Renault Zoe stacca il differenziale con il cavo ricarica "Schuko"

La vettura utilitaria realizzata dalla Renault a partire dal 2013: in pratica la versione ad alimentazione elettrica della Renault Clio.
neodany82
Messaggi: 2
Iscritto il: 14/12/2018, 17:27

Renault Zoe stacca il differenziale con il cavo ricarica "Schuko"

Messaggioda neodany82 » 14/12/2018, 17:43

Salve a tutti sono nuovo in questo forum,
premesso che prima della zoe ho avuto una audi etron e non ho mai avuto problemi di caricamento da casa adesso con questa zoe che ho preso da poco ho delle serie difficoltà.
Nel pacchetto della macchina (usata) era inclusa la wallbox da 7kw regolabile di e-station e ovviamente il cavo "schuko".
Per quanto riguarda le colonnine enel x riesco a caricare sempre senza mai un problema.
Per quanto riguarda la wallbox da casa invece (dopo un'attenta istallazione del mio elettricista di fiducia) la macchina non mette in carica con l'errore "carica impossibile" aprendo l'apparecchio si vede che va in protezione staccando la corrente.
Nella stessa presa di corrente invece con il cavo "Schuko" non riesco mai al primo colpo a far partire la carica, ma nel caso in cui ci riesca dopo circa 20 minuti salta il "salvavita", lo stesso dopo qualche giorno è stato cambiato con uno con curvatura di tipo C ma il problema non si risolve dopo mezz'ora stacca.
Qualcuno sa dirmi quale potrebbe essere il problema ed eventualmente come risolverlo?
Ve ne sarei grato.




Diego
Messaggi: 520
Iscritto il: 30/11/2017, 3:17

Re: Renault Zoe stacca il differenziale con il cavo ricarica "Schuko"

Messaggioda Diego » 14/12/2018, 19:45

ciao,
senza troppe info e senza esser un tecnico le 2 cause base sono
- messa a terra
- differenziale non adeguato
le specifiche non le ho sottomano ma son scritte sul manuale
per esperienza personale è + probabile sia un differenziale di una categoria sbagliata
la messa a terra è un problema + ricorrente nelle colonnine
zoe 2013 + upgrade > FV 3.2 kWp + accumulo 6.6 kWh > twizy 2012 > Monopattino Nilox DOC PRO > Bici elettrica CMS-F16 >

valbui
Messaggi: 132
Iscritto il: 16/11/2018, 18:24

Re: Renault Zoe stacca il differenziale con il cavo ricarica "Schuko"

Messaggioda valbui » 15/12/2018, 10:50

neodany82 ha scritto:Per quanto riguarda le colonnine enel x riesco a caricare sempre senza mai un problema.
Per quanto riguarda la wallbox da casa invece (dopo un'attenta istallazione del mio elettricista di fiducia) la macchina non mette in carica con l'errore "carica impossibile" aprendo l'apparecchio si vede che va in protezione staccando la corrente.
Nella stessa presa di corrente invece con il cavo "Schuko" non riesco mai al primo colpo a far partire la carica, ma nel caso in cui ci riesca dopo circa 20 minuti salta il "salvavita", lo stesso dopo qualche giorno è stato cambiato con uno con curvatura di tipo C ma il problema non si risolve dopo mezz'ora stacca.


Buongiorno neodany82,
come prima cosa fai verificare al tuo elettricista che la linea (o le linee) che usi per alimentare l'auto siano protette da differenziale di tipo A. La protezione magnetotermica deve proteggere cavo e carico (ma questo l'elettricista lo sa sicuramente).
Quando l'elettricista si riferisce al salvavita intende il differenziale, mentre quando parla di curva C parla della curva di intervento del magnetotermico: fatti spiegare bene cosa ha sostituito (in genere si usa sempre la curva C in casa, cosa avevi prima).
Infine ultima osservazione:
- se interviene il differenziale è un problema di dispersione verso terra o di intervento intempestivo del differenziale;
- se interviene l'interruttore magnetotermico è un problema di sovraccarico\corto circuito.

A presto
^-^-^ --- ^-^-^
I miei "elettrodomestici":
- 20 moduli Isofoton 150 Wp + 1 Sunny Boy 3000 SMA
- Atlantic Explorer 200L (pompa di calore per ACS)
- Nissan Leaf 30 kWh

marc
Messaggi: 50
Iscritto il: 03/04/2018, 18:05

Re: Renault Zoe stacca il differenziale con il cavo ricarica "Schuko"

Messaggioda marc » 15/12/2018, 15:39

Il differenziale più adatto per la ricarica di macchine elettriche dovrebbe essere il tipo B.
Non vorrei sbagliare, ma il tecnico che me l'ha montato mi ha detto che è la nuova direttiva di enel.
Nissan Leaf my2018 - 40kWh

valbui
Messaggi: 132
Iscritto il: 16/11/2018, 18:24

Re: Renault Zoe stacca il differenziale con il cavo ricarica "Schuko"

Messaggioda valbui » 15/12/2018, 18:20

marc ha scritto:Il differenziale più adatto per la ricarica di macchine elettriche dovrebbe essere il tipo B.
Non vorrei sbagliare, ma il tecnico che me l'ha montato mi ha detto che è la nuova direttiva di enel.


Buongiorno marc,
scusa ma non è così:
1. Enel (intendi E-Distribuzione?) non ha voce sugli impianti elettrici dopo il punto di consegna (ovvero per i nostri impianti dai morsetti del contatore);
2. Il differenziale di tipo B è costosissimo e non è obbligatorio (ma non vietato) per proteggere la linea che viene utilizzata per carica l'auto elettrica;
3. è invece obbligatorio (CEI ) installare un differenziale di tipo A.

Per i punti 2 e 3 sono scritti sulla CEI EN 61851-1 paragrafo 6.2, di cui ti riporto l'estratto:

6.2 Modi di carica di un EV
In tutte le modalità di carica è prescritto un dispositivo differenziale con caratteristiche almeno equivalenti a quelle del tipo A definito nella IEC 61008-1, o nella IEC 61009-1, o nella IEC/TR 60755 unito a un dispositivo di protezione dalle sovracorrenti.
NOTA 1
Alcune topologie elettriche del veicolo possono necessitare di una protezione supplementare sul veicolo.

Ti consiglio di contattare il tecnico e chiedergli spiegazioni.

A presto
^-^-^ --- ^-^-^
I miei "elettrodomestici":
- 20 moduli Isofoton 150 Wp + 1 Sunny Boy 3000 SMA
- Atlantic Explorer 200L (pompa di calore per ACS)
- Nissan Leaf 30 kWh


Avatar utente
claudio.amadori
Messaggi: 463
Iscritto il: 01/03/2016, 16:27

Re: Renault Zoe stacca il differenziale con il cavo ricarica "Schuko"

Messaggioda claudio.amadori » 15/12/2018, 19:13

valbui ha scritto:
scusa ma non è così:
1. Enel (intendi E-Distribuzione?) non ha voce sugli impianti elettrici dopo il punto di consegna (ovvero per i nostri impianti dai morsetti del contatore);
2. Il differenziale di tipo B è costosissimo e non è obbligatorio (ma non vietato) per proteggere la linea che viene utilizzata per carica l'auto elettrica;
3. è invece obbligatorio (CEI ) installare un differenziale di tipo A.

Per i punti 2 e 3 sono scritti sulla CEI EN 61851-1 paragrafo 6.2, di cui ti riporto l'estratto:

6.2 Modi di carica di un EV
In tutte le modalità di carica è prescritto un dispositivo differenziale con caratteristiche almeno equivalenti a quelle del tipo A definito nella IEC 61008-1, o nella IEC 61009-1, o nella IEC/TR 60755 unito a un dispositivo di protezione dalle sovracorrenti.
NOTA 1
Alcune topologie elettriche del veicolo possono necessitare di una protezione supplementare sul veicolo.


Ormai è un po' tutto obsoleto.

Suggerisco la lettura si questo documento, ormai di prossima pubblicazione.
http://www.assistal.it/content/uploads/ ... EI64-8.pdf

Comunque gli elettricisti dovrebbero sapere queste cose.

valbui
Messaggi: 132
Iscritto il: 16/11/2018, 18:24

Re: Renault Zoe stacca il differenziale con il cavo ricarica "Schuko"

Messaggioda valbui » 15/12/2018, 19:39

claudio.amadori ha scritto:
Ormai è un po' tutto obsoleto.

Suggerisco la lettura si questo documento, ormai di prossima pubblicazione.
http://www.assistal.it/content/uploads/ ... EI64-8.pdf

Comunque gli elettricisti dovrebbero sapere queste cose.

Ciao Claudio
il documento (ovvero la V5 della CEI 64-8) è in consultazione pubblica. Fino a che non diventa norma vale la V4 e la norma che ho citato.

A presto
^-^-^ --- ^-^-^
I miei "elettrodomestici":
- 20 moduli Isofoton 150 Wp + 1 Sunny Boy 3000 SMA
- Atlantic Explorer 200L (pompa di calore per ACS)
- Nissan Leaf 30 kWh

Avatar utente
claudio.amadori
Messaggi: 463
Iscritto il: 01/03/2016, 16:27

Re: Renault Zoe stacca il differenziale con il cavo ricarica "Schuko"

Messaggioda claudio.amadori » 15/12/2018, 20:43

valbui ha scritto:il documento (ovvero la V5 della CEI 64-8) è in consultazione pubblica. Fino a che non diventa norma vale la V4 e la norma che ho citato.


Ni, ormai la V5 non è più in consultazione e a breve verrà pubblicata come già hanno riportato autorevoli conferenzieri.
Poi, ho riportato la CEI, ma si potrebbero anche guardare le IEC (come la IEC 61851-1 terza edizione, oppure la IEC 60364-7-722: 2018).
Insomma, siamo un periodo di transizione ma a breve anche le norme italiana/europee si adegueranno a quello che in IEC è stato pubblicato da un pezzo.
Ciao

marcober
Messaggi: 2136
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59

Re: Renault Zoe stacca il differenziale con il cavo ricarica "Schuko"

Messaggioda marcober » 15/12/2018, 21:05

Claudio, dunque riassumendo, qale differenziale è piu corretto per essere "a norma futura" e avere meno problemi possibile con le schissinose Zoe?

valbui
Messaggi: 132
Iscritto il: 16/11/2018, 18:24

Re: Renault Zoe stacca il differenziale con il cavo ricarica "Schuko"

Messaggioda valbui » 16/12/2018, 8:35

claudio.amadori ha scritto:Ni, ormai la V5 non è più in consultazione e a breve verrà pubblicata come già hanno riportato autorevoli conferenzieri.
Poi, ho riportato la CEI, ma si potrebbero anche guardare le IEC (come la IEC 61851-1 terza edizione, oppure la IEC 60364-7-722: 2018).
Insomma, siamo un periodo di transizione ma a breve anche le norme italiana/europee si adegueranno a quello che in IEC è stato pubblicato da un pezzo.
Ciao

Buongiorno Claudio,
una norma, ha una data di entrata in vigore. Non si può applicare la norma solo perché è in inchiesta pubblica oppure perché sta per essere pubblicata.

Io mi sento di consigliare di utilizzare l'attuale V4 della CEI 64-8 oppure la IEC 61851-1 (l'avevo riportata nel mio post) che richiedono un differenziale 0,03A di classe A.

Se poi qualcuno volesse applicare la futura norma ecco l'estratto che ci interessa cosa dice:
>>
722.531.1 Dispositivi di protezione differenziale
Eccetto che per i circuiti che utilizzano la misura di protezione mediante separazione elettrica, tutti i punti di connessione devono essere protetti singolarmente mediante un dispositivo differenziale almeno di tipo A con corrente differenziale nominale di intervento non superiore a 30 mA.
Se la stazione di ricarica del veicolo elettrico è fornita di una presa a spina o di un connettore per il veicolo in accordo con la serie di norme CEI EN 62196, si devono prevedere le misure di protezione contro i guasti a terra in corrente continua, ad eccezione della situazione in cui tale protezione è fornita dalla stazione di ricarica.
Per tutti i punti di connessione le misure di protezione devono essere:
− Interruttori differenziali di tipo B;
− Interruttori differenziali di tipo A e un idoneo dispositivo che assicuri l’interruzione dell’alimentazione in caso di corrente di guasto in c.c. superiore a 6 mA.
Gli interruttori differenziali devono essere conformi alle Norme CEI EN 61008-1, CEI EN 61009-1, CEI EN 60947-2 o CEI EN 62423.

Gli interruttori differenziali devono interrompere tutti i circuiti attivi.
<<

Ovvero non differisce molto da quanto è in vigore adesso, a parte "un idoneo dispositivo che assicuri l’interruzione dell’alimentazione in caso di corrente di guasto in c.c. superiore a 6 mA".
Tu Claudio (o qualcun'altro del forum) sai che cosa intendono quelli del comitato 64?

A presto
^-^-^ --- ^-^-^
I miei "elettrodomestici":
- 20 moduli Isofoton 150 Wp + 1 Sunny Boy 3000 SMA
- Atlantic Explorer 200L (pompa di calore per ACS)
- Nissan Leaf 30 kWh



Torna a “Renault Zoe”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 0 ospiti