Pagina 1 di 1

Perché non riscaldiamo le nostre case con l'energia geotermica?

Inviato: 02/02/2019, 18:46
da marco
Parlavo poco fa con il papà di un amico di mio figlio, e fra una chiacchiera e l'altra si parlava di energia geotermica. E' un'energia disponibile dappertutto, rinnovabile ed apparentemente neanche troppo costosa. Da come mi ricordo d'aver letto in giro, si tratta di scavare un pozzo dove poi far girare un fluido da utilizzare per lo scambio di calore. Mi pare d'aver visto anche delle case in giro su internet che già utilizzano questa tecnologia, ma forse dei prototipi in qualche paese sperduto.

Cosa mi sfugge? Perché non la stiamo utilizzando ovunque? E' il solito problema di vecchiume tecnologico, permessi e quant'altro oppure vi sono dei motivi più rilevanti? Qualcuno ha info in merito? Forse si può utilizzare in alcuni territori e non in altri?

Qui da me il pozzo c'è, da cui estraiamo l'acqua ed in effetti è fredda, ma credo che si tratti di andare alla giusta profondità perché più andiamo giù e per forza di cose la terra è sempre più calda (il nucleo è metallo fuso che ruota a forte velocità, e causa fra l'altro del campo magnetico terrestre.. ed ho detto tutto :D ). Vero che il nucleo è lontano, ma per scaldare le nostre case mica servono migliaia di gradi, per cui possiamo fermarci molto più vicini alla superficie.

Re: Perché non riscaldiamo le nostre case con l'energia geotermica?

Inviato: 02/02/2019, 20:23
da gianni.ga
Questa è l'idea che mi sono fatto con le mie scarse competenze scientifiche.
In assenza di falde geotermiche, si tratterebbe di una specie di pompa di calore che anzichè fare lo scambio con dell'aria gelida a 5 gradi fa lo scambio con acqua un po' meno gelida.
Se il cop di una buona pdc è 3, se la falda è abbastanza calda può essere di 5. 0, ma la differenza se la mangia il maggior costo di installazione.
L'energia geotermica conviene se la temperatura dell'acqua è di almeno 40 gradi per far funzionare senza pompa di calore un pavimento radiante in una casa ben isolata.
Ma come ho scritto in un altro post, se la casa è ben isolata il costo del riscaldamento è irrisorio.

Re: Perché non riscaldiamo le nostre case con l'energia geotermica?

Inviato: 02/02/2019, 22:49
da mirko2016
Oltre al maggior costo di installazione la differenza viene assorbita dal funzionamento delle pompe.

Inoltre con il sistema di PDC e riscaldamento radiante a soffitto pavimento o muri è sufficiente il fotovoltaico a coprire i consumi. Un sistema geotermico lo metteresti su una casa in costruzione o pesante ristrutturazione, con il costo dell'impianto (per una vasca raccolta acque piovane hanno chiesto 10000 euro a un collega, quello costerebbe di più penso) secondo me ci copri tutto il tetto col fotovoltaico e copri consumi di riscaldamento e di auto elettriche, quindi non diventa conveniente...

Re: Perché non riscaldiamo le nostre case con l'energia geotermica?

Inviato: 03/02/2019, 7:31
da Vito85
Quello che descrivi tu non è geotermico ma geoscambio c'è un enorme differenza. In molte situazioni il cop diminuisce con il proseguire delle stagione fredda nella maggior parte delle installazioni perché il terreno non ha il tempo di ripristino della temperatura. Ad oggi ci sono pompe aria-acqua molto efficienti che hanno costi di installazione di circa la metà rispetto ad una in geoscambio. il risparmio sulla Pompa di calore lo investi in isolamento e fotovoltaico.
Questo se nel periodo estivo c'è basso fabbisogno di raffreddamento. Il geoscambio è molto conveniente solo se d'estate è richiesto il raffreddamento degli edifici che in questo caso ricaricano il terreno per l'inverno. Così si hanno riduzione dei costi non solo in inverno ma anche in estate facendo diventare l'investimento più redditizio

Re: Perché non riscaldiamo le nostre case con l'energia geotermica?

Inviato: 03/02/2019, 10:06
da mirko2016
Scusa vito85 ma il geotermico allora quando si ha?

Quando hai una falda acquifera sotto da raggiungere mica?

Il fatto è che i grosso lavori necessari lo rendono secondo me più appetibile per condomini, ma i condomini sono costruiti da imprenditori dove puntano in genere al minimo di legge e a volte, quando comunque fanno lavori in classe A, a rimanere in ogni caso nei limiti per avere la certificazione

Re: Perché non riscaldiamo le nostre case con l'energia geotermica?

Inviato: 03/02/2019, 10:11
da gianni.ga
Devi avere delle falde acquifere calde come a Larderello in Toscana.
https://www.visittuscany.com/it/idee/un ... e-geysers/

Re: Perché non riscaldiamo le nostre case con l'energia geotermica?

Inviato: 03/02/2019, 12:09
da michele.tonetto
Quando ho scavato il garage avevo chiesto al geometra, che non ha capito un tubo di nulla, poi ho parlato con l'ingegnere che sovrintendeva i lavori, che mi ha detto che s'informava. Nel frattempo mi ero fatto fare un mezzo preventivo da chi sapeva di che si trattava, fare un pozzo di una decina di metri per pescare e far girare acqua alle giuste temperature per una pompa di calore e fare pure girare acqua più fresca d'estate, bellissima idea, ostacolata dall'impresario, alla fine mi fecero il pavimento del garage e tutto sfumò. Con mio grande rimpianto! Perché mi sbagliarono completamente la "bocca di lupo" e le pendenze, che quasi quasi ora dovrò rifare, magari ci metterò lì l'impianto..... che se nasceva direttamente così come lo avevo concepito io mi costava meno e rendeva di più. Però non è sfruttare una geotermia facile come potrebbe essere in zone termali, ma il caldo o freddo che tutti abbiamo del sottosuolo delle nostre case.

Re: Perché non riscaldiamo le nostre case con l'energia geotermica?

Inviato: 03/02/2019, 14:27
da marco
gianni.ga ha scritto:come a Larderello in Toscana


Dove fra l'altro c'è anche questa > colonnina-e-distribuzione-22kw-larderello-di-pomarance-pi-via-de-larderel-t2977.html :D

Re: Perché non riscaldiamo le nostre case con l'energia geotermica?

Inviato: 03/02/2019, 14:38
da polianto
Esistono 3 tipologie diverse di impianti geotermici.

Quelli in cui si preleva acqua calda da sottosuolo sono i più rari, solo in pochi posti si può trovare una falda calda non troppo profonda.

Gli impianti con pompe di calore acqua/acqua e che utilizzano l'acqua di pozzo come fonte di energia sono più diffusi, ma per realizzarli è necessario che ci sia una falda abbondante e non molto profonda e una corso d'acqua vicino (basta una roggia) dove scaricare l'acqua utilizzata, pulita ma fredda d'inverno e calda d'estate.
Nel sud milanese sono molto diffusi, qui da noi di acqua di prima falda ne abbiamo in abbondanza e a pochi metri di profondità, si trova ad una temperatura di 10/12°C per cui fa funzionare le PDC in un range ottimale anche in inverno e in estate si può utilizzare per raffrescare anche senza accendere la PDC o comunque utilizzando per la PDC una sorgente ben più fresca dell'aria esterna.
Il problema principale della soluzione sono i costi di investimento, un pozzo di emungimento costa anche 100.000€.
E poi la pratica autorizzativa, fatta da professionisti specializzati, è molto lunga, richiede almeno un anno.
Per cui si utilizzano soprattutto in edifici grossi e molto energivori (ospedali, uffici, alberghi), dove chi realizza l'edificio è anche chi poi pagherà le bollette per cui ha interesse a investire prima per risparmiare poi.
http://ambiente.provincia.milano.it/sia ... &idrf=1890


Gli impianti con sonde geotermiche invece si possono fare dovunque, anche se non c'è una falda, e sono dei circuiti di tubi chiusi che scambiano calore con il terreno, sempre abbinati ad una PDC acqua/acqua. Il rendimento, soprattutto quando fa molto freddo o molto caldo, è maggiore del rendimento delle pompe di calore acqua/aria ma i costi di installazione sono maggiori.
In questa pagina una mappa e delle info su quanto sono diffuse in Lombardia:
http://www.rinnovabililombardia.it/indicatori

Anche qui si tratta di farsi bene i conti ma soprattutto affidarsi a professionisti che sanno di cosa si parla, troppo spesso si incappa nel solito artigiano o geometra che ragiona con il “io ho sempre fatto così” e ti convince con il suo “ma no, sono tutte boiate, ti metto una bella caldaietta metano e via”.

Ciao a tutti Antonio

Re: Perché non riscaldiamo le nostre case con l'energia geotermica?

Inviato: 03/02/2019, 16:19
da gianni.ga
Grazie polianto per i tuoi chiarmenti da esperto.
A parte i diversi costi di installazione, maggiore è la temperatura del mezzo con cui la pdc fa lo scambio di calore, maggiore è il rendimento.
Io per avere un maggiore rendimento del boiler a pdc ho scelto anziche un normale scambiatore all'aperto, uno scambiatore incorporato nel boiler che preleva l'aria dal garage che anche d'inverno non va quasi mai sotto i 10 gradi.