Vintage Voltage - Transforming Classics into Electrifying Rides

Sezione dedicata alla segnalazione e recensione di film e libri inerenti alla mobilità elettrica
Avatar utente
selidori
Messaggi: 10180
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Vintage Voltage - Transforming Classics into Electrifying Rides

Messaggioda selidori » 11/09/2020, 19:50

Inizia stasera in tv sul canale free "Motor Trend" (LCN 59, SKY canale 418, Tivùsat canale 56) il docureality "Vintage Voltage - Transforming Classics into Electrifying Rides".

https://www.vintagevoltage.tv/
https://www.imdb.com/title/tt12232278/

Immagine

Non ho visto il programma e non so se lo vedrò, lo segnalo solo agli appassionati di retrofit.

Nelle prime due puntate di stasera Volkswagen Karmann Ghia e Chesil Speedster.
Ma forse più curioso saranno gli episodi 3 (500, ovviamente quella anni '60) e 4 (Lancia Fulvia).




sl45h
Messaggi: 1319
Iscritto il: 24/03/2018, 20:37
Località: Udine

Re: Vintage Voltage - Transforming Classics into Electrifying Rides

Messaggioda sl45h » 11/09/2020, 20:51

secondo me invece è da seguire per comprendere meglio (le basi e i principi) come sono realizzati i veicoli elettrici (connessioni, elettronica, batterie e motore)

sl45h
Twizy 80 (3 anni - 18500km) -> Zoe Intens R90 Grigio Titanio 41kWh (2 anni - 24000km) -> Opel Corsa-e Elegance Orange Fizz - Fv 3.3 kWp - Scott E-Aspect 720 Bosch 400Wh (5 anni - 14600km) -> Focus Thron2 6.8 Bosch 625Wh
--- emission impossible ---

Avatar utente
marco
Amministratore
Messaggi: 18994
Iscritto il: 29/12/2015, 13:41
Località: Reggio Emilia
Veicolo: Opel Corsa-e
Contatta:

Re: Vintage Voltage - Transforming Classics into Electrifying Rides

Messaggioda marco » 11/09/2020, 21:30

Molto interessante: spero di riuscire a vedere qualche puntata, grazie della segnalazione :D
Opel Corsa-e (ex Nissan Leaf 24 kWh) > Zero FX 7,2 kWh + Zero FX 5,7 kWh > Ninebot One E+ 320 Wh > FV 4,32 kWp

Avatar utente
selidori
Messaggi: 10180
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Vintage Voltage - Transforming Classics into Electrifying Rides

Messaggioda selidori » 11/09/2020, 22:07

sl45h ha scritto:secondo me invece è da seguire per comprendere meglio (le basi e i principi) come sono realizzati i veicoli elettrici (connessioni, elettronica, batterie e motore)
Bisogna vedere il taglio che gli danno.

Solitamente questi "documentari" sono molto superficiali e tutti orientati alla spettacolarizzazione e all'intrattenimento e c'è pochissima tecnica e quasi zero scienza.

Angelo71
Messaggi: 937
Iscritto il: 04/10/2018, 10:48
Località: modena
Veicolo: bmw i3 , e-golf

Re: Vintage Voltage - Transforming Classics into Electrifying Rides

Messaggioda Angelo71 » 11/09/2020, 23:51

E spesso dicono strafalcioni, o è la traduzione a essere carente.
Povera porche.

E lo scudo elettrico che ho visto in demolizione ? Di lui nessun documentario.
Bmw i3 94, Volk e-golf 2020


Avatar utente
gianni.ga
Messaggi: 4419
Iscritto il: 17/12/2017, 20:29
Veicolo: Leaf Acenta 24kwh

Re: Vintage Voltage - Transforming Classics into Electrifying Rides

Messaggioda gianni.ga » 12/09/2020, 7:27

Come togliere valore ad un'auto storica.
Certo che sarebbe la soluzione definitiva per togliere la puzza di benzina dalla mia XM del 1998. :)
Leaf 24 Kwh 2016, Evr 1, Fv 8 Kwp, caldaia ibrida Rotex 9kw, pdc acs 300 l schuco.
XM 1998, C5 2008, C5 2013.

Avatar utente
selidori
Messaggi: 10180
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Vintage Voltage - Transforming Classics into Electrifying Rides

Messaggioda selidori » 12/09/2020, 8:14

gianni.ga ha scritto:Come togliere valore ad un'auto storica.
E' un lungo dibattito.
Se il motore storico era completamente andato ma la carrozzeria ancora valida: perchè no?
Se poi viene usata come auto per tutti i giorni o come rievocazioni storiche classiche STATICHE, perchè no? Anzi i parcheggi nelle piazze, i piccoli movimenti da bisarca e simili sono la morte sua dell'elettrico che può essere avviato anche dopo un anno di fermo nel box.
Se invece la si usa per gare o attività dinamiche (od anche statiche ma con mostre di motori), sono daccordo che andrebbero preservati i vecchi sistemi di trazione, e ristrutturati (fedelmente) persino se i costi fossero insensati (come daltronde queste trasformazioni).

Tornando al programma: ho visto le prime due puntate e confermo quanto sospettato: programma di zero utilità documentaristica.
Anzi forse anche peggio del solito: il programma è recentissimo (2020) e questi "docufiction" stanno diventando sempre più noiosi.
Il punto è che in questo caso specifico non c'era neppure l'intrattenimento che di solito c'e', inoltre mi chiedo, essendo sempre il solito tema (l'elettrificazione delle auto) quante puntate "diverse" potranno mai fare, visto non affrontano mai nello specifico gli argomenti (intendo dire: nelle prime due puntate dicevano che le batterie costano tanto, che l'autonomia cambia in base alla guida, che le strade extraurbane scozzesi dritte e sgombere sono l'ideale per provare le auto elettriche... OK; ma questo si può dire per ogni puntata... cosa si inventeranno di nuovo, allora?)

Angelo71 ha scritto:E spesso dicono strafalcioni, o è la traduzione a essere carente.
Allora, ho notato pure io tantissimi errori di traduzione e forse di script originale e mi sono chiesto come sia possibile tutto questo.
Probabilmente è dovuto appunto al fatto che non si tratta mai veramente l'argomento e chi ha curato le traduzioni non è un esperto di auto. Ma spesso sono errori che non sono neppure specifiche delle auto o sono persino incoerenti con se stesse.
Ad esempio nel secondo episodio si dice che un pezzo di cui potrebbero aver bisogno, se comprato negli USA arriverebbe in 10 settimane e loro non hanno 3 mesi di tempo da poter aspettare. Non so se sia un problema di traduzione, ma a casa mia 10 settimane sono più vicini a 2 mesi che non a 3.
Altro esempio di traduzione allegra è (e qua siamo a metà strada con settore specialistico) quando (sempre secondo episodio) dicono che "ora apriamo e diamo un occhiata ai sedili anteriori". ? Prego? In effetti poi hanno aperto il COFANO ANTERIORE. Vero che è tema automobilistico ma insomma, anche mia mamma sa la differenza fra COFANO e SEDILE anche se entrambi possono essere ANTERIORI.
Poi, come detto, ci sono concetti esplicitamente a tema che evidentemente non padroneggiano e quindi nelle traduzioni (di cui non capiscono il senso) fanno un gran casino. L'esempio è quando spiegano il viaggio che fanno verso la Germania con la E-Niro (anche lì... prima sono 400km e poi diventano 1200 nella dizione successiva.... boh....) e spiegano i tempi di ricarica ed il SOC.... Sinceramente la loro spiegazione mica l'ho capita... come la dicono loro o è sbagliata o non ha senso....
Altro esempio (ed ora concludo) è come trattano con superficialità il tema della frenata rigenerativa... cercano di spiegarlo in entrambi le prime due puntate, ma dicono cose senza senso del tipo (prima puntata) che essendo la frenata rigenerativa dietro ma il peso distribuito anche davanti perchè pure davanti hanno batterie questo leva sforzo al circuito frenante anteriore. ??????????????????? Ma che vuol dire? Come per tutti gli altri ragionamenti ti sorge il dubbio di non aver capito (o che loro non hanno capito) visto che sono ragionamenti senza capo ne' coda.

Infine, nessun reale accenno a problemi seri delle auto retrofit, come i sistemi di raffreddamento delle batterie, i cablaggi (spargono le batterie in almeno 2 punti diversi dell'auto... hai quindi cavi di segnale e di potenza che girano dappertutto.... voglio vedere come organizzi la cosa visto che devono anche superare scocche, portiere (senza sovrapporsi e spesso mantenendo distanze di sicurezza), ecc in un telaio già costruito e raggiungere motore, centraline, caricabatterie, prese, vari sensori....), le norme di sicurezza, l'omologazione (anche in Scozia, c'e'!), la gestione del BMS, i circuiti di protezione sovra e sottocarica, la velocità di carica, il controllo del SOC (pochi secondi nel primo episodio solo per mostrare hanno trovato un misuratore digitale simil-vintage, nel secondo proprio omesso l'argomento, come non fosse importante) la dinamica del mezzo (speso parlano di pesi totali ed il discorso finisce lì, ma ad esempio quando (secondo episodio) mettono le batterie nei sedili dietro, SOPRA I SEDILI e persino in piedi, ovvio si alza il baricentro di tutto il mezzo....).
Anche l'autonomia la fanno facile, dicono si hanno autonomie fra i "201 e 209 km" (sempre secondo episodio).... ma che numeri sono?
Come detto non parlano mai neppure del sistema di ricarica, altra cosa dolente ed interessante. Probabile non si addentrino e prendano un kit con presa e tutto il resto già pronto (nella prima puntata si intravede hanno usato una tipo2) ma sarebbe bello almeno sapere le caratteristiche di questo kit, dimensioni del caricatore, eventuali problemi di sicurezza, raffreddamento, posizionamento.... (si vantano nel primo episodio di aver messo la presa sotto la targa motorizzata.... figo ma anche qua, nessun dettaglio!).
Mai nessun accenno neppure ai nuovi strumenti di misura che sarebbero necessari. Oltre al SOC (e volendo il flusso energetico), sbolognati in pochi secondi solo nella prima puntata, viene da chiedersi dei nuovi componenti chi controlla le temperature, i bilanciamenti, le autonomie, eventuali problemi da segnalare.... niente, sembra tutto trasparente e senza necessità di comunicare nulla all'autista... complimenti! Neppure i costruttori di serie riescono a fare un sistema così evoluto, altro che "Modo eco e sport" come dicono nella seconda puntata, se poi non hai niente per settarli e controllarne lo stato!

Comunque fanno un gran parlare di adattamenti meccanici di staffe e autocostruzione giunti ad HOC come sei i problemi fossero solo quelli, evidentemente il programma è rivolto più ai meccanici che meccatronici.

Unica cosa di cui posso un po' parlare positivamente è che (seppure non lo fanno molto notare) ci fanno una doccia fredda sui costi: per entrambe le puntate mi sembra di aver capito che la sola trasformazione è qualcosa meno di 30.000 sterline che significa oltre 30.000 euro... ecco forse l'unica cosa che insegna questo programma è che questo intervento non è mai economico.
Certo su questo sarebbe stato utile un riassunto dei costi come ad esempio fa il programma capostipite del genere che è Affari a 4 Ruote che proprio perchè nato un decennio fa era molto più tecnico (una tabella finale avrebbe anche facilitato la comprensione di come sono andati via quei 30k: quanti in batterie, quanti in manodopera, quanti in ingegnerizzazione).

A proposito: a dimostrazione che in questo programma non frega niente ai produttori di spiegare tecnica, non esiste mai nessuna grafica in sovrimpressione e meno che meno animazioni o schemi o disegni a spiegare meglio un concetto che si affronta (cosa che di solito nei documentari scientifici tecnici od ingegneristici c'e' sempre).

IMHO: 45 minuti persi.
Comunque il programma è disponibile sulla loro piattaforma online (oer un solo mese), chi volesse vederlo: https://it.dplay.com/motor-trend/vintage-voltage/
Ultima modifica di selidori il 12/09/2020, 10:46, modificato 1 volta in totale.

sl45h
Messaggi: 1319
Iscritto il: 24/03/2018, 20:37
Località: Udine

Re: Vintage Voltage - Transforming Classics into Electrifying Rides

Messaggioda sl45h » 12/09/2020, 8:55

@selidori... ma allora parlavi con cognizione di causa ;) potevi dircelo... comunque è vero quello che riporti... tant'è che nel corso del programma mi sono addormentato... :lol: :lol: delusione totale...

sl45h
Twizy 80 (3 anni - 18500km) -> Zoe Intens R90 Grigio Titanio 41kWh (2 anni - 24000km) -> Opel Corsa-e Elegance Orange Fizz - Fv 3.3 kWp - Scott E-Aspect 720 Bosch 400Wh (5 anni - 14600km) -> Focus Thron2 6.8 Bosch 625Wh
--- emission impossible ---

Avatar utente
selidori
Messaggi: 10180
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Vintage Voltage - Transforming Classics into Electrifying Rides

Messaggioda selidori » 12/09/2020, 10:42

sl45h ha scritto:@selidori... ma allora parlavi con cognizione di causa ;) potevi dircelo...
In che senso?
Il programma era anteprima assoluta non avevo visto neppure gli spot.
Ma sono piuttosto drogato di quel genere di programmi e so benissimo oramai lo stampo che hanno.
Mi correggo: non sono drogato di quei programmi ma di quel genere di TV e purtroppo si stanno molto abbassando di livello (appunto: andatevi a vedere Affari a 4 ruote che è ha ancora plot di 10 anni fa, nonostante cambio addirittura di co-conduttore, e vedrete come è l'unico che mostra veramente qualcosa di tecnico).

Avatar utente
selidori
Messaggi: 10180
Iscritto il: 14/02/2016, 11:17
Località: Milano
Veicolo: Leaf2018
Contatta:

Re: Vintage Voltage - Transforming Classics into Electrifying Rides

Messaggioda selidori » 12/09/2020, 10:46

Angelo71 ha scritto:Povera porche.

E lo scudo elettrico che ho visto in demolizione ? Di lui nessun documentario.
Per la porsche immagino ti riferisci al fatto che in entrambe le puntate hanno paragonato la dinamica delle auto modificate alle porsche.
La cosa invece dello SCUDO non ho capito.
Intendi dire che nel corso delle puntate si è visto uno SCUDO (che non so cosa sia, ma immagino una moto o qualcosa di simile) in qualche inquadratura da demolitori?
Perchè nella loro officina si vedevano parcheggiate a lato la 500, la ferrari ed altre auto che faranno parte delle nuove puntate: ovviamente hanno girato la prima serie tutta assieme e poi col montaggio fatto le 10 puntate, si fa così.
I mezzi che saranno proposti li si vede nella scheda di IMDB:
https://www.imdb.com/title/tt12232278/e ... t_eps_sn_1
e non vedo "scudo" anche se magari è con altro nome.
Ultima modifica di selidori il 12/09/2020, 13:50, modificato 1 volta in totale.



Torna a “Libri e Film”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti