Quanto è corretto utilizzare cavo 3A se si ha anche tipo 2?

Spazio in cui poter discutere di EVR, Wall Box, Cavi di Ricarica, Adattatori, Prese ecc.
Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 17861
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Quanto è corretto utilizzare cavo 3A se si ha anche tipo 2?

Messaggioda marco » 04/06/2020, 11:49

Apro questo thread per approfondire una questione nata in OT in un'altra discussione, qui > confronto-zoe-r135-intens-dc-vs-208-gt-t10694.html
In pratica si vuole approfondire il corretto utilizzo del cavo 3A su quelle colonnine dotate di presa tipo 2 da 22 kW e presa 3A da 3 kW. Aggiungo una prima riflessione fatta la da me e che riporto qui:

il mio caso futuro, con caricatore da 11 kW ed eventuale cavo 3A agguntivo, che devo ancora decidere se comprerò oppure no.
Metti che arrivo ad una colonnina da 22 kW su tipo 2 e 2 kW su 3A.
- Se mi attacco alla tipo 2 sottraggo potenziali 11 kW ad una futura Zoe che arrivasse poco dopo, ed invece potrebbe ricaricare a 22 kW
- Se mi attacco invece alla 3A, sottraggo solamente 9 potenziali kW alla mia, che potrebbe ricaricare ad 11 invece che 2

Quindi "potenzialmente" si fanno meno danni alle erogazioni future: se non hai fretta perché no? La fregatura rimane un potenziale Twizy che dovesse arrivare poco dopo, o Vespa Elettrica ma come sappiamo sono ridotti al lumicino del lumicino, specialmente fuori dalle città, per cui basta avere un riferimento sull'auto così in caso di necessità si può essere contattati e spostare l'auto.


Riflessione aggiuntiva all'ultima frase, è che se sto usando la 3A può capitare che un potenziale Twizy bisognoso di energia può non arrivare proprio alla colonnina per contattarmi, perché da app vede che la sua presa è occupata e quindi si reca direttamente da altra parte.

Aggiungo anche che una 3A a Roma o Milano è sicuramente più utile per un eventuale quadriciclo, piuttosto che al Trasimeno (giusto per dire un posto a caso, ma dove le distanze si allungano i quadricli sono praticamente inesistenti)

Che ne pensate? Dite la vostra e vediamo se riusciamo a creare una sorta di netiquette.

Io personalmente l'ho utilizzato diverse volte con la Leaf, quando non avevo fretta di ricaricare, ma più che altro per lasciare libera la presa da 22 kW ad un potenziale elettrico bisognoso di energia (visto che per il momento carico solo a 3,7 kW, è un peccato impegnare la tipo 2 da 22 se ci si può accontentare della 3A)

Lascio anche una informazione per chi non lo sapesse: la 3A è presente in quasi tutte le colonnine Enel vecchio tipo, le PoleStation, ma continua ad essere a volte presente anche nelle nuove dette JuiceStation (ipotizzo una ogni venti colonnine circa, fra quelle viste e recensite qui sul forum)


Opel Corsa-e (ex Nissan Leaf 24 kWh) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


Deen
Messaggi: 2634
Iscritto il: 21/08/2017, 15:17

Re: Quanto è corretto utilizzare cavo 3A se si ha anche tipo 2?

Messaggioda Deen » 04/06/2020, 12:07

marco ha scritto:Lascio anche una informazione per chi non lo sapesse: la 3A è presente in quasi tutte le colonnine Enel vecchio tipo, le PoleStation, ma continua ad essere a volte presente anche nelle nuove dette JuiceStation (ipotizzo una ogni venti colonnine circa, fra quelle viste e recensite qui sul forum)

Per me oggi come oggi non ha senso usare la 3A per vari motivi:

1) Le vecchie colonnine di Reggio hanno si la 3A, ma si può usare solo una presa alla volta

2) Alcune nuove colonnine installate in provincia hanno 3A, ma sono pressoché inutilizzate

3) Spesso queste colonnine in provincia sono a “pacchetti”, cioè nel raggio di poche centinaia di metri ce n’è più di una, quindi le prese tipo 2 abbondano

4) La 3A carica lento, poi nel tuo caso Marco che ti sei puntato per avere caricatore 11 kW (secondo me a dire il vero anche il 7,4 kW sarebbe bastato, considerando anche alcune ricariche “castrate” a 4,5 kW in alcune colonnine) è un po’ un paradosso caricare a 2 kW con la 3A, se non hai troppissima fretta il caricatore 7,4 è perfetto
Ultima modifica di Deen il 04/06/2020, 12:15, modificato 4 volte in totale.

Kimera
Messaggi: 3129
Iscritto il: 27/12/2018, 14:30

Re: Quanto è corretto utilizzare cavo 3A se si ha anche tipo 2?

Messaggioda Kimera » 04/06/2020, 12:08

Riprendendo il discorso
marco ha scritto:
Kimera ha scritto:ho sempre lasciato un cartoncino sul parabrezza con su scritto "Se avete bisogno della 3A, chiamate al numero **********".
Non ho mai, mai, mai ricevuto alcuna chiamata, mai


C'è però anche da dire che se uno vede da app che la presa è occupata, sul luogo non si reca proprio: comunque qui stiamo andando OT e l'argomento è abbastanza complesso e pieno di sfumature: se qualcuno vuole partire con un nuovo argomento dedicato nella sezione più corretta, continuiamo lì.

Questa è una giusta osservazione ma l'app, non ti dice che tipo di presa sia occupata?
Se io vedo che una colonnina è occupata ma l'app mi dice che è occupata soltanto la 3A, io mi possa organizzare per cercare un'altra colonnina o usare la Type2.
(ex) C-Zero - AFFIDABILISSIMA
(ex) Renault Zoe R240 Intens, 2016
Opel Corsa-e: Amazing! :shock:

Avatar utente
bgmastro
Messaggi: 485
Iscritto il: 18/03/2019, 15:51
Località: roma
Veicolo: ioniq PHEV / eUP

Re: Quanto è corretto utilizzare cavo 3A se si ha anche tipo 2?

Messaggioda bgmastro » 04/06/2020, 12:48

Personalmente
- se giro con la ioniq plug-in, quando posso, carico con la 3A
- se giro con la eUp! e non ho necessità impellenti, carico con la 3A
Il 90% delle pole enelx che "frequento" permettono la doppia carica
Vantaggi personali nessuno; forse solo il parcheggio assicurato per più tempo (turismo);
vantaggi per gli altri: se carico alla 3A avvantaggio un eventuale BEV a svantaggio di una eventuale twizzy; se carico alla type2 si invertono.
Insomma sulle pole mi oriento al più basso possibile, compatibilmente con le mie necessità; ma se posso vado di fast.
Beppe

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 17861
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: Quanto è corretto utilizzare cavo 3A se si ha anche tipo 2?

Messaggioda marco » 04/06/2020, 13:12

Kimera ha scritto:Se io vedo che una colonnina è occupata ma l'app mi dice che è occupata soltanto la 3A, io mi possa organizzare per cercare un'altra colonnina o usare la Type2.


Sì, ma considerando che la 3A è più rara che la tipo 2, e metti che c'è un Twizy che ha bisogno di ricaricare:
- se arriva lì ti può chiamare e magari spostare l'auto
- se però prima guarda l'app non arriva proprio perché vede che è occupata, e quindi rimane fregato.

Come diceva bgmastro comunque o si avvantaggia una categoria oppure l'altra, per quello dicevo che magari si può tenere un comportamento diverso a seconda delle zone: in città per esempio i quadricicli sono molto diffusi e quindi può avere un senso non usare la 3A per lasciarla a loro. Nei paesini sperduti invece è più corretto usare la 3A perché di quadricicli non ce ne sarà mai l'ombra.

Come diceva poi Marcober in altro post, a Milano hanno limitato la ricarica a due ore perché probabilmente è proprio diffusa la moda di usare le colonnine come parcheggi, quindi mi posso immaginare un macchinone con tanta batteria che se ne sta sulla 3A tutto il giorno solamente per parcheggiare gratis, proprio lì però dove i quadricicli abbondano.
Opel Corsa-e (ex Nissan Leaf 24 kWh) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


stuch17
Messaggi: 111
Iscritto il: 16/01/2020, 7:17
Località: Treviso
Veicolo: Zoe One Edition 2020

Re: Quanto è corretto utilizzare cavo 3A se si ha anche tipo 2?

Messaggioda stuch17 » 04/06/2020, 13:18

bgmastro ha scritto:Personalmente

Vantaggi personali nessuno; forse solo il parcheggio assicurato per più tempo (turismo);


Ecco, questo è il comportamento da censurare assolutamente e da punire anche pesantemente.
MAI deve passare l'idea di parcheggio + pungo per "turismo" (e per cacchi propri)
Sennò con l'esiguità di colonnine, a breve sarà davvero dura poter ricaricare.

Non facciam, come al solito gli "italiani"!!

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 17861
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: Quanto è corretto utilizzare cavo 3A se si ha anche tipo 2?

Messaggioda marco » 04/06/2020, 13:18

Deen ha scritto:nel tuo caso Marco che ti sei puntato per avere caricatore 11 kW (secondo me a dire il vero anche il 7,4 kW sarebbe bastato, considerando anche alcune ricariche “castrate” a 4,5 kW in alcune colonnine)


Non credo che io sia l'unico ad essere fissato con il caricatore da 11 kW: il caricatore da 11 e il più sicuro perché ovunque vai tu sai che ricarichi a quella potenza lì, monofase, trifase, caldo, freddo ecc.
Il 7 al giorno d'oggi è già vecchio, perché ad una nuova JuiceStation o Swarco da 22 kW ti permette di fare il pieno in oltre 10 ore :o
Poi se uno non ha necessità di ricaricare fuori è un altro discorso, ed allora va benissimo il 7... ma comunque siamo andati OT :D
Opel Corsa-e (ex Nissan Leaf 24 kWh) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

mirko2016
Messaggi: 3765
Iscritto il: 23/08/2018, 20:03
Località: Alba

Re: Quanto è corretto utilizzare cavo 3A se si ha anche tipo 2?

Messaggioda mirko2016 » 04/06/2020, 13:36

Onestamente non so cosa pensare, quale sia la soluzione giusta.

Se usi 3A allunghi tempo ma tieni libera presa per chi viaggia. Ma magari c'è uno con twizy ad esempio che rischia di aspettare una giornata intera.

Se carichi sulla 22 kW con caricatore da 7 magari la occupi per 5-6 ore, la sposti, ma hai fatto perdere mezza giornata a altro pur essendo libera altra presa 3A, e tu magari dopo aver spostata auto la metti nel parcheggio a fianco (libero), perché tanto ti fermi a lungo. E in pratica hai subito un disagio il cui unico risultato è stato di far subire un disagio anche a un altro.

Dovrebbero nascere molte colonnine solo lente come si leggeva sui lampioni. Questo eliminerebbe il problema.

Sicuramente scorretto caricare con limitazioni software, stile possibilità fornita da Tesla.
FV: 4,55 kW qcells G5 inverter zucchetti - https://www.solarmanpv.com/portal/Termi ... ?pid=71510 - PDC aria aria: 2 LG Quadro 1 LG wifi artcool

Avatar utente
bgmastro
Messaggi: 485
Iscritto il: 18/03/2019, 15:51
Località: roma
Veicolo: ioniq PHEV / eUP

Re: Quanto è corretto utilizzare cavo 3A se si ha anche tipo 2?

Messaggioda bgmastro » 04/06/2020, 14:12

stuch17 ha scritto:
bgmastro ha scritto:Personalmente

Vantaggi personali nessuno; forse solo il parcheggio assicurato per più tempo (turismo);


Ecco, questo è il comportamento da censurare assolutamente e da punire anche pesantemente.
MAI deve passare l'idea di parcheggio + pungo per "turismo" (e per cacchi propri)
Sennò con l'esiguità di colonnine, a breve sarà davvero dura poter ricaricare.

Non facciam, come al solito gli "italiani"!!

Peccato che hai tolto il resto del messaggio.
Per fare turismo da italiano, mi capita di occupare la 3a e al ritorno trovare occupata anche la type2;
in Italia fa 2 auto in carica contemporaneamente.
Se avessi occupato la type2 ci sarebbe stata una sola auto in carica.
Penso che lo spirito del 3d fosse un pò questo.
Il tuo intervento sottolinea il non tenere occupate inutilmente le colonnine, non quale scegliere. Ma credo sia fuori discussione
Beppe

Deen
Messaggi: 2634
Iscritto il: 21/08/2017, 15:17

Re: Quanto è corretto utilizzare cavo 3A se si ha anche tipo 2?

Messaggioda Deen » 04/06/2020, 14:16

mirko2016 ha scritto:Onestamente non so cosa pensare, quale sia la soluzione giusta.

Se usi 3A allunghi tempo ma tieni libera presa per chi viaggia. Ma magari c'è uno con twizy ad esempio che rischia di aspettare una giornata intera.

Infatti la cosa più sensata in realtà sarebbe che chi ha twizy o similari abbiano LORO l’adattatore 3A-tipo2... come infatti alcuni hanno

Se avessi un twizy sarebbe la prima cosa che comprerei
Ultima modifica di Deen il 04/06/2020, 14:17, modificato 1 volta in totale.



Torna a “Attrezzature e Accessori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti