Svelata la nuova Peugot e208

Dotata di batteria da 50 kWh sotto il pianale che consente fino a 340 km di autonomia, secondo il nuovo ciclo omologativo WLTP
Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 10261
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Svelata la nuova Peugot e208

Messaggioda marco » 25/02/2019, 20:08

Sezione creata e thread spostatovi dentro ;-)


Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp


polianto
Messaggi: 1227
Iscritto il: 22/09/2016, 12:05

Re: Svelata la nuova Peugot e208

Messaggioda polianto » 25/02/2019, 20:53

Molto bella, se verrà confermato il prezzo sotto i 30k€ potrebbe seriamene diventare la mia prossima auto in anticipo su previsto.
Sto riempiendo pian pianino il salvadanaio in attesa dell'evento ma meno costerà meno dovrò portare pazienza...
Anche se a me basterebbe una versione con la batteria più piccola se proporzionalmente meno costosa.

Secondo la rivista AlVolante sarà in vendita in Italia da settembre 2019.

Ciao Antonio
VW e-UP! detta EPPA

Avatar utente
carlo-giuseppe.cason
Messaggi: 30
Iscritto il: 16/11/2018, 22:50

Re: Svelata la nuova Peugot e208

Messaggioda carlo-giuseppe.cason » 25/02/2019, 21:58

Dico la mia sui prezzi.
Sono sorpreso delle liste di attesa delle EV più appetibili.
Si diceva che si sarebbero usati i profitti sulle fossili per coprire gli investimenti necessari alla transizione verso l'elettrico.
Avevo dubbi su questo, ad esempio chi gli investimenti sull'elettrico non li vuole fare "tira a campare" sul prezzo delle fossili.
Colui che vuole la fossile al prezzo più basso (quasi tutti, vedere dopo) si butta lì (vedere le pubblicità FIAT, sono anni che battono solo sul prezzo, in TV non mostrano più nemmeno l'auto da vendere, infatti FIAT non investe neppure più quello che serve per tenere in vita le fossili, vedete la Panda che è rimasta uguale al 2011, passando da 4 stelle a 0 stelle in sicurezza…), non si butta su chi fa pagare di più la fossile per investire sull'elettrico.
In pratica, costui vuole la fossile al prezzo più basso (perché poi la tiene quasi sempre a marcire in strada, a volte non potendo neppure usarla per "manifesto inquinamento"...) quindi per lui conta solo il prezzo e, come si dice, "fottesega" dell'elettrico, tutto ciò fino a quando l'elettrico costerà meno del fossile, a quel punto ci si butterà a pesce ma si troverà col cerino in mano (la fossile marcita in strada e invendibile...), in ogni caso per puntare a costui (e da noi sono tanti) non conviene investire sull'elettrico facendolo pagare a chi compra le fossili.
In altre parole, di solito gli investimenti per lo sviluppo di nuove tecnologie le pagano sempre gli "early adopters", così sembra essere anche per l'elettrico.
Tornando alle liste d'attesa, per l'appunto la Hyundai ha immediatamente alzato il prezzo della Kona sul finire dello scorso anno.
Una dirigenza Hyundai lungimirante userebbe questi profitti per prepararsi alla produzione elettrica di massa futura, quindi coloro che sono ora in lista d'attesa andrebbero considerati gli "early adopters".
Tesla ha fatto la stessa cosa in passato, partendo da un target più alto.
SI potrebbe pensare che FCA abbia stoppato lo sviluppo delle fossili per accantonare i guadagni in vista di futuri investimenti "all in" sulle elettriche ma io non ci credo, prima di tutto mi sembra difficile fare una transizione completa dall'oggi al domani, poi FCA ha da poco distribuito dividendo, quindi non vuole accantonare ma remunerare gli azionisti e/o alzare "fittiziamente" i guadagni in vista di una vendita futura al migliore offerente (in questo senso vendere Magneti Marelli, fornitore di punta in Formula E, è un altro indizio importante…).
VW invece dice che sta già investendo molto per ottenere una produzione di massa a partire dall'anno prossimo, vedremo se è vero e vedremo se la scommessa degli alti volumi da subito ("quasi" da subito, la e-Golf provata da TeslaBjorn sembra migliore della Leaf pur essendo derivata da una fossile, quindi VW potrebbe saperci davvero fare sull'elettrico…) pagherà.

mirko2016
Messaggi: 962
Iscritto il: 23/08/2018, 20:03
Località: Alba

Re: Svelata la nuova Peugot e208

Messaggioda mirko2016 » 26/02/2019, 6:29

In base a cosa dici che la e-golf sembra migliore della leaf? Poi della nuova o della vecchia leaf?
FV: 4,55 kW qcells G5 inverter zucchetti :

https://www.solarmanpv.com/portal/Termi ... ?pid=71510

PDC aria aria: 2 LG Quadro 1 LG wifi artcool

Corra
Messaggi: 31
Iscritto il: 19/11/2017, 21:56

Re: Svelata la nuova Peugot e208

Messaggioda Corra » 26/02/2019, 6:54

Ciao Mirko , Carlo ha scritto riferendosi al video della prova di TeslaBjorn , la leaf non fa una bellissima figura con la temperatura delle batterie e confrontata con la Golf rimane sempre indietro. Video fatto molto bene da vedere.


Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 10261
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Svelata la nuova Peugot e208

Messaggioda marco » 26/02/2019, 7:33

Manuel ha scritto:Si potrebbe arrivare ad un punto in cui i profitti verranno per la stragrande maggioranza dalle elettriche, esattamente il contrario di adesso... Chi sarà furbo e previdente deciderà di convertire tutta la produzione all'elettrico il più rapidamente possibile, chi non lo farà rischierà grosso. Mi sa che non tutti riusciranno a gestire la situazione abbastanza bene da poter sopravvivere...


C'è da aggiungere però un aspetto non ancora citato che va a sballare un po' il tuo ragionamento: le termiche possono venderle accontentandosi di incassare meno subito perché poi guadagnano coi tagliandi, manutenzioni, rotture ecc.
Con l'elettrico devi guadagnare tutto e subito perché poi non lo rivedi più, un po' come se vendessi un televisore.
Questo aspetto è ancora da capire bene come gestire, soprattutto in ottica sopravvivenza concessionari, officine ecc., anche perché se loro non sopravvivono e poi ti capita un raro problema, chi ti aggiusta l'auto? Però mica possono sopravvivere aggiustando un auto all'anno...
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

marcober
Messaggi: 3327
Iscritto il: 17/05/2017, 10:59
Veicolo: Zoe Q90
Contatta:

Re: Svelata la nuova Peugot e208

Messaggioda marcober » 26/02/2019, 8:24

carlo-giuseppe.cason ha scritto:Tesla ha fatto la stessa cosa in passato, partendo da un target più alto..


Tesla non ha renvestito profitti delle serie S sula serie M..semplicemente perche non ha mai prodotto profitti 8-)
Lo ha dovuto fare solo per dimostrare di saperlo fare.
Ora sulla serie M probabilmente farà profitti dato che gli costa meno e ne fa di più.

Fiat ha semre dichiarato che sulle 500e fa perdite , non profitti.

Secondo me nessuno oggi fa profitti su auto elettrica..salvo forse Renault..che cerca di farla costare poco (è davvero basica) e guadagna dal noleggio batterie (siccome è tecnologia cara, te la fa pagare in parte mentre la usi...mossa furba)

Con l'elettrico devi guadagnare tutto e subito perché poi non lo rivedi più,

temo sia un mito che sarà sfatato da uh amaro risveglio.
Oggi sulle auto le componenti piu soggette a guasto sono la parte elettronica che gestisce la meccanica..la scheda motore, la scheda del cambio, etc
Sulle elettriche sparisce la parte piu consoidata e meno soggetta a guasti, ma aumenta la parte elettrica di potenza ...molti posssessori Zoe iniziano ad avere problemi con il gruppo motore/inverter...robetta da 4000 euro ...e se ci fai caso da 2 anni le Zoe escono con DUE anni di garanzia e non piu 5 sul motore/generatore/inverter.
Vedremo cosa fara la Pegeout su questo punto...ma per ora auto senza manutenzione resta un sogno.
Leggo sul sito dei teslari che anche per loro i problemi tecnici non mancano..e che prezzini!
ZOE Q90
FV: 15 kW Sunpower
Riscaldamento: PDC

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 10261
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Nissan Leaf
Contatta:

Re: Svelata la nuova Peugot e208

Messaggioda marco » 26/02/2019, 8:37

Ah, se cominciano a lavorare di obsolescenza programmata siamo fritti... anche perché su quelle componenti lì possono metterci mano solo loro, mica la vecchia officina generica dietro casa: vedremo. Per il momento le mie esperienze in merito rimangono più che positive.
Nissan Leaf 24 kWh > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Avatar utente
selidori
Messaggi: 5572
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Svelata la nuova Peugot e208

Messaggioda selidori » 26/02/2019, 9:27

Concordo che le elettriche si romperanno come e più delle termiche.
Da che mondo e mondo infatti le prime serie erano sovrabbondanti in produzione, mai poi si comincia a levare strati per ridurre i costi le e cose durano meno.
Inoltre la ZOE ha un numero di guasti piuttosto elevato, ad oggi, anzi a dirla tutta non ricordo nessun modello che non abbiamo avuto qua in rassegna con un difetto particolare e si che sono veramente poche le auto vendute.
Ultima modifica di selidori il 26/02/2019, 11:18, modificato 1 volta in totale.
AUTO ELETTRICHE: Immatricolazioni | gamma | agevolazioni | circuiti
MOBILITA ELETTRICA: Eventi |

luctun
Messaggi: 222
Iscritto il: 11/08/2017, 10:10

Re: Svelata la nuova Peugot e208

Messaggioda luctun » 26/02/2019, 10:02

C'è una cosa che mi lascia sempre perplesso quando si confrontano auto elettriche e termiche: si considerano costi e pesi delle prime e mai delle seconde. Ok, le batterie pesano e costano. Ma il blocco motore non pesa e non costa? Il serbatoio benzina non ha un peso importante? La frizione ed il cambio non hanno un costo?
Perché quindi quando si ragiona di costo delle auto elettriche si parte dall'equivalente termico si aggiunge solo?

Detto questo, la e208 in foto me gusta mucho



Torna a “Peugeot e-208”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti