Batterie Model 3 NMC (nichel manganese cobalto) vs LFP (litio ferro fosfato)

L'ultima berlina di casa Tesla con prezzo "popolare" ed autonomia da 350km
Regole del forum
Parlare di un solo e singolo argomento per discussione, nella sezione più corretta e con un titolo chiaro e descrittivo, evitando i fuori tema | Evitare di citare tutto il testo di un precedente messaggio, ma lasciare solo il minimo indispensabile usando questo sistema | Utilizzare le unità di misura corrette, in particolare i kW per la potenza e i kWh per l'energia, di cui è spiegata la differenza qui | Leggere il regolamento completo che è visibile qui
Avatar utente
JacobLocke
Messaggi: 1998
Iscritto il: 30/06/2019, 3:59
Località: Germania
Veicolo: Renault Zoe 41 kWh

Batterie Model 3 NMC (nichel manganese cobalto) vs LFP (litio ferro fosfato)

Messaggioda JacobLocke » 08/02/2021, 14:27

Salve a tutti :mrgreen: apro sta post perché recentemente ho seguito molto la vicenda delle nuove Tesla prodotte in Cina che montano le nuove batterie LFP che avrebbero riscontrato alcuni problemi come sofferenza al freddo e velocità di ricarica molto inferiori nella parte bassa della batteria rispetto alle batterie agli ioni di litio con il cobalto che almeno ad ora, sembra soffino meno il freddo e sembra possano caricare a velocità decisamente superiori rispetto le nuove LFP.
7ABBFDC1-A2FF-49B4-9B59-661C25EA1C3C.png
7ABBFDC1-A2FF-49B4-9B59-661C25EA1C3C.png (422.16 KiB) Visto 642 volte
curva con le nuove batterie...

EC67CF75-DAFD-4B40-B6F5-E71C579C1DEA.png
EC67CF75-DAFD-4B40-B6F5-E71C579C1DEA.png (1.29 MiB) Visto 642 volte


C6525439-58C1-48EC-9A4E-E0723CF7EA6E.png
C6525439-58C1-48EC-9A4E-E0723CF7EA6E.png (432.58 KiB) Visto 642 volte

Curva con le batterie precedenti...

Io inizialmente criticai ste nuove batterie per il peso un po’ superiore a parità di kWh rispetto le batterie precedenti e per le velocità di ricarica più basse e le sofferenze a temperature basse.

Adesso dopo essermi informato un po’ ho cambiato idea...

7484E086-7C72-44DB-80C9-C2A9A1AF4746.jpeg
7484E086-7C72-44DB-80C9-C2A9A1AF4746.jpeg (789.45 KiB) Visto 642 volte


Ho scoperto alcune coserete interessanti sulle nuove batterie...
A985C088-2005-41C6-A81F-E5AA218544B7.jpeg
A985C088-2005-41C6-A81F-E5AA218544B7.jpeg (358.04 KiB) Visto 642 volte


Quindi somma, può avere molti più cicli di carica e scarica fino al 90% senza subire perdite di rilievo, può quindi durare molto più a lungo, può stare ad alte temperature senza rischiare di incendiarsi e di rilasciare sostanze nocive nell‘ambiente.... costano meno per l’assenza del cobalto e soprattutto sono più ecologiche.... certo aggiungi peso però non più di tanto...

Ora visto che ste batterie hanno bisogno di un tempo di rodaggio può essere che in futuro con degli aggiornamenti possano aumentare la velocità di ricarica.... un po’... magari non c’è bisogno di arrivare ai livelli di prima con 170 kW su Ionity, ma può essere che si potrà tenere una velocità più bassa magari sui 120-100 kW ma più a lungo e quindi si avrà una curva più piatta ma più costante che alla fine ti permetta di caricare in 20/30 una buona quantità di energia.


Se si ragiona sul momento ci si fa prendere dalla velocità di ricarica più lenta di prima e la scomodità della cosa, i 100 kg in più.... però poi pensandoci ci guadagni sul lungo periodo perché la macchina ti durerà molto di più, terrà la sua capacità totale molto più a lungo la batteria e potrai farlo molte più cariche complete o quasi senza paura del degrado... e poi stai con il pensiero che hai una batteria molto meno inquietante delle precedenti... tutto sommato se troveranno il modo di aggirare un po’ il problema del freddo e della velocità di ricarica facendola migliorare un po’... può essere un buon compromesso... perché con le vecchie si da nuove te le godi e carichi più veloce ma tra 5 anni magari vedi che hai già perso un 10% di autonomia e sai che più va avanti è peggio è, dopo gli 8 anni stai con L’ansia che la batteria parta e la garanzia non vale più invece queste batterie LFP..... da quel che ho capito potrebbero durare anche 15 anni senza particolari problemi di degrado..... se la si guarda alla lunga la cosa cambia.... non dico sia certo la batteria definitiva ma può essere un buon compromesso :mrgreen:

PS il video da cui ho preso le curve di ricarica delle 2 Tesla SR+ è questo: https://youtu.be/Aj94FfjN40o




Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 21165
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: Batterie Model 3 NMC (nichel manganese cobalto) vs LFP (litio ferro fosfato)

Messaggioda marco » 08/02/2021, 17:06

Quindi monta ora le LiFePO4? Sono quelle che montano anche le mie moto Zero e per il momento nulla da dire... paiono molto longeve ed infatti Zero da delle garanzie esagerate in termini di km percorsi, praticamente impossibili da raggiungere in moto: vediamo se invece negli anni si accentuerà il calo, ma la mia moto vecchia è entrata nel 6° anno e non noto grandi cali (a occhio, non ho altri strumenti per misurare SoH)
Opel Corsa-e (ex Nissan Leaf 24 kWh) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Avatar utente
JacobLocke
Messaggi: 1998
Iscritto il: 30/06/2019, 3:59
Località: Germania
Veicolo: Renault Zoe 41 kWh

Re: Batterie Model 3 NMC (nichel manganese cobalto) vs LFP (litio ferro fosfato)

Messaggioda JacobLocke » 08/02/2021, 17:22

Quindi monta ora le LiFePO4?


Sembrerebbe di sì...

004D7965-09D4-419B-BB75-6157496CEAED.jpeg
004D7965-09D4-419B-BB75-6157496CEAED.jpeg (826.61 KiB) Visto 615 volte


Anche se da quel che ho capito sarebbe una minoranza del totale delle M3 prodotte a montarle.

Albert
Messaggi: 145
Iscritto il: 04/03/2017, 12:40

Re: Batterie Model 3 NMC (nichel manganese cobalto) vs LFP (litio ferro fosfato)

Messaggioda Albert » 09/02/2021, 7:38

Sono possesore, da metà dicembre, di M3 sr+ con batterie LFP.
Il discorso non è semplicissimo, ci siamo ritrovati a ritirare queste auto con il freddo ed effettivamente i primi test di ricarica rapida, ai suc, davano risultati deludenti, a volte non si superavano i 40kW.
Il problema non è che queste batterie caricano lente, ma che hanno bisogno di essere calde per caricare veloce. Così mi sono installato Scan my tesla ed ho fatto un po' di prove. Con batterie a 40 gradi l'auto raggiunge anche i 150kW di picco e i tempi di ricarica sono simili alle batterie agli ioni di litio. Ora il problema è portare in temperature queste batterie quando le temperature sono basse. Voci di corridoio dicono che Tesla ci stia lavorando con un aggiornamento specifico per sistemare la cosa. Altro problema che hanno riscontrato alcuni utenti, io no, è il bms mal calibrato e quindi non riuscire a caricare al 100%. Ma con qualche ciclo di carica e scarica il problema si sta risolvendo.
Ora parliamo dei vantaggi di queste batterie: possibilità di caricarle ogni qual volta che si vuole al 100% senza arrecargli danni, la velocità di ricarica da 80 al 100% è molto più elevata rispetto alle altre batterie, quindi permette di sfruttare appieno la capacità. Inoltre dovrebbero essere più longeve con maggiori cicli.
Sabato abbiamo fatto un test al suc di Vicenza, vedrete il video sul canale youtube di Andrea Baccega ( https://www.youtube.com/channel/UCiUU7W ... spv60pLQ9w ) Giovedi, dove abbiamo svolto proprio una prova.

Avatar utente
richiurci
Messaggi: 420
Iscritto il: 30/05/2017, 8:56

Re: Batterie Model 3 NMC (nichel manganese cobalto) vs LFP (litio ferro fosfato)

Messaggioda richiurci » 09/02/2021, 8:50

Questa non la sapevo!

Ho comprato 72 celle LiFeYPO4 nell'ormai lontano 2013, e pensavo fossero celle ormai superate proprio per la minore densità energetica.

In 7 anni ne ho potuto verificare la sicurezza intrinseca rispetto ad altre chimiche: non si gonfiano se sovraccaricate in maniera leggera, non si danneggiano bruscamente in caso di sovrascarica, è praticamente impossibile fargli prendere fuoco.

Una cella danneggiata per colpa mia ha sopportato tranquillamente le correnti di carica e soprattutto scarica del veicolo, e alla successiva autopsia nonostante fosse a 0V non aveva segni di surriscaldamento o degrado evidenti.

Se interessano un po' di grafici e test ecco due miei articoli ormai storici
https://www.electroyou.it/richiurci/wik ... o-lifeypo4

https://www.electroyou.it/richiurci/wik ... o-50000-km

e prossimamente riporterò i risultati del mio ultimo test dopo 7 anni e 90000km, con una stima della "Round trip efficiency"
Ultima modifica di richiurci il 16/02/2021, 21:46, modificato 1 volta in totale.
i miei articoli su veicoli elettrici, batterie, risparmio energetico e altro
https://www.electroyou.it/richiurci/wik ... i-articoli


Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 21165
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: Batterie Model 3 NMC (nichel manganese cobalto) vs LFP (litio ferro fosfato)

Messaggioda marco » 09/02/2021, 9:14

Strano che sulle moto siano presenti da anni, mentre sulle auto cominciano a metterle solo adesso? :o

Albert ha scritto:Con batterie a 40 gradi


Tu pensa che con Corsa-e non sono mai riuscito a arrivare neanche ai 30°C, pur scaricandola quasi a Zero e ricaricando con picchi di 86 kW. Vero che siamo in inverno...
Opel Corsa-e (ex Nissan Leaf 24 kWh) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Avatar utente
carlo.marchesini
Messaggi: 1051
Iscritto il: 23/05/2018, 18:34

Re: Batterie Model 3 NMC (nichel manganese cobalto) vs LFP (litio ferro fosfato)

Messaggioda carlo.marchesini » 09/02/2021, 9:21

Brava Tesla. Niente cobalto. Meno inquinamento nella produzione della batteria. Minor costo. Maggiore durata. Maggiore possibilità di accesso alla mobilità elettrica.
Di fronte a tutto questo, una minor velocità di ricarica in determinate condizioni conta per me 0.

Avatar utente
JacobLocke
Messaggi: 1998
Iscritto il: 30/06/2019, 3:59
Località: Germania
Veicolo: Renault Zoe 41 kWh

Re: Batterie Model 3 NMC (nichel manganese cobalto) vs LFP (litio ferro fosfato)

Messaggioda JacobLocke » 09/02/2021, 9:22

Il problema non è che queste batterie caricano lente, ma che hanno bisogno di essere calde per caricare veloce. Così mi sono installato Scan my tesla ed ho fatto un po' di prove. Con batterie a 40 gradi l'auto raggiunge anche i 150kW di picco e i tempi di ricarica sono simili alle batterie agli ioni di litio. Ora il problema è portare in temperature queste batterie quando le temperature sono basse. Voci di corridoio dicono che Tesla ci stia lavorando con un aggiornamento specifico per sistemare la cosa.


Speriamo, sarebbe una gran cosa... comunque quello che si è sempre detto, sul caldo, che sia il nemico vero delle batterie...
7B0188A5-3B32-4DBB-A1D9-31B4619BFA0B.jpeg
7B0188A5-3B32-4DBB-A1D9-31B4619BFA0B.jpeg (195.96 KiB) Visto 521 volte

in sto caso decadrebbe tutto perché ste batterie anche se le porti a 80-100 gradi non gli arrechi alcun danno se ho capito bene...

robertocr
Messaggi: 382
Iscritto il: 31/08/2019, 13:17
Località: Ferrara

Re: Batterie Model 3 NMC (nichel manganese cobalto) vs LFP (litio ferro fosfato)

Messaggioda robertocr » 09/02/2021, 9:48

carlo.marchesini ha scritto:Brava Tesla. Niente cobalto. Meno inquinamento nella produzione della batteria. Minor costo. Maggiore durata. Maggiore possibilità di accesso alla mobilità elettrica.
Di fronte a tutto questo, una minor velocità di ricarica in determinate condizioni conta per me 0.


Il cobalto viene estratto assieme al nickel, quindi non inquini in piu' (perche' il nickel ti serve comunque...)

Albert
Messaggi: 145
Iscritto il: 04/03/2017, 12:40

Re: Batterie Model 3 NMC (nichel manganese cobalto) vs LFP (litio ferro fosfato)

Messaggioda Albert » 09/02/2021, 10:04

marco ha scritto:Strano che sulle moto siano presenti da anni, mentre sulle auto cominciano a metterle solo adesso? :o

Albert ha scritto:Con batterie a 40 gradi


Tu pensa che con Corsa-e non sono mai riuscito a arrivare neanche ai 30°C, pur scaricandola quasi a Zero e ricaricando con picchi di 86 kW. Vero che siamo in inverno...

Devi considere che la potenza del motore tesla è di 238kW circa, più del doppio di quello di corsa-e, quindi con accelazioni bruche riesce a sviluppare molto calore.
Detto questo le batterie lfp hanno veramente bisogno di essere calde per caricare veloce, ma anche su una fast enel se hai la batteria fredda rischi di caricare a 25kW



Torna a “Tesla Model 3”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti