto la marca sconosciuta, mi informerei sulla eventuale assistenza in caso di guasto.
Tesla model 3 Long Range AWD. Ex Peugeot ION

Fritz74
Messaggi: 606
Iscritto il: 28/09/2019, 23:22
Località: Como
Veicolo: Opel Corsa-e

Re: Quali parametri analizzare nel scegliere un piano induzione

Messaggioda Fritz74 » 21/11/2020, 15:23

Anche io (non appena riesco a capire se con il rifacimento dell'impianto elettrico di casa riesco ad avere la detrazione anche per gli elettrodomestici) prenderò induzione+forno elettrico.
Mi chiedevo se è meglio acquistare una cucina libera installazione tipo questa: https://www.amazon.it/Smeg-CX60ISV9-cot ... B07G2S5X5J
oppure se prendere piano induzione e forno multifunzione separatamente, mi hanno parlato molto bene della Bosch...
Bmw 330e PHEV; Corsa-e elegance

luctun
Messaggi: 820
Iscritto il: 11/08/2017, 10:10
Località: Alba-Asti

Re: Quali parametri analizzare nel scegliere un piano induzione

Messaggioda luctun » 27/11/2020, 14:59

luctun ha scritto:Ho trovato questo https://www.amazon.it/dp/B07QPTHFG4/ref ... UTF8&psc=1 mi pare di capire che nonostante il prezzo basso, abbia tutte le caratteristiche importanti. Che dite, l'accendo?

Nel frattempo l'ho ordinato e mi è arrivato l'altro ieri. Finito di montare poco fa (con i due cavi di fase insieme. Separati solo a Roma, giusto?).
Esteticamente molto meglio induzione che a gas. Ora devo capire bene come usarlo. Dopo una settimana di test, se va tutto bene chiamo la compagnia del gas e mi stacco

ginorosi
Messaggi: 2436
Iscritto il: 31/03/2017, 8:55
Località: Fiorenza

Re: Quali parametri analizzare nel scegliere un piano induzione

Messaggioda ginorosi » 27/11/2020, 15:06

La separazione delle fasi servirebbe a distribuire il carico su 2 fasi invece di 1 , stai attento a non utilizzare più di un fuoco al massimo e altri 2 a mezzo, insomma o se hai 6mm2 e contatore da 6 puoi anche tentare 2 al massimo e un altro acceso , visto che tutti insieme al massimo (anche se impossibile) sono 7,6kW

e arrivano coi fili sciolti, perchè per la normativa andrebbero installati da abilitati che , dovrebbero, controllare anche se impianto regge....
Renault Zoe Q210 2013 -> upgradata a 41kwh -> venduta per GPL
impianto FV da 3kW dal 2010 - impianto 20kW dal 2011
Preferirei avere una EV con 100kWh di batteria e ricarica a 20kW , che una di 20 con ricarica a 100 :D


luctun
Messaggi: 820
Iscritto il: 11/08/2017, 10:10
Località: Alba-Asti

Re: Quali parametri analizzare nel scegliere un piano induzione

Messaggioda luctun » 27/11/2020, 15:47

Non credo che abbiamo mai usato 3 fuochi insieme manco a gas :D
Però fammi capire il discorso delle fasi: ho fatto corretto il collegamento? Io ho la tipica monofase a 220 con contratto da 4,5

frank
Messaggi: 1497
Iscritto il: 12/12/2018, 15:18
Veicolo: Tesla model 3 LR AWD

Re: Quali parametri analizzare nel scegliere un piano induzione

Messaggioda frank » 27/11/2020, 16:04

ginorosi ha scritto:La separazione delle fasi servirebbe a distribuire il carico su 2 fasi invece di 1 , stai attento a non utilizzare più di un fuoco al massimo e altri 2 a mezzo, insomma o se hai 6mm2 e contatore da 6 puoi anche tentare 2 al massimo e un altro acceso , visto che tutti insieme al massimo (anche se impossibile) sono 7,6kW

e arrivano coi fili sciolti, perchè per la normativa andrebbero installati da abilitati che , dovrebbero, controllare anche se impianto regge....

Il mio ha la possibilità di impostare la potenza massima richiesta. E' un Bosch, ma credo che è sia funzione che hanno tutti quanti.
L'ho impostato a 5,5 kW (vado a memora, magari era 5) ed ho provato ad accendere tutti i fuochi al massimo e non ha superato tale potenza, ci pensa lui a limitarsi.
Tesla model 3 Long Range AWD. Ex Peugeot ION

frank
Messaggi: 1497
Iscritto il: 12/12/2018, 15:18
Veicolo: Tesla model 3 LR AWD

Re: Quali parametri analizzare nel scegliere un piano induzione

Messaggioda frank » 27/11/2020, 16:19

luctun ha scritto:Non credo che abbiamo mai usato 3 fuochi insieme manco a gas :D
Però fammi capire il discorso delle fasi: ho fatto corretto il collegamento? Io ho la tipica monofase a 220 con contratto da 4,5

Se hai seguito lo schema di installazione non dovrebbero esserci problemi. Verifica sul manuale se hai la possibilità di limitare il massimo della potenza totale. Con che cavi arrivi al piano cottura? Hai fatto una linea dedicata dal quadro?
Tesla model 3 Long Range AWD. Ex Peugeot ION

luctun
Messaggi: 820
Iscritto il: 11/08/2017, 10:10
Località: Alba-Asti

Re: Quali parametri analizzare nel scegliere un piano induzione

Messaggioda luctun » 27/11/2020, 16:29

Lo schema di installazione prevedeva 1) 1*220-240V 32A che 2) 2*230V 2N 16A. La differenza è che nel caso 2 vengono previste L1 ed L2. Avendo io solo 3 cavi in arrivo (L, N, T) ho usato lo schema 1. Il manuale è molto scarno :) , credo perché essendo economico non ha molte funzioni. Tra cui quelle che dici tu. In casa non ho un vero "quadro" ma solo il salvavita. Da qui arriva ad una scatola di derivazione abbastanza vicino al piano cottura. Da qui l'elettricista ha fatto partire un cavo (mi pare 3*6mm²) fino a sotto il piano cottura e l'ha fatto fermare in una scatola di derivazione. In questa ho collegato piano cottura e forno, che comunque non lavorano mai insieme

ginorosi
Messaggi: 2436
Iscritto il: 31/03/2017, 8:55
Località: Fiorenza

Re: Quali parametri analizzare nel scegliere un piano induzione

Messaggioda ginorosi » 27/11/2020, 18:00

luctun ha scritto:Non credo che abbiamo mai usato 3 fuochi insieme manco a gas :D
Però fammi capire il discorso delle fasi: ho fatto corretto il collegamento? Io ho la tipica monofase a 220 con contratto da 4,5

Ok, sicuramente come i 2 che ho montato io , hanno 2 conduttori di fase 1 e 2 , e il N , la Terra è ovvio , il collegamento giusto è L1 insieme a L2 e connesso al conduttore di fase , meglio se la connessione è fatta senza spine , l'importante è che il cavo che arriva dal tuo impianto sia almeno un 4mm2
Anche il mio Delonghi di 6 anni fà , ha la possibilità di settaggio potenza massima 2,8 - 3,3 - 4,5 e 7 . io ho settato a 2,8 perchè ho 3kW , mai saltato corrente e mai messo 2 pentole contemporaneamente a bollire al massimo, prima una , poi si mette in sobbolitura o cottura che bastano 3 su 10 per continuare la cottura di quasi ogni cosa, a quel punto un'altra pentola al massimo può essere accesa ....
Renault Zoe Q210 2013 -> upgradata a 41kwh -> venduta per GPL
impianto FV da 3kW dal 2010 - impianto 20kW dal 2011
Preferirei avere una EV con 100kWh di batteria e ricarica a 20kW , che una di 20 con ricarica a 100 :D



Torna a “Piano a Induzione”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti