Pagina 1 di 1

I gestori di colonnine come fanno ad accaparrarsi i clienti ?

Inviato: 10/02/2019, 18:57
da LucaCassioli
devo ancora capire come faccio a sapere quale mappa devo usare per trovare una colonnina di ricarica... So che esiste tipo una decina di gestori diversi, ognuno con una tessera diversa.... ma quindi ognuno di loro ha una sua mappa diversa perchè non c'è il roaming?!?
C'è un sito che elenca TUTTI i fornitori d'italia, con relativi link e mappe?
Non posso continuare ad affidarmi a voci di corridoio: "quest'app è più bella", "guarda che fico 'sto sito", "qui vai sicuro"....
Non c'è nessuno che ha provato a fare un po' di chiarezza?
Un sito ufficiale, che magari spiega anche cos'è il roaming, chi ha aderito e chi no, dove compro le tessere, che costi hanno gestori diversi.

Conosco nextcharge e chargemap, ma non rispondono alla mia domanda, si limitano a elencare un guazzabuglio di colonnine. E se volessi sapere oggi quante colonnine da 50 kW ha il gestore pincopallino in un'area x?
Voglio dire: i vari gestori come fanno ad accaparrarsi i clienti ? Si affidano al passaparola e alla speranza nei lavori opensource degli altri?!?

Re: I gestori di colonnine come fanno ad accaparrarsi i clienti ?

Inviato: 10/02/2019, 19:05
da gianni.ga
Su nextcharge ci sono i filtri.

Re: I gestori di colonnine come fanno ad accaparrarsi i clienti ?

Inviato: 10/02/2019, 19:30
da selidori
LucaCassioli ha scritto:Non c'è nessuno che ha provato a fare un po' di chiarezza?
http://www.selidori.com/ev/circuiti

Re: I gestori di colonnine come fanno ad accaparrarsi i clienti ?

Inviato: 11/02/2019, 11:03
da marco
LucaCassioli ha scritto:i vari gestori come fanno ad accaparrarsi i clienti ?


Hai messo un titolo generico ma poi hai domandato tutt'altra cosa, comunque ho rinominato (delle volte il titolo conviene scriverlo dopo aver scritto il corpo del testo, o perlomeno riguardarlo per poi editarlo dopo)

Tornando a tema, il settore è nuovo e in evoluzione, per cui si parte con il procacciare i clienti nella maniera classica per poi cercare di fornire dei servizi che allo stato attuale non esistono, così da aumentare la visibilità e cercare di prendersi la fetta della torta più grande possibile.