Pagina 1 di 2

Pannelli fotovoltaici portatili

Inviato: 27/10/2017, 9:42
da andrea.pasquini
Ciao a tutti,

in previsione dell'acquisto di un'auto elettrica, sto pensando a delle soluzione di autoricarica portatili.

Per ora, ho la fortuna di lavorare in un'azienda che ha un parcheggio chiuso, quindi la mia idea è quella di comprare dei pannelli fotovoltaici da circa 300W e ricaricare durante la sosta in azienda l'autovettura.

E fattibile come cosa? Di cosa ho bisogno oltre al pannello? :geek:

Grazie mille,

A.

Re: Pannelli fotovoltaici portatili

Inviato: 27/10/2017, 9:58
da Miky
dipende che auto vuoi prendere...

Re: Pannelli fotovoltaici portatili

Inviato: 27/10/2017, 11:03
da andrea.pasquini
Renault zoe in primis altrimenti Nissna leaf da 22Kw una e 24kw l'altra.

Re: Pannelli fotovoltaici portatili

Inviato: 27/10/2017, 11:58
da marco
andrea.pasquini ha scritto:da 22Kw una e 24kw l'altra.


Intendi kWh suppongo, giusto? Occhio ad usare le unità di misura corrette sennò non ci capiamo più nulla :lol:

Re: Pannelli fotovoltaici portatili

Inviato: 27/10/2017, 12:05
da andrea.pasquini
Si certo :) perdonate voi io sono proprio imbranato.

Re: Pannelli fotovoltaici portatili

Inviato: 27/10/2017, 12:18
da selidori
Sostanzialmente l'idea mi sa non ha senso a meno che proprio studi bene la cosa.
La parola PORTATILI mi fa pensare che la cosa non sia possibile: infatti essi sono pure meno efficienti dei fissi che già richiederebbero un'area esposta (e ben soleggiata e per tante ore al giorno) di almeno 15 mq (così ottieni 1.5 kW di energia, ancora molto poco, ma è il minimo per poter caricare la Leaf che vuole minimo 6 ampere (1.2 kW) per avviare la ricarica (forse in DC puoi dargli meno, avendo anche meno conversioni, ma il prezzo di una stazione DC sale di molto)).

Tu parli però già di 300W, quindi hai già forse qualcosa in mente. Ovviamente saranno 300W massimi, quindi non ne bastano 5 ma forse qualcuno di più per avere realmente 1.5kW, oltre a tutte le perdite delle conversioni successive.

La vedo piuttosto dura, a meno che non prevedi anche uno storage locale che ad esempio ti può dare una mano nei giorni in cui non prelievi (probabilmente sabato e domenica).

Ti consiglio anche questa (immodesta) lettura, che non è esattamente il tuo argomento, ma molti concetti e calcoli sono riutilizzabili, almeno per partire e farsi qualche idea: https://problemidiricarica.wordpress.co ... elettrica/

Nota molto importante: non ci hai detto di dove sei.
In Sicilia è tutto più facile, in Trentino tutto più difficile (anche per le montagne...).

Re: Pannelli fotovoltaici portatili

Inviato: 27/10/2017, 12:36
da Deen
Io la vedo un po' dura... Anche se il pannello lavorasse a pieno regime la ricarica a fine giornata sarebbe irrisoria...
Ma scusa, hai per caso chiesto alla tua azienda la possibilità di ricaricare la tua macchina in una normale presa? Molte aziende non hanno problemi a farlo... Anzi, se hanno una visione eco-friendly dovrebbero pure essere orgogliose di farlo (e all'occhio dei clienti è sempre un qualcosa in più)

Re: Pannelli fotovoltaici portatili

Inviato: 27/10/2017, 13:02
da selidori
Mi era sfuggita questa parte:
andrea.pasquini ha scritto:Di cosa ho bisogno oltre al pannello? :geek:
Avrai bisogno di un DC-AC inverter, cioè un apparato che presa la corrente continua dei pannelli, la converta in corrente alternata da dare in pasto all'auto (che a sua volta ha batterie in corrente continua, quindi sarebbe bello come dicevo trovre un DC-DC converter alla bisogna, ma siccome solo la licenza chademo costa sui 4000 euro, non penso tu possa cavartela con un prodotto a meno di 8000 euro).

Purtroppo anche il DC-AC converter non sarà economico.
Dovrà supportare ovviamente i 1500watt di cui dicevamo ma sopratutto dovrà farlo per le ore di insolazione (quanto? 5 o 6 ore?).
Un qualcosa tipo questo: http://www.alimentatorishop.com/epages/ ... 2kQAvD_BwE

Alla sua uscita poi dovrai prevedere cosa mettere, se una normale shuko femmina con cui collegherai il caricatore portatile dell'auto od una wallbox facendo il lavoro più evoluto. Sarebbe anche bello che prendessi una wallbox di tipo intelligente che sappia dunque modificare le richieste energetiche da entrambi i lati (ricordati che a monte hai una fonte scostante di energia, il fotovoltaico) e secondo me si aggiungono altri buoni 2000 euro per tale richiesta.

Purtroppo anche così non son sicuro che poi tutto funzioni; infatti ti mancherebbe l'isolamento di terra che quegli inverter ricostruiscono abbastanza male e quindi la ricarica potrebbe non partire.

Come detto la vedo dura.

Re: Pannelli fotovoltaici portatili

Inviato: 27/10/2017, 13:14
da andrea.pasquini
Grazie mille delle risposte.

Se fosse stata un'idea geniale probabile avrebbe sviluppata qualcun altro :D

Vi ringrazio!

Quindi la nissan leaf con pannello solare come è strutturata?

Re: Pannelli fotovoltaici portatili

Inviato: 27/10/2017, 15:28
da marco
andrea.pasquini ha scritto:Quindi la nissan leaf con pannello solare come è strutturata?


Che ti tiene carica la batteria dei servizi, quando c'è il sole... nulla di più :D